Visualizza versione completa : Inps amministratore s.s. Agricola


lunetta26
09-09-2013, 11.27.01
Una società semplice agricola costituita da tre soci di cui un amministratore e con un dipendente è iscritta regolarmente alla CAMERA DI COMMERCIO di competenza. La mia domanda riguarda la contribuzione INPS.
1. L'amministratore, che non è ne un IAP né un coltivatore diretto, deve essere iscritto all' INPS e quindi versare i contributi?
2. Quali sono le agevolazioni dell'essere un imprenditore agricolo professionale? Si precisa che la società semplice agricola ha un volume d'affari < 7.000 €.
Grazie

GabrieleB.
04-10-2013, 18.52.29
Una società semplice agricola costituita da tre soci di cui un amministratore e con un dipendente è iscritta regolarmente alla CAMERA DI COMMERCIO di competenza. La mia domanda riguarda la contribuzione INPS.
1. L'amministratore, che non è ne un IAP né un coltivatore diretto, deve essere iscritto all' INPS e quindi versare i contributi?
2. Quali sono le agevolazioni dell'essere un imprenditore agricolo professionale? Si precisa che la società semplice agricola ha un volume d'affari < 7.000 €.
Grazie

Parlare di amministratore in caso di società semplice è un pochino improprio; comunque non vi è obbligo di iscrizione salvo il superamento di determinati limiti di giornate lavorative annue. I vantaggi di uno IAP o CD è (sembrerebbe ancora per poco) nell'acquisto di terreni agricoli (a livello di imposte pagate) e da quest'anno anche in una rivalutazione minore dei redditi dominicali ed agrari ai fini dichiarativi.

saluti

Gabriele

lunetta26
16-10-2013, 12.11.30
OK...ti ringrazio dell' informazione. In realtà il dubbio mi era sorto relativamente alla eventuale contribuzione del socio amministratore (così è riportato da visura camerale). Da quanto leggo per tale socio/amministratore non è dovuta alcuna contribuzione INPS, anche, suppongo, in virtù del fatto che nessuno dei soci è operativo all'interno dell'azienda. Per tale motivo la scelta di assumere un dipendente. E' corretto il ragionamento?E' la prima società agricola che curo contabilmente, ed è un settore completamente diverso.

lunetta26
16-10-2013, 12.23.40
Gentile Gabriele,
mi spieghi un pò quando sono dovuti i contributi in agricoltura. Ho tre soci di una s. agricola che non partecipano al processo produttivo ed un dipendente regolarmente assunto. Nessuno dei soci deve versare contributi all' INPS?
Infine volevo chiederti se, per poter accedere ai vari finanziamenti nel settore dell'agricolture, è necessario che la società sia una società agricola professionale.
E se così fosse...il discorso si complica non poco.
Grazie mille

azzeccagarbugli
25-10-2013, 15.52.55
Non vorrei dire castronerie (in taso caso accetto bacchettate) ma secondo me i soci di una società semplice devono pagare i contributi previdenziali. Il fatto che"non prendono la zappa" li esonera dall' iscrizione al'inail. Per i contributi comunitari dipende dalle misure a cui sui vuole accedere e dai bandi

GabrieleB.
18-11-2013, 16.42.04
Non vorrei dire castronerie (in taso caso accetto bacchettate) ma secondo me i soci di una società semplice devono pagare i contributi previdenziali. Il fatto che"non prendono la zappa" li esonera dall' iscrizione al'inail. Per i contributi comunitari dipende dalle misure a cui sui vuole accedere e dai bandi

Dipende sempre dai soliti parametri per l'iscrizione INPS (quindi giornate lavorative). Se non raggiungono il minimo (perché potrebbe benissimo essere una società con 2 ettari condotti a mais ad esempio) non devono iscriversi.