Discussione: Corte comune
Visualizza messaggio singolo
  #142  
Vecchio 17-09-2016, 19.02.11
E355 E355 non è connesso
Utente DOC
 
Data registrazione: 21-07-2010
Messaggi: 1,608
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da boiamondo Visualizza messaggio
intanto ringrazio tutti......
capisco... infatti credo problemi non ce ne siano, solo non capisco come si fa a concepire qualcosa senza proprietà, cioè, le strade sono di tutti ma hanno una proprietà, i marciapiedi le piazze... non è che le corti comuni sono del comune???? se voglio chiedere un permesso per una qualsiasi opera, anche solo la recinzione e ammesso che si possa fare, chi firma un eventuale dia??? e se le corti comuni confinano con strade, o terreni.... questi che diritti hanno ??? uno su un campo confinante fa una casa e poi diventa pure utilizzatore della corte. no??
non esiste un modo per fare un passaggio da corte comune a corte privata??
Il nostro diritto civile deriva dal diritto Romano,che asserivano che
"la proprietà è un furto!"
I terreni sono di proprietà dello stato,per il cittadino vale il possesso,che da diritto all'uso o al godimento di un bene.
Il concetto di proprietà,non è esattamente quello che si pensa di essere,si è proprietari,ai fini fiscali,perchè si può trasferire un bene,ma non si è il dominus assoluto!
La corte è uno spazio asservito ad un fabbricato,quando è comune,vuol dire che più soggetti ne possono usufruire.
Le cose comune,non possono essere usate ( in esclusiva ) da un solo individuo,mentre il rapporto giuridico cambia quando i diritti di più soggetti vengono riuniti in uno solo.
Per le recinsioni,basta chiedere all'ente preposto ad autorizzare.
Rispondi citando