Visualizza versione completa : Eliminare rovi


Pagine : [1] 2

os2power
10-09-2005, 05.04.12
Ciao a tutti,

vorrei riuscire ad eliminare i rovi di more che sono cresciuti sui poggi/sponde in una maniera impressionante nonostante siano stati tagliati + volte con il decespugliatore, ma il risultato sembra quello di rinvigorirne la crescita a dismisura.

Lessi di un prodotto diserbante che e' letale arrivando sino alle radici di queste piante seccandole.

Sapreste dirmi il nome di qualche provato prodotto senza problematiche per la produzione di fieno nei campi attigui al mio problema?

Grazie.

s_riki
10-09-2005, 08.42.05
Bravo!
interessa anche a me, volevo provare con il napalm lanciato da un'aviogetto ma la forestale non era d'accordo:no::no:
la seconda ipotesi era quella di asfaltare il tutto, ma la forza pubblica ha continuato ad osteggiarmi!!:confused:

Qui mi dicono il sale.. oppure, da altri consigli giunti dalla direzione è quello di vangare tutto e seminare l'erba, poi ovviamente starci dietro un pochino..

P ersonalmente trovo l'asfalto molto più comodo, poi con una bella mano di verde enel, quello che usano per camuffare i tralicci vuoi mettere...:D:D

gianlu81
10-09-2005, 17.19.31
ciao,
io i rovi li combatto con prodotti a base di glifosate se non c'è pericoo di seccare colture vicine, altrimenti si va di zappa, per togliere le radici
gianlu

lazadruga
10-09-2005, 22.32.26
Se hai fieno da tagliare nelle vicinanze lascia perdere i diserbanti!
Io,se mi è possibile, cerco di ammucchiare ramaglie di scarto che devo bruciare sopra la zona infestata.
Dopo mezz'ora di falò voglio vedere che ricresce....

DavideMI
12-09-2005, 10.30.48
consiglio l'uso di gliphosate, stando molto attenti alle modalità di ditribuzione per evitare che con la deriva del prodotto si vada a contaminare il campo vicino...


Quindi usare pressioni molto basse!!!!:vabene: (circa 2 bar)
E, se usate la lancia a mano state mooolto vicino ai rovi:333:

Blizzard
12-09-2005, 15.47.13
Lazadruga, ma da te lasciano ancora bruciare le sterpaglie? Da noi se ti azzardi a fare anche solo un qualcosa che sia un pò più di un barbecue ti arriva l'elicottero della Legge sopra la testa, e la denuncia è assicurata!
Io sto pazientemente ripulendo alcuni terreni con tratti in piano e rive che nel corso degli anni sono stati infestati dai rovi: li taglio con il decespugliatore e poi estirpo la radice strappandola dal terreno.
Non garantisce che non ricrescano, ma limita molto il fenomeno.
Ho sentito di gente che fresa e poi semina erba, mi hanno detto che ci sono varietà che vanno bene allo scopo, ma non so quali.
Francamente....le more sono buone, ma i rovi rompono terribilmente le scatole!!!!;)

gigi
12-09-2005, 16.21.09
Anche io ti consiglio l'uso del diserbante, per eliminare i rovi ci vuole il Roundup (http://www.monsanto.it/layout/prodotti/ag_chem/roundup.asp) che ha come principio attivo il Glifosate, questo è il più conosciuto e diffuso, poi ci sono tanti prodotti che costano meno ma che hanno lo stesso principio attivo:vabene:
Quando fai il trattamento, assicurati che le piante siano belle rigogliose, in maniera che assorbano per bene il diserbante.
Il glifosate penetra fino alle radici in circa 24 ore per qui se vuoi estirpare i rovi aspetta almeno un giorno...se li lasci noterai dopo circa una settimana che iniziano ad appassire:D :D
Saluti
Gigi

lazadruga
12-09-2005, 22.01.06
X Blizzard: sarebbe vietato.....però se non affumichi i vicini,sei sufficentemente distante da terreni confinanti e soprattutto accendi il falò sotto la pioggia o immediatamente dopo avvisando magari la Forestale con un colpo di telefono......si puo fare.
Altrimenti sarei perso,a volte mi ritrovo con decine e decine di metri cubi di robaccia...

Blizzard
13-09-2005, 09.14.38
Ho considerato anche l'acquisto di un biotrituratore, che risolverebbe un pò il problema dello spazio occupato dai rovi estirpati: proseguirò su questa strada appena mi doterò di un motocoltivatore che possa motorizzarlo.
Sceglierei quest'opzione in quanto i rovi incombono anche su alcune rive che danno sull'orto, e non vorrei ritrovarmi a mangiare del Glisofate....:no:

sergiom
14-09-2005, 00.18.37
Ho considerato anche l'acquisto di un biotrituratore, che risolverebbe un pò il problema dello spazio occupato dai rovi estirpati: proseguirò su questa strada appena mi doterò di un motocoltivatore che possa motorizzarlo.
Sceglierei quest'opzione in quanto i rovi incombono anche su alcune rive che danno sull'orto, e non vorrei ritrovarmi a mangiare del Glisofate....:no:
Il glifosate è il consiglio giusto, 200ml per 10 litri di acqua (dose valida solo per i rovi), aggiungere 100g di comunissimo solfato ammonico per migliorare l'effetto. Non operare in giorni di vento perchè le gocce trasportate su piante utili è ovvio che le seccano al pari dei rovi.
Blizzard non preoccuparti per i residui, questo principio attivo è tra i pochi veramente biodegradabili.

Blizzard
14-09-2005, 08.13.25
Grazie per la precisazione, Sergiom, da incompetente qual sono (sto cercando di assorbire un pò di informazioni in materia) ho sempre una certa diffidenza verso i prodotti chimici, quindi....mi rimetto a chi è esperto.
Grazie ancora, proverò.:)

DavideMI
14-09-2005, 10.15.28
a parte la elevata biodegradabilità tipica del gliphosate questo zucchero modificato ha anche uletriori pregi:

1- è traslocante (ovvero arriva fino alle radici e le stronca pure a loro:333: )
2- ha una tossicità inefriore al comune sale da cucina (quindi se per sbaglio te ne bevi un pochetto non ti succede nulla :help: occhio però che in questo caso mi riferisco al solo principio attivo, se ci sono nel prodotto usato dei coformulanti il discorso può essere diverso)
3- con le opportune macchinette (vendute ormai anche nelle fiere di paese) può essere usato anche allo stato puro (e qui mi riferisco al prodotto come ad. es. roundup che è il + famoso seppur se lo dovessi comprare per me ne cercherei uno con lo stesso principio attivo ma non della Monsanto:333: :D )
N.B. da distribuirsi solo se si è certi che dopo la distribuzione seguiranno almeno 2-3 giorni di sole, meglio se distribuito al mattino presto..... Per notare la sua efficacia poi, attendere qualche giorno (a seconda di temperatura, irraggiamento solare, umidità del terreno).....
L'efficacia più rapida si ha con terreno umido, temperatura 12-28° C e tanto sole:vabene: (ma cmq ci vogliono almeno 3 gg)

Gera-Brianza
14-09-2005, 11.09.48
Io uso normalmente il glifosate e devo dire che è efficace. A differenza delle graminacee i rovi ci mettono almeno una settimana a dare i primi segni di cedimento e ci vogliono almeno 30 giorni per vadere la pianta secca.
Quando tutto è secco, basta una fresata e il gioco è fatto.

Se c'è possibilità di ricrescita xkè non si può fresare e seminare dopo il gifosate si può usare un disreb. residuale, ma il risultato è pessimo pesaggisticamente ed ecologicamente parlando e cmq in un paio d'anni il problema si ripresenta.

Gera:111:

Cascina_Tollu
14-09-2005, 18.16.54
OT Scusate e il gluphosinate? Se non sbaglio si chiama così...vado a mente: il prodotto si chiama Sicurol 360 SL, va bene anche quello? Lo consigliano in parecchi...Io devo toglierci l'erba dal centro della strada sterrat, che mi dite?

DavideMI
15-09-2005, 11.59.57
il gluphosinate ammonium ha una azione prevalentemente dicotiledonicida, normalmente in frutteti e vigneti si usa su impianti gioani dove si teme per la fitotossicità del glyphosate


Concordo invece con quanto esposto da Gera per il maggior tempo necessario per l'effetto sui rovi rispetto alle erbacee.

sergiom
15-09-2005, 19.24.51
Concordo sul periodo necessario per avere l'effetto, personalmente consiglio di non freasare (a meno che non sia necessario per altri motivi) i rovi secchi in quanto anche se la parte aerea può sembrare morta le radici possono avere ancora qualche capacità di ricaccio, non fresando diamo la possibilità ed il tempo al prodotto di agire anche sulle radici, non consiglio il residuale, avrebbe poco effetto e lascerebbe residui indesiderabili, caso mai in caso di ricaccio (quasi sicuro) un'altra passatina di glifosate anche mezza dose.
X Cascina Tollu Anche se il nome e simile i prodotti sono diversi, il glifosate viene traslocato dalla linfa e uccide anche le radici, il glufosinate agisce solo nelle zone di contatto, se per assurdo si riesce a bagnare solo mezza foglia seccherà solo la mezza bagnata; giusto dice DavideMi che risulta meno fitotossico del glifosate perchè appunto al massimo possono seccare, delle piante coltivate, solo le poche foglie per sbaglio colpite.
Il glufosinate per le sue caratteristiche si può utilizzare come spollonante, seccano i polloni senza danno per la pianta madre.
Attenzione efficace solo sulle parti verdi, sui polloni già lignificati nessun effetto.

davidesca
18-09-2005, 11.56.21
ciao ragazzi se vuoi un risultato definitivo usa il tordon e sta sicuro che x alcuni anni non hai nessun tipo di ricrescita l'unico problema è che in italia è vietato pero di sottobanco lo si puo trovare

GIANCARLO
18-09-2005, 12.27.31
ciao a tutti - visto che si parla di diserbanti , io ho un grosso problema con la "gramigna " . avevo una strada sterrata , che dovevo asfaltare , es era piena di questa erbaccia . Ho usato nafta - sale - e diserbante . Ora è asflaltata da circa 7 mesi :222: , e vi è di già ricresciuta dentro :eek: , con relativo in'alzamento del manto stradale .
Vi è qualcosa , che non sia nucleare , per la eliminazione di questa bestia così coriacea ????:help: :help: :help: - grazie

Ciao - Giancarlo

sergiom
19-09-2005, 11.31.05
Il tordon non lo conosco, comunque i nomi commerciali hanno importanza relativa, interessante sapere il principio attivo, comunque i casi possono essere:
1) il prodotto commerciale non è registrato in Italia perchè al produttore evidentemente non interesse questo mercato, tuttavia si possono trovare altri prodotti con lo stesso principio attivo;
2) il principio attivo è vietatoin Italia e qundi anche la registrazione e la commercializzazione di tutti i prodotti commerciali che lo contengono; in questo caso ATTENZIONE vuol dire che qualche problema esiste, io non lo utilizzerei, già mi fido poco dei prodotti registrati e testati figuriamoci di queli dichiarati fuori legge.
3) nessun prodotto è registrato in Italia come per il punto 1 ma non ci sono divieti particolari, in questo caso la causa più probabile è sempre quella del punto 1, non ci dovrebbero essere rischi particolari se è controllato in altre Nazioni però farei lo stesso attenzione perchè manca ovviamente la sperimentazione nei nostri ambienti.
Il sootobanco a parte i rischi da codice penale comunque mi puzza di fregatura sul prezzo e sulle imposte.
X Giancarlo La nafta no, fortemente inquinante e no degradabile, un disastro ecologico e con i prezzi che ha raggiunto anche molto costoso, per il sale dovresti specificare quale tante sostenze sono sali, per i diserbanti credo che il glifasate di cui abbiamo discusso ti dovrebbe risolvere il problema, il fatto è che la gramigna è molto resistente, dovresti fare delle dosi molto concentrate (300gr - 400 gr per una pompa a spalla da 10 litri) trattando ora penso potrai frenare il danno ma non risolverlo perche necessita che le piante siano in vegetazione per fare effetto sulle radici e la gramigna con l'arrivo dei primi freddi disseccherà le foglie o comunque assorbirà poco il prodotto. Diserba se vuoi ma attento a non farti scappare l'occasione di fregarla nella prossima primavera, comunque con un sol trattamento è difficile risolvere completamente e definitivamente il problema qualche piante scappa sempre.

DavideMI
19-09-2005, 12.02.50
ciao ragazzi se vuoi un risultato definitivo usa il tordon e sta sicuro che x alcuni anni non hai nessun tipo di ricrescita l'unico problema è che in italia è vietato pero di sottobanco lo si puo trovare

grazie al c***o!!!! :222: pure se usi il gasolio non ricresce una mazza!!!!:no:
Se da noi è vietato ci sarà un perchè....:l:
Puoi provare anche con la dinamite..... sottobanco trovi anke quella:eek:

olmo
20-09-2005, 01.42.03
Il Tordon e' un arbusticida,legalmente registrato in Italia.Non ha nessuna azione sull'erba.Chiedete informazioni a tecnici competenti,sono gratuite ed evitano sprechi e inquinamenti.

555-M
20-09-2005, 16.52.09
grazie al c***o!!!! :222: pure se usi il gasolio non ricresce una mazza!!!!:no:
Se da noi è vietato ci sarà un perchè....:l:
Puoi provare anche con la dinamite..... sottobanco trovi anke quella:eek:

non ho potuto fare a meno di crepare dalle risate leggendo la tua risposta.
Sei un mito Davide!! :D :D :D

sergiom
20-09-2005, 19.34.15
Olmo se dici che il tordon è regolarmente registrato perchè DAVIDESCA dice che è vietato? la puzza di fregatura aumenta.
Non è che per caso gli vogliono far pagare salato il prodotto?

sergiom
20-09-2005, 20.29.19
Caspita OLMO hai ragione, registrato! registrato! prima di fare ipotesi potevo documentarmi, 10 secondi di ricerca ed ecco l'indirizzo www.dowagro.com/it/catalogo/tordon_22k.htm , prodotto anche in Italia! semplice picloram!
I dubbi sulla fregatura non sono diminuiti, davidesca facci sapere.

DavideMI
22-09-2005, 11.23.29
Il Tordon mi risulta essere registrato e commercializzato, fatto sta che a mio parere l'olio esausto inquina meno:vabene:

La formulazione denominata 22K contiene picloran che è noto per
persistere nel terreno per circa un anno e in quelli particolarmente acidi
anche per un periodo mooolto più lungo:222:
La formulazione "101", oltre al picloran contiene in più il 2,4 D ovvero diossina:eek: (per la persistenza di tali sostanze cheiedere agli abitanti di Seveso):idea:

sergiom
22-09-2005, 16.30.22
Quello che dice DavideMi è giustissimo, tanto è vero che il prodotto viene consigliato solo per le aree incolte e non già per quelle coltivate; comunque molte porcherie sono, purtroppo, regolarmente registrate.

Iffoggi
30-01-2006, 14.25.39
Ho il problema che mi nascono a giro per il campo i rovi e i vecchi vitigni che regolarmente taglio con il trincia o con il decespugliatore, a volte ci passo sopra con la vangatrice o la fresa, ma alla fine riescono puntuali (quei bastasi!!)

Non voglio dare diserbi perchè ho i paperi in libertà e sono contro tutti i veleni:no:

una volta mi ci son messo anche con l'escavatore e per i rovi qualcosa ho risolto:333: , mentre per le viti poco e niente..:(

attendo istruzioni in merito!

grazie in anticipo

Iacopo

boccia7
30-01-2006, 14.37.54
mettici un telo e cresceranno più lentamente nn so darti altri consigli

L85
05-02-2006, 11.07.07
Al risveglio vegetativo con temperature intorno ai 20 C° glifosate concetrato e via

Iffoggi
08-02-2006, 16.10.42
Grazie, ma i diserbanti non li uso piegherò la schiena..

Se a qualcuno viene in mente qualcosa di naturale ben venga.

Ringrazio anche i meno biologici ma non mi posso permettere di mandare polli e papere a mangiare grilli e erba avvelenati.

Iacopo

PS guardate il mio post nel bar!!

fede73
10-02-2006, 20.19.44
ogni tanto diserbo con i teli neri di polietlene. va bene per erbacce e infestanti. probabilmente anche per i rovi. per le viti non so...

in estare inzuppi bene il terreno con la canna poi copri con i teli neri fissandoli bene.
si crea una sorta di effetto pentola a pressione. la temperatura del terreno arriva fino a 70° e strina erbacce e semi.

tentare non nuoce....
io lo lascio un paio di settimane.

L85
10-02-2006, 20.27.35
diciamo che fai una specie di solarizzazione, allora il film plastico trasparente e più indicato

fede73
10-02-2006, 20.29.45
avevo letto su "vita in campagna" di usare il telo nero. evidentemente scalda molto di più del trasparente.

L85
10-02-2006, 20.35.02
io sapevo di prove di solarizzazione allo scopo di sostituire la geodisinfestazione con entrambi i tipi e quello trasparente aveva dato i risultati migliori, tutto qui,ciao

fede73
10-02-2006, 20.44.21
proverò. ma come fa a scaldare il trasparente?

L85
10-02-2006, 20.46.07
in che senso? hai presente le serre, lo stesso effetto

rimazza
10-02-2006, 20.55.06
esiste un sistema di diserbo con il fuoco. non so quanto sia conveniente. ho trovato un sito: http://www.pirodiserbo.it/italiano/default.htm ciao riccardo

fede73
12-02-2006, 20.36.42
in che senso? hai presente le serre, lo stesso effetto

prova a stare sotto una serra di telo nero e poi mi dici...

L85
12-02-2006, 20.59.01
sono due principi diversi il colore nero assorbe il calore quindi si riscalda il telo e poi trasmette il calore per conduzione al terreno,il telo trasparente da l'effetto serra cioè si lascia attraversare dai raggi solari ad onda lunga,questi poi colpiscono il suolo che si riscalda ed emette raggi ad onda corta ad alto potere calorico che non riescono più ad attraversare il film plastico che li riflette nuovamente al suo contribuendo ad aumentarne la temperatura, infatti il film plastico trasparente e stato anche rivalutato come materiale pacciamante in quanto permette un riscaldamento maggiore del suolo principalmente per le colture precoci.
Poi per me possiamo anche continuare a scambiarci le nostre opinioni l' importante e che non iniziamo a litigare, altrimenti chiudo qui il mio intervento.
Ciao

myemotion
07-11-2006, 19.32.23
Salve a tutti, questo è il mio primo post. Mi prsento, mi chiamo Alfredo e da qualche mese posseggo un appezzamento di terreno di circa 4000 mq2.
In terreno in questione inizialmnte era pieno x buona parte della superficie di rovi.
Le ho tagliate in parte con i medoti tradizionali (falce) e la restante parte col decespugliatore con lama specifica.
Le spine maledette giustamente stanno ricrescendo. In futuro ho intenzione di impiantare un piccolo vigneto e qualche albero da frutta.
Volevo sapere come eliminare in modo del tutto definitivo i rovi.
parlando con qualche collega mi accennava che esistono dei prodotti specifici tipo il seccatutto.
Volevo sapere se posso utilizzare questo prodotto adesso, nel senso se va bene questo periodo o ci sono dei periodi prestabiliti.
Le spine le ho tagliate da agosto a settembre.. quindi stanno vegetando di nuovo.
Trovo molto interessante questo forum.
Ringrazio tutti x la disponibilità e per il tempo che dedicheranno al mio post.
:help: :help: :help:
Alfredo.

TN70A
08-11-2006, 20.47.32
il diserbante in questo periodo va bene, perchè nelle piante, che stanno entrando nel periodo della dormienza invernale, la linfa segue un andamento discendente, e va verso le radici, agevolando in tal modo l'azione erbicida.non sono però un agronomo e parlo solo per esperienza personale, magari è meglio che qualke esperto ci illumini un po' più scientificamente.

TCE 50
08-11-2006, 21.23.09
Benvenuto myemotion
il seccatutto ( lo uso poco e non ricordo la ditta produttrice - Solplant?) è un disseccante che agisce esclusivamente sulla vegetazione trattata, sulla parte aerea dell'infestante a differenza del gliphosate che si fa assorbire ed avvelena tutta la pianta, radice compresa. Non credo che sia il tipo di diserbante che faccia al caso tuo, faresti disseccare i giovani germogli ma non l'intera pianta.
Perchè non provi ad effettuare un diserbo meccanico con un aratro che scenda almeno 30-35 cm? Se butti per aria le radici, ottieni un risultato ottimo e più ecologico
oltre al fatto che la presenza di rovi sta a significare che è un bel pezzo che quella terra non vede un aratro.
Dimenticavo, il seccatutto (se stiamo parlando della stessa cosa) non lo danno a tutti ma solo a chi ha il "patentino" per l'uso dei fitofarmaci mentre il gliphosate (è il principio attivo, i nomi commerciali sono roundop, sereno, buggy ecc.) non richiede il patentino.

myemotion
09-11-2006, 11.54.15
grazie per le info. Effettivamente il terreno è rimasto nell'abbandono + assoluto per parecchi anni. proverò a dare una arata..be riguardo il seccatutto...ci sarebbe un mio amico disposto ad acquistarlo x me..lui ha il "patentino". Lui lo ha usato. be forse meglio usare quello che agisce fino alla radine..quindi il gliphosate...
in pratica stavo cominciado a stradicare le spine in modo manuale..solo che quelle piccole si sdradicano tranquillamente ma quelle grandi..no.
ho notato che le spine secce del vicino si sdradicano tranquillamente.vorrei fare anche io.cosi.

pisoletta
09-11-2006, 22.37.06
la mia esperienza con spini rovi e quant altro di arbustivo e arboreo che sia infestante si è sempre risolta con un taglio manuale(roncola e motosega)seguito da falò (a volte con braciole di pecora e vino al seguito).il tutto seguito da una buona aratura e semina di qualche coltura di tipo annuale (patate o fagioli o mais )che con le lavorazioni richieste e l'aratura necessaria l'anno seguente fanno si che il terreno si ripulisca dalle radici di queste piante che (gli spini e i rovi) sono molto vivaci nel radicare di nuovo e ributtare nuovi germogli. questo è il mio consiglio visto che di diserbanti ne ho sentito parlare e anche in maniera efficace ma non sono in grado al momento di fornire adeguate risposta. eviterei una motozappa:è faticosa da usare e spezzando le radici ne fa aumentare il numero di stoloni rizomatosi (pezzi di radici che vegeteno di nuovo.:vabene:

myemotion
10-11-2006, 10.12.33
ok grazie. la prima parte l'ho fatta. le ho tagliate tutto. Effettivamente ci h pensato anche io se vi vado con una moto zappa rompo le radici..e la prossima volta ci saranno molte + spine che germoglieranno.
come faccio ad arare il terreno?
X motozappa io intendo in classico trattorino che ha le zappette davanti e lo si spinge a mano.. ovviamente motorizzato.

AlbertoTel
10-11-2006, 18.08.40
Per curiosità, sempre restando sul "biologico", c'è una qualche specie animale che riesca a mangiarsi i rovi? Pecore, muli,.... Dalle mie parti c'è un pastore che ogni tanto transita, magari visto che già mi fa fuori i germogli delle querce potrebbe fermarsi più a lungo per rasare il terreno..

Per myemotion: io ho un motocoltivatore (che mi sento di consigliarti vista l'estensione del terreno) che oltre la fresa ha un piccolo aratro (mai usato visto che ho quello di un trattore).

ggyno
10-11-2006, 19.47.46
X MyEmotion
allora senti una volta tagliato tutto , aspetta che riscresca, e appena i germogli dei rovi e dele spine sono di una lunghezza pari a 20cm, distribuisci uniformemente con del roundap, al 3% e un 5 % di urea sciolta nelal stessa acqua
dopo 20 giorni fai il trattamneto a qui rovi che ricacciano

ti sconsiglio il Seccatutto , prima di tutto perche' e' molto piu velenoso e tossico
secondo perche' non sempre funziona sopratutto sulle piante perenni,
terzo perche' il glifosate, che e' il principio attivo del roundup, e decisamnete meno tossico

Non ti conviene fresare o arare
per il semplice motivo , che otterrsti il risultato contrario, amazzeresti le piante di rovo vechie , ma dai tralci rotti, ne usciranno delle nuove, e saresti punto a capo
inoltre considera che comunque anche bruciare gasolio inquina....
e con 6 litri ettaro roundaup ti togli il problema...

challenger
11-11-2006, 16.22.22
se vuoi eliminare il problema non hai altro metodo che usare ilm glyphosate ad ogni ricaggio dei rovi, con arature e fresature ottieni solo in parte il risultato e devi ripetere il tutto per diversi anni prima di sfiancaqre i rovi.

Randy
10-12-2006, 20.38.39
io proverei il secca tutto per la siepe, ma no trascurerei il pirodiserbo

TCE 50
11-12-2006, 22.59.30
Col pirodiserbo si otterrebbe lo stesso preciso scarso risultato del seccatutto in maniera più ecologica anche se più costosa.

traction
27-12-2006, 15.42.19
Tordon , mezzo litro su 70 lt di acqua , quando i rovi sono in piena vegetazione , e non ci pensi più .

TCE 50
27-12-2006, 20.57.35
Ciao traction
cortesemente mi vorresti comunicare il principio attivo del Tordon di cui non ho mai sentito parlare?

pablito
28-12-2006, 08.52.23
ciao , ma il tordon viene assunto oltre che via fogliare anche dalle radici? in poche parole se lo verso sul terreno le piante seccano ?

Iffoggi
28-12-2006, 09.31.51
Quanta roba brutta per cacciare due rovi! Veleni per una terra che già non ne può più! poi 4000 mt non son molti.
Opportunamente recintati i 4000 mt diventano una miniera di carne.. a marzo compri 500 pulcini a ottobre hai 600/700 kg di carne di pollo ruspante, zero rovi, zero erba terreno concimato!
A quel punto il gioco è fatto. (ovviamente devi recintare a modo con l'antigatto)
Scusate se non ho le vostre stesse vdeute, e cerco soluzioni alternative ma di buttare veleni proprio non riesco a consigliarlo.
Per levare i rovi un'altra alternativa (peraltro già esposta in maniera similare con la'aratura) potresti passare con un ripper e poi con pazienza togliere tutte le barbe o fare un intervento mirato con un escavatore.
I polli/tacchini/faraone/anatre comunque ti renderanno il terreno una boccia da biliardo.
Saluti
Iacopo

lupoalberto
07-01-2007, 11.47.43
ciao a tutti io per eliminare i rovi uso lo STARANE e'assorbito per via fogliare a 1litro ha quindi quando le infestanti sono in vegetazione.io lo uso principalmente nei fossati quindi non so'se nel tuo caso puo'andar bene ma io comunque preverei a informarmi.ciao:111:

marco_634
07-01-2007, 19.02.30
Sto per apprestarmi a ripulire un uliveto (circa 1200 mq) abbandonato da diversi anni, nel quale proliferano purtroppo rovi a non finire, pensavo di tagliarli il più possibile e poi sradicarli .......... ma come?
estirparli con una zappa ceppo per ceppo?
bruciarli?
farli rigermogliare ed irrorarli con il defoliante?
dargli un velenazzo potente non è che oltre ai rovi mi uccide anche le piante di ulivo?
affascinante anche l'idea dei pulcini ...... ma non abito lì quindi avrei un pò paura dei rubagalline
insomma che ne pensate?
Marco

TCE 50
07-01-2007, 20.14.01
La grandezza del tuo appezzamento permetterebbe una lotta di tipo meccanica, molto più ecologica, con una semplice motozappa. Se non c'è presenza di roccia e se l'abbandono non ha creato le condizioni di inagibilità...è un divertimento coltivare la terra e nello stesso tempo distruggere via via le varie infestanti. Se però il volume dei rovi è tale da non permetterne l'ingresso ti conviene prima interessare qualche terzista con un trinciatutto che ti polverizza tutta la vegetazione indesiderata.

marco_634
12-01-2007, 08.24.34
Per quello ho il kombi della Stihl cui posso applicare il tosasiepi che li distrugge in maniera molto "plateale" ...... tuttavia però i marrani poi ricrescono ...... quindi dopo il taglio passarci sopra con la motozappa potrebbe essere una buona idea ..... bene ben ho già tutto e non devo ricorrere a schifezze chimiche

grazie

un saluto a tutti

Marco

TCE 50
13-01-2007, 20.44.54
Attenzione marco_634...
l'attrezzo che vuoi usare, il kombi col tosasiepi in effetti non polverizza la vegetazione infestante, la taglia alla base, ma la lascia li intera; dopo, passarci sopra con la motozappa...sarà molto difficoltoso, i rovi tagliati che si attorciglieranno alle zappe, ti renderanno il lavoro pressochè impossibile...bisogna polverizzare la vegetazione infestante, ridurla a pezzetti di massimo 10-15 cm, non di più. A meno che non pensi di ammucchiare e successivamente bruciare le infestanti tagliate con il tosasiepi del kombi...ma la vedo nera con i rovi lunghi ed intrecciati.

marco_634
13-01-2007, 22.14.47
ma se prima li taglio, poi li rastrello su un lato non alberato del terreno e li incenerisco ed infine motozappetto le radici, dovrei riuscire ad estirparli

vi farò sapere

Marco

educciolo90
13-01-2007, 23.48.36
iffoiggi io e te la vediamo alla stessa maniera specialmente sul pollame... comunqe dipende cosa ci deve fare n quel terreno e se puo tenerlo impegnato x 7 mesi e se lui puo tener questo impegno... xke se puo farlo sarebbe proprio l'opzione migliore!!!

TCE 50
14-01-2007, 22.30.33
ma se prima li taglio, poi li rastrello su un lato non alberato del terreno e li incenerisco ed infine motozappetto le radici, dovrei riuscire ad estirparli

vi farò sapere

Marco

Secondo me, il problema è proprio il rastrellare; anche se tagliata alla base, la massa intrecciata dei rovi rimarrà cmq tanto voluminosa ed intricata da essre impossibilitati a rimuoverla.

ggyno
16-01-2007, 07.39.54
secondo me fai prima a tagliare i rovi , e bruciarli, poi in seguito sul ricaccio dei rovi quando sono di una lunghezza di 30cm gli fai un trattamento col glfosate al 3% piu il 6% di urea e vedi ke te li togli una volta per tutte.
A chi insinua che il glifosate e' un diserbante , ricordo comunque che e' della classe tossicologica piu' bassa, che viene adsorbito per via fogliare, e che che perde di efficacia al contatto col terreno....

marco_634
26-01-2007, 22.49.03
ieri passavo davanti al consorzio agrario ed ho preso una bottiglia di glifosade (ron ...... boh non me lo ricordo)

ora taglio poi faccio germagliare i dannati rovastri, poi ci do una spruzzatina di veleno

così ....... crepano

speriamo bene

ho paura di fare dei danni, però cercherò di fare tutto al meglio

Marco

marco_634
28-01-2007, 21.56.07
ho iniziato la pulizia, pensavo peggio .......... i rovi non sono su tutto il terreno ma solo su alcune parti, alti fino a due metri e mezzo, però con il tagliasiepi si riescono a sminuzzare abbastanza

grazie ai vostri consigli, almeno mi sono fatto forza per iniziare il lavoro

ciao

Marco

sapete mica come si fa ad inserire le foto nei messaggi?

visto che ho qualche foto del posto, mi piacerebbe farvele vedere

Marco

marco_634
29-01-2007, 23.13.06
ero in questa situazione:
http://img144.imageshack.us/img144/8308/rovifc2.th.jpg (http://img144.imageshack.us/my.php?image=rovifc2.jpg)

ed ora sono riuscito a fare questo:

http://img144.imageshack.us/img144/5493/altritagliwf9.th.jpg (http://img144.imageshack.us/my.php?image=altritagliwf9.jpg)

le due immagini sono prese dallo stesso punto, prima e dopo la cura, ovviamente il lavoro non è ancora finito, domani mattina metto la sveglia presto e vado a darci un 'altra passata, poi pulisco bene con il decespugliatore, rastrello ed aspetto che germoglino per darci una spruzzatina di glifosade

Marco

tante grazie a http://imageshack.us/ che mi ha permesso di postare le immagini, nonchè al moderatore che mi ha insegnato a farlo

brainfan
30-01-2007, 09.09.39
ma metterci dentro 5 capre no?

TCE 50
01-02-2007, 18.19.14
Xmarco_634
avverto il dovere di specificare quanto segue:
Lo scopo di chi utilizza il gliphosate (è il principio attivo del Roundop, Buggy, Silglif ecc.) è quello di far assorbire tale erbicida per via fogliare (spesso in concomitamnza con un concime per invogliare l'infestante a nutrirsi con maggior avidità ed assorbire quindi il gliphosate stesso). Una volta entrato in circolo, il gliphosate avvelena tutta la pianta, apparato radicale compreso. Ora se tu irrorerai i rovi appena germogliati, ti troverai con poche foglie da bagnare e quindi poco gliphosate da far assorbire e degli apparati radicali molto estesi e praticamente, il poco erbicida che sarà assorbito dalle poche foglie non sarà sufficiente a far morire l'intera radice. Invece, molte foglie da bagnare, maggior quantità di gliphosate da far assorbire, più possibilità ci sono di avvelenare sufficientemente tutte le radici. In definitiva, avresti dovuto prima dare il gliphosate sui rovi così come erano e poi (anche il giorno dopo) tagliare e pulire come hai fatto.

marco_634
03-02-2007, 20.44.09
le capre non ce le posso mettere perchè non è recintato e non abito lì, ma a dieci kilometri di distanza e peraltro non posso andarci tutti i giorni

per TCE50
io pensavo di farli ricrescere un pò, fino a venti trenta centimetri e poi annaffiarli,
ritieni che possa andare bene?

grazie

Marco

TCE 50
03-02-2007, 23.16.05
Anche 50-60 cm...cmq l'importante è che tu abbia capito il concetto al fine di sfruttare al meglio le doti del gliphosate; tu hai lavorato per toglierli dalla terra, poi devi aspettare che ricrescano per avvelenarli e toglierli ripetendo lo stesso lavoro (forse un po' più veloce e meno faticoso) che già hai fatto. Praticamente devi fare un lavoro in più. I rovi non hanno bisogno di essere innaffiati, questa è una pratica che si effettua per alcuni tipi di infestanti, in piena estate, per far riprendere la vegetazione, ma per i rovi non ce n'è bisogno. Il gliphosate entra in circolo nel giro di 6 ore, superate le quali, l'erbicida ha già condannato l'intera pianta (radice compresa) e si può procedere (se si ritiene opportuno) al taglio e asportazione dell'infestante.
Infine aggiungo che molto probabilmente, una sola applicazione di gliphosate non è sufficiente a far pulizia in maniera definitiva.

marco_634
04-02-2007, 21.38.54
tieni presente che io ho un altro problema, ossia il fatto che i rovi così come sono adesso circondano alberi di olvo, fino ad un'altezza di 2 metri o due metri e mezzo, quindi se spruzzo il gliphosate adesso rischio di uccidere le piante che ha piantato mio bisnonno

c'è da dire che ho notato che con una zappa, una parte dei ceppi viene via abbastanza facilmente ....... quindi prima provo così, poi con quelli che ricacciano passo alle maniere forti

grazie ancora

Marco

challenger
04-02-2007, 22.10.17
tieni presente che io ho un altro problema, ossia il fatto che i rovi così come sono adesso circondano alberi di olvo, fino ad un'altezza di 2 metri o due metri e mezzo, quindi se spruzzo il gliphosate adesso rischio di uccidere le piante che ha piantato mio bisnonno

c'è da dire che ho notato che con una zappa, una parte dei ceppi viene via abbastanza facilmente ....... quindi prima provo così, poi con quelli che ricacciano passo alle maniere forti

grazie ancora

Marco

non per forza devi bagnare tutti i rovi compreso quelli che si arrampicano sugli alberi del nonno, basta che bagni uno spezzone della ramificazione ed il principio in parte si trasferisce ugualmente, non avra un risultato velocissimo come con la bagnatura totale, ma ti posso garantire che mettendoci piu tempo riesce quasi ugualmente nello scopo.

TCE 50
05-02-2007, 21.15.49
Xmarco_634
Se rileggi il mio primo post al tuo quesito...vedrai che ho consigliato di usare la motozappa o motocoltivatore perchè mi sembra sia un appezzamento non eccessivo come estensione...io uso molto il gliphosate ma dove si può fare a meno...
A forza di passare con tali attrezzi, spariscono anche i rovi...utilizza l'erbicida solo a ridosso de quei muretti a secco o cmq dove non ci si arriva con la meccanizzazione.

marco_634
06-02-2007, 15.57.37
ho già trovato l'obiettivo della prima spruzzatina!!!!

limitrofo al mio terreno ce n'è uno che originariamente era un prato, però essendo incolto da una ventina di anni ci sono un sacco di rovi che peraltro protendono verso il mio ..........

lì non faccio di sicuro danni, quindi annaffio

ringrazio tutti quanti, di cuore, perchè mi avete chiarito di molto le poche idee che avevo

Marco

TCE 50
06-02-2007, 22.23.25
Questa è la stagione meno adatta per utilizzare il gliphosate in quanto tutte le piante, quale + quale-, sono in fase di riposo vegetativo e quindi le funzioni vitali sono molto rallentate o quasi annullate del tutto; assorbirebbero pochi o nulli quantitativi di erbicida.
Bisogna irrorare il fogliame...non bagnare il terreno (almeno così mi sembra di capire dalla descrizione delle tue intenzioni).

challenger
06-02-2007, 22.52.05
Questa è la stagione meno adatta per utilizzare il gliphosate in quanto tutte le piante, quale + quale-, sono in fase di riposo vegetativo e quindi le funzioni vitali sono molto rallentate o quasi annullate del tutto; assorbirebbero pochi o nulli quantitativi di erbicida.
Bisogna irrorare il fogliame...non bagnare il terreno (almeno così mi sembra di capire dalla descrizione delle tue intenzioni).

sopratutto usa una pompa che nebulizzi minimamente la soluzione, non affidarti ad altri sistemi(tipo inaffiatoio) butteresti il 90%, cio che non rimane sulla foglia e gocciola a terra va perduto

enrico_gf
05-06-2007, 15.19.26
Scusate,
ho anche io un grosso problema con i rovi :222:
Ho cercato info sul glufosinate ammonio (sul forum) ed ho letto che secca solamente quello che tocca ... quindi non le radici :confused:
Quello che vorrei capire: cosa è meglio per diserbare i rovi ? Glifosate o glufosinate ammonio? :help:

Grazie 1000

_Enrico_

ggyno
05-06-2007, 20.17.26
per enrico_gf

secondo me e' meglio il glifosate a 3L/Ha con l'aggiunta di solfato ammonio o urea 6kg/ha di urea , dissecca quasi tutto , se arrivi fino al 5L/HA con il 10kg/ha di urea penso che non hai da passare 2 volte sui rovi .
in linea generale le indicazioni ce mi hanno dato per la dose di urea e' sempre il doppio del prodotto commerciale a base di glifosate, ometto i nomi specifici per non fare pubblicita'--

matteoFVG
11-06-2007, 14.40.20
si, ma glifosate, e ci aggiungi ammoniaca, non è meglio glufosinate ammonio. io sapevo che il glufosinate entra nelle radici, il glifosate no....

L85
11-06-2007, 19.35.18
si, ma glifosate, e ci aggiungi ammoniaca, non è meglio glufosinate ammonio. io sapevo che il glufosinate entra nelle radici, il glifosate no....

e sapevi male, è esattamente il contrario, il glufosinate è un disseccante (dissecca esclusivamente le parti verdi della painta colpite direttamente dal trattamento), mentre il glifosate è un sistemico inibitore della fotosintesi che porta la pianta a morire di stenti (niente sintesi di carboidrati), il solfato ammonico si aggiunge alla miscela per spingere lo sviluppo della pianta e quindi la traslocazione del glifosate che raggiunge cosi in modo più veloce tutti gli organi verdi, causandone successivamente la morte per carenza di sostanze nutritive.

jacob
12-06-2007, 13.16.25
Ragazzi , sono molto interessato all'argomento , io combatto contro i rovi da circa tre anni e ho provato solo un'azione meccanica (aratura e fresata), ma in alcuni punti il risultato non è stato proprio ottimale, ora voi mi diti di questi prodotti, ma vi pongo una domanda: la maggior parte dei rovi che non riesco ad eliminare sono vicino ad un laghetto che uso per irrigare un campicello, se utilizzo i vari prodotti descritti e entrano nell'acqua del laghetto, non è che quando bagno il campo uccido tutto?
Grazie

TCE 50
12-06-2007, 14.38.13
No...vai tranquillo; al limite opera contro vento ma è un allarmismo ingiustificato.

ggyno
12-06-2007, 16.09.31
no perche' una volta disperso nel'ambiente il glifosate ha una emivita abbastanza corta essendo degradato dalla sostanza organica, e poi anche ne andasse a finire un po nell'acqua del laghetto , sarebbe talmente diluito , ke non sarebbe efficace.

Panzillotto
02-07-2007, 13.19.37
Quello che stai facendo è davvero un'impresa...ne so qualcosa anche io.
Ho un terreno che era infestato da rovi. Ho fatto la "cottura" del terreno arandoci nel periodo a Maggio 2003 e sperando che le radici potessero seccare. Nonostante l'estate fosse torrida (3 mesi senza pioggia) alla prima pioggia i rovi sono usciti belli rigogliosi! Ho dato consiglio ai "vecchi" ed ho seminato l'erba medica. Riesce a soffocare le erbacce, quali gramigna e rovi. La situazione sta notevolmente migliorando.
Se riesci ad ararci e seminarci erba medica secondo me dovresti risolvere tutti i problemi!
Per lo meno è un metodo naturale e non usi veleni.

Panzillotto
31-03-2008, 10.48.28
Confermo che la situazione si è risolta. Tutti i rovi sono spariti! Senza usare diserbanti ed additivi chimici.
L'erba medica ha soffocato tutti i rovi, non c'è più traccia nemmeno della gramigna.
Vi consiglio di seminarla!

belgiardino
21-04-2008, 15.16.11
Il Tordon mi risulta essere registrato e commercializzato, fatto sta che a mio parere l'olio esausto inquina meno:vabene:

La formulazione denominata 22K contiene picloran che è noto per
persistere nel terreno per circa un anno e in quelli particolarmente acidi
anche per un periodo mooolto più lungo:222:
La formulazione "101", oltre al picloran contiene in più il 2,4 D ovvero diossina:eek: (per la persistenza di tali sostanze cheiedere agli abitanti di Seveso):idea:
...Scusate...... io dopo aver letto sono molto confuso.... ma ho URGENZA di risolvere il mio problema... intorno alla mi aproprietà ci sono aree coltivate, nella mia proprietà DEVO.. fare morire arbusti piccoli alberelli ed edera che hanno infestato il pioppeto... (montagna di roba eliminata per ora con il dece), e in un'altra zona arbusti vari e rovi... AIUTOOOO.....

pulling
21-04-2008, 16.11.59
Il mio consiglio per le aree incolte e di utilizzare raundup+tordon,dosi per 10lt acqua;raundup 300 ml e tordon 100 ml........bagnando bene le piante vedrai che con 2 passaggi a distanza di 2 mesi non nascera' piu niente!!!!!!!!!!!!

Max 615
02-05-2008, 04.24.56
Il mio consiglio per le aree incolte e di utilizzare raundup+tordon,dosi per 10lt acqua;raundup 300 ml e tordon 100 ml........bagnando bene le piante vedrai che con 2 passaggi a distanza di 2 mesi non nascera' piu niente!!!!!!!!!!!!

Sono d'accordo con Pulling, la miscela funziona veramente.
Le piante devono essere rigogliose, non deve esserci eccessiva siccità (adesso è il suo momento), deve essere asciutto (no rugiada mattutina),non deve piovere per almeno 12 ore.
In più alla miscela Pulling io aggiungerei, come detto da Sergiom sopra, solfato ammonico.
Il gliphosate è un erbida.
L'evade è un erbicida più tosto per incolti.
Il tordon 101 è un arbusticida.
Il solfato ammonico (azoto) è benzina per la vegetazione, l'effetto è piu completo e veloce.
Tutti sistemici.
Il trattamento lo farei ora e i primi di ottobre, quando l'attività sistemica è al massimo.
Ad ottobre l'attività di traslocamento alle radici è ottima per gli arbusti, e con il solfato ammonico attivi la vegetazione
La miscela usala immediatamente, dopo qualche ora si inquina.
Dopo il tordon o l'evade non semini per un anno e non pascoli:no:.
Ciao.

tocia
03-05-2008, 22.00.30
...Scusate...... io dopo aver letto sono molto confuso.... ma ho URGENZA di risolvere il mio problema... intorno alla mi aproprietà ci sono aree coltivate, nella mia proprietà DEVO.. fare morire arbusti piccoli alberelli ed edera che hanno infestato il pioppeto... (montagna di roba eliminata per ora con il dece), e in un'altra zona arbusti vari e rovi... AIUTOOOO.....
allora usa 40\50 grammi x litro di glifosate 20\30 grammix litro di MCPA questi due prodotti assieme bagni la vegetazione che vuoi eliminare, la bagni da cima a fondo, in assenza di vento!!!!! Non c'è niente che resista a questa miscela a casa mia. Una cosa: l'MCPA se distribuito nelle ore calde produce vapore che può <scottare> alberi presenti dove tratti, quindi evita le ore + calde! Evita di innaffiare i tronchi dei tuoi pioppi con concentrazioni così elevate. Semmai se hai timore prova solo su una piccola parte con 1 o 2 litri. Ciao e.....al lavoro!! Dimenticavo, l'MCPA esiste una formulazione che produce meno vapore,ora non ricordo quale, il rivenditore lo deve per forza sapere! Dovrei leggere le mie etichette ,ma adesso no possibile..

vinceco
05-05-2008, 09.58.07
allora usa 40\50 grammi x litro di glifosate 20\30 grammix litro di MCPA questi due prodotti assieme bagni la vegetazione che vuoi eliminare, la bagni da cima a fondo, in assenza di vento!!!!! Non c'è niente che resista a questa miscela a casa mia. Una cosa: l'MCPA se distribuito nelle ore calde produce vapore che può <SCOTTARE>alberi presenti dove tratti, quindi evita le ore + calde! Evita di innaffiare i tronchi dei tuoi pioppi con concentrazioni così elevate. Semmai se hai timore prova solo su una piccola parte con 1 o 2 litri. Ciao e.....al lavoro!! Dimenticavo, l'MCPA esiste una formulazione che produce meno vapore,ora non ricordo quale, il rivenditore lo deve per forza sapere! Dovrei leggere le mie etichette ,ma adesso no possibile..
ciao,io sabato ho dato glifosate ai rovi 40cc per litro,adesso aspetto poi ripeto.Una curiosità,questo MCPA che cosa è?ditemi come si chiama il prodotto eventualmente la prossima volta lo utilizzo .grazie
vincenzo

tocia
05-05-2008, 23.15.51
ciao,io sabato ho dato glifosate ai rovi 40cc per litro,adesso aspetto poi ripeto.Una curiosità,questo MCPA che cosa è?ditemi come si chiama il prodotto eventualmente la prossima volta lo utilizzo .grazie
vincenzo
Caro Vin\ceco Mcpa è il principio attivo ,poi esistono vari nomi commerciali. Ma esiste una formulazione(no ricordo dovrei guardare barattoli, se vuoi guarderò) che produce meno vapori.Per farla breve dove il glifosate ha dei limiti,tipo Equisetum e erbe a foglia larga ,l'MCPA completa l'azione. Nei miei frutteti son 10 anni che li abbino,minima spesa massima resa(in barba al Glufosinate ammonio).Evitare le ore calde

Plinio
06-05-2008, 00.05.42
La formulazione del Mcpa "da sale" è quella meno volatile, mentre quella da esteri è più volatile ma più veloce a penetrare nella pianta.
Era uscito anche un prodotto che era composto da glifosate+mcpa (Punta) ma ora non è più in commercio. Ci sono tanti prodotti dei 2 principi attivi presi singolarmente, ogni rivenditore ne ha sicuramente qualcuno in casa.

vinceco
06-05-2008, 09.34.27
La formulazione del Mcpa "da sale" è quella meno volatile, mentre quella da esteri è più volatile ma più veloce a penetrare nella pianta.
Era uscito anche un prodotto che era composto da glifosate+mcpa (Punta) ma ora non è più in commercio. Ci sono tanti prodotti dei 2 principi attivi presi singolarmente, ogni rivenditore ne ha sicuramente qualcuno in casa.
dai tocia leggi e fammi sapere ,anche le dosi ok? plinio se non sono più in commercio vuol dire che lasciano residui tossici o sbaglio? se avete qualche nome di prodotto o ditta fatemi sapere(sempre per piacere si intende) .ciao e grazie
vincenzo

enrico_gf
06-05-2008, 11.38.28
Il discorso interessa anche me :)
Purtroppo col nome dei principi attivi non sono molto pronto...però se ci fosse indicazione di qualche marca/prodotto sarebbe + facile combattere questi terribili infestatori dei nostri paesaggi.
Lo scorso anno ho dato un prodotto della Bayer che in effetti dato un paio di volte a distanza di una settimana ha seccato tutto. Se è utile quando posso posto il nome.

Ciao,
_Enrico_

farmaluca
06-05-2008, 13.46.15
ecco la sheda del mcpa http://www.cdc.gov/niosh/ipcsnitl/nitl0054.html
roba vicino alla diossina
saluti
luca

Plinio
06-05-2008, 14.01.35
dai tocia leggi e fammi sapere ,anche le dosi ok? plinio se non sono più in commercio vuol dire che lasciano residui tossici o sbaglio? se avete qualche nome di prodotto o ditta fatemi sapere(sempre per piacere si intende) .ciao e grazie
vincenzo

Ovvio che stiamo parlando di diserbanti, e sull'etichetta si raccomandano di non bagnare la vegetazione di piante da frutto... stiamo discutendo sul come combattere inutili rovi o malerbe che siano. Il prodotto che non è più in commercio lo sarà per motivi commerciali immagino dato che i principi attivi singoli sono in commercio eccome.
Glifosate: il famoso Rondup, Buggy, Pantox e tanti altri.
Mcpa: Fitonex mc30 (Terranalisi), Erbitox E30 (Siapa), Hedonal S (Bayer), ecc...

vinceco
06-05-2008, 17.18.27
Ovvio che stiamo parlando di diserbanti, e sull'etichetta si raccomandano di non bagnare la vegetazione di piante da frutto... stiamo discutendo sul come combattere inutili rovi o malerbe che siano. Il prodotto che non è più in commercio lo sarà per motivi commerciali immagino dato che i principi attivi singoli sono in commercio eccome.
Glifosate: il famoso Rondup, Buggy, Pantox e tanti altri.
Mcpa: Fitonex mc30 (Terranalisi), Erbitox E30 (Siapa), Hedonal S (Bayer), ecc...
ho capito ,adesso comunque ho dato il glifosate,aspetto un pò e do una seconda passata poi a secondo dei risultati decido.Vicino a questi rovi ho i miei olivi quindi.....è da pensarci ,non vorrei dare prodotti troppo inquinanti anche perchè poi l'olio va in tavola e la cosa non mi piace molto.ciao a tutti e grazie
vincenzo

gennio dilan
06-05-2008, 20.06.29
Che dose hai dato poichè il rovo è una pianta molto ostica potrebbe richiedere fra qualche mese un nuovo trattamento (guarda sempre se ci sono nuovi germogli) .Considera comunque che con il glifosate, per vederne gli effetti, occorre aspettare qualche settimana (ovviamente dipende sempre dalla quantità data).

tocia
06-05-2008, 23.21.52
X PLINIO si hai ragione c'era il Punta in commercio, ma secondo me era troppo sbilanciato a favore di MCPA. Hai pure ragione quando dici che il meno volatile è il derivato da sale sodico \ potassico(letto oggi).Nulla da discutere sul fatto non sia granchè rispettoso sull'ambiente,ma associato al glifosate in percentuale 10\15 % ES(in 10 litri mettiamo200 gr.glifosate 30 gr,mcpa) è poca roba e la azione si vede.

vinceco
07-05-2008, 09.56.33
Che dose hai dato poichè il rovo è una pianta molto ostica potrebbe richiedere fra qualche mese un nuovo trattamento (guarda sempre se ci sono nuovi germogli) .Considera comunque che con il glifosate, per vederne gli effetti, occorre aspettare qualche settimana (ovviamente dipende sempre dalla quantità data).
forse mi sono sbagliato,ho dato 40cc di glifosate su 10lt di acqua (credo)adesso mi è venuto un dubbio ,sabato controllo sulla bottiglia del diserbante quanto ne manca e poi vi dirò con certezza.lo so che bisogna aspettare un pò ,ma ho tempo e poi se non va carico di più :)li debbo distruggere altrimenti vanno sugli ulivi,il fatto è che il vicino non ne vuole sapere di pulire ed allora per non litigare faccio io il lavoro tutto qua.ciao grazie
vincenzo

pulling
08-05-2008, 19.15.41
parer mio MCPA va bene solo per equisetum e foglia larga,e' anni che contengo rovi con glifosate e tordon.

simotre
01-08-2008, 16.48.20
ciao a tutti.
spero di postare nella sezione giusta. ho dei terrazzamenti su cui sta crescendo un sacco di robinia e sono in mezzo alle viti.dovrei eliminare il "bosco" perchè mi fa ombra=umidità=peronospora ecc
nn posso usare diserbanti.....cosa consigliate? ho a disposizione un tirfor magari può servire per tirare via le ceppaie (non sono molti m2)
il mio piano è questo
-decespugliatore per lavorare comodo dopo una prima pulizia
-tirfor da attaccare alle ceppaie e tirare
-trinciare il materiale e lasciarlo sul posto per fare sostanza organica (noleggio un tritura rami se riesco)

avete mai provato a siringare qualche sostanza nelle piante (nn una botta di diserbante,qualcosa altro)?
all'università ho sentito parlare di trattamenti con siringa,pensavo all'aceto puro ma dubito che sia sufficiente per le robinie,l'erba è un'altra cosa :help:

se mi dite che nn ci sono alternative mi metterò con un piccone :222:

MIKIS70
01-08-2008, 18.17.29
Il mio piccolo vigneto, che ho realizzato 5 anni fa, si trova su di un terreno a terrazzamenti, i quali con gli anni si erano trasformati in un bosco di robinie (circa 150 ceppi) e rovi.
Per pulire i terreni, con l'aiuto di mio padre abbiamo operato nel seguente modo:
1)Taglio dei rovi e piccoli arbusti con decespugliatore, ammucchiati e bruciati sul posto.
2)Estirpazione delle piante di robinia, utilizzando una cordina di ferro attaccata al trattore, tirfor, e ascia per tagliare le radici piu' tenaci (il legname, visto che erano piante con un diametro variabile dai cm 10 ai cm 20, lo abbiamo utilizzato come legna da ardere).
3)Livellamento del terreno e spietramento superficiale (aiutati dal retroescavatore montato sul trattore).
4)Scasso in autunno e impianto in primavera.


Per un paio di anni ho avuto dei rigetti di robinia, ma, credo, che avendo sempre eseguito gli sfalci dell'erba, con il tempo questi non si sono piu' presentati.
Ciao

simotre
01-08-2008, 19.26.50
grazie per la risposta...
pensavo proprio alla difficoltà di eliminare i polloni che ricacciano da radice visto che nn posso entrare con un trattore o con un qualsiasi altro mezzo meccanico(scale e muretti a secco).
per voia quale è il periodo migliore per togliere la robinia per evitare ricacci? io pensavo agosto ma magari e un'idea mia sbagliata

Predu Paule
07-08-2008, 20.54.45
Nel mio olivetto ho problemi con i rovi in quanto e presente un muro costruitto con grossi massi alto almeno 3 metri dove e infestato di rovi e va molto male a tagliarli non so che diserbante utilizare e in che modo darlo se c'e qualcuno esperto e mi saprebbe consigliare ne sono molto grato...ciao:confused:

gennio dilan
08-08-2008, 15.52.22
Leggi bene la discussione troverai i consigli necessari. Comunque il prodotto migliore è il glifosate, compra quello generico che spendi meno, alla dose di 12 litri/Ha per il rovo.Attenzione alle chiome delle piante ma anche ai polloni.Un solo trattamento probabilmente non basterà se rispunta ridallo.

Zaira
12-08-2008, 22.19.01
Volete un consiglio naturale per liberarsi dai rovi e piante infestanti?
Un bell'asino, o un mulo, sono la soluzione migliore!! Dopo pochi giorni, vi garantisco, non avrete piu' rovi impossibili da gestire e avrete dato da mangiare a bestioline che si accontentano di poco. Nella zona dove vivo si "noleggiano" gli asini per la pulizia dei fondi!!

Zaira.

spaz
14-08-2008, 11.53.04
Volete un consiglio naturale per liberarsi dai rovi e piante infestanti?
Un bell'asino, o un mulo, sono la soluzione migliore!! Dopo pochi giorni, vi garantisco, non avrete piu' rovi impossibili da gestire e avrete dato da mangiare a bestioline che si accontentano di poco. Nella zona dove vivo si "noleggiano" gli asini per la pulizia dei fondi!!

Zaira.

Non sapevo che gli asini mangiassero anche i rovi.. comunque andrebbero estirpati, se no rispuntano

Zaira
14-08-2008, 20.37.35
Garantisco, dopo il passaggio degli asini rimane ben poco....

:D

Zaira.

challenger
14-08-2008, 21.33.19
Garantisco, dopo il passaggio degli asini rimane ben poco....

:D

Zaira.

sara anche vero cio che dici , purtroppo in certe zone se metti asini capre o altro, ti ritrovi solo le tracce degli zoccoli e qualcuno si è riempito il congelatore

simotre
17-08-2008, 19.02.23
le piante scortecciate le lasciava intere o le tagliava? io le ho tagilate e scortecciate perchè mi fanno ombra alle vigne e mi tengono troppa umidità..
altra domanda..cosa hai usato con il tirfor?hai fatto un laccio con un cavo in acciaio?mi scivolano verso l'alto e si svincolano
ho provato con un imbrago serio (tiene 40 q) ..ho fatto subito sfidone robonia -gelso :D. in due a tirare e la robinia si è spaccata .il gelso non si è mosso...ci sarà da bestemmiare a toglierli perchè hanno le radici tra i sassi dei muretti.
se in autunno compro il verricello proverò con quello..solo che non sapei come fare perchè sopra e sotto ho vigne e quindi nn so dove far passare il cavo....per mettere varrucole non ho punti di ancoraggio

challenger
17-08-2008, 19.40.42
conoscete il glyphosate?puo esservi di aiuto sui ricacci e piante piu ostinate.

simotre
18-08-2008, 09.15.52
ciao.non posso usare diserbanti...sono bio. poi non me ne intendo di diserbanti. in ogni caso vicino al mio campo è da due anni che non cresce l'erba e le vigne piantate questa primavera sono pessime.avranno usato bombe.con le pendenze che ho e il terreno sabbioso mi ritrovo la terra in fondo ai campi se fa un temporale
avranno usato attila....se passa lui nn cresce più l'erba auauaua:D

challenger
18-08-2008, 11.14.48
ciao.non posso usare diserbanti...sono bio. poi non me ne intendo di diserbanti. in ogni caso vicino al mio campo è da due anni che non cresce l'erba e le vigne piantate questa primavera sono pessime.avranno usato bombe.con le pendenze che ho e il terreno sabbioso mi ritrovo la terra in fondo ai campi se fa un temporale
avranno usato attila....se passa lui nn cresce più l'erba auauaua:D

non so se la normativa bio consente alcun diserbante, comunque il principio che ti acennavo è un diseccante , non lascia residuo nel terreno decomponendosi totalmente

simotre
18-08-2008, 19.34.04
grazie challenger.
se proprio sono messo male e nn riesco a sistemare il terreno mi informerò.sono contrario di principio(e non resta neanche nelle radici della robinia?alcune piante mi fanno polloni radicali tra le vigne)
qualcuno ha mai provato a tirare un aratro o qualche altro attrezzo con il verricello?pensavo a qualcosa da usare per fare lo scasso,almeno un po' per facilitarmi la vita a piantare le barbatelle.nn posso entrare con nessuna macchina maledizione

challenger
19-08-2008, 01.10.02
a detta degli esperti studiosi alla fine iul principio attivo si trasforma in concime

Cawa
21-08-2008, 13.50.17
Vorrei rispolverare questo argomento per illustrarvi il mio problema:
sto sistemando un fondo di 1300 mq dove l'anno prossimo vorrei seminare qualche coltura foraggera e/o da sovescio.Il terreno è stato per anni adibito a vigneto anche se ormai è incolto da una decina d'anni.Ho effettuato una pulizia con falcetto e decespugliuatore tirando via buona parte della vegetazione quale:viti selvatiche,rovi,robinie,betulle e degli arbusti di cui non conosco il nome che si vedono nella foto allegata sotto.
Ora non mi resta che usare un diserbo per far marcire i ceppi che ricacciano in continuazione.
Il mio negoziante stamattina mi ha dato l'evade ,che è un erbicida a base di fluoxipir e triclopir,dicendomi che va egregiamente anche per arbusti di notevoli dimensioni;arrivato a casa però mi sono accorto che agisce per assorbimento fogliare.....
Dite che va bene lo stesso?Alternative?http://C:\Documents and Settings\user\Documenti\Immagini\piantacce baraggia\HPIM0897.JPG

challenger
21-08-2008, 14.21.58
se non vuoi residui nel terreno per le future colture, usa il glyphosate

Cawa
21-08-2008, 21.26.35
ma quale prodotto?roundup,tordon?
E su questo evade non mi sapete dire niente?

challenger
21-08-2008, 21.38.51
i no0mi commerciali possono essere i piu svariati, tu fra i componenti devi solo guardare che vi sia il glyphosate(generalmente è attorno al 30%, di concentrazione)

MarcheseOnofrio
01-09-2008, 14.17.17
Buongiorno,
è il mio primo messaggio su questo forum. Ho bisogno di un consiglio.

Ho ereditato un terreno coltivato a vigneto, che mio malgrado, per mancanza di capacità e tempo (e voglia), ho intenzione di trasformare in un piccolo parco (parte a prato inglese, parte con piante e fiori da giardino e parte a frutteto).

Qualè il modo e la tecnica da seguire per eliminare definitivamente le viti ? Sò che non è una operazione semplice e che il rischio che si corre è che nel tempo, se il lavoro non viene fatto bene, ci si ritroverà sempre a fare i conti con i ricacci.

Inoltre, essendo stato negli ultimi 30 anni un terreno adibito a vigneto, la trasformazione in area giardino come descritto sopra è fattibile ? Dopo l'estirpazione delle viti debbo attendere un tempo tecnico prima di procedere con la semina del prato, delle piante e degli alberi da frutto ?

Grazie e chi mi saprà aiutare.
Saluti
Onofrio

BAYLISS
02-09-2008, 10.45.02
CIAO MARCHESE
se non vuoi trovarti ancora con le viti che ricaccciano devi scavare bene tutta la radice con 1 scavatore stando attento a nn lasciare in giro pezzi se no tanto vale.......
poi ti conviene lasciare riposare il terreno se non vedi piu ricacci puoi seminare il prato
ciao

gennio dilan
05-09-2008, 18.50.26
La robinia è una pianta molto ostica da eliminare l'unico sistema veramente efficace come diceva challenger è il glifosate ha un profilo tossicologico favorevole (la varecchina in confronto è molto più pericolosa) e devitalizza completamente anche le radici. Se non si riesce ad asportare totamente la radice avviene che dopo alcuni mesi spunteranno tante piante corrispondenti al numero di frammenti in cui si è suddivisa la radice.
Una nota il glifosate dopo che è entrato nella pianta si trasforma in poco tempo in vitamina E non è più possibile rintracciarlo.

simotre
05-09-2008, 18.59.19
vi ringrazio.parlando con il mio vicino mi diceva che ha provato con il round up però le painte scortecciate leggermente e spennellate seccano,quelle talgiate in alcuni casi hanno avuto una reazione e nn sono morte. va bè vedrò che fare perchè tra lavoro a estirpare la robinia,rifare muretti,pendenze assurde.... proprio per passione

gennio dilan
05-09-2008, 19.10.12
Il roundup è il glifosate in molti casi occorrono più interventi come per i rovi dipende molto da quando si applica il prodotto.

Max 615
11-09-2008, 09.58.09
ciao a tutti e ben trovati:)vi leggo con piacere e vi do conferma che
ho usatoil glifosate su rovei e edera ed è stato eccezzionale (ho fatto due passate)per adesso è ok poi vedo se c'è bisogno stavolta gli mollo anche il tordon e li faccio secchi non me ne frega se lascia residui(il vicino non pulisce ed allora....***** suoi)ciao a tutti ed a risentirci
vincenzo
Uso da anni il solo glifosate (addizionato con nitrato di calcio) per i rovi e le erbe in generale e normalmente con 2 passate si risolve il problema.
Per l'edera (anche arbusti), almeno la mia, il solo glifosate non fa nulla, la miscela efficace è glifosate (450gr./l.) 3 litri , 1 lt. di Tordon 101, da 300 a 600 gr di nitrato di calcio, tutto su 100lt. acqua.
Con quale concentrazione hai seccato l'edera?
Grazie.

vinceco
12-09-2008, 07.55.56
Uso da anni il solo glifosate (addizionato con nitrato di calcio) per i rovi e le erbe in generale e normalmente con 2 passate si risolve il problema.
Per l'edera (anche arbusti), almeno la mia, il solo glifosate non fa nulla, la miscela efficace è glifosate (450gr./l.) 3 litri , 1 lt. di Tordon 101, da 300 a 600 gr di nitrato di calcio, tutto su 100lt. acqua.
Con quale concentrazione hai seccato l'edera?
Grazie.
ciao Max,uso il glifosate ormai (non lascia residui)e ti dirò che va ok,i rovi ho dato solo due passate e li ha fermati poi per mancanza di tempo non ho più passato e sono ricresciuti un pò quindi deduco che non è che li distrugge in profondità(non ho visto se sononuovi o gli stessi).Per l'edera ,l'ho usato anche li ed invece questa l'ha proprio bruciata tutta ,è rimasto il tronco (bello grosso),sembra morto ,ma se in caso ricacci prendo e lo ridò (deve morììììììììì)ho tagliato tutto ,per adesso sta li fermo ..Le dosi che ho utilizzato sono 40-50cc in 10lt di acqua(anche meno).il nitrato non l'ho mai messo insieme .funziona?è liquido o in granuli? ciao
vincenzo
vincenzo

Max 615
12-09-2008, 14.20.43
ciao Max,uso il glifosate ormai (non lascia residui)e ti dirò che va ok,i rovi ho dato solo due passate e li ha fermati poi per mancanza di tempo non ho più passato e sono ricresciuti un pò quindi deduco che non è che li distrugge in profondità(non ho visto se sononuovi o gli stessi) .
Bene. Esattamente il contrario di quanto accade a me!:l:
Io solitamente passo il glifosate sui rovi ad aprile e poi i primi di ottobre, 1 passata alla volta, li secca ad aprile e i ricacci ad ottobre.
Poi gli anni successivi la ricrescita è minima, il glifosate si guadagna il suo costo.

Per l'edera ,l'ho usato anche li ed invece questa l'ha proprio bruciata tutta ,è rimasto il tronco (bello grosso),sembra morto ,ma se in caso ricacci prendo e lo ridò (deve morììììììììì)ho tagliato tutto ,per adesso sta li fermo ..Le dosi che ho utilizzato sono 40-50cc in 10lt di acqua(anche meno).il nitrato non l'ho mai messo insieme .funziona?è liquido o in granuli? ciao
vincenzo
vincenzo
Per l'edera ho anche usato 1 lt. di glifosate a 16 lt. acqua (una pompa a spalla), passato in epoca giusta fino a sgocciolamento e in particolare anche alle piccole radici che ha sul tronco, ma non gli ha mai fatto nulla:(. Con il tordon miscelato, invece, basta 1 passata.:D
Il nitrato è il comunissimo nitrato di calcio , ma meglio ancora, scusami ma l'ho scritto in qualche post sopra, è il fosfato ammonico, sia liquido che in granuli.
In granuli in sacchi da 25 kg. circa € 45 al quintale, è azoto come il nitrato, concime poi lo usi anche per le piante;).
Fa partire la vegetazione, quindi il glifosate fa più effetto e più velocemente, è sistemico ed ha un buon assorbimento dalle foglie, in parole povere il glifosate da il meglio in piante sane in piena attività vegetativa non colpite da siccità, se le concimi l'effetto è maggiore e anche più veloce, il fosfato costa ed inquina meno del glifosate.:vabene:
Ciao.

grupel
20-02-2010, 21.53.20
curiosità.un mio amico ha uno stagnetto.io gli do una mano tutti gli anni per tenere tagliata l'erba lungo il sentiero.sarà largo un metro ed è distante dall'acqua un paio di metri.tra l'acqua e il sentiero cresce il canneto che noi lasciamo crescere spontaneamente.la mia domanda è la seguente.per evitare di dover sempre tagliare l'erba, si possono usare diserbanti a base di gliphosate senza creare danni ai pesci?il diserbante lo useremmo solo per fino a circa1.5-2 m dalla riva.grazie a tutti

simotre
24-02-2010, 12.25.29
ciao grupel
tutti i diserbanti sono estremamente tossicvi per gli organismi acquatici,lascia perdere.comprati un po' di aceto di vino e usa quello in purezza se proprio vuoi diserbare vicino le rive

Iffoggi
24-02-2010, 14.08.41
Uso il glifosate anche io, e anch'io ho ottimi risultati con i rovi e vitalbe ma nessun risutato apprezzabile con edera e piante di alloro.

Ad un post simile, a me consigliarono di "bruciare le piante" soffocandole nel periodo estivo chi con teli di palsitica nera chi coni il normale cellophan, cosa che non ho mai fatto, ma val la pena di tentarel

Il glifosate io lo uso con il contagocce perchè sono parecchio contrario all'uso di tali sistemi, tanto è che le mie quantità annuali di solito sono nell'ordine di 2-3 litri di acqua e un tappo di prodotto. Preferisco forbici e zappa.

Saluti a tutti.

grupel
26-02-2010, 11.23.59
ciao grupel
tutti i diserbanti sono estremamente tossicvi per gli organismi acquatici,lascia perdere.comprati un po' di aceto di vino e usa quello in purezza se proprio vuoi diserbare vicino le rive
questa mi è nuova.come va dato?devo mescolarlo con l'acqua?grazie

robyonline
26-02-2010, 12.24.48
io ho edere veramente enormi (bosco non curato per 20 anni) e come la maggior parte di voi non ho avuto nessun risultato con glufo+tordon invece sui rovi hanno funzionato che è una meraviglia) ma quest'anno appena ricomincia a scaldare un pò le taglio basse, faccio qualche foro col trapano e ci verso dentro solo tordon, poi chiudo con un tappo di sughero; sono curioso di vedere cosa succede stavolta
saluti

simotre
28-02-2010, 18.10.43
l'aceto va dato puro...non farà morire le radici ma la parte aerea si secca :vabene:

grupel
01-03-2010, 21.21.36
l'aceto va dato puro...non farà morire le radici ma la parte aerea si secca :vabene:
grazie mille, anche se credo che andremo avantia con il decespugliatore, perchè andremmo a spendere troppo con l'aceto

gizo
21-03-2010, 18.45.09
Ciao a tutti, ho letto questo forum perchè anch'io ho qualche problema con i rovi.
Precisamente su un rudere (lo tengo per la pensione ;-) ) e vicino ad un muro di pietre.
Il rudere è pericolante e non è consigliabile al momento andargli intorno, per il muro invece non ci sono problemi di accesso.
QUindi in entrambi i casi non riesco ad arrivare alle radici perchè sono tra i sassi in profondità, e si ripropongo nuovamente ogni anno.
Pensavo a qualcosa da dare tipo il glisofate.
Guardando in internet per informazioni scopro che è segnalato come cancerogeno.
in vari siti. Addirittura anche solo per contatto.
Qualcuno sa qualcosa di più?
Certo che anche lo scarico del dece non fa tanto bene............
Ciao

eros04
21-03-2010, 20.00.24
Ciao gizo, e va bene che sia cancerogeno,non credo che tu utilizzi il
glifosate o altri erbicidi 8-10 ore al giorno, per togliere i rovi intorno
ad un rustico utilizzerai il prodotto in base alla quantità descritta
nelle istruzioni, con i dovuti accorgimenti nel miscelare il prodotto, guanti di gomma , mascherina, locale areato, non fumare durante
la movimentazione non succede nulla e vai tranquillo e secca i rovi.
saluti.

giogiola
16-08-2010, 14.34.58
buongiorno, volevo chiedere un informazione su come ELIMINARE I ROVI. Noi purtroppo abbiamo fatto l'errore di tagliare e rovi, quasi rasati, adesso ad agosto.....purtroppo ho letto dopo che avrei dovuto PRIMA passare il glifosate sui rovi, così si assorbiva via foglame e poi DOPO tagliare. Ora che ormai il danno è fatto COSA POSSIAMO FARE PER ELIMINARLI COMPLETAMENTE? c'è qualche diserbante che uccida la radice e che funzioni anche se i rovi sono ormai tagliati? perchè volevamo evitare di metterci a togliere tutte le radici con la zappa perchè ce ne sono tantissime.

ps. non so se serve come info ma è un terreno di montagna, un po' in discesa e su cui non coltiveremo nulla se non prato

VI RINGRAZIO molto

Pier79
19-08-2010, 01.02.54
Non sono un esperto, però ho letto dell'argomento e sto affrontando + o - lo stesso problema... non prendere per oro colato ma provo a risponderti, eventualmente stimolando le correzioni dei più esperti.

i rovi dovrebbero ricacciare da qui a Settembre e quindi puoi nebulizzare glifosate ad inizio autunno e comunque prima che i tralci non crescano troppo.
Su alcuni prodotti a base di glifosate è persino raccomandato di applicare il prodotto proprio in autunno per perennanti resistenti come rovi o canne, in questo modo la pianta non avrà il tempo e le condizioni ambientali per riprendere forza. Eventualmente dovrai ridare una passata la primavera successiva quando ci potrebbero essere i ricacci dei rovi più irriducibili.

Per esperienza personale la dose di glifosate deve essere alta per i rovi, in principio io ci sono andato leggero ed ho ottenuto ben poco, poi ho nebulizzato soluzione con 400ml ogni 10 litri di acqua + 200 ml di solfato ammonico e i risultati sono stati decisamente migliori.

Se poi volete usare diserbanti più potenti ma anche più nocivi c'è il Tordon 22k che se non sbaglio agisce per assorbimento fogliare come il glifosate ma è residuale se finisce per terra... io non lo userò di certo avendo da coltivare... magari a voi può interessare... io, personalmente, appena avrò debellato i rovi cercherò di non usare nemmeno più il glifosate.

giogiola
19-08-2010, 22.02.42
grazie mille, mi hai dato un ottimo aiuto. certo che son bastardi sti rovi.

Giosard84
16-11-2010, 18.16.49
Salve,
mi sono voluto informare sulla tossicita del glyphosate ed ho scoperto che sono stati fatti diversi studi (2001 Università del Saskatchewan – Canada; 2002 Svezia - Lennart Hardell riconosciuto come lo specialista della diossina; Francia - Robert Bellé) hanno dimostrato che il Roundup (glifosate della Monsanto) innesca le prime fasi che portano al cancro. Questo perché va a colpire il punto di controllo dei danni del DNA, in pratica il corpo non è più in grado di distruggere o riparare le cellule che si sono moltiplicate con degli errori (ogni divisione cellulare dà normalmente luogo a degli errori, fino a 50.000 per cellula, il nostro organismo sano è in grado di innescare un processo automatico di riparazione o di distruzione delle cellule atipiche, proprio questo meccanismo è bloccato dagli erbicidi contenenti glifosate). Uno studio del 2001 pubblicato dall'Osservatorio regionale della salute in Bretagna ha rivelato che il 95% dei campioni di acque prelevati nella regione presenta valori superiori alla soglia limite di 0,1 microgrammi/litro con punte di 3,4 microgrammi/l.
IL testo integrale lo trovate su http://it.wikipedia.org/wiki/Glyphosate.
Saluti Giorgio

Gio75
17-11-2010, 09.28.52
SCUSATE, MA USATE I DISERBANTI COME FOSSE ACQUA FRESCA!?!?!?! :eek:
Finora non sono mai intervenuto sull'argomento per non sembrare il solito rompi.. ma finalmente qualcuno supporta le mie idee...

Salve,
mi sono voluto informare sulla tossicita del glyphosate ed ho scoperto che sono stati fatti diversi studi
...
IL testo integrale lo trovate su http://it.wikipedia.org/wiki/Glyphosate.
Saluti Giorgio
Ma nessuno di voi, a parte Giorgio, si è mai informato prima di usare il glyphosate?????

La Monsanto ha fondato il suo impero sulla produzione di pesticidi che si sono di volta in volta rivelati dannosi (se non addirittura mortali) per l'uomo: AGENTE ARANCIO e DDT in primis, e su altri prodotti messi in commercio quando ancora gli effetti collaterali non sono stati verificati: BST(ormone della scescita bovina) e OGM.
Come ci si può fidare di una compagnia del genere????

Permettetemi un PARAGONE:
Supponiamo che in passato abbiate acquistato un'automobile del marchio X scoprendo solo dopo che guidandola avete costantemente rischiato la vita.
Informandovi scoprite anche che lo stesso marchio X ha tenuto lo stesso comortamento irresponsabile anche con i modelli di auto precedenti...
Sapendo tutto ciò ricomprereste una LORO automobile???????

Chiedo scusa se sono andato OT ma "m'aggio a sfogà in coppa a sta' cosa!!" :mad::mad::mad: ;)

challenger
17-11-2010, 09.57.19
Anche considerando attendibili e replicabili le notizie che tu hai riportato, oggi non si ha un principio alternativo meno dannoso, poi se uno ha piccole superfici da trattare, in alternativa puo armarsi del vecchio falcetto, il discorso sarebbe lunghissimo, inframezzato da pro e contro guidati da interessi commerciali, su aree estensive agricole, bordi strade ed altri usi, oggi viene usato alla grande, anche a dosi a volte oltre il necessario, da un mio piccolo esperimento usandolo con coadiuvanti, facendo interventi ripetuti, sono riuscito ad avere risultati anche a concentrazioni molto basse(meno di 6 cc per litro di prodotto commerciale), poi sta al singolo individuo fare le sue scelte in base alle sue conoscenze e considerazioni in merito.

Actros 1857
17-11-2010, 10.18.06
Chiedo scusa se sono andato OT ma "m'aggio a sfogà in coppa a sta' cosa!!" :mad::mad::mad: ;)
Scusa Gio, ma a me questi sfoghi fanno molto ridere...e sopratutto queste ricerche che ogni volta tirano sempre fuori gli stessi risultati su qualsiasi prodotto...
Poi magari quelli che fanno queste ricerche e quelli che si indignano sono assidui fumatori...:222:
Giustamente va considerato quando scritto da Challenger
oggi non si ha un principio alternativo meno dannoso
Ma il problema maggiore non è la tossicità del prodotto ma
oggi viene usato alla grande, anche a dosi a volte oltre il necessario
Quindi piuttosto che arivare a criminalizzare il prodotto, cominciamo a fare come Challenger
usandolo con coadiuvanti, facendo interventi ripetuti, sono riuscito ad avere risultati anche a concentrazioni molto basse(meno di 6 cc per litro di prodotto commerciale)

Gio75
18-11-2010, 09.15.30
D'accordo con voi che uno dei grossi problemi è l'USO CRIMINALE dei prodotti "fitosanitari" (l'ho detto in maniera colorita all'inizio del messaggio precedente)... abito nella zona delle barbatelle e sono anni che vedo trattamenti fatti a ca... per non parlare di quel che si trova nei fossi e nei corsi d'acqua!

Scusa Gio, ma a me questi sfoghi fanno molto ridere...e sopratutto queste ricerche che ogni volta tirano sempre fuori gli stessi risultati su qualsiasi prodotto...
Poi magari quelli che fanno queste ricerche e quelli che si indignano sono assidui fumatori...:222:
Saranno più valide e imparziali le ricerche commissionate dalle case produttrici stesse!?!?! :l:

Come mai negli ultimi 40-50 anni escono prodotti spacciati per miracolosi salvo dopo qualche anno scoprire che sono cancerogeni... vengono prontamente sostituiti con nuovi ritrovati e il ciclo ricomincia...

Vogliamo negare anche che Monsanto, Bayer e co. ci tengono per le palle e fanno il buono ed il cattivo tempo?!?!?!?


Spesso ho letto su questo forum di persone che per pulire un campicello dai rovi vanno giù di diserbanti invece di fare un esamino di coscienza e prendere in mano zappa o trattore...
Purtroppo viviamo nell'era del tutto, subito ... e comodo, chiudendo gli occhi sulle conseguenze e facendo il gioco dei grandi criminali che sui veleni hanno costruito un impero!!!!!

B 225
19-11-2010, 20.13.23
Spesso ho letto su questo forum di persone che per pulire un campicello dai rovi vanno giù di diserbanti invece di fare un esamino di coscienza e prendere in mano zappa o trattore...
Purtroppo viviamo nell'era del tutto, subito ... e comodo, chiudendo gli occhi sulle conseguenze e facendo il gioco dei grandi criminali che sui veleni hanno costruito un impero!!!!!
Bè i rovi sono una problema abbastanza serio, ben difficile da controllare con zappa e trattore; esempio lungo le rive bisognerebbe vangarle, poi frana tutto e bisogna rifarle:222:
Ben venga quindi un aiuto dai diserbanti, che poi un conto è il glyphosate, un'altro conto diserbanti ben peggiori tipo gli arbusticidi (es Tordon).

maiamec
19-11-2010, 20.54.13
Ciao os2power,
io ti consiglio di provare ad usare il 2,4 d oppure il dicamba servono per diserbare la foglia larga per tanto non danneggia il grano.
Ciao maiamec :)

sbrunc
19-01-2011, 00.32.36
salve,mi accodo anch'io per avere un piccolo aiuto sui diserbanti.
c'è un qualche modo per eliminare i polloni di arbusti infestanti senza danneggiare le orticole?

frisco0
16-08-2011, 09.37.04
un vivo apprezzamento a tutti per quanto è stato scritto. Sono nuovo sul questo forum e mi rammarico di non averlo trovato prima. Sono un principiante e dilettante, quindi seguo con qualche difficoltà alcuni aspetti tecnici, e sprovvisto di mezzi meccanici non svolgendo questa attività.
Vorrei esporvi il mio problema.
L'edera ha infestato un'intera facciata di un vecchio casolare a Bari per 20 metri e 12 di altezza. Si è talmente infoltita che sporge di oltre 1 metro e ha fusti del diametro di 6-7 cm. Sono preoccupato per la statica non eccellente.
Voglio liberarmi definitivamente dell'edera. Ho provato a tagliare alla base il tronco più grosso sperando che seccasse senza alcun effetto.
Ho ipotizzato due possibilità:
1) rimozione manuale tagliando per pezzi l'edera, con l'utilizzo di una piattaforma aerea per evitare la costruzione di un'impalcatura;
2) irrorare e rimuovere la pianta da secca con l'utilizzo di una piattaforma aerea.
La seconda soluzione mi piaceva di più, tanto che avevo affidato ad un'impresa di giardinaggio la realizzazione. Ha irrorato con glifosate, così dice il titolare, non so di che tipo e con che concentrazione, ma il risultato è stato nullo neanche una foglia è seccata.
Vorrei riprovare in proprio dando io indicazioni su come irrorare, ma dopo aver letto, e con molta attenzione il post, sono rimasto interdetto con tante perplessità, mancando alcuni dettagli da rendere più comprensibili i tanti commenti.
Da quanto è stato scritto ho compreso che:
- il glifosate per questo tipo di intervento non è sufficiente;
- glifosate + tordon anche qui qualcuno dice che non ha visto risultati (sarebbe interessante conescerne i dettagli dei risultati negativi);
- glifosate + tordon + solfato ammonico dovrebbe essere la miglior miscela come sostiene qualcun altro.
Onde chiarire le perplessità chi ha scritto i commenti al riguardo potrebbe aggiungere questi dettagli:
- i prodotti utilizzati (nomi commerciali) e la quantità di prodotto/l d'acqua impiegati?
- quanta acqua dovrebbe essere sufficiente per irrorae un'area di m 20 x 12 e di 1 m di profondità?
- con che mezzo irrorare? pompa a spalla (ci sarebbe la difficoltà di arrivare a 12 metri) o con un trattore dotato di pompa?
- in quanto tempo dovrei cominciare a vedere i risultati?
Esiste qualche altra possibilità?

cepy75
16-08-2011, 11.01.58
L'edera ha infestato un'intera facciata di un vecchio casolare a Bari per 20 metri e 12 di altezza. Si è talmente infoltita che sporge di oltre 1 metro e ha fusti del diametro di 6-7 cm. Sono preoccupato per la statica non eccellente.Attenzione alla rimozione totale perché con questi livelli di sviluppo vegetale, l' edera sfrutta ogni intercapedine per ancorarsi.

Ho provato a tagliare alla base il tronco più grosso sperando che seccasse senza alcun effetto. Cosa intendi per taglio? Per assicurarsi il dissecamento vegetale, occorre effettuare 2 tagli distanti anche solo pochi cm e rimuovere quella porzione di tronco. Un solo taglio, lasciando le parti a contatto, equivale a fargli il solletico. La linfa continuerà comunque a muoversi.

Ha irrorato con glifosate, così dice il titolare, non so di che tipo e con che concentrazione, ma il risultato è stato nullo neanche una foglia è seccata. Il glifosate, per fare effetto, deve prima essere traslocato dalla parte aerea alle radici....molto probabile che sia stato utilizzato un dosaggio basso che, unito alla massa complessiva dell' edera, non è stato in grado di lavorare.