Visualizza messaggio singolo
  #4  
Vecchio 06-04-2008, 21.47.39
L'avatar di FabioD
FabioD FabioD non è connesso
Esperto Macchine Stradali
 
Data registrazione: 20-06-2003
Residenza: Seregno (MI)
Messaggi: 567
Predefinito

Io sono d'accordo con Alby.
Per me l'elettronica va benone se riguarda determinate funzioni della macchina, per altri versi diventa un'ottima attrazione solo a macchina ferma negli stand fieristici.
Intendo dire che, specialmente su macchine che lavorano con alte temperature, i componenti elettronici possono subire un danneggiamento progressivo, salto di dusibili, resistenze che non funzionano se si usa l'idropulitrice in modo un pò azzardato ecc.
Sulle finitrici penso che la via di mezzo sia sempre il giusto, una strumentazione di guida troppo computerizzata la vedo eccessiva, preferirei di gran lunga se le case costruttrici prevedessero 2 tipi di equipaggiamento.
Quanto a trazione e organi base della macchina non penso che le macchine di oggi abbiano problemi molto frequenti, magari qualche grattacapo su resistenze del banco, livellazione, qualcosa può succedere ma credo si tratti spesso di fusibili ecc.
Ad esempio vedo poco utile i palaptori ad ultrasuoni sui nastri, mi sembrano già troppo delicati quelli sulle coclee.
Quanto alla livellazione stesso discorso, il palpatore ad ultrasuoni va mantenuto in ottime condizioni, se non si hanno a disposizione dei buoni operatori meglio i sensori a contatto che sono "eterni"!

Sui rulli vedo un pò troppa elettronica in cabina, aiuti alla compattazione ormai esagerati, certo è che non ci sono più i riullisti di una volta ma salire su un 100qli e trovare un monitor multifunzione esagerato mi sembra troppo per la macchina che è di per se un rullo.
Certo parliamo di optional e la possibilità di scelta del cliente penso sia un'ottima pubblicità per un costruttore.

Quanto alle frese, l'elettronica è approdata molto tempo fa su queste macchine e penso che non sia esagerata per le macchine di cui si tratta.
Vi trovate d'accordo con me?
Rispondi citando