Torna indietro   Forum Macchine > Lavori Agricoli e Forestali > Leggi e Normative Agricole > Altre Autorizzazioni & Permessi

Altre Autorizzazioni & Permessi Agricoli
Riguardano tutte quelle discussioni che non trovano collocazione nelle altre aree tematiche del Forum Leggi e Normative Agricole. Se non riesci a trovare l’argomento specifico e/o non sai dove inserire il tuo messaggio, utilizza la sezione Altre Richieste e/o Informazioni e lo Staff ti indicherà la discussione che fa per te.
Rispondi
 
Strumenti Tipo di vista
  #61  
Vecchio 14-04-2010, 10.32.40
L'avatar di Actros 1857
Actros 1857 Actros 1857 non è connesso
Moderatore Area Forestale ed Agricola
 
Data registrazione: 29-04-2005
Residenza: Cantù (COMO)
Messaggi: 3,108
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da !CYBERDOG! Visualizza messaggio
Mammamia che casino....non solo uno si fa il c...lo per di piu devi anche stare attento a trattare con cura 4 piri secchi....eeee povera italietta.....
Povera italietta 'sto par de ciufoli!
Gli incendi causati da gente che brucia "4 piri secchi" sono più di quanto tu pensi.
Quindi non si tratta di leggi o regolamenti fatti a casaccio.
Quindi significa che "ti fai il c..lo" e pulisci, poi aspetti l'autorizzazione a bruciare.
Oppure carichi tutto su un carro e smaltisci in apposita discarica...
__________________
ACTROS
"CB COMINO"
Rispondi citando
  #62  
Vecchio 14-04-2010, 10.46.29
L'avatar di !CYBERDOG!
!CYBERDOG! !CYBERDOG! non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 07-04-2010
Residenza: GARFAGNANA
Messaggi: 17
Predefinito

Ti do' ragione...ma concordi con me che se la campagne sono sempre piu abbandonate è anche perchè i giovani soprattutto non sono incentivati per niente..anzi...si fa di tutto per rendere le cose sempre piu complicate...
Svolgere le attività nel pieno delle regole e del rispetto ok..pero'....diamoci anche una mano!!
So di tanta gente che al presentarsi dei mille cavilli burocratici sulle suddette attività, presa da sconforto lascia perdere.
Cosi..i boschi entrano nei paesi ormai...e quando poi partono gli incendi oltre che il bosco rischia di bruciare pure il paese (come è successo a me pochi anni fa...)
Quindi...massima serieta nelle attivita...pero....manco troppi stress!!!

Ciaoooo!!
Rispondi citando
  #63  
Vecchio 14-04-2010, 14.03.30
L'avatar di le rivette
le rivette le rivette non è connesso
Esperto Piccoli Frutti
 
Data registrazione: 16-01-2010
Residenza: La Spezia
Messaggi: 459
Predefinito

Questo argomento si sposa facilmente , per diversi aspetti , con " boschi incolti " ...

La questione è che bisogna mettersi in testa che gli anni '70 sono finiti , e l'agricoltura segue l'edilizia nell'aumento di norme sulla sicurezza in ogni settore

Come ho scritto già in altri argomenti , in Italia più che in altri Paesi del Nord Europa , la popolazione in genere - ed in primis i suoi governanti - è restia a sottostare alle regole , e l'agricoltura in particolare è vista come una " terra di nessuno " , dove nel mio faccio come mi pare e piace , ma così non è

Mentre in Danimarca - tanto per citarne uno a caso che conosco un pò meglio - lo Stato dà per scontata la buona fede dei cittadini , da noi avviene il contrario , ed il proliferare di paletti , documentazioni e regolamenti restrittivi , è il risultato del comportamento " furbetto " che la popolazione ha espresso nel corso della sua storia più e meno recente
__________________
CIAO
Rispondi citando
  #64  
Vecchio 14-04-2010, 16.50.23
L'avatar di !CYBERDOG!
!CYBERDOG! !CYBERDOG! non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 07-04-2010
Residenza: GARFAGNANA
Messaggi: 17
Predefinito

Io dico sempre povera italietta proprio perchè sono consapevole del fatto che i paletti e i regolamenti restrittivi siano conseguenza del comportamento dell'italiano medio che è notoriamente "furbetto".Di certo non sono conseguenza di accanimento irragionevole da parte di chi governa...
Da questa situazione come al solito sono le persone che si ritengono oneste e legalitarie a rimetterci.
Il terreno che sto per ripristinare è in un luogo veramente da terra di nessuno...è in un posto dove se non sei nativo del paese non ci arrivi nemmeno col gps....potevo benissimo fare i fatti miei senza imbarazzarmi delle regole...sicuro che mai nessuno potrà venire a contestarmi qualcosa..
Invece l'onesta morale mi sta portando come vedete a tribolare fra enti vari per ottenere tutte le delucidazioni del caso...

bella rogna!!!
Rispondi citando
  #65  
Vecchio 22-04-2010, 20.35.00
L'avatar di le rivette
le rivette le rivette non è connesso
Esperto Piccoli Frutti
 
Data registrazione: 16-01-2010
Residenza: La Spezia
Messaggi: 459
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da !CYBERDOG! Visualizza messaggio

Il terreno che sto per ripristinare è in un luogo veramente da terra di nessuno...è in un posto dove se non sei nativo del paese non ci arrivi nemmeno col gps....potevo benissimo fare i fatti miei senza imbarazzarmi delle regole...sicuro che mai nessuno potrà venire a contestarmi qualcosa..Invece l'onesta morale mi sta portando come vedete a tribolare fra enti vari per ottenere tutte le delucidazioni del caso...
bella rogna!!!
Il fatto è che oggi le amministrazioni lavorano proprio con satelliti e gps , vedo che sei Garfagnino , mio nonno è nativo di un paesetto vicino Aulla , e lì stanno mappando il territorio facendo pagare l'ICI sulle baracche - quasi tutte senza progetti ed autorizzazioni - nei campi
__________________
CIAO
Rispondi citando
  #66  
Vecchio 22-08-2010, 15.35.27
Stefano75 Stefano75 non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 22-08-2010
Messaggi: 4
Predefinito

Un saluto a tutti, questo è il mio primo messaggio.
Vorei approfittare della vostra competenza per trovare risposta ad alcune questioni per me molto importanti ed urgenti.

Io e la mia famiglia abbiamo acquistato in provincia di Como una piccola proprietà agicola composta da 13 000 mq circa.
La proprietà è divisa in 2 particelle, una di 12 500 mq accatastata in classe "seminativo 2" e l'altra su cui sorge un piccolo rustico di 85 mq accatastata al catasto urbano.
Tutta la proprietà è recintata da 50 anni con un muro di pannelli prefabbricati in cemento alto 2,5 metri.
Dagli estratti di mappa del PGT del comune di pertinenza, risulta che circa 4 000 mq sono contrassegnati come agricoli mentre il terreno rimanente è contrassegnato come "superfice boscata di pertinenza all'attività agricola", anche se la visura catsatale lo identifica come seminativo 2.

In principio la proprietà comprendeva anche un'altro pezzetto di terreno dove sorgeva la casa padronale. Successivamente il vecchio proprietario ha diviso tutto in 2 lotti e gli ha venduti.
Non era un'azienda agricola, ma era semplicemente la casa di un privato con annesso un'appezzamento di terreno, il tutto recintato da muro. Tra l'altro fu il vecchio proprietario a piantare le piante che ora compongono la parte boscata...

Arrivo al dunque, il nostro obiettivo è quello di sistemare il rustico per andarci a vivere e avviare una coltivazione di piccoli frutti nei 4000 mq agricoli.
Interpellato da noi, con lo scopo di valutare il taglio di 3 pini troppo vicini tra loro, è arrivato un'addetto dell'uffico boschi e foreste, il quale insiste nel voler decretare che essendo la proprietà in stato di abbandono da alcuni anni ed essendo cresciute delle piante anche sulla aparte agricola, allora tutto è diventato bosco, compresa la parte agricola e secondo lui noi non avremmo più diritto a coltivarla.

Adesso siamo rimasti d'accordo che dopo le ferie devo presentare ai loro uffici una domanda di sopralluogo per la verifica dell'esistenza di superfice boscata e attendere il loro responso.

il vecchio proprietario ha più di 80 anni ed è vero che negli ultimi anni non è più riuscito a tenere pulita la proprietà, per cui sono crescuiti diversi cespugli di rovi che hanno invaso soprattutto la parte agricola, oltre che robinie e altro ancora... Nella parte agricola gli alberelli sono alti circa 3/4 metri e sono quasi tutte robinie e saranno circa 6 o 7. Il fatto è che l'addetto dell'ufficio dice che creano continuità con la parte boscata ad alto fusto...

In tutta la proprietà ci sono diversi tipi di piante, anche non indigene, bambù, nocciole, alberi da frutta vari...poi ci sono querce, aceri, betulle, noci...

Questo signore non sembra rendersi conto che per salvaguardare una decina di robinie alte 3/4 metri ci rovinerebbe, in quento se decretasse che è tutto bosco non potremmo più coltivare niente e per una serie di motivi tecnici non potremmo neanche più ripristinare il rustico per viverci.

Adesso mi domando se è possibile che questo accada e se ci sono dei modi per impedirlo.
Mi sono rivolto anche alla coldiretti, ma se pur molto gentili e disponibili, non mi hanno dato troppe certezze.

Parlando con qualcuno mi è stato suggerito di cercare di far passare la proprietà come giardino privato, quale in effetti è sempre stato, dal momento che è recintato, che ci sono le condutture d'acqua, che ci sono specie di piante non indigene...

Cosa mi consigliate di fare ?


Inoltre vorrei chiedere un chiarimento, essendo che la visita ricevuta era in via ufficiosa e che non è stato ancora decretato uffcialmente la presenza di suolo boscato, quali tipi di operazioni posso eseguire rimanendo nella legalità ?
In previsione dell'incontro di Settembre vorrei dare una pulita al terreno, posso tagliare i cespugli di rovi, eventuali alberelli alti 1,5 metri o eventiali piantine piccole ?


Ciao e grazie per l'attenzione

Ultima modifica di Stefano75 : 22-08-2010 alle ore 23.50.34
Rispondi citando
Sponsored Links
  #67  
Vecchio 23-08-2010, 10.51.53
casomai casomai non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 01-03-2010
Messaggi: 16
Predefinito

Avendo a che fare con la provincia per l'attività professionale e essendo amico di alcuni tecnici, posso confermare che se la situazione ha pochi spiragli bisogna combattere per ottenere qualcosa vista la fiscalità delle procedure. Da dottore forestale ti posso dire che le ragioni tecniche possono valere più delle interpretazioni normative e che bisogna far pesare le ragioni della proprietà con argomenti ben supportati. La trasformazione del bosco è sempre possibile in situazioni di ricolonizzazione recente, ma ha un costo come già detto in altri post, che spesso non è proporzionale all'utile che si vuole ottenere. Più che rivolgerti alle associazioni di categoria confrontati con un dottore forestale; al limite se non conosci nessuno ti posso dare qualche nominativo o darti un consiglio io dopo un sopralluogo visivo.
Andrea
Rispondi citando
  #68  
Vecchio 23-08-2010, 13.50.43
L'avatar di GON
GON GON non è connesso
Moderatore area Agricola
 
Data registrazione: 18-06-2007
Residenza: Mordano (BO)
Messaggi: 670
Predefinito

io pulirei tutta la parte "agricola" senza farmi tanti scrupoli.

Se ilproprietario di una cosa che hai acquistato con un fine "agricolo".

E' accatastata come seminativo ma se qualche anno di incuria da parte del precedente proprietario sono sufficienti per farti perdere qualsiasi diritto sul bene acquistato, beh, io fare marcia indietro e mi farei ridare i soldini.

Oppure, un bel trincione pesante, un trattore da almeno 100, 120 cv, e spiani la jungla di rovi che ti ritrovi nel TUO giardino recintato.

Mica stai parlando del Parco Naturale d'Abruzzi... suvvia!
__________________
– Internet, + Cabernet!
Rispondi citando
  #69  
Vecchio 23-08-2010, 18.58.25
L'avatar di Actros 1857
Actros 1857 Actros 1857 non è connesso
Moderatore Area Forestale ed Agricola
 
Data registrazione: 29-04-2005
Residenza: Cantù (COMO)
Messaggi: 3,108
Predefinito

In che zona sei della provincia di Como? Potrei eventualmente darti il nominativo di un dottore forestale, ma io sarei per la soluzione di Gon...una bella pulizia e tutto si sistema
__________________
ACTROS
"CB COMINO"
Rispondi citando
  #70  
Vecchio 23-08-2010, 23.17.44
Stefano75 Stefano75 non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 22-08-2010
Messaggi: 4
Predefinito

Ciao grazie mille per le risposte,
in merito alla pulizia della parte agricola sono d'accordo, i miei scrupoli nel procedere in questo senso derivano dal dal fatto che il tecnico della provincia ha visto lo stato di fatto del terreno e non vorrei che al prossimo sopralluogo trovando tutto rasato a zero mi crei più problemi di quelli che mi avrebbe potuto creare...ha accennato anche ad eventuali multe/verifiche/confronti utilizzando i rilievi fotografici aerei.

Vorrei farvi qualche domanda diretta per capire meglio i miei diritti e gli spazi di manovra.

Nella parte boscata, posso in ogni caso tagliare i rovi ed eventuali piantine piccole cresciute spontaneamente per fare un po di pulizia senza dover chiedere niente a nessuno ?

e nella parte agricola ? dal momento che attualmente non è censita come bosco posso fare quello che voglio anche se lui ha detto di aspettare il prossimo sopralluogo ?

Sia nella parte agricola che in quella boscata se dovessi tagliare alberelli alti 3/4 metri, potrebbe "incastrarmi" con il rilievo fotografico aereo ? è una prova sufficiente per dare una multa, anche per piante cosi piccole ?

Per quanto riguarda far risultare il tutto come un giardino privato, avete esperienza in merito, ho cercato in internet la giurisprudenza su questo argomento ma c'è poca roba...

@actros

ti ringrazio per la disponibilità in caso ti faccio sapere, per il momento magari prendo contatto con casomai che è anche lui della zona.

@casomai

ti ho mandato un pm

ciao grazie a tutti
Rispondi citando
  #71  
Vecchio 24-08-2010, 06.37.21
L'avatar di GON
GON GON non è connesso
Moderatore area Agricola
 
Data registrazione: 18-06-2007
Residenza: Mordano (BO)
Messaggi: 670
Predefinito

sopralluogo un par di ciufoli! è la tua parola contro la sua...

la parte agricola quando arriverà e la troverà pulita pronta da seminare, al limite potrà dirti che potevi aspettare, ma più di così non credo che possa fare.

Potrsti anche fare così: prima tagli le robinie che ti infestano il frutteto, in modo da ripristinare il più possibile la parte agricola come poteva essere "ante-abbandono", dai una parvenza di pulizia e ordine, poi magari dopo un anno, procedi all'espianto totale delle piante da frutto e pulisci ben benino per iniziare la tua coltivazione.

Per quanto riguarda la pulizia del Bosco, se tagli rovi e cespugli in modo da renderlo "praticabile" non credo che possano contestarti alcunchè. Basta che tagli nel tuo...
__________________
– Internet, + Cabernet!
Rispondi citando
  #72  
Vecchio 24-08-2010, 11.10.13
L'avatar di FIAT 27C DIESEL
FIAT 27C DIESEL FIAT 27C DIESEL non è connesso
Membro Senior
 
Data registrazione: 08-08-2006
Residenza: Bertinoro (FC)
Messaggi: 393
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da GON Visualizza messaggio
sopralluogo un par di ciufoli! è la tua parola contro la sua...

la parte agricola quando arriverà e la troverà pulita pronta da seminare, al limite potrà dirti che potevi aspettare, ma più di così non credo che possa fare.

Potrsti anche fare così: prima tagli le robinie che ti infestano il frutteto, in modo da ripristinare il più possibile la parte agricola come poteva essere "ante-abbandono", dai una parvenza di pulizia e ordine, poi magari dopo un anno, procedi all'espianto totale delle piante da frutto e pulisci ben benino per iniziare la tua coltivazione.

Per quanto riguarda la pulizia del Bosco, se tagli rovi e cespugli in modo da renderlo "praticabile" non credo che possano contestarti alcunchè. Basta che tagli nel tuo...
Esatto è proprio come dice GON
Una volta che ho comprato il terreno come seminativo ho il diritto di sfruttarlo, addirittura un mio amico che anni fa comprò un terreno a seminativo tenuto all'abbandono per 20 anni si fece prestare un bel cat d8h e estirpò tutto per bene, poi una bella rippata per cavare eventuali radici, poi la arò normalmente con l'aratro...
Prima però le piante più grosse (robinie e olmi) li segò e si fece la legna per l'inverno
__________________
FIAT 27C DIESEL
Rispondi citando
  #73  
Vecchio 24-08-2010, 17.52.46
Stefano75 Stefano75 non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 22-08-2010
Messaggi: 4
Predefinito

Bene vi ringrazio, è quello che volevo sentirmi dire...
soltanto un dubbio in merito a questo :

Citazione:
sopralluogo un par di ciufoli! è la tua parola contro la sua...
ma le foto aeree non valgono niente ? immagino che vengano usate per monitorare il taglio abusivo di piante ad alto fusto e che difficilemente si possa distinguere una robinia di 3 metri da un'alberello da frutta piuttosto che da una formazione ravvicinata di bamù.


ciao grazie
Rispondi citando
  #74  
Vecchio 24-08-2010, 20.07.43
L'avatar di GON
GON GON non è connesso
Moderatore area Agricola
 
Data registrazione: 18-06-2007
Residenza: Mordano (BO)
Messaggi: 670
Predefinito

tu le piante di alto fusto mica le devi toccare.


Se hai delle Robinie o del Bambù cresciuti spontaneamente in mezzo a meli susini o noccioli, devi considerarle per ciò che sono: INFESTANTI.

Pulisci il frutteto e buonanotte.

Dalle foto aeree potranno constatare un incolto, ma dubito che possano distinguere un cespuglio di sambuco da uno di rovi o da un caspo di Acacia che ha gettato 5 o 6 polloni e che son cresciuti divenendo in breve 3 metri o più.

Tu lascia in pace il bosco e pulisci la parte agricola.

Poi procederai alla messa a coltura coi tuoi frutti di bosco.
__________________
– Internet, + Cabernet!
Rispondi citando
  #75  
Vecchio 24-08-2010, 20.55.18
Stefano75 Stefano75 non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 22-08-2010
Messaggi: 4
Predefinito

Citazione:
tu le piante di alto fusto mica le devi toccare.
no certo...


Citazione:
Dalle foto aeree potranno constatare un incolto, ma dubito che possano distinguere un cespuglio di sambuco da uno di rovi o da un caspo di Acacia che ha gettato 5 o 6 polloni e che son cresciuti divenendo in breve 3 metri o più.
perfetto, grazie per i chiarimenti


ciao
Rispondi citando
  #76  
Vecchio 25-03-2013, 18.35.33
motore motore non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 14-09-2011
Residenza: Perugia
Messaggi: 154
Predefinito

Ho affittato un terreno attaccato a casa mia classificato bosco ceduo una parte vicino a casa è terreno incolto ma libero da alberi un altra parte sta ricrescendo il bosco co piccole piante di quercia 4-5 cm di diametro al tronco e delle piante di ginestra. Posso toglierle per poter coltivare il terreno o no. La parte pulita posso coltivarla?
L'ho affittato perché una parte lo pulivo io per paura degli incendi e perché non mi piace avere intorno a casa un campo incolto.fino a 15 anni fa era totalmente coltivato a cereali.
Rispondi citando
  #77  
Vecchio 26-03-2013, 09.29.48
casomai casomai non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 01-03-2010
Messaggi: 16
Predefinito

Secondo la normativa regionale:
1. Costituisce bosco o foresta ogni appezzamento di
terreno di superficie maggiore di duemila metri quadratie di larghezza complessiva, misurata al piede delle piante di confine, non inferiore a venti metri, in cui siapresente una copertura arborea forestale superiore alventi per cento.2. Si considerano bosco:
[omissis]
c - i terreni imboschiti o rimboschiti in qualsiasistadio di sviluppo

Quindi se la superficie di parte di quello che hai in affitto ha le caratteristiche indicate devi inoltrare all'ente forestale competente richiesta di trasformazione, altrimenti puoi ripristinare a coltivo.
Ti consiglio di sentire un dottore forestale se hai dei dubbi di definizione.
Rispondi citando
  #78  
Vecchio 26-03-2013, 09.38.28
motore motore non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 14-09-2011
Residenza: Perugia
Messaggi: 154
Predefinito

Ok oggi vado alla comunità montana competente con le foto che ho fatto del campo poi vi farò sapere.ho sentito la comunità montana che mi ha detto di fare domanda come ripristino a coltura ma serve anche il permesso del Proprietario.domani vado in ufficio dal geometra dell'ente propietario del terreno per farmi fare l'autorizzazione a detto che non ci sono problemi. Quanto può costare questo giochino?

Ultima modifica di motore : 26-03-2013 alle ore 14.25.41
Rispondi citando
  #79  
Vecchio 02-04-2013, 19.45.51
8860 8860 non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 02-04-2013
Messaggi: 4
Predefinito

ciao mi presento dato che è la prima volta che scrivo in questo sito. sono un giovane che sta cercando di aprire un' azienda agricola nella zona dell'appenino forlivese.. dato che nella valle dove abito è molto difficile trovare terreno agricolo avrei trovato una 20ina di ettari in affitto e pensavo di prenderlo per una 15ina di anni.. l'unico problema è da circa 30 anni che viene utilizzato come pascolo vorrei sapere a che spese vado incontro per trasformarlo in seminativo, e che permessi devo fare.. spero sappiate darmi chiarimenti, grazie mille

Ultima modifica di 8860 : 03-04-2013 alle ore 11.58.54
Rispondi citando
  #80  
Vecchio 03-04-2013, 12.49.06
90 c 90 c non è connesso
Moderatore Leggi e Normative Agricole
 
Data registrazione: 23-10-2007
Residenza: appennino pugliese
Messaggi: 1,591
Predefinito

Come è classato il terreno? come pascolo permanente? Sono terreni dello Stato o di privati cittadini?
Rispondi citando
  #81  
Vecchio 04-04-2013, 21.58.09
8860 8860 non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 02-04-2013
Messaggi: 4
Predefinito

in parte è di un unico privato cittadino, e l'altra parte è della regione.. però come sia classificato non lo so nn glielo chiesto.. cmq grazie mille di aiutarmi..
Rispondi citando
  #82  
Vecchio 04-04-2013, 23.22.28
L'avatar di castagnetto
castagnetto castagnetto non è connesso
Utente DOC
 
Data registrazione: 25-01-2009
Residenza: AAB
Messaggi: 1,086
Predefinito

Salve,
nella mia regione (E R) ogni intervento che modifica lo stato di fatto attuale è soggetta ad approvazone dell'Agenzia del territorio della Regione
Penso convenga interpellare loro,magari attraverso la Guardia forestale.
Le disposizioni possono variare a seconda della Regione
C
Rispondi citando
  #83  
Vecchio 05-04-2013, 07.57.39
Cinghiale Cinghiale non è connesso
Membro Senior Hoc
 
Data registrazione: 18-04-2005
Messaggi: 661
Predefinito

Anche in Piemonte è così: per soli 1450 (sic, millequattrocentocinquanta!) metri quadrati, sono stato costretto a redigere una pila di documenti senza pari; nel caso in cui non fossi stato Ingegnere, avrei dovuto pagare, a tariffa competente, un professionista abilitato.
Rispondi citando
  #84  
Vecchio 05-04-2013, 09.01.34
8860 8860 non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 02-04-2013
Messaggi: 4
Predefinito

ok grazie mille adesso vedrò cm fare.. comunque anch'io sono nell'appenino romagnolo.. non sapete dirmi quanto puo essere la spesa per tutti questi permessi..???
Rispondi citando
  #85  
Vecchio 05-04-2013, 10.21.57
fede124 fede124 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 05-04-2013
Messaggi: 11
Predefinito

salve a tutti e da un annetto che vi leggo è la prima volta che scrivo.La mia esperienza di recupero di un terreno abbandonato e stata molto positiva premetto terreno non mio in una sorta di comodato da parte del comune .ho richiesto la possibilta di pulire questo terreno perche invaso da acacia e canne di bambu che savano incominciando a invadere il terreno di proprieta della casa che abbiamo acquistato.come dicevo la cosa e stata facile nonostante la zona fosse a vincolo paesaggistico (e chi ci abita in zone a vincolo sa quanto scassano i maroni)abitiamo tra una roggia e un torrente il comune cia dato il via libera per il taglio di tutte e dico tutte queste infestanti a patto di non estirpare nulla che con l'acacia sapete che dopo averla tagliata cresce piu rigogliosa di prima, quindi ho contattato l'ufficio competente della forestale sono venuti a fare un sopralluogo e oltre a confermarmi la possibilita di un totale abbattimento mi hanno concesso l'estirpo delle ceppaie facendo riferimento a una normativa europea per il miglioramento boschivo dandomi la possibilta nel mio caso di sostituirli con alberi da frutto o se volevo con qualsiasi pianta autoctona e la possibilita di accedere a un contributo per questo tipo di intervento. spero che questa esperienza possa essere d'aiuto a qualcuno di voi
Rispondi citando
  #86  
Vecchio 05-04-2013, 14.17.46
motore motore non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 14-09-2011
Residenza: Perugia
Messaggi: 154
Predefinito

Stamattina è venuto il tecnico della comunità montana e mi ha detto che posso pulire in quanto le querce sono molto piccole per il resto sono ginestre e biancospino.
Rispondi citando
  #87  
Vecchio 24-04-2013, 23.57.23
Albèr Albèr non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 24-04-2013
Messaggi: 3
Predefinito

Ciao a tutti! Anch'io ci sto provando, il mio interlocutore è la comunità montana del sebino. Mi han detto dopo aver visto alcune foto che è diventato un bosco perchè il vigneto è incolto da più di 15 anni (dalla dimensione delle piante). Quindi si profila il solito lungo e costoso iter (solo la relazione del tecnico forestale costa circa1000€!!!!!). Ma da una visura catastale che ho fatto online sul sito dell'agenzia delle entrate risulta essere accatastato ancora come vigneto. Allora? Mi sapete dire come comportarmi? Se fa fede il catasto è tutto più semplice...
Grazie davvero!
Rispondi citando
  #88  
Vecchio 25-04-2013, 08.41.59
andrea b andrea b non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 04-10-2005
Residenza: Milano
Messaggi: 102
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da fede124 Visualizza messaggio
salve a tutti e da un annetto che vi leggo è la prima volta che scrivo.La mia esperienza di recupero di un terreno abbandonato e stata molto positiva premetto terreno non mio in una sorta di comodato da parte del comune .ho richiesto la possibilta di pulire questo terreno perche invaso da acacia e canne di bambu che savano incominciando a invadere il terreno di proprieta della casa che abbiamo acquistato.come dicevo la cosa e stata facile nonostante la zona fosse a vincolo paesaggistico (e chi ci abita in zone a vincolo sa quanto scassano i maroni)abitiamo tra una roggia e un torrente il comune cia dato il via libera per il taglio di tutte e dico tutte queste infestanti a patto di non estirpare nulla che con l'acacia sapete che dopo averla tagliata cresce piu rigogliosa di prima, quindi ho contattato l'ufficio competente della forestale sono venuti a fare un sopralluogo e oltre a confermarmi la possibilita di un totale abbattimento mi hanno concesso l'estirpo delle ceppaie facendo riferimento a una normativa europea per il miglioramento boschivo dandomi la possibilta nel mio caso di sostituirli con alberi da frutto o se volevo con qualsiasi pianta autoctona e la possibilita di accedere a un contributo per questo tipo di intervento. spero che questa esperienza possa essere d'aiuto a qualcuno di voi
Grandioso!! Non riusciresti a farti dare i riferimenti normativi corretti e postarli sul forum? Credo che metà dei frequentatori ti sarebbe eternamente grata. Io sarei uno di loro!
Grazie

Andrea
Rispondi citando
  #89  
Vecchio 25-04-2013, 20.01.43
motore motore non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 14-09-2011
Residenza: Perugia
Messaggi: 154
Predefinito

In questi giorni mi arrivato a casa il permesso scritto alla ripulitura del terreno, senza spendere nulla finalmente una notizia positiva
Rispondi citando
  #90  
Vecchio 25-04-2013, 22.16.24
fede124 fede124 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 05-04-2013
Messaggi: 11
Predefinito

guarda la cosa è facile chiama il comando della forestale della tua zona gli spieghi la situazione e chiedi un sopralluogo io ho fatto cosi loro sono venuti hanno dato un occhiata e mi hanno dato la soluzione al mio problema ora sono fermo perche il proprietario del terreno (il comune in cui vivo)non ha ancora presentato una richiesta al comado
Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 visitatori)
 
Strumenti
Tipo di vista

Regole di scrittura
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
[Vigneto] Ripristino fallanze nel vigneto FIAT 27C DIESEL Viticoltura ed Enologia 27 12-02-2015 19.09.01
Terreno abbandonato da oltre 50 anni... gioas Colture e Tecniche Agricole 66 18-02-2007 01.44.30
Autocarro abbandonato Actros 1857 Dumper e Automezzi da Cava e Cantiere 4 05-08-2005 08.26.14


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 08.13.17.


Powered by vBulletin versione 3.8.7
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana : www.vBulletin.it
MMT Italia
MMT Italia è il primo portale italiano del settore
macchine movimento terra, industriali e agricole.
MMT Italia Srl
Via Lago di Lesi, 14 - 00019 Tivoli (RM)
Email: - P.IVA 11591861007
Informazioni su MMT Italia