Discussione: Innesti & Co.
Visualizza messaggio singolo
  #335  
Vecchio 28-12-2012, 09.54.23
franco1969 franco1969 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 11-05-2012
Messaggi: 243
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da neo83 Visualizza messaggio
Ciao a tutti, sono nuovo nel forum e pure nell'arte degli innesti..quindi chiedo scusa in anticipo se dico o farò degli strafalcioni in quest'ambito..
Premesso questo veniamo al dunque.
Ho innestato con la tecnica sopracitata dei ciliegi selvatici nel campo di mio padre. L'ho fatto su dei rami di 1-2 anni (2cm circa di diametro) nati da drastica capitolazione eseguita in inverno in quanto considerati inizialmente inutili. Le gemme le ho prese da delle marze di 1 anno, non erano al top ma vista la stagione così calda e siccitosa i ciliegi che ho non sono al massimo della forma.
La corteccia si staccava benissimo, ma non ho rispettato le fasi lunari.
Per le legature ho usato nastro isolante (elettricista x intenderci) e rafia sintetica.
A questo punto le domande:
- oltre alla porzione di picciolo che dovrebbe staccarsi da sola, c'è un modo per capire se hanno attecchito?Dopo quanto?
- da alcuni innesti fuoriesce del liquido (non sembra resina) che tende a fare una goccia che coinvolge la gemma, è un brutto segno?
- quando togliere la legatura/nastro?
- è bene capitolizzare sopra la gemma già quest'inverno o è meglio aspettare una volta ripartita la pianta in primavera?
- la pioggia di questo weekend può influire negativamente sull'attecchimento?
- c'è ancora tempo la settimana prossima per provare altri innesti?
Ultime 3 domande da ignorante in materia: se gli innesti dovessero prendere i frutti si vedranno nel giro di un paio d'anni?il portainnesto avrà un'influenza sul gusto delle ciliege?o solo sul portamento della pianta?Grazie
ciao neo, le drupacee sono soggette a gommosi come le tue purtroppo, comunque sei in tempo a salvarle atrimenti seccheranno, in questo periodo su tutte le drupacee ( ciliegie albicocche susine prugne ecc) fai un trattamento con ossicloruro di rame dose 1 a 100, ed irrora tutta la pianta il trattamento fallo in questo periodo poi il prossimo a febbraio vedrai che salverai le piante malate e le sane non si ammalano tranquillo. ciao neo
Rispondi citando