Visualizza versione completa : STORIA: Trattori OM


Ale83
03-09-2004, 01.59.00
Conosco poco di questo marchio, sarebbe interessante ricostruirne il percorso, dalle origini alla fine, e citare i modelli prodotti..
Chi sa parli!!

challenger
03-09-2004, 22.14.00
la storia trattoristica dei gloriosi om credo che inizi con i testa calda,purtroppo anteriore al 513 conosco poco al momento,giusto il tempo di unapiccola regata nel net e potro approfondire.Le prime versioni ufficiali in versione dt si hanno col 615,715 poi 650,750,per gingereal canto del cigno con 850.I cugini francesi(someca) avevano altre sigle, ma tranne alcune varianti rispettavano grosso modo quelle italiane.vi era pure una versione di 2 trattori acoppiati(bisomtrac)credo mai apparsa in italia,appena raccolgo tutti i dati fornisco elenco completo della varie versioni.

Ale83
07-09-2004, 22.47.00
E di cingolati? il 35/40 e poi!? Il fiat 655 era di derivazione OM? Quando è cessata la produzione OM?

CLAUDIO67
07-09-2004, 23.16.00
La produzione OM, parte da un modello di testa calda, un modello a petrolio e arriva negli anni 50 al 35/40 dopo una pausa produttiva durata molti anni.

Quando avrò tempo di elencherò le date ed i modelli nello specifico.

E' esistita anche la versione DT del 35/40 (molto rara), ad opera della Manuel, ditta che si occupava di trasformazioni di trattori, pratica diffusa all'epoca, tra le altre sue creazioni, il Ford Major DT.

quartu
08-09-2004, 21.32.00
Salve a tutti !! :)
Io possiedo 2 trattori FIAT OM:
Uno OM 35/40 C ( cingolato)del 1953
Uno OM 750 del 1970

M.Viso
04-11-2004, 10.39.00
Beh visto che volete risalire alla storia del marchio Om non so se vi può interessare ma intorno al 60 venivano costruiti gli OM45R. Dalle mie parti qualche esemplare esiste ancora.

Ciao a tutti

Alfre
04-11-2004, 11.54.00
La sigla OM sta per officine meccaniche(soc.anonima officine meccaniche Miani Silvestri Comi Grondona e c.Milano.)La prima uscita della OM avvenne nel 1899 con un tram,infatti la OM si e'occupata per diversi anni del settore ferroviario e,dopo la morte di alcuni dei soci fondatori, nel 1899 la OM si rafforza diventando solo OM e,grazie allo sviluppo ferroviario si rafforza economicamente.Intorno agli anni '20 decide di interessarsi ad altri settori ed acquista la ditta Zust(Brescia)che costruiva motori,camion e macchine utensili.Alla fine degli anni '30 la ditta si divide in 2 rami:Milano costruisce i treni,trattori,motori,Brescia costruisce camion e auto.Le auto OM vinsero la prima edizione della Mille-Miglia(1927).Nel 1933 viene acquistata dalla Fiat(purtroppo) e nel 1937 viene accorpata con la MAIS di Suzzara(MN)che costruisce trebbiatrici e altre macchine.Il marchio OM rimane sui trattori fino alla meta'degli anni '70.Poi verranno identificati come Fiat.La cronistoria dei trattori puo'essere cosi'riassunta:
Anni '30 trattori a testa calda(2 o 3 modelli)
Anni '40 trattori a petrolio su licenza Case(2 modelli)
1952 esce il mitico OM35/40 frizione a mano motore diesel da 3770cm.
Successivamente esce il 35 con la frizione a pedale,il 45R,nel 1958 esce il 50R(costruito in pochissimi esemplari),poi in sequenza 512,513, serie15, serie50,l'ultimo OM e'l'850.Strana cosa e' che negli anni '50 la Fiat costruiva i modelli da 25cv e da 55 in su,la gamma intermedia era di OM,tipo 35-45 ecc.Secondo me all'epoca erano macchine molto valide,soprattutto come motore e materiali,all'epoca una buona parte degli altri costruttori(parlo all'uscita del 35 diesel)costruivano ancora testacalda o motori bicilindrici diesel,tanto valie che parecchie sono ancora in uso adesso dopo 50 anni dalla produzione! :vabene: :vabene: :vabene:

Alle
27-11-2004, 12.31.00
Ho visto questa foto nell'album però a me sembra un 45 C perchè da quello che ricordo la 50C ha i mozzi della corona piatto come il 655......o sbaglio??
http://www.album-mmt.it/data/media/40/0_OM_20_50c_a50_tratt_RAMI_3000.JPG

M.Viso
29-11-2004, 10.10.00
Mi è venuta una idea, visto che grazie ad Alfre e Challenger abbiamo un po' di storia del Marchio OM, se poco alla volta grazie all'aiuto di tutti inserissimo qualche fotografia di queste macchine sarebbe carino e anche storico.
Ecco un Om 45 R http://www.album-mmt.it/data/media/44/OM45R.jpg

Alfre
03-12-2004, 21.49.00
Io possiedo un modello di OM molto raro il 50R,costruito solamente nell'annata 1958-1959,circa 55 cv,restaurato perfettamente e lo uso anche!L'ultima volta un paio di mesi fa'gli ho fatto arare 1ha,una vera soddisfazione! :vabene:

DOPPIATRAZIONE
28-01-2005, 18.42.14
Allora, mi e' stato proposto un trattore, io nn l'ho visto. Mi me lo vuole vendere dice che si chiama OM 40 RS. Io nn l'ho mai sentito.
Il tizio mi dice che era una serie a cavallo tra il mitico 35/40 ed il 45R.
Dice che ha la frizione già a pedale, la pdp, il sollevamento e 3 punti ed il motore ha 40 CV. Naturalmente è 2RM.

Se qualcuno di voi lo conosce o ne ha uno (eventualmente potesse inserire qualche foto) puo' aiutarmi a sapere di + sul mezzo ??

Grazie a tutti.
Saluti
DT

Alfre
29-01-2005, 08.12.21
Dai dati in mio possesso(e sono ufficiali)nn risulta sia mai stato costruito quel tipo di trattore.Posso dirti che la cronologia dei Diesel OM e'stata questa:
OM 35/40 '52 frizione a mano
OM 35/40 frizione a pedale
OM 45 frizione a pedale
OM 50 frizione a pedale
OM 512 "super"
OM 513 normale e automatic,via via tutti gli altri piu recenti.
Quindi mi sembra strana la cosa,comunque se vai a vederlo guarda dalle parti della strumentazione,sul supporto del serbatoio a sx c'e'una targhetta di alluminio con scritto dei dati,sono quelli che fanno testo!Se sfortunatamente nn c'e',allora dietro,appena sotto il sollevatore a dx c'e' stampato il modello.Poi posso anche dirti che c'e'un sacco di gente che pur di vendere trattori si inventa modelli mai esistiti,dicendo che sono rarissimi-prototipi, con questo trabocchetto cercano di innalzare il prezzo .Facci sapere!

walter4
06-03-2005, 17.17.59
Beccatevi questa foto, bello splendente appena restaurato! Complimenti al proprietario.
Deve essere un modello ultima serie, si intravede il filtro dell'olio inclinato. Che ne pensate?

Alle
06-03-2005, 20.01.33
Si hai visto bene è un seconda serie praticamente monta il motore che poi diventerà 615

walter4
10-03-2005, 21.03.07
Oh ragazzi, mi sembra che questa discussione sia un po' moscia!
E allora vi faccio vedere il mio 513! Mio zio lo ha praticamente rifatto tutto una decina d'anni fa. Cosa ne pensate? Li porta bene i suoi 42 anni! :vabene:

fortesque
23-05-2005, 00.25.12
dovrebbero consegnarmelo la settimana prossima ma sono all'oscuro delle reali caratteristiche.
Qunti sono i cavalli (vapore) effettivi, chi dice 70 chi 65 chi 61!!:l:
Ho notato due filtri della nafta :eek: o mi sono sbagliato?
Dovrebbe avere 12 marce più due retro?:help:
Vi ringrazio anticipatamente per l'attenzione:)

Alle
23-05-2005, 13.36.55
Il 615 ha 65 cv 4 cilindri 108X120 per una cilindrata totale di 4397 cm3, ha il classico cambio 7+2 come tutti gli OM e hai visto bene ha 2 filtri del gasolio

Rodeo95
23-05-2005, 13.48.15
Il 615 ha 65 cv 4 cilindri 108X120 per una cilindrata totale di 4397 cm3, ha il classico cambio 7+2 come tutti gli OM e hai visto bene ha 2 filtri del gasolio

7+2??? il mio OM 35/40 ha 3 marce avanti e 1 retro, con il riduttore fanno 6+2. Dov'è la settima???:confused:

Alfre
23-05-2005, 14.31.01
Certo che il tuo 35-40 nn ce l'ha la 7 ,il cambio e'tutto diverso,l'ultimo OM con il cambio come il tuo e'stato il 50,il primo col cambio nuovo il 512 Super

Alle
23-05-2005, 14.32.55
E' il cambio di derivazione Someca montato su tutti gli OM dal 512Super al 750 e sono 3 marce lente+ rm, 3 marce veloci+rm mentre la 7 è come un'overdrive perchè indipendente dal riduttore

fortesque
24-05-2005, 00.20.48
Sul Mio (da lunedì 30/05/2005) ho visto le 6 marce (come la mia 215 Fiat) più la retro ed il cambio ridotte veloci:l:.
Premetto che il 615 che deve arrivarmi credo sia più recente del 513 di WATER-4.

OM 58
24-05-2005, 18.18.46
Che ne dite:vabene: :eek: ?http://www.forum-macchine.it/attachment.php?attachmentid=2963&stc=1
E' una bestia vero? Non fate caso al pirletto col cappello da sampei
sono io qualche anno fa (considerate che ora ho perso anche i capelli!!!:o)

ralfg
24-05-2005, 22.42.12
Magnifico Carlo, e' quello comunemente chiamato 58 (si vede dalle corone motrici)

Iveco Power
08-09-2005, 22.06.29
Ho scritto un form su un trattore OM 35/40r che vorrei acquistare, e ho postato anche alcune foto, solo che l'ho scritto su trattori d'epoca...
Se vi interessa potete darci un'occhiata? ho bisogno di consigli di occhi esperti.
Per esempio come distinguo un 35/40r da un 45r visto che a prima vista mi sembrano identici??
Grazie!

Girando per internet stasera ho trovato il primo trattore costruito da OM il famoso testa calda costruito nelle officine di brescia, da notare, (se i dati sono esatti) il motore perfettamente quadro....

Costruttore OM di Brescia
Modello TC
Anno di costr. 1928
Trasmissione
Marce 3 avanti + r.m.
Velocità Km/h da 3,5 a 8,2
Motore a testa calda
Potenza Cv 30
Cilindri 1
Giri/min.. 450
Alesaggio x corsa 240x240 mm
Carburante Gasolio
Peso Kg 2100

TurboStar
09-09-2005, 15.06.26
allora visto che si parla di OM non posso non mettre le foto del 513 automatic appena ristrutturato da mio zio. il vecchio proprietario lo usava per tirare la trebbia nei piccoli paesini vicino rieti dove appunto doveva trebbiare i cereali,peccato non ci sia piu la puleggia che andava attaccata sul un albero che esce in alto a destra del blocco posteriore del sollevatore,ed ha anche un compressore montato anteriormente a sinistra collegato con la cinghia di distribuzione e con un sebatoio di circa 50 litri che serviva a spolverare la trebbia e il trattore stesso mentre lavoravano(non si vede nelle foto perchè è stato smontato per riverniciarlo. ancora oggi è usato per tirare su l'acqua dal pozzo e per girare il mulino per lo sfarrato. è veramente stupendo,mancano solo le scritte (che stanno per arrivare) e l'imbottitura del sedile che è dal tappezziere

birba54
10-09-2005, 00.11.08
Salve a tutti,sono nuovo del forum e mi è andato subito l'occhio su questa discussione.
Poso dirvi che ho respirato puzza di gasolio da quando ero picccolo perchè mio padre fa il meccanico e a casa mia ci sono adesso 2 OM , un 615 dt ed un 615 normale.
Al DT mio padre ha rifatto il motore la settimana scorsa ed ora siamo in fase di sabbiatura e riverniciatura con i colori rigorosamente originali,penso verrà un bel lavoro.
Avevamo un terzo OM ,cingolato ,il famoso 50C che mio padre stupidamente diede indietro al consorzio agrario nel 1988 .proveniva da 20 e passa anni di glorioso servizio in conto terzi,tirando un bivomere Nardi , e faticando non poco con un monovomere da scasso AUG/F sempre Nardi.
Di questo trattore ho un ricordo affettivo,quasi mitologico,perchè quand'ero piccolo e mio padre mi ci faceva salire sembrava di stare a scalare una montagna,ma quando lo diede indietro avevo 10 anni e non mi posi ,nè altri si posero il pensiero di scattare una foto al suddetto.
C'è qualcuno che lo possiede che mi possa mandare qualche foto del 50C?
Glie ne sarei grato.
Grazie tanto
Luigi.

Alfre
10-09-2005, 00.54.59
La differenza maggiore tra il 35 e il 45 sta'nel motore e nella pompa di iniezione,guardali bene e troverai le differenze

Alfre
10-09-2005, 01.08.08
Il piu'raro dei"fratelli"e'il 50R(il mio!!)costruito solamente per un anno e in poche centinaia di esemplari(il numero esatto lo portero'con me nella tomba!!!)a differenza del 35 e 45 costruiti in qualche migliaio per serie

Alle
10-09-2005, 09.05.35
Non avevo mai visto il 513 con i mozzi posteriori della serie r (35-45-50), gli Om dla 512 in poi montano il mozzo posteriore come la serie 615 e 650 e altra piccola osservazione il colore del carro è sbagliato non era grigio ma marroncino come la serie 11-12 Fiat cod. RAL 1011

walter4
12-09-2005, 17.29.52
X turbostar
Ma di che anno è precisamente il tuo 513 automatic?
Perchè praticamente è uguale al mio, le uniche differenze sono i cerchi posteriori (sul mio sono più alti, da 36) e lo scarico (ho ancora quello posteriore). Io ho anche montato un caricatore frontale Scalmana. Cavolo non si può sbagliare la verniciatura! Certo che è marroncino!!! Bello comunque! ciao

Alfre
12-09-2005, 23.17.23
Questo e'il 50R

Questo e'il 512 Super

Allora vi metto il mio cosi'siete contenti.Ma io nn ho quei libri,vengono dal Web.Del Dinosauro ho una fotocopia a colori del depliant originale

Solo per chi sa'apprezzare

E'lo so'che e'venuto caro di verniciatura ma,rimarra'sempre lucido anche tra vent'anni!Si,si puo'verniciarlo opaco ma,il risultato e'deludente.Intanto beccateve sta'chicca!

E questa!

Filippo B
13-09-2005, 23.11.50
Om 45r

Filippo B
15-09-2005, 23.38.03
E' l'850 prima serie,antecedente al 1974.

Per il 45R, è arancio, il fatto è che le "moderne" vernici bicomponenti hanno una lucentezza molto piu marcata delle vecchie a nitrocellulosa (si chiamavano cosi???) , e pertanto il colpo d'occhio (o in questo caso la fotocamera) puo' trarre in inganno. Comunque cosi "cangiante" al sottoscritto non piace.

555-M
03-10-2005, 13.31.09
Qualcuno sa indicarmi un link dove trovare foto di OM 750 e 850 DT?

Su Konedata c'è qualcosa e tutti i dati tecnici lo so, ma volevo vedere una galleria fotografica + ricca se ne conoscete una.

Ah... dimenticavo una domanda...
750 e 850 portano il differenziale anteriore al centro come i moderni trattori o hanno ancora il ponte anteriore spostato sulla sinistra?
In questo caso... quali sono i possibili svantaggi che ha quella trasmissione per così dire... "asimmetrica"?

challenger
03-10-2005, 13.57.41
il differenziale è ancora a sinistra,unico svantaggio pratico con i coetanei differenziali centrali una minore luce libera da terra sul lato sx.

Alle
03-10-2005, 14.39.05
il differenziale è ancora a sinistra,unico svantaggio pratico con i coetanei differenziali centrali una minore luce libera da terra sul lato sx.
E' a sinistra nell'850, nel 750 dipende dal modello il mio ce l'ha centrale

Roby
12-10-2005, 22.11.31
Ciao a tutti...
mi è giunta voce che un privato non molto lantano da me vende un OM 850 DT e anche se in azienda possediamo una macchina della stessa potenza , sarei interessato all'aquisto del mezzo; nel fine settimana andro' a vederlo, ma per non essere all'oscuro di tutto vi chiedo alcune particolarita' che mi lasciano dubbioso:

...dell'850 credo esistano vari modelli e versioni che si susseguirono nel tempo...
come faccio a colpo d'occhio ad individuare di che versione si tratta? e soprattutto, quali sono le differenze meccaniche e funzionali che distinguono i vari modelli? c'è differenza tra una versione FIAT ed una OM? quest'ultime possono essere coetanee?


infine...
cosa dovrei aspettarmi da un trattore del genere?
il cambio è sincronizzato in tutte le marcie?
possiede gia' la ''doppia frizione'' o è dotato di soluzioni alternative? le prime versioni erano gia' dotate di distributori idraulici e idroguida di serie o questi sono accessori eventualmente montati in un tempo secondario?

Vi ringrazio per le risposte che vorrete darmi.

Roby.

challenger
12-10-2005, 23.50.48
non vi è differenza fra versione om e fiat tranne la decalcomania,anche i primo 850, sono usciti sotto l'orbita fiat,i primi ante 1970 al max li puoi riconoscere dal libretto di circolazione che puo recare la scritta fabbricato all'estero in quanto erano alcuni come il mio fabbricati in francia.Quelli ante 1974 li riconosci dai parafanghi piu tondeggianti ed avvolgenti che comprendono pure il seggiolino paseggeri in tubi di ferro, i post 1974 li vedi a vista in quanto hanno i montanti antiribaltamento, da una annata che ora non ricordo la colorazione del carro è cambiata dal blu al colore marrone i i cerchi ruote furono colorati in bianco, ma le colorazioni possono essere state alterate per fare sembrare il mezzo più giovane,non sono sicuro, e qui i colleghi con piu memoria storica ti poptranno aiutare se vi furono 850 con carozzeria color terracotta e non arancio, ma non credo a mia memoria,vi fù poi la versione evoluta dell'850, cioè il super, non distinguibile a vista tranne che per le scritte,questa versione eroga 10 cv in più e il regime di rotazione sale fino a 2400 giri al posto dei 2100 della versione base.

scordavo , il mezzo ha 2 frizioni indipendenti,una per il cambio marce ed una a mano per la pdf,pure il servosterzo è di serie sul dt

Rodeo95
16-10-2005, 11.50.31
Finalmente ho finito di rimettere in sesto l'OM 35/40 R

Allego alcune foto

ralfg
16-10-2005, 23.53.06
Sollevatore OM 35/40

Rodeo95
11-11-2005, 20.30.55
Alla fine ho fatto la pazzia, ed ho comprato il 513 (anche perchè aveva le ruote da 36 pollici che stavo cercando :D ).

Oggi l'ho portato a casa è gli ho dato una prima lavata. Ha un rombo spaventoso :111: :111: :111:

Vi faccio già la prima domanda:

Su un depliant (di un 513 R automatic) ho letto le seguenti caratteristiche:
motore CO1D/55, 105x120, cilindrata 4156 cm3, Cv. 62
Sul libretto c'è scritto:
motore OM CO1D55, cilindrata 4397 cm3, Kw 47,00 (cioè 64 Cv)

Su konedata ho trovato i dati del Fiat/Om 615, che ha proprio una cilindrata di 4397 cm3 (ha le canne da 108) ed ha 66 Cv perchè gira 150 giri più alto del 513.

Su puddings, non mi sono messo neppure a fare le conversioni dei pollici perchè ho visto che dichiarava 55 Hp (pari a 55,xxx Cv:222: :222: )

Quali sono le caratteristiche corrette del motore OM CO1D55???:l: :confused:

Rodeo95
11-11-2005, 20.34.06
Ah dimenticavo, il mio non è "automatic", ma il motore dovrebbe essere sempre lo stesso....

Allego due foto fatte oggi (magari dopo una bella sistematina rifarò qualche foto migliore...)

Alle
12-11-2005, 10.43.17
Il 513 ha avuto 3 motorizzazioni.
La prima serie montava il motore del 512Super da 55cv, la seconda serie(come quello che avevo io)montava il motore CO1/55D 105x120 da 62 cv.
La terza e ultima serie montava già il motore che poi fù montato anche sul 615, ha la stessa sigla solo che gli è stato portato l'alesaggio a 108 e aumentato di 150-200 rpm e sviluppa 65cv. Il tuo da quello che ho visto dalle foto è dell'ultima serie e si riconosce dal filtro dell'olio perchè è a cartuccia, mentre nelle due serie precedenti è centrifugo.Se mi fai una foto del motore più dettagliata posso dirti con certezza se è una seconda o terza serie.

Rodeo95
12-11-2005, 22.02.14
Il 513 ha avuto 3 motorizzazioni.
La prima serie montava il motore del 512Super da 55cv, la seconda serie(come quello che avevo io)montava il motore CO1/55D 105x120 da 62 cv.
La terza e ultima serie montava già il motore che poi fù montato anche sul 615, ha la stessa sigla solo che gli è stato portato l'alesaggio a 108 e aumentato di 150-200 rpm e sviluppa 65cv. Il tuo da quello che ho visto dalle foto è dell'ultima serie e si riconosce dal filtro dell'olio perchè è a cartuccia, mentre nelle due serie precedenti è centrifugo.Se mi fai una foto del motore più dettagliata posso dirti con certezza se è una seconda o terza serie.


Grazie Alle, ti dico direttamente il codice stampato sul motore, così mi puoi dare conferma.

CO2D-60-10

Il tipo che me l'ha venduto mi ha detto che aveva il motore del 615, ma io temevo che fosse letteralmente preso da un 615, per cui temevo che non fosse originale.
Invece ho verificato sulla targhetta del telaio (che riporta anche il modello del motore) e il codice del modello stampato sul motore (CO2D-60-10) e per fortuna corrispondevano:D :D

challenger
12-11-2005, 22.11.49
posso confermare che è un ultima serie come il mio,lo scarico è uguale al mio forse un poco ribassato,in origine uscivano con lo scarico posteriore,quello in alto era a richiesta.

Rodeo95
13-11-2005, 14.07.42
X Challenger: grazie per la info della marmitta alta come optional, non lo sapevo ed ero dubbioso dell'originalità:)

toninope
19-11-2005, 20.26.51
ciao a tutti-da quel che ricordo,(quando ero bambino),il 58 OM era in realtà il 50 ma a fine serie fu potenziato di una decina di cavalli-e veniva chiamato in giro 58

ralfg
22-11-2005, 21.48.35
Per quello che so, ufficialmente non esiste l' OM 58, (come la Fiat 27!) pero' veniva cosi' identificata l'ultima serie dei congolati OM 50C che si riconoscevano esteticamente per le ruote dentate motrici che avevano 8 bulloni anziche' l'unico vitone centrale, e mi pare di avere sentito dire che avesse i pistoni da 108 anziche' da 100, sviluppante appunto 58cv, se cosi' era per il cingolato, penso che sicuramente fosse esistita la rispettiva versione a ruote!
La parola ai piu' esperti!

delfo
23-11-2005, 12.02.34
Attenzione a non fare confusione ufficialmente il 58 C non è mai esistito ma era commercialmente chiamato comunque Om 50 C anche se poi dai documenti il nome poteva variare facendoci capire che avesse il motore con la nuova potenza.

Ora non ho i dati sotto mano ma a memoria mi sembra che l'Om 50 C con motore potenziato montasse un motore diverso da quello dei primi 50 C (e 50 R) da 50 cavalli infatti mentre il 50 montava un motore identico a quello del 45 C ma portato a 50 Cv (le sigle erano CO1D/45 e CO1D/50) per la versione da 58 Cv se non erro si era passato al motore CO2 con cilindrata lievemente superiore ma devo verificare.

Di certo la storia della ruota motrice è sbagliata visto che l'ultimo Om 50 C a montare la ruota con il vitone centrale è stato il 45C e che già dai modelli con 50 Cv era stata adottata la ruota più moderna con gli 8 bulloni e quindi non era di sola pertinenza del 58.

Per quanto riguarda le marce tutti Gli Om 50(35-40, 45, 50 ecc) montavano lo stesso cambio con tre marce e una retro e con 2 gamme (lente e veloci leva in ferro basso a sinistra) che portavano il cambio ad avere 6 marce Av e 2 Rm.

Saluti

delfo
27-11-2005, 00.34.59
Dopo una verifica dei testi confermo quanto ricordavo in merito agli Om.

Infatti abbiamo tralasciando il vecchio 35-40:
-il 45 C (periodo produzione 1956-1962) con motore CO1D/45 con misure 105X120 4156 cm3;
-il 50 C (periodo produzione 1962-1963) con motore CO1D/50 con misure 105X120
4156 cm3;
-il 58 C (periodo produzione 1963-inizio anni 70) con motore CO2D/55 con misure 108X120
4397 cm3;
-Il 6550 C(inizio anni 70 fino alla fine) con motore CN 3 3 cilindri con misure 110X130 3701 Cm3 uguale all'Om 650 e al 655C.

In abbinamento ad ogni versione Vi era la versione industriale che commercialmente veniva chiamate Ad 5 ma che sui documenti ufficialmente veniva denominata 50 Ci e che aveva la caratteristica di avere un cambio diverso visto che al posto delle ridotte montava l'inversore e aveva 4 marce avanti e 4 Rm.

Saluti

apozzo
27-11-2005, 17.16.18
Ringrazio publicamente Delfo per le preziose informazione! Però caro Delfo, scusami se insisto ma non ho ben capito:
Nel primo messaggio dicevi che il 58C (e quindi il 58R) non esiste. Poi però nel secondo messaggio lo inserisci nella lista! Dunque questo modello siste o meno? E, in entrambi i casi, tutto ciò che dici vale anche per le corrispondenti versioni a ruote? Oppure Om faceva un discorso per i cingolati ed un discorso per i gommati?
Grazie ancora a tutti

delfo
28-11-2005, 10.40.47
Caro Apozzo grazie per i ringraziamenti ma forse mi sono spiegato male.

L'Om 58 non è esistito inteso come modello commerciale nel senso che tutti i trattori Om di quel tipo erano etichettati Om 50 C e pur restando questa denominazione per tantissimi anni (dai primi anni 50 fino ai primi anni 70) le caratteristiche del motore e le sue prestazioni sono state via via aggiornate dando origine ai modelli che ho elencato nel mio post.

Confermo però che le denominazioni riportate sono denominazione presenti solo sui documento ufficiali (libretto e fogli tecnici) e rigurdano per alcuni modelli la denominazione tecnica del trattore (ad esempio nel 45 C sebbene sui cofani fosse scritto Om 50 C sul libretto e sul telaio il nome riportato era 45 C) mentre per altri erano individuabili solo grazie alla diversa denominazione del motore (ad esempio il famoso Om 58 C commercialmente si chiamava ancora 50 C sul libretto era denominato 50 C1 ma la .
differenza la faceva il motore che era il nuovo Om CO2/D 55)

Quindi i nomi elencati sopra non sono i commerciali ma quelli delle schede tecniche e sull'effettiva esistenza di un Om 50 C con un nuovo motore potenziato e portato alle soglie dei 58 CV non ci sono mai stati dubbi.

Per quanto rigurda il discorso dei gommati l'andamento temporale ha seguito quello dei cingolati anche se ci possono essere dei disallineamenti di qualche mese visto che solitamente il modello gommato anticipava quello cingolato e inoltre bisogna dire che la vita dei gommati si è interrotta molto prima visto che con l'avvento delle nuove serie 12 e 13 i gommati Om sono stati rinnovati mentre i cingolati sono sopravvissuti fino all'avvento della Serie oro quando fu lanciata l'Om 655 C.

Saluti

delfo
02-12-2005, 16.18.40
Visto la notevole longevità del codice CO di denominazione dei motori Om (quattro cilindri) è il caso di provare a fare una tabellina riassuntiva che potrebbe essere di aiuto per qualcuno.

Naturalmente poichè come al solito faccio principalmente appello alla memoria quanto riportato non dovrà essere assolutamente considerato esaustivo e se anzi qualcuno fosse in grado di fare delle integrazioni sarebbero senz'altro bene accette.

I motori OM della serie CO nascono nei primi anni 50 con il motore denominato CO D che aveva le seguenti misure:
100X120 per una cilindrata tot. di 3770 Cm3 ed esistito (come del resto le serie successive) sia in campo agricolo che in quello industriale; la variante agricola più nota era la COD/40 che ha motorizzato il trattore OM 35-40 sia in versione a ruote che cingolato. Per quanto rigurda il discorso industriale ha trovato posto anche sui primi modelli dei camion della cosiddetta serie zoologica (leoncino, e simili).

Dopo qualche anno la Om rimette mano a questo propulsore in maniera pesante (cambia testata, sistema di iniezione, cilindrata, ecc) e crea la prima evoluzione di una lunga serie, infatti il propulsore in questione prende la denominazione di CO1 D con le seguenti caratteristiche: misure 105X120; cilindrata 4156 cm 3.
Il CO1 D venne declinato in molte tarature diverse infatti in campo agricolo abbiamo il C01 D/ 45 (om 45 R/C); il CO1 D/50 (Om50); il CO1 D/55 (con varie potenze lo ritroviamo ad esepio sugli Om -513).

Nella prima meta' degli anni 60 la Om rimette mano a questa fortunata serie di propulsori e ne aumenta la cilindrata creando la serie CO 2/D che ha le seguenti caratteristiche:
misure 108X120; cilindrata tot. di 4397 cm 3.

Anche in questo caso il nuovo propulsore viene utilizzato un pò in tutti i campi con diverse tarature le più note in campo agricolo sono quella denominata CO 2 D/55 (Om 513) e la successiva CO2 D/60 (che oltre agli ultimi modelli della serie 13 motorizzerà il 615 con potenza portata al limite dei 70 Cv).

Verso la fine degli anni 60 in Om si decide di rinnovare ancora questi straordinari propulsori e quindi si arrotonda la misura dell'alesaggio a 110 mm creando la arcinota e longeva Serie CO 3 che aveva di base le seguenti caratteristiche:
misure 110X120 ; cilindrata totale 4562 cm 3.

Anche questa Serie è stata utilizzata in tutti i settori con tarature molto diverse tra loro in campo agricolo ebbe l'onore di motorizzare tra gli altri il mai troppo celebrato OM 750.

La particolarità della Serie CO3 a confronto dei suoi predecessori e' quella che pur mantenendo lo stesso codice ha dato vita a delle sottofamiglie di propulsori con caratteristiche ma anche misure diverse e così abbiamo:

La serie la già citata serie base che si chiama per esteso CO3 /70 con le misure di 110x120 e 4562 cm3;
poi abbiamo la CO3 /80 con misure di 110 X130 e una cilindrata di 4940 cm 3 ed in campo agricolo ha motorizzato tra gli altri il Fiat 715 5 L e il mitico Om 850; infine abbiamo la CO 3 /130 T con misure di 115 X 130 e una cilindrata totale di 5401 cm3 ed in campo agricolo lo ritroviamo tra gli altri sotto il cofano delle Fiat 80c e 90 c.

Quindi come si vede un albero genealogico molto interessante e peraltro parziale visto che da queste famiglie di 4 cilindri sono originati dei propulsori di differente frazionamento, infatti insieme alla Serie CO3 vi erano i sei cilindri targati CP3 e i 3 cilindri targati CN3.

Peraltro molto sospetto risulta il fatto che proprio negli anni del CO3 /130 T la Fiat abbia lanciato sul mercato il famoso propulsore fiat 8365 di 8100 cm3 (quello che ha motorizzato ad esempio il 160 ed il 180/90) con le stesse misure di 115x 130 e delle sospette similitudini estetiche...quindi in quest'albero genealogico potremmo avere anche un figlio illeggittimo....

A questo punto facciamo un passetto avanti e diciamo che questa serie di motori soprattutto all'inizio della sua carriera aveva anche delle versioni ad aria che era possibile riconoscere dalla lettera K al posto della D.

Dai dati in mio possesso sono sicuro che sia esistito il CO1 K con misure di 105X120 e cilindrata di 4156 cm 3 con utilizzi sia agricoli (mietitrebbie Orsi) che industriali (solita serie zoologica) che il fratello maggiore CO 1 K /130 con misure di 105X130 cilindrata di 4503 cm3 anch'esso utilizzato nei vari settori e nello specifico in campo agricolo veniva fornito su alcuni mercati in opzione ai classici motori raffreddati a Liquido sui modelli 615 e 715.

Sperando di non aver complicato ancora di più le cose vi lascio un mio saluto.

Rodeo95
02-12-2005, 23.08.29
Grazie delfo per l'interessantissima descrizione della storia dei motori diesel OM:vabene:

Io non ho mai visto dal vivo un OM 715 (ho visto solo dei 615, ed a dir la verità non sapevo neppure che esistesse il 715:222: ).
Ho cercato su konedata e su puddingsworld, ma non ho trovato nessuna notizia e foto del 715.

Qualcuno ha una foto da postare del 715?
Quali differenze ha rispetto al 615 (oltre al motore come già ha precisato delfo)?
immagino che sia stato prodotto per poco tempo, visto la presenza dei 750 e 850, o sbaglio?

Un'altra domanda che mi assilla è questa:
della serie 15 marchiati OM ho sempre visto solo il 615.
I vari 215, 315 e 415 erano solo marchiati Fiat oppure c'erano anche Om? è vero che questi avevano motori Fiat e non OM, ma d'altro canto anche il 513 (ad esempio) aveva motore Om, ma mi pare che lo marchiassero anche fiat...

Alfre
03-12-2005, 11.39.14
La piu'grossa differenza estetica tra il 615 e il 715 sono i parafanghi,il 715 li ha molto piu grossi,coprono la ruota,diciamo tipo 450 UTB,i vari Fiatini fino al 415 erano marchiati Fiat e motore Fiat.Il 513 e'marchiato OM,perlomeno sul mercato italiano.
P.S.:noto con dispiacere che parecchia gente si rivolge ai 2 arcinoti siti per attingere notizie,purtroppo pero'sono dati da prenderen con le pinze,in quanto possono variare parecchio rispetto alle macchine del mercato nostrano,quindi andateci piano.
P.S 2:ci sono anche utenti che hanno fatto la loro "fama"di esperti andando a copiare pari pari i dati e riscriverli sul Forum,nn sapendo quello che scrivono.Pero'qualcuno se ne accorge
P:S 3:lo sapete che il buon Delfo erano giorni che stava preparando la cronistoria(con la mia modesta collaborazione)dei motori OM e,e'tutta farina del suo sacco!!!Quindi bravo Delfo!!!!!

Alle
05-12-2005, 14.37.37
X Delfo piccola nota il motore del 715 5 L è lo stesso dell'850 ma con i giri limitati a 2000 rpm a causa dell'assenza delle masse controrotanti nell'albero motore(X Alfre questo non c'è scritto su Konedata o su Puddings ma è un particolare che sanno solo i veri conoscitori di OM) mentre sull'850 ha un regime se non ricordo male di 2200-2300 rpm.
I parafanghi del 715 sono gli stessi che sono sul 750 e sono detti parafanghi "tipo Someca" perchè ereditati dall'omonima ditta, il parafango quadro fà la sua comparsa sui modelli della serie Super (850-1000)

challenger
05-12-2005, 14.42.10
x alle, se ben ricordo l'850 normale si fermava a 2100, mentre il super arrivava a 2400

delfo
05-12-2005, 15.15.54
Caro Alle hai perfettamente ragione anche se nel mio discorso mi riferivo al tipo di motore (CO3/80) e non alle differenti versioni dello stesso.

Una sola precisazione va fatta che le masse Controrotanti che mancavano al 715 erano quelle che riequilibravano l'albero motore e che si trovano (nei co3 più recenti) sotto allo stesso dando al motore quel'altezza che lo fa sembrare enorme, mentre anche il 715 era dotato delle masse addizionali con cui il Co3/80 nacque che servivano a riequilibrare le altre vibrazioni create dal propulsore.

Ti confermo peraltro quanto detto in merito ai diversi regimi che anche secondo me dovrebbero essere a memoria 2100 per il normale e 2400 per il Super anche se va verificato.

Peraltro Va detto che non sono stati i parafanghi francesi ad essere ereditati dalle Serie successive ma bensi interi trattori infatti nei documenti di omologazione i primi trattori nastro Oro del tipo 650-1300 sono addirittura omologati come Fiat-France essendo in tutto e per tutto delle copie di quanto gia' commercializzato con il marchio Someca in Francia.

Peraltro va detto che i cosiddetti parafanghi ad ala nonstante la comparsa dei parafanghi quadri riamasero come opzione anche nella seconda serie degli indimenticati alto di gamma.

Saluti

Alle
05-12-2005, 16.05.32
Bhè Delfo come tu saprai se non ricordo male la serie 15 era una collaborazione sia di progetto che di fabbricazione con la Simca-Someca poi accorpata nel gruppo Fiat, mi rimane il dubbio per la serie 12 e 13 se era tutta farina del sacco Fiat o no :l:

olmo
05-12-2005, 19.14.26
I parafanghi quadri uscirono prima della serie ''super''.Il mio 850 non e' super ma ha i parafanghi quadri dall'origine,e' con carro marrone.Era dato per 2100 giri.
Ne ho visto altri della stessa serie,normali e dt,con parafanghi a spigoli.
Quella dei due alberi controrotanti fu una notevole miglioria nell'ottica di una riduzione delle vibrazioni e della migliore equilibratura del motore.

challenger
05-12-2005, 20.02.45
x delfo, confermo, il mio 850 anno68 o 69 sul libretto di circolazione riporta che è di frabbricazione straniera essendo venuto dalla francia.

delfo
09-12-2005, 14.39.55
Al mio precedente intervento sui motori OM và fatta una aggiunta, infatti tra i motori Co3 ne ho tralasciato uno che è il CO3 /75.

Questo propulsore che è stato utilizzato per il Fiat 880-880 Dt prima serie aveva praticamente le stesse caratteristiche del Co3/70 cioè le misure pari a 110X120 con cilindrata totale di 4562 cm3 ma una potenza portata a 88 CV con l'innalzamento del regime di potenza massima fino a 2400 Giri.

Altra differenza era che il /75 montava direttamente una pompa rotativa anzichè la classica a pompanti e rimase in produzione sull'880 fino ai primi anni 80 quando il posto di questo propulsore fu preso dal 5 cilindri Fiat codificato 8055.04 facendo nascere il famoso Fiat 880/5.

Colgo l'occasione per confermare i regimi di potenza massima dell'850 in 2100 e 2400 a seconda che sia in versione normale o in versione Super.

P:S. per Alfre confermo la presenza di alcuni errori nelle tabelle di Konedata infatti anche in questo caso se andate a vedere il propulsore dell'880 viene riportato in maniera errata un propulsore codificato CO3 130 (peraltro lo stesso errore viene fatto per il 750) che invece come abbiamo visto nei precedenti Post alberga altrove .

Saluti

Rodeo95
09-12-2005, 22.17.52
Visto che Delfo ha fatto una ottima cronistoria dei motori OM citandone anche le applicazioni agricole sulle macchine italiane (OM e Fiat), vorrei, con il vostro aiuto, cercare di completare il lavoro specificando anche le applicazioni sui trattori marchiati Someca.

Mi pare di aver capito che dalla serie 15 in poi, i trattori fiat e i gemelli Someca fossero identici per caratteristiche tecniche (non so se anche per qualità dei materiali e qualità di assemblatura).

Quindi l'analisi credo che sia ristretta ai modelli precedenti alla serie 15 (che avevano anche un look decisamente diverso da quello dei Fiat-Om).

Allora, i dati (abbastanza) certi che ho (le mie fonti sono i depliant Someca trovati nel web) sono i seguenti:

CO 2 D / 45 --> montato su Someca 511, le misure sono quelle tipiche del CO 2 (108x120) ma tarato a 1600 giri.
Questo motore non era presente nell'elenco di Delfo (che, per i CO2, partiva dal CO 2 D/55 del 513.
Chissà se era una taratura solo per il mercato francese, o se è comparso, magari per breve tempo, anche su qualche trattore "italiano":l: .
Secondo voi quale modello "italiano" può essere considerato il fratello del 511?

CO 2 D / 60 --> montato sul Someca 612, le caratteristiche sono assolutamente identiche, anche nel numero di giri (1750) al modello applicato sul 513 (che quindi penso che possa essere definito il fratello del 612 francese).

I miei dati certi si fermano qui, perchè per i modelli precedenti (cioè il DA 50, DA 50 L (che non so che differenze abbia dal DA 50) e il SOM 40 non ho dati in mano.
L'unico dato che ho è che il DA 50 ha una cilindrata di 3770 cm3, e quindi presumo che monti il CO D del 35/40 (il periodo è quello, infatti il Da 50, primo trattore someca, mi risulta presentato nel 1953).

A voi l'onere di integrare la lista:D :D :D

harry 86
22-03-2006, 20.53.44
ciao a tutti io sono nuovo del forum ma veniamo al dunque, io ho un om 45/50c mi sono avventurato alla sua revisione completa,non ho molta documentazione sul mezzo, ma sui disegni del 35/40 ho sempre visto il radiatore coperto da una tapparella termostatizzata, nel mio manco a parlarne: è il radiatore non originale oppure il 45 differisce dall'altro modello aiutatemi vi prego

apozzo
22-03-2006, 21.01.54
Credo la risposta sia semplicissima: evidentemente manca il pezzo!! Io ho un 50R e anche a me manca la "tapparella"...è rimasto soltanto il meccanismo che la aziona e che si trova sulla sinistra accanto al serbatoio. E' una leva dentata che serve per alzare e abbassare la tapparella in base alle condizioni atmosferiche: man mano più bassa allo scendere delle temperature. Nel tuo 45, harry, c'è la leva di cui parlo? Cmq anche se non ci fosse, ti assicuro che non c'entra niente con il radiatore....mi spiego: sono 2 pezzi separati, quindi, anche se manca la tendina, il radiatore può essere benissimo (stai tranquillo) quello originale.
Ciao e a prestissimo......

harry 86
22-03-2006, 22.11.53
no nel mio nessuna traccia infatti avevo il dubbio che fosse montata sui primi modelli al posto della valvola termostatica nel circuito di raffreddamento un anziano meccanico mi disse che sui 35 spesso la asportavano perché se non mantenuta in condizioni decenti si bloccava con conseguente arrosto del motore grazie apozzo

Rodeo95
23-03-2006, 09.39.06
Mi pare che la tendina sul radiatore fosse un accessorio a richiesta, disponibile già per il modello 35/40 R e C. Ad esempio il mio non ha la levetta per muovere la tendina, per cui presumo che non abbia mai montato tale optional.

x harry: se hai dei dubbi sull'originalità del radiatore, prova a fare qualche foto e allegala, e ti sapremo dare risposte più precise

Alle
23-03-2006, 12.41.41
La tendina davanti al radiatore era un'optional fino al 615 credo, cmq non era di serie

harry 86
23-03-2006, 20.08.57
grazie per l'aiuto, appena sistemo lo scanner metto le foto. non ho la fotocamera digitale!adesso sono in cerca dei fianchi della cofanatura, che come su la maggior parte dei cingolati sono stati levati,qualchuno sa se come accessorio era fornito anche il contagiri? ciao a tutti grazie ancora!

Alle
23-03-2006, 20.41.52
No niente contagiri, c'è solo il contaore e i manometri acqua olio

Carlin Michele
04-06-2006, 21.33.39
Ciao ragazzi sono un nuovo membro, e sono anch'io appassionato di questo glorioso marchio, posseggo infatti un glorioso OM 513 RA immatricolato nel 1963, che appartiene alla mia famiglia dal 1972 quando fù acquistato da mio nonno e che stò tuttora restaurando con grandi difficoltà di tempo, ma prima o poi finirò o per lo meno la speranza è tanta. Ho letto con molto interesse tutto il forum ma non sono ancora riuscito a fare piena luce su tutte e tre le motorizzazioni con cui è stato equipaggiato l'OM 513R, sarei quindi grato a chi è esperto di correggere queste mie affermazioni se sbagliate o di precisarle:
1) prima serie motore CO1D/55 (motore dell'OM 512 super) misure 105x120 tot. cilindrata 4156cc per 62 CV
2) seconda serie motore CO2D/55 misure 108x120 tot. cilindrata 4397cc per 64CV
3) terza ed ultima serie motore CO2/60 del quale non conosco i dati ma sò che motorizzerà l'OM 615.
Vorrei sapere per favore i dati precisi, motore,misure,cilindrata e cavalli sviluppati, vi ringrazio.
Leggendo il forum ho capito che esite anche una enciclopedia o alcuni libri riguardo a questo marchio mi sapreste per favore consigliare un buon acquisto? HO un casino di domande da farvi ma con il tempo troverò modo per chiarire ogni dubbio con il vostro aiuto perchè cavolo ragazzi siete proprio in gamba anzi direi quasi matti dalla passione ciao a tutti e a presto.

Dinosaurer
12-09-2006, 22.07.47
Qualcuno sa con che colorazione veniva verniciato il radiatore del 35/40r in origine? era arancio come il motore oppure era nero?

Perchè oggi spazzolandolo ho notato sulla vaschetta inferiore residui di arancio (quello del motore) mentre nei fianchetti laterali colore nero. :l:
Qualcuno di voi lo sa?
Vi metto un paio di fotine che ho fatto oggi.
Ciao a tutti

apozzo
13-09-2006, 00.04.16
Qualcuno sa con che colorazione veniva verniciato il radiatore del 35/40r in origine? era arancio come il motore oppure era nero?

Perchè oggi spazzolandolo ho notato sulla vaschetta inferiore residui di arancio (quello del motore) mentre nei fianchetti laterali colore nero. :l:
Qualcuno di voi lo sa?
Vi metto un paio di fotine che ho fatto oggi.
Ciao a tutti

Ciao Dino,
sono quasi certo che il radiatore fosse dello stesso colore del carro! Per due motivi: anche sul mio ci sono tracce di vernice arancio, in secondo luogo quasi tutti gli Om della nostra serie restaurati che ho visto in giro hanno il radiatore colorato di arancio. Tuttavia, se devo essere sincero, non è che mi entusiasmi più di tando il radiatore verniciato! Mi piace più al naturale! Io mi sa che lo tratto con prodotti antiruggine e lo lascio scuro!
Una domandina la voglio fare pure io però:
Per curiosità, qualcuno sa dirmi lo sforzo massimo di trazione dell' OM 50R in prima marcia e la potenza effettiva al traino? Incredibile ma vero...sul manuale mancano questi dati!
Salutoni...

Rodeo95
13-09-2006, 18.03.36
Ciao Dino,
sono quasi certo che il radiatore fosse dello stesso colore del carro! Per due motivi: anche sul mio ci sono tracce di vernice arancio, in secondo luogo quasi tutti gli Om della nostra serie restaurati che ho visto in giro hanno il radiatore colorato di arancio. Salutoni...


confermo.
anche il mio OM 35/40R, che è conservato con la vernice originale, ha il radiatore verniciato con il colore arancio.

apozzo
23-09-2006, 15.21.10
Ciao ragazzi,
ho finalmente un momento libero! Volevo chiedere tre curiosità relative al mio Om 50r ma anche relativamente a tutti i modelli OM in genere:
1) Il mio trattore, anche a detta del primo proprietario, è uscito di fabbrica con le ruote alte. Sarebbe dunque il modello OM 50RA. Questa sigla va riportata sui cofani oppure va cmq scritto soltanto OM 50R? So che è una stupidaggine però mi farebbe piacere saperlo ai fini del corretto restauro.

2) Lo sforzo massimo di trazione non riesco a trovarlo su nessun depliant ne tantomeno sul libretto! Qualcuno di voi sa dirmi qualcosa. Io so soltanto, sulla base di un articolo di EGIDIO POZZI su una rivista del 1953, che lo sforzo massimo di trazione del modello 35/40R a ruote è di 1900 kg in prima marcia. Tuttavia non sono riuscito a trovare nulla sul mio modello.

3) Tempo fa parlavamo con Alfre (a proposito dove sei? qui in casa Om si sente la mancanza!) e lui mi diceva che non gli risultava originale l'acceleratore a pedale montato sul mio 50R. Ora però mi sono procurato il Depliant originale dell' OM 50R e li si attesta inequivocabilmente "acceleratore a mano e a pedale". Dunque che ne pensate? Qualcuno ha delle foto d'epoca da dove si possa svelare l'arcano?

Salutoni ragazzi
A prestissimo.........
apozzo

Alle
23-09-2006, 15.52.09
Io ti posso aiutare solo con la scritta......OM 50R

apozzo
03-10-2006, 23.52.32
Ciao ragazzi,
volevo sapere se qualcuno di voi conosce il peso max rimorchiabile (ovviamente soltanto con i propri freni!) dal mio OM 50R oppure cmq degli altri modelli tipo 35/40r o 45r così almeno mi faccio un'idea!
Vorrei usarlo un pò quest'inverno (sempre se riesco a completare cerchioni e parafanghi) per fare qualche carico di legna ma non ho idea di che limite posso considerare!
Salutoni
apozzo

Dinosaurer
05-10-2006, 15.40.09
Il 35/40r da libretto di circolazione può rimorchiare 100 qli.
In linea di massima il trattore può rimorchiare quattro volte il suo peso, quindi se il 50r pesa 23 quintali potrà rimorchiarne 92.

cmq il libretto di circolazione rimane sempre l'unica indicazione attendibile.

Ciao

Dinosaurer
13-10-2006, 22.17.54
Ecco i famigerati parafanghi che tutti i possessori di OM ben conosceranno....
Immancabilmente Marci :222:

Sui miei sto intervenendo così, anche e soprattutto perchè parafanghi buoni non se ne trovano, con una bella stuccata dovrebbe venir fuori un bel lavoretto.
Un saluto a tutti.

Rodeo95
06-11-2006, 10.06.26
è nato prima il 50R o il 512R ?
la domanda sembra banale, ma non riesco a stabilire la data esatta di presentazione del 50R.
Su un articolo di Dozza pubblicato su MAD, c'è scritto quanto segue:

"...Lanciato verso la fine del 1958 con la copertura del modello OM 45R in pieno tiro, l'OM 50R si trovò a disagio e spinse la OM a correre ai ripari incrementando ancora la potenza, come se quel motore non dovesse avere limiti. E così fu. Nel 1959 gli furono strizzati 59 cavalli che andarono su un modello battezzato OM 512R che non era altro che l'OM 50R con la scritta "super" e che aveva nella pancia una trasmissione più solida quindi più idonea alla potenza erogata..."

Da questo sembrerebbe che l'OM 50R sia nato prima (fine 1958) e il 512R dopo (1959), e questo sembrerebbe anche logico (512R evoluzione del 50R).

In realtà ci sono un paio di inesattezze. A me risulta (da un articolo pubblicato sulla rivista macchine e motori agricoli, n. 4 aprile 1958) che l'OM 512R sia stato presentato alla fiera di Verona tenutasi ad inizio marzo 1958 (non 1959). Inoltre la potenza dichiarata del 512R era di 50 Cv e non 59 (almeno nei primi modelli, come dichiarato sulla rivista stessa e come confermato da un depliant che ho).

Ora, non so di preciso quando sia stato presentato il 50R, ma se fosse confermata la data del "fine 1958", significherebbe che è nato prima il 512R (marzo 1958)!!!!

Qualcuno ha delle fonti per risalire in maniera precisa alla data di presentazione del modello 50R (chiedo in particolare a Dozza cosa significa "fine 1958" e dove ha trovato il dato)

apozzo
06-11-2006, 12.22.16
Guarda Rodeo!
Premetto che anch'io ho l'articolo di Dozza (MAD) ma sinceramente non ho fatto tanta attenzione alle incoerenze che invece hai rilevato (giustamente) tu!
Prima del tuo post, se uno mi avesse chiesto quale, tra OM 50R e OM 512R, è uscito prima, non avrei avuto il minimo dubbio: è uscito prima il 50R!
Adesso però non so che dirti!
Credo tuttavia che l'equivoco sia attribuibile al fatto che il modello 50R fu un insucesso della casa. Forse fu proprio in ragione delle poche vendite del 50R che, quasi in contemporanea, venne lanciato il 512r! Fu semplicemente una scelta estetica, di svecchiamento della linea! Forse i vertici ritennero che la vecchia estetica avesse ormai stancato i clienti! Si tratta tuttavia di mere supposizioni e attendo pronte (e ben accette) smentite! Sta il fatto che i due trattori sono assolutamente identici (il vero passo in avanti fu fatto con il 513R). Non so! Si potrebbe anche fantasticare dicendo che il 512R venne lanciato soltanto per testare la reazione della gente all'aggiornamento estetico deciso dalla casa (poi confermato con il 513R).
Premetto che ringrazio infinitamente la OM per aver costruito il 50R:333: :333: , ma sinceramente non sono mai riuscito a spiegarmi perchè fosse stato lanciato un modello nuovo (con tutte le spese che ciò comporta) quando ve ne era uno in produzione assolutamente identico, il 45R, già sapendo che per 5 cv in meno la gente avrebbe comunque preferito prendere ques'ultimo dato che di certo costava meno!! :l: :l:
Rimango cmq convinto che il 50r sia assolutamente precedente al 512r
Salutoni
apozzo

ps
ho il depliant originale del 50r e, tra le caratteristiche tecniche, si cita chiaramente " acceleratore a mano e a pedale"!
Il mio trattore quando l'ho portato a casa aveva l'acceleratore a pedale ma mi fu detto (mi sembra da Alfre) che tale particolare non era originale! Qualcuno sa la verità??

dozza
11-11-2006, 00.48.46
RODEO (non metto il numero così non sbaglio),
rispondo ora per via che non avevo visto la tua domanda.
Sono arrivato a scrivere ciò che hai letto con questi dati:
Fonte immatricolati UMA
50R anno 1958 50 CV
512 R anno 1959 50 CV
512 R 1960 anno 1960 60 CV
Fonte Informatore Agrario (il settimanale più autorevole che si occupa di agricoltura)
Nel novembre del 1958 pubblica il prezzo del 50 R (prezzo che non si trova nel listino del febbraio-fiera Verona)
Nel maggio del 59 pubblica il prezzo del 512 R con 50 CV
Nel gennaio del 1960 idem sopra.
Nel settembre del 1960 appare il 512 R con 59,7 CV.
Oltre a queste ho poi delle interviste con meccanici ed utilizzatori delle macchine che mi hanno illustrato le diversità tra i tipi, cosa che ho ritenuto di non approfondire per non tediare il lettore.
A questo punto le inesattezze non sono le mie, ma sono le tue. E' la tua fonte che è tarlocca e mi spiace perchè qualche volta anch'io su quella fonte sono inciampato. Loro avevano anticipazioni dai costruttori e le pubblicavano. Purtroppo a volte capitava che alle omologazioni cambiasse qualcosa o il marketing dell'azienda rallentava il lancio sul mercato, o la fabbrica non era in grado di consegnare i modelli in tempo...Allora nessuno ci faceva caso...oggi si possono prendere cantonate.
Anche sull'Uma trovo qualche discrepanza, rara ma senpre reecuparabile dal confronto incrociato delle cifre.
L'Informatore Agrario è una bibbia: Sono talmente scriupolosi anche oggi... e poi quanto si parla di prezzi i fatti e le date non scappano...

APOZZO
tu avevi letto bene il mio testo che era ed è senza incoerenze ( per ora!).
Quando poi ti trovi a dover scegliere tra il parere di qualcuno e il depliant della Casa, devi segliere il depliant. W l'OM!

Rodeo95
13-11-2006, 10.23.13
RODEO (non metto il numero così non sbaglio),
rispondo ora per via che non avevo visto la tua domanda.
Sono arrivato a scrivere ciò che hai letto con questi dati:
Fonte immatricolati UMA
50R anno 1958 50 CV
512 R anno 1959 50 CV
512 R 1960 anno 1960 60 CV
Fonte Informatore Agrario (il settimanale più autorevole che si occupa di agricoltura)
Nel novembre del 1958 pubblica il prezzo del 50 R (prezzo che non si trova nel listino del febbraio-fiera Verona)
Nel maggio del 59 pubblica il prezzo del 512 R con 50 CV
Nel gennaio del 1960 idem sopra.
Nel settembre del 1960 appare il 512 R con 59,7 CV.
Oltre a queste ho poi delle interviste con meccanici ed utilizzatori delle macchine che mi hanno illustrato le diversità tra i tipi, cosa che ho ritenuto di non approfondire per non tediare il lettore.
A questo punto le inesattezze non sono le mie, ma sono le tue. E' la tua fonte che è tarlocca e mi spiace perchè qualche volta anch'io su quella fonte sono inciampato. Loro avevano anticipazioni dai costruttori e le pubblicavano. Purtroppo a volte capitava che alle omologazioni cambiasse qualcosa o il marketing dell'azienda rallentava il lancio sul mercato, o la fabbrica non era in grado di consegnare i modelli in tempo...Allora nessuno ci faceva caso...oggi si possono prendere cantonate.
Anche sull'Uma trovo qualche discrepanza, rara ma senpre reecuparabile dal confronto incrociato delle cifre.
L'Informatore Agrario è una bibbia: Sono talmente scriupolosi anche oggi... e poi quanto si parla di prezzi i fatti e le date non scappano...

I dati UMA e i listini dell'informatore agrario sono dati importanti, che sicuramente dimostrano che il 512R era in commercio nel 1959, mentre il 50R era in commercio già nel 1958.
Però l'ipotesi che l'articolo sulla fiera di verona (marzo 1958) pubblicato su macchine e motori agricoli del 1958 fosse una anticipazione non mi convince totalmente, perchè in quell'articolo vi è anche la foto di un 512R in esposizione nello stand FIAT/OM. Se era un prototipo, per quello che si può vedere dalla foto non è cambiato di una virgola rispetto al modello messo sul mercato...
a questo punto, incrociando tutti i dati, non è possibile che il 512R fosse stato presentato ufficialmente nel marzo del 1958, ma messo in vendita solo a partire da maggio del 1959 (questo spiegherebbe la presenza nei listini a partire da quella data e la presenza nei registri UMA a partire dal 1959)?
Magari il ritardo nella messa in commercio potrebbe proprio essere stato deciso per non effettuare concorrenza al modello 50R, che altrimenti probabilmente avrebbe venduto ancora meno esemplari del già esiguo numero venduto....queste sono le mie supposizioni.
Se queste supposizioni trovassero riscontro, credo che sarebbe più corretto ridefinire la data di nascita del modello 512R nel 1958 anzichè 1959 (credo infatti che sia più corretto riferirsi alla data di presentazione ufficiale piuttosto che alla data di messa in vendita, o sbaglio?).

apozzo
15-11-2006, 01.21.01
Ragazzi lo so che spesso me ne vengo co ste domande un pò troppo minuziose....è solo che vorrei rimettere in sesto il mio 50R come si deve e quindi cerco di non sbagliare nulla!!
Dopo la premessa, ecco la domanda:
Le "periferiche" dei trattori OM tipo il mio (35/40r,45r,50r) erano in origine verniciate in arancio oppure venivano lasciate con il colore orignale del materiale con cui erano costruite?
Mi riferisco in modo particolare al motorino di avviamento, al bocchettone di rifornimento dell'olio motore, al corpo del filtro autopulitore, alla dinamo e alla pompa di iniezione. Vedo un sacco di OM ultra-restaurati che presentano i suddetti organi meccanici verniciati in arancio...io personalmente ritengo sia sbagliato, ma non ho fonti sufficienti per arrivare ad una conclusione certa! Qualcuno di voi può darmi notizie sicure e inconfutabili?
Grazie mille e attendo notizie...
x dozza:
Lo dicevo io che so ancora leggere:vabene: :vabene: :vabene:
Grazie per il lavoro svolto su OM...sei sempre prezioso per chi ama sti trattori alla follia (come me:D :D )!!!

sergiom
15-11-2006, 12.39.28
Sui trattori a ruote da elencati la sicurezza al 100% non ce l'ho, tuttavia posso dirti che i cingolati della stessa epoca avevano tutto verniciato, per analogia si può supporre che sia stato così anche per i modelli a ruote.

apozzo
15-11-2006, 18.19.38
Sui trattori a ruote da elencati la sicurezza al 100% non ce l'ho, tuttavia posso dirti che i cingolati della stessa epoca avevano tutto verniciato, per analogia si può supporre che sia stato così anche per i modelli a ruote.

Ma non saprei sergiom:l: :l:
A me pare strano che verniciassero pompa d'iniezione, motorino di avviamento e bocchettone di inserimento olio motore! Magari il corpo del filtro autopulitore e la dinamo si, però......
Cmq ammetto la mia ignoranza! Adesso provo a fare ricerche più approfondite e vedo cosa viene fuori!!
Salutoni a tutti e a presto.......
apozzo

dozza
16-11-2006, 01.04.08
RODEO HAI SCRITTO
..... (credo infatti che sia più corretto riferirsi alla data di presentazione ufficiale piuttosto che alla data di messa in vendita, o sbaglio?)......


SBAGLI

PER APOZZO, folle amante di trattori!!!
Ho scartabellato fra i depliant di OM ed ho trovato:

Depliant 35/40 C - Fanciulla alle leve vista di trequarti alto anteriore - tutta la macchina è arancio - la pompa di iniezione e il regolatore sono chiari cioè color metallo, non verniciati. Allinterno delle stesso foglio è riprodotta la pompa in bianco e nero e si vede che il colore era metallo con particolari NERI come i raccordi. E la marmitta di scarico. Vedi tu. Se trovo qualcos'altro te lo saprò dire. A me quel totale rutilante arancione fa un pò schifo e penso (lo penso solo, non ho documenti) che facesse la stessa impressione al costruttore.

psette351
08-12-2006, 11.02.25
Salve,
domando a voi esperti quali sono le differenze fra un OM 50C e un 50C1; come si può riconoscerli e che valore hanno mezzi del genere in buono stato, magari non belli di carrozzeria ma marcianti al 100% ?
grazie mille a tutti,i mie complimenti a tutto il forum che è interessantisiimo.

Dj Rudy
31-12-2006, 00.31.53
ragazzi mi potreste dare un po' di info sull'OM 35-40: peso, cilindrata, potenza ecc

Ne abbiamo portato a casa uno ieri (semi abbandonato alle interperie da anni da un vecchietto (fortunatamente aveva messo un barattolo sulla marmitta) e dopo una lunga trattativa l'abbiamo portato via con tanto di libretto ma ha bisogno di molte ore di lavoro per tornare ai vecchi splendori (appena ho tempo faccio una foto), a tempo perso vedremo un po' se tra me, mio padre e gli operai lo mettiamo in sesto, ma occorrerà moooolto tempo.

motore ok, cambio ok, però tra motore e cambio perde abbondantemente olio, freni bloccati, parolio ruota posteriore destra da cambiare, e riverniciare tutta la carrozzeria.

Rodeo95
01-01-2007, 20.01.52
ragazzi mi potreste dare un po' di info sull'OM 35-40: peso, cilindrata, potenza ecc

Ne abbiamo portato a casa uno ieri


motore COD/40, 4 cilindri, alesaggio 100 mm e corsa 120 mm, cilindrata 3770 cm3, potenza max all'albero motore 37 cv a 1500 giri/min, coppia max 19.5 kgm a 1100 giri/min, potenza alla puleggia 35 cv, potenza al gancio 29 cv (su starda in macadam asciutto) e 26 cv su terreno agricolo di buona aderenza, peso in ordine di lavoro (con pieno di gasolio e con anelli di zavorratura) kg 2480 (con ruote posteriore da 28 pollici).

se ti servono altri dati più specifici fai un fischio...

dicci anche che accessori ha il tuo Om (ruote da 28 o 36? ha il sollevatore? ha la puleggia posteriore? ha la puleggia laterale?)

p.s. aspettiamo le foto!!!!

Dj Rudy
03-01-2007, 01.39.29
grazie per le info rodeo...

Come puoi vedere dalle foto: sollevatore posteriore, cerchi da 28, e niente puleggia.



http://www.hwtweakers.net/files/forum/0701/p1010086__large_thumb.jpg (http://www.hwtweakers.net/files/forum/0701/p1010086__large.jpg)
http://www.hwtweakers.net/files/forum/0701/p1010087__large_thumb.jpg (http://www.hwtweakers.net/files/forum/0701/p1010087__large.jpg)
http://www.hwtweakers.net/files/forum/0701/p1010088__large_thumb.jpg (http://www.hwtweakers.net/files/forum/0701/p1010088__large.jpg)

ci sarà da lavorare molto....

walter4
16-01-2007, 00.14.54
Ragazzi: tra l'elenco dei trattori OM risulta un 516 ma io non ne ho mai visto uno, non pensavo neanche che esistesse! Voi ne sapete qualcosa?

Rodeo95
16-01-2007, 11.59.21
Ragazzi: tra l'elenco dei trattori OM risulta un 516 ma io non ne ho mai visto uno, non pensavo neanche che esistesse! Voi ne sapete qualcosa?

quale elenco? dove l'hai letto?
comunque a me non risulta nessun OM 516, probabilmente chi l'ha scritto voleva scrivere 615 ed ha invertito la prima e l'ultima cifra.
il 615 infatti esiste ed era il modello che ha sostituito il 513

walter4
16-01-2007, 13.26.38
Ho un catalogo (norme di montaggio) della Borgo che fornisce pezzi di ricambio per motori e nell'elenco dei trattori OM motorizzati col C02D/60 mette: 513 - 516 - 615

challenger
16-01-2007, 13.47.06
quale elenco? dove l'hai letto?
comunque a me non risulta nessun OM 516, probabilmente chi l'ha scritto voleva scrivere 615 ed ha invertito la prima e l'ultima cifra.
il 615 infatti esiste ed era il modello che ha sostituito il 513

il 516 dovrebbe essere una versione francese dotata dello stesso motore del 513, se vai a visitare il sito dei trattori someca probabilmente ne trovi la conferma

DaniloB
23-01-2007, 18.46.50
ciao a tutti se va bene ecco il mio OM 50 C

DaniloB
25-01-2007, 18.54.18
Non so che dirti il mio in moto non perde olio da nessuna parte, anche dalla parte del conta ore è a posto.
allego altre due foto

Rodeo95
05-02-2007, 16.49.23
Salve a tutti, avrei la possibilità di acquistare un OM35-40 con frizione a pedale e9000 ore
la macchina è tutta originale e funziona benissimo, l'hanno usata fino all'estate scorsa adesso purtroppo il proprietario è morto e il figlio che io conosco me la darebbe volentieri, è completa di aratro e stirpatore.
Secondo voi è una macchina che puo ancora lavorare inoltre mi piacerebbe acuistare un erpice rotante, è fattibile la cosa.
Grazie mille per i consigli.
Saluti

la macchina se è in buone condizioni potrebbe ancora lavorare.
naturalmente intendo ad uso hobbystico o per divertimento, non mi riferisco certo ad aziende agricole che coltivano molti ettari di terreno.

Il 35/40 è scomodo usare attrezzi comandati dalla pdf (perchè non hanno la frizione indipendente per la pdf) e gli attrezzi al sollevatore (perchè il sollevatore, che tra l'altro era un optional, per cui non è detto che ci sia, era, almeno sui primi modelli, del tipo tutto giù/tutto su).
però per lavoretti di traino (tipo erpice a disco9 o lavori con macchina fissa (tipo pompa dell'acqua o sega circolare) potrebbe ancora essere utile.

certamente per l'utilizzo che ne vorresti fare (erpice rotante) te lo sconsiglio per i motivi che ti ho detto (pdf)

Rodeo95
05-07-2007, 18.59.25
però di lui non so nulla, tranne che è un OM55, l



non mi risulta che esista l'OM55, quello dovrebbe essere un OM 50 C oppure 50 CL.

om 50c
05-07-2007, 19.37.31
guarda non sò come si chiama ma esiste un om che ha 58 cv
penso che si chiami proprio om 55

cmq sulla targhetta c'è scritto sempre om 50c e sono praticamente uguali

ciao ciao

Alle
05-07-2007, 22.23.45
Dalla foto si direbbe un 45, poi c'era la 52 e la 58 ma non avevano il dado al centro della corona

Rodeo95
06-07-2007, 10.09.05
guarda non sò come si chiama ma esiste un om che ha 58 cv
penso che si chiami proprio om 55

cmq sulla targhetta c'è scritto sempre om 50c e sono praticamente uguali

ciao ciao

Dalla foto si direbbe un 45, poi c'era la 52 e la 58 ma non avevano il dado al centro della corona

è vero che gli ultimi esemplari di 50 C avevano più cavalli rispetto ai primi esemplari (58 appunto), ma il modello si ciamava sempre 50 C, per cui il 55 o il 58 non esistevano. Esistevono il 35/40 C, il 45 C e il 50 C (più le versioni CL con carreggiata più larga)
Non voglio essere pignolo per rompere le p...e, ma visto che ancelo vuole approfondire le sue conoscenze del mondo dei trattori, mi sembra corretto esprimersi con i termini giusti, soprattutto nella nomenclatura dei modelli, altrimenti alimentiamo solo la diffusione di false credenze su modelli inesistenti:cool:

om 50c
06-07-2007, 16.20.35
confermo che il modello è comunque sempre 50c infatti il mio pur avendo 58 cavalli sul libretto ha scritto 50c

Ma avete ragione anche sul modello del trattore del nostro amico,ora che lo ho visto ingrandito e soprattutto di fronte mi sono reso conto che quello è un om45c:222:!!!!

Rimane sempre un trattore favoloso :il modello cambia ma la sostanza no!!!

Ciao Ciao

Alle
06-07-2007, 20.58.14
è vero che gli ultimi esemplari di 50 C avevano più cavalli rispetto ai primi esemplari (58 appunto), ma il modello si ciamava sempre 50 C, per cui il 55 o il 58 non esistevano. Esistevono il 35/40 C, il 45 C e il 50 C (più le versioni CL con carreggiata più larga)
Non voglio essere pignolo per rompere le p...e, ma visto che ancelo vuole approfondire le sue conoscenze del mondo dei trattori, mi sembra corretto esprimersi con i termini giusti, soprattutto nella nomenclatura dei modelli, altrimenti alimentiamo solo la diffusione di false credenze su modelli inesistenti:cool:
Concordo in pieno Rodeo:vabene:
Una piccola aggiunta alla storia........i modelli erano 35/40-45-50C o CL però la Fiat non si smentisce mai.......ci sono in circolazione alcuni esemplari pre-serie del 50 che sono delle 45 portate a 48 cv, quindi uguali alla 45C ma sulla targhetta c'è scritto 50C

lento-va
17-07-2007, 12.37.50
sono nuovo, del sito, mi ricordo molto bene che OM ha dato il Know-out alla Fiat per fare i trattori, perchè se non erò l'OM 850 2 T e 4 T sono stati i predecessori e hanno fatto la base delle serie di successo di fiat.
Inoltre stanno lavorando ancora 850 OM.
Ed avevano distrutto la mitica Fiat 90 R.

Rodeo95
17-07-2007, 13.24.09
sono nuovo, del sito, mi ricordo molto bene che OM ha dato il Know-out alla Fiat per fare i trattori, perchè se non erò l'OM 850 2 T e 4 T sono stati i predecessori e hanno fatto la base delle serie di successo di fiat.
Inoltre stanno lavorando ancora 850 OM.
Ed avevano distrutto la mitica Fiat 90 R.

:222: poi mi spieghi cos'è il "Know-out", :333::333::333::333:, ma dire in generale che il know-how per fare i trattori fiat l'abbia preso tutto dalla OM, mi sembra un po' ingeneroso nei confronti della storia della fiat.

è vero che una serie di gloriosi modelli fiat (come appunto il 750 e l'850 che hai citato tu) erano motorizzati con i motori OM derivati dal mitico COD 40 dell'OM 35/40, ma ricordiamoci che FIAT costruiva trattori già da molti anni prima di acquisire l'OM e quindi aveva già un ottimo know-how in merito di trattori (anzi, fiat era il maggior costruttore italiano di trattori (in termini di trattori prodotti) prima ancora di acquisire l'OM).

Poi quando è uscito il primo trattore diesel OM, la Om era già di proprietà della Fiat da diversi anni, per cui non possiamo neanche sapere con certezza a chi attribuire i meriti del risultato)

poi cosa intendi con 850 2T e 4T?:l:
in termini motoristici 2T vuol dire due tempi e 4T quattro tempi :222: gli OM diesel erano tutti 4 tempi che io sappia:no: forse volevi dire 2RM e 4RM, che identificano rispettivamente la trazione semplice e la doppia trazione?

quando scrivi i messaggi cerca di essere il più preciso possibile nei termini, altrimenti si crea confusione

ancelo
17-07-2007, 13.25.39
Cari ragazzi, avevate proprio ragione, l'OM55 non è mai esistito, difatti mi hanno spiegato che sviluppa si 55 cavalli ma la sigla resta OM35/40.
Comunque la forcella della frizione l'ho cambiata ed il bestione è ripartito che è una favola, con la fresa se la cava davvero bene, adesso cerco una trincia, ma fino a che non la trovo, mi diverto solo a cavalcarlo :vabene::111::111:

Rodeo95
17-07-2007, 15.57.56
Cari ragazzi, avevate proprio ragione, l'OM55 non è mai esistito, difatti mi hanno spiegato che sviluppa si 55 cavalli ma la sigla resta OM35/40.
Comunque la forcella della frizione l'ho cambiata ed il bestione è ripartito che è una favola, con la fresa se la cava davvero bene, adesso cerco una trincia, ma fino a che non la trovo, mi diverto solo a cavalcarlo :vabene::111::111:

buon divertimento!!!!:vabene:

comunque il discorso non torna ancora:
se la sigla è "OM35/40" (quale sigla? quella riportata sul libretto di circolazione?) il motore può essere solo il COD 40 che sviluppa 37 cavalli a 1500 giri.
Le tarature maggiori di 37 cavalli sono state fatte solo sui motori sucessivi al COD40 che erano montati sugli OM 45 e 50.
55 cavalli li potrebbe sviluppare un OM 50 C che però deve avere un codice motore tipo CO2D/55 (secondo alcuni i cavalli sarebbero addirittura 58 in questa versione.
Le motorizzazioni dovrebbero essere queste:
-il 35/40 C (prodotto dal 1952) con motore COD/40 con misure 100x120 3770 cm3
-il 45 C (periodo produzione 1956-1962) con motore CO1D/45 con misure 105X120 4156 cm3;
-il 50 C (periodo produzione 1962-1963) con motore CO1D/50 con misure 105X120 4156 cm3;
-il 50 C (impropriamente chiamato 58C) (periodo produzione 1963-inizio anni 70) con motore CO2D/55 con misure 108X120


per toglierti ogni dubbio e verificare l'originalità di ogni parte verifica queste cose:
1- sigla del tipo trattore sul libretto
2- sigla del tipo trattore sul carro (dovrebbe essere stampata in due punti, sopra la presa di forza e sulla targhetta sotto la strumentazione)
3 - sigla del motore (dovrebbe essere stampata sul lato destro del monoblocco, più o meno sopra la pompa di inezione o poco più a destra)

se riporti tutti questi codici ti possiamo dire con certezza di quale modello si tratta e se per caso ha subito qualche "trapianto" o se tutte le componenti (motore, carro e libretto) concordano

Kraft
23-08-2007, 15.51.29
ola.....ma del 650 Special non una parola???????
pensate che io ne sono venuto in possesso , regolarmente si intende, a marzo e fino a quando non ho avuto in mano il libretto pensavo per qualche assurdo motivo che fosse un Fiat 640,,,,,,,:222::222::222:.......( forse tradito dalla mascherina anteriore che mi sono accorto con il tempo che è quella del 640 fiat).
Comunque è vero! chi vede un OM se ne innamora all'istante, ha una linea aggressiva al massimo, pur essendo una macchina di 35 anni fà!
E poi che motore! ha un tiro che è pazzesco consumando niente.....
Salut!!!

Dinosaurer
21-09-2007, 22.07.25
Un saluto a tutti ragazzi, siete dei mostri!!! ... di bravura, mi sono letto quasi tutto e mi rendo conto di essere a terra, esperienza nulla, prima della pensione pensate un pò, facevo il... professore, però la passione per i trattori chissà perchè l'ho sempre avuta, adesso per non morire d'inedia ne ho trovato uno che mi piace proprio, però di lui non so nulla, tranne che è un OM55, l'ho comprato proprio ieri sera, me lo porteranno in settimana, non vedo l'ora ... ma qualcuno sa dirmi qualcosa di più su questo cingolato?

http://om55.jpghttp://www.album-mmt.it/data/thumbnails/26/om55.jpg (http://www.album-mmt.it/data/media/26/om55.jpg)

Vi ringrazio fin d'ora ed un caloroso ciao a tutti

OM 35/40CL

Motore riconoscibile da:

Pompa iniezione molto più grande del 50c
Iniettori interni (riconoscibili dalla foto dai tubetti iniettori dritti all'uscita dei raccordi sulla pompa e che scompaiono nel motore)
Un solo filtro del gasolio
Molla di ritegno della vaschetta olio del filtro aria (nel 45 e nel 50 la vaschetta è sorretta da due gancetti indipendenti e opposti)
Collettore di aspirazione sul lato sinistro e tubazione ritorno acqua dalla testata al radiatore sul lato destro (nel 45 e nel 50 tali tubazioni risultano invertite)

Carro riconoscibile da:

Parafanghi con piega verso il basso sui bordi
Corona posteriore con un solo bullone centrale
Quadro di controllo a forma stondata e manometro e termometro diametro 60 mm
Nota curiosa: sulla chiave di accensione c'è stampato OM e non FIAT.

Chi ti ha venduto questo trattore spacciandolo per un OM 55 (che tra l'altro nemmeno esiste) o è un'incompetente oppure è un'approfittatore.

Il tuo cingolato ha circa 35 cavalli alla puleggia e 26 su terreno compatto.
Tuttavia il suo ottimo rapporto peso potenza lo rendono una macchina eccellente che potrà darti tante soddisfazioni.

X Apozzo
Il lavoro è ottimo come immaginavo complimenti!

Filippo B
27-09-2007, 17.05.11
Anzitutto Apozzo, non era mia intenzione offendere chicchessia, ritengo altresì che per darsi delle risposte (tra l'altro l'argomento in passato è gia stato trattato da qualche parte) a volte basta fare delle piccole riflessioni.
Preso atto che quello altro non puo' essere che un compressore (dubito fortemente sia la pompa idraulica del servo), a cosa potra' mai servire?
Impianto freni? No, perlomeno non esclusivamente. Gli impianti frenanti in genere necessitano di un serbatoio di dimensioni ragguardevoli, tali che l'unico posto in genere in cui viene applicato in questa tipologia di mezzi è sul fianco, appena dietro al compressore visibile nelle foto. Potrebbe essere dal lato opposto e quindi non visibile nelle foto? Si, ma non vi sarebbe motivo di sistemare il serbatoio sul lato opposto.

Nelle macchine non dotate di sollevatore idraulico, come fare per applicare un aratro portato?
Il puntone che vedi dietro al sedile di quello rugginoso è la risposta.
Le soluzioni che io conosco in questo caso sono due:
-puntone incernierato, con pistone pneumatico allocato sotto al sedile conducente per permettere il sollevamento del citato puntone, i lquale andra' poi accoppiato ad una lunga barra metallica, quest'ultima agganciata all'aratro, nei pressi del vomere.
Aratro imperniato con cerniera in zona barra di traino;
-puntone fisso, in punta veniva applicato un lungo pistone pneumatico che faceva le veci della barra metallica citata, stessa cerniera citata pocanzi in porssimita' della barra di traino.

Questi due sistemi permettevano di poter sollevare l'aratro, chiaramente senza alcun tipo di controllo.
La libidine piu bella era fare le testate, il piccolo serbatoio generalmente a corredo dell'impianto non permetteva di ricaricare in tempo il serbatoio stesso, quindi a volte bisognava aspettare di aver aria a sufficienza per rialzare l'aratro.
Il serbatoio, per questo tipo di impianti, in genere era in prossimita' di una delle ruote posteriori, sistemato in verticale.

Tali sistemi potevano venir forniti da:
-costruttore aratri ed attrezzi similari (bordin era uno specialista, ma vi erano anche altri);
-federconsorzi.

Fiat Om non hanno mai ufficialmente dotato le macchine con queste tipologie di sollevamento, per questo nei tuoi manuali difficilmente ne troverai traccia. Tuttavia in buona parte si possono definire impianti "originali" in quanto le macchine ne erano dotate spesso fin dall'acquisto.

Tali discorsi sono validi anche per altri Costruttori, gli stessi Same nonostante avessero gia da anni la SAC, non sono impossibili da vedere cosi dotati.

Tali sistemi pneumatici sono celeberrimi anche nel mondo testacalda, per questo la domanda che mi frullava per la testa era "ma com'è possibile che Apozzo non abbia mai visto o sentito parlare di sollevamento pneumatico?"

DaniloB
08-10-2007, 17.41.20
Vi invio le foto dei mio om 50 c

om 50c
09-10-2007, 12.10.19
Danilo b bel trattore veramente però un dubbio:l:

A me non pare che il 50c sia provvisto di quelle cofanature laterali che coprono il motore (però forse quelle su molti trattori vengono tolte e può essere il caso di quello di mio nonno)

Altro dubbio le ruote posteriori del 50c avevano sei bulloni che li vermavano al mozzo e non il bullone grosso centrale!!!

Forse è un modello più vecchio booooo



Ciao ciao

apozzo
09-10-2007, 16.47.15
Vi invio le foto dei mio om 50 c

Complimentoni Danilo! Trattore davvero magnifico! Un giorno o l'altro devo decidermi a fare lo stesso con il mio OM 35/40CL.

Rispondo anche alle domande di om50c:
- Le cofanature laterali sono assolutamente originali e previste per i modelli cingolati. Il mio 35/40cl è stato acquistato nuovo dalla mia famiglia 50 anni fa e ne era provvisto. Le abbiamo tolte noi (ma le conservo tutt'ora) per poter intervenire più comodamente nel caso di inconvenienti.
- Alcuni pensano che la ruota motrice del modello 50C vari sulla base della potenza del motore. Il modello con 58cv, erroneamente chiamato OM 58, dovrebbe avere la ruote motrice fissata al mozzo con i bulloni di cui parli, mentre i modelli precedenti dovrebbero avere il bullone grosso centrale. Ebbene io ho visto innumerevoli OM cingolati di questa serie e sono giunto alla conclusione che non sia così! Ho visto modelli di OM 50C con bullone centrale e altri con bulloni, indipendentemente dalle motorizzazione. L'unica cosa certa riguarda il 35/40C-CL ed il 45C....su questi modelli la casa ha sempre e solo montato il bullone centrale.
Saluti
apozzo

Franco67
12-10-2007, 09.07.13
Ho sentito dire da un meccanico, ( ma non so se sia vero ) attendo conferme o smentite,
che i due tipi si chiamassero tutti e due 50 c ma che quello che montava le ruote flangiate, aveva i riduttori finali diversi e sviluppava 8 cavalli in piu' del precedente, bisognerebbe controllare le sigle dei motori se sono uguali .
Il mio e' un 50 c con bullone centrale motore tipo CO 1 D /50 cilindrata 4156
Anche io sono curioso di sapere.
Saluti.

apozzo
22-10-2007, 16.31.59
ciao ragazzi, mi servirebbero dei dati relativi ad un OM 35-40:
alesaggio, corsa, regime nominale, tipo di avviamento, tipo di raffreddamento, cambio, velocità max, tipo di freni, peso...
qualcuno mi può aiutare?
grazie!

Allora vediamo un pò:
- ALESAGGIO (diametro interno dei cilindri): 100mm
- CORSA (distanza tra PMS e PMI): 120mm
- REGIME NOMINALE (numero di giri albero motore nell'unità di tempo): 1500 rpm
- RAFFREDDAMENTO: Sistema a circolazione d'acqua forzata con pompa centrifuga, con radiatore monoblocco a tubetti piatti. Il radiatore presenta un convogliatore d'aria per il ventilatore a quattro pale con azionamento a cinghia. Vi è un termostato inserito nella conduttura acqua che parte dalla testa motore e giunge al radiatore. La valvola termostatica apre a circa 82°C.
- TRASMISSIONE: La frizione è monodisco a secco e viene comandata nei primi esemplari da una leva manuale e in quelli successivi da un comune pedale. Il cambio di velocità possiede 3 marce in avanti + retromarcia. Tuttavia è presente un riduttore (la leva alla sinistra del cambio) che quando azionato consente di ottenere altre 3 marce in avanti ed una retromarcia. Cosicchè il trattore ha in definitiva 3 marce ridotte + 3 marce normali in avanti ed 1 retromarcia ridotta + 1 retromarcia normale (6 + 2). La lubrificazione del cambio avviene per mezzo di una pompa ad ingranaggi. E' presente un differenziale a 3 satelliti con possibile bloccaggio. Questio avviene attraverso un pedale (situato sulla pedana destra, dietro ai freni) che, quando azionato, accoppia i 2 semialberi ed esclude il differenziale.
- VELOCITA':
I marcia: 2,1 km/h
II marcia: 3,4 km/h
III marcia: 4,8 km/h
IV marcia: 5,8 km/h
V marcia: 9,3 km/h
VI marcia: 13,2 km/h
I retromarcia: 2,8 km/h
II retromarcia: 7,6 km/h
- FRENI: A tamburo con ganasce agenti nei tamburi fissati sui due alberi delle ruote posteriori. I freni posso essere comandati singolarmente, destro e sinistro, oppure accoppiati attraverso l'unione dei pedali attraverso apposito fermo.
- PESO in ORDINE di LAVORO con ANELLI di ZAVORRATURA: 2480 kg con pneumatici 12-28 e 2500 kg con pneumatici 11-36.

Saluti
apozzo
ps
una foto come ringraziamento me la devi....

apozzo
22-10-2007, 23.41.58
grazie mille!
al momento non l'ho ancora visto neanche io il trattore... quando faremo il raduno lo fotograferò.
L' avviamento era anche a manovella o solo elettrico?

Mi risulta soltanto elettrico anche se un anziano signore amico di famiglia (è nato nel paese di mio padre) e proprietario del primo trattore cingolato OM della provincia di Campobasso (un 35/40c, il tipo stretto per capirci) sostiene da sempre che il suddetto trattore gli fosse stato consegnato dal consorzio con motorino di avviamento e manovella di accensione. Io l'ho visto con i miei occhi e la manovella c'è! Tuttavia credo che l'abbiano modificata loro!
Saluti
apozzo

junker
23-10-2007, 00.05.23
Che gliela abbiano consegnata per me è invece fuor di dubbio.
Sino ai primi anni 60 autocarri e trattori , di tutte le marche, venivano consegnati con una trousse completa anche degli estrattori, figurarsi della manovella.
Da qui poi però bisogna vedere con che utensile termina per capire se fosse stata per l'avviamento o solamente di manutenzione.

apozzo
15-05-2008, 02.25.08
Ciao ragazzi,
parlando con un membro del forum via Mp, abbiano iniziato ad analizzare le differenze riscontrabili tra le due versioni esistenti del mitico OM 35/40R:
- Frizione a mano;
- Frizione a pedale;
Ciò che mi interesserebbe sapere è l'anno in cui si passò dalla prima alla seconda versione e quali furono, in tale passaggio, le altre modifiche apportate alla macchina.
Mi spiego meglio:
Allorchè si passo dalla versione "a mano" a quelle "a pedale" vennero introdotti il doppio filtro gasolio, il sollevatore fuori dalla scatola del cambio, la nuova pompa acqua, lo sterzo con il dado centrale al posto della corona più grande ecc. ecc. oppure alcune di queste modifiche furono presenti anche nella prima versione??
Non sono se sono stato chiaro nell'esporre la domanda....spero abbiate capito.
Riguardo al sollevatore, credo di poter affermare con certezza che la versione con frizione a mano ebbe soltanto quello nella scatola del cambio, ma per il resto sono al buio!
Attendo qualche riscontro dai numerosi esperti ed estimatori del marchio.
Saluti
apozzo

DaniloB
26-08-2008, 17.07.24
http://1 om 50 cCiao a tutti voglio informarvi di aver ultimato il restauro del mio OM 50 C, immatricolato nel 1959, di cui io sono proprietario dal gennaio 2007. Le foto delle sue precedenti condizioni si trovano alla pagina 13. Ora allego le foto delle sue condizioni attuali. Vi faccio presente che dopo un fermo di circa un anno e mezzo, con due batteria da 80 amper riciclate da un rottamaio, si è messo in mto immediatamente. devo dire che ho avuto una bella soddisfazione. devo ancora fare i conti ma oltre al costo iniziale, 1.100,00€, penso di aver speso ancora circa 1000,00€, senza contare le ore di lavoro mio. un ciao Particolare ad Apozzo e Alex 83, per alcuni loro consigli.

mugello-ruggine
06-10-2008, 01.03.35
Salve.
Non troppo distante da casa mia, vedevo di tanto in tanto, un OM a ruote a fare piccoli lavoretti nei campi di un amatore della terra ed anche dei trattori con la loro attrezzatura. Il trattore è il suo, ma lui fa tutt'altro lavoro nella vita, non si tratta di in coltivatore diretto, ne di un contoterzista.
Davanti, al centro della mascherina, c'è scritto SUPER, è un OM 50?
Io avevo sempre creduto che fosse un 45, non avevo mai fatto tanto caso alla mascherina, fino a quando per queste ultime ferie, fi fermai a parlare un pò con lui, era nl campo con il suo trattore, e così ebbi l'occasione di vederlo da vicino.
Saluti M.R.

Alle
06-10-2008, 09.09.57
Se c'è scritto Super nel centro della mascherina è un 512R, praticamente l'evoluzione del 50R.

apozzo
06-10-2008, 12.31.45
Eccolo qui:

29161

- 4 cilindri in linea;
- Alesaggio e corsa: 105 x 120
- Cilindrata totale: 4156 cc
- Trasmissione a 7 rapporti in avanti + 2 retro
- Potenza: 50 cavalli

Gran bel trattore anche se esteticamente non mi convincono i parafanghi! Inoltre, per esperienza diretta alla guida, la postazione non è molto ben riuscita (secondo me!): troppa roba e troppo vicina!
Comunque mi piace da matti e tira da bestia!
Saluti
apozzo

geppo30
07-01-2011, 18.31.15
Ciao ragazzi ma i pesi dell'Om 45c, 50c ,58c?
aspetto notizie grazie!

gini
18-01-2011, 14.34.15
ciao geppo30
l'OM 58 nn estiste,è sempre l'OM 50 che ha 2 versioni di motore .il primo con cod. om.co2d.50.20 che ha 50cv e l'altro che il cod. om.co2d.55.20 che ha 58cv
ciao

ivanfor
09-02-2012, 08.55.46
Ciao, scusa il disturbo, visto che sei molto preparato in materia vorrei chiederti un'informazione in merito ai miei due trattori OM che possiedo, uno è il 615 che riporta come codice motore "OM CO2D 60-10" e l'altro è un 715 automatic che ha stampigliato sul motore il codice "OM CO3D-130-70"; Mi sai dire di che tipo di propulsori sono? sull'ultimo in particolare non riesco a trovare nessuna informazione su internet, tutti parlano del CO3 70/ CO3 75/ CO3 80.
Grazie mille.
PS sai per caso dov'è stampigliato il numero di telaio sui trattori OM?

lucianoLT
30-04-2014, 01.09.33
buon divertimento!!!!:vabene:

c
per toglierti ogni dubbio e verificare l'originalità di ogni parte verifica queste cose:
1- sigla del tipo trattore sul libretto
2- sigla del tipo trattore sul carro (dovrebbe essere stampata in due punti, sopra la presa di forza e sulla targhetta sotto la strumentazione)
3 - sigla del motore (dovrebbe essere stampata sul lato destro del monoblocco, più o meno sopra la pompa di inezione o poco più a destra)

se riporti tutti questi codici ti possiamo dire con certezza di quale modello si tratta e se per caso ha subito qualche "trapianto" o se tutte le componenti (motore, carro e libretto) concordano

Riprendo questo vecchio messaggio di Rodeo per sfruttare la vostra competenza nel risolvere un piccolo arcano.
Possiedo, come già detto in precedenza, un 35/40 CL.
Ma al momento di riparare il motore, mi rendo conto che non corrisponde pienamente alle descrizioni: in particolare, ha il cilindro di diametro 105.
Eppure abbiamo questo trattore da decenni e decenni, e non ci risulta che sia mai stato cambiato il motore!! dovrebbe essere quello originale con cui è stato acquistato nella seconda metà degli anni 50.

per questo volevo provare a darvi i codici trovati sul motore:
lato destro, sul carter del mozzo della pompa: 8508143
davanti, sul carter delle trasmissioni: 546279
lato sinistro, sul monoblocco:
8503661 OM
21 U 55

Mi sapete chiarire che roba è? :D
Grazie a tutti!

cavedano
04-11-2015, 19.43.15
buonasera volevo chiedere se mi sapreste dire qualcosa su un om 650 dt ?

Davide81
04-04-2016, 18.56.35
Ragazzi, il Motore OM CO3-7 che razza di motore é? agricolo o camionistico?
monta motorino avviamento 24V che un conoscente mi dice che montavano solo su trattori e non su camioncini come l'OM50 di cui ho trovato una foto, ed il motore mi sembra lo stesso mio. https://www.dropbox.com/s/moe4y99ev5tw1jz/CO3-7%20a.jpg?dl=0 https://www.dropbox.com/s/9r3fc7jkft00pll/CO3-7.jpg?dl=0 https://www.dropbox.com/s/p2p51d948hodwqt/CO3-7%20b.jpg?dl=0

AGA58
10-11-2018, 09.56.45
Salve a tutti,
sono nuovo del forum ( come iscritto ) ma seguo attentamente tutto quello che gira intorno al marchio OM. Sono un appassionato ma non praticante, la mia e'solo hobbistica. Vedo che questo treahd e'un po datato. Vorrei chiedere a qualcuno un aiuto sulla ricostruzione dell'originalita di un OM 50 C1 CO2D/55.20 cv58; diciamo tutto quello che possa interessare, come foto, accorgimenti e colori di carrozzeria. Ne ho comprato uno del Maggio 1963 e vorrei restaurlo nei minimi particolari ( rigrosamente in originale)
grazie in anticipo