Visualizza messaggio singolo
  #81  
Vecchio 18-08-2008, 23.14.40
spenk spenk non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 18-08-2008
Messaggi: 4
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da nico 71 Visualizza messaggio
Inutile dire.......rivolgersi ad un legale..........
Prima domanda: Chi percepiva l'affitto? Possono dimostrare di aver corrisposto e di corrispondere l'affitto? Ci sono ricevute di pagamento?
Da lì cercare di capire da quando il rapporto d'affitto verbale è in essere.
E poi cercare di stabilire con quegli elementi quando potrà scadere tale contratto.
Non mandare raccomandate o simili prima di aver consultato un legale!
Dovrai sicuramente partire con un azione possessoria.
L'affittuario dovrà senz' altro percepire un'indennità per il rilascio anticipato del fondo.
Almenochè non sia lui stesso l'eventuale acquirente che comprerà ad un prezzo vantaggioso visto che credo vanti anche il diritto di prelazione .
In bocca al lupo
Mio nonno percepiva l'affitto e nn c'è nessuna ricevuta.
Mi hanno detto ke nell'82 è uscita una legge ke parlava d cio',è da li in poi i contratti verbali venivano rinnovati tacitamente ogni 15 anni,quindi 82+15=97 nel 97 il contratto è stato rinnovato tacitamente quindi dovrei aspettare fino al 2012 cioè altri 15 anni per poterlo mandare via senza dovergli alcun soldo.Lui nn acquistera' anche se ha il diritto perchè nn è interessato.
Potete dirmi se quello ke mi hanno detto sulla legge dell'82 è giusta?
Grazie davvero
Rispondi citando