Torna indietro   Forum Macchine > Lavori Agricoli e Forestali > Macchine Agricole > SOS Officina "Agricola"

SOS Officina Agricola
Rispondi
 
Strumenti Tipo di vista
  #31  
Vecchio 24-02-2006, 18.59.48
L'avatar di polaris
polaris polaris non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 26-11-2005
Residenza: trentino
Messaggi: 1,158
Predefinito

Non è un accessorio vitale, per l'uso del trattore, comunque metto le foto dei parafanghi anteriori che ho costruito per il solaris.
Il parafango vero e proprio, è della dunlop(li fanno di varie misure, e se non ricordo male, costa una decina di €), il telaio è in tubi quadri di ferro(15x15mm), ed è sfilabile dal supporto(tubolare 20x20) grazie ad una vite m10.
Il supporto, è imbullonato al grosso foro sul riduttore, per mezzo di un bullone m16.
Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  parafango1.JPG‎
Visite: 314
Dimensione:  59.3 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  parafango2.JPG‎
Visite: 37
Dimensione:  51.0 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  parafango3.JPG‎
Visite: 245
Dimensione:  61.2 KB  
__________________
Imprenditore agriRIDIcolo
Rispondi citando
  #32  
Vecchio 22-03-2006, 21.50.37
L'avatar di polaris
polaris polaris non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 26-11-2005
Residenza: trentino
Messaggi: 1,158
Predefinito

Sul mio rimorchietto(simile a quello di 1880 DT), ho messo il ribaltabile idraulico posteriore, la sponda post. apribile a bandiera, impianto fari, con luce di retromarcia funzionante, e barra ripiegabile sotto il cassone.
Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  rimorchio1.jpg‎
Visite: 286
Dimensione:  119.5 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  rimorchio2.jpg‎
Visite: 754
Dimensione:  135.1 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  rimorchio3.jpg‎
Visite: 451
Dimensione:  105.2 KB  
__________________
Imprenditore agriRIDIcolo
Rispondi citando
  #33  
Vecchio 20-04-2006, 01.59.09
1880 DT 1880 DT non è connesso
Membro Senior
 
Data registrazione: 30-03-2005
Messaggi: 326
Predefinito

l'erpice al quale ho applicato il rullo a gabbia fatto da me ke ne dite
Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  450 gabbie.jpg‎
Visite: 1399
Dimensione:  126.0 KB  
Rispondi citando
  #34  
Vecchio 29-04-2006, 23.25.20
L'avatar di SteManto
SteManto SteManto non è connesso
Utente DOC Area Agricola
 
Data registrazione: 05-10-2004
Residenza: Mantovana (AL)
Messaggi: 245
Predefinito

ecco qualche foto... la diserbatrice è quasi finita.
Oggi l'ho provata e mi ci sono trovato veramente bene
Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  disse1.jpg‎
Visite: 752
Dimensione:  146.0 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  disse2.jpg‎
Visite: 1335
Dimensione:  129.0 KB  

Ultima modifica di urbo83 : 07-12-2006 alle ore 23.39.01
Rispondi citando
  #35  
Vecchio 02-05-2006, 09.03.37
johndin johndin non è connesso
Utente Cancellato
 
Data registrazione: 15-10-2004
Residenza: Pozzolengo
Messaggi: 813
Predefinito

Ammazza Stemanto complimenti ma perchè non cambi lavoro e ti metti a costruire attrezzi agricoli?
Vedo che hai dato una riduzione all'idraulica, l'unico spunto che mi viene così a occhio è che manca una sicurezza sui bracci inferiori dovresti metterci un dispositivo per farli rientrare a scatto se sono troppo attaccati al filare.
Rispondi citando
  #36  
Vecchio 02-05-2006, 10.22.56
1880 DT 1880 DT non è connesso
Membro Senior
 
Data registrazione: 30-03-2005
Messaggi: 326
Predefinito

X stemanto...ma così uccidi l'inventiva altrui COMPLIMENTONI, concordo con johndin certo ceh ora a psotare altre realizzazioni divneta difficile epr competere. proverò a realizzare un erpice rotante pieghevole per stare al passo . Bel lavoro. Solo una domanda, ma il secondo braccio, quello più esterno ha un cilindro idraulico per la regolazione dell'altezza come quello vicino al trattore o no? CMq l'hai già provato? sembra proprio funzionale e direi meglio di quelli che avevo visto io, visto che con questo fai entrambi i lati con un passaggio.
Rispondi citando
Sponsored Links
  #37  
Vecchio 02-05-2006, 10.37.44
L'avatar di SteManto
SteManto SteManto non è connesso
Utente DOC Area Agricola
 
Data registrazione: 05-10-2004
Residenza: Mantovana (AL)
Messaggi: 245
Predefinito

grazie

allora... per quaanto riguarda le protezioni agli urti accidentali ne ha 3, 2 a molla sui braccetti inferiori (che urtano contro le viti regolarmente) e una a scatto (ma rientra automaticamente) sul braccio che scavalla il filare (casomai in pendenza urtasse contro il terreno).

per 1880, la regolazione dell'altezza è comune ai 2 bracci questo anche perchè si tratta un ceppo alla volta e dunque regolare le altezze in maniera indipendente sarebbe inutile.
Ho fatto un pò di giri in vigna ma senza prodotto disseccante, ho provato in vigneti giovani e vecchi in pendenza o in piano e non ho riscontrato grossi problemi. Una bella modifica sarebbe quella di rendere idraulica la regolaszione della larghezza del ponte (ora meccanica) per favorirela retromarcia nei filari che ora è abbastanza difficoltosa (c'è da dire comunque che questo genere di manovra è molto inusuale).
Rispondi citando
  #38  
Vecchio 08-05-2006, 21.36.07
L'avatar di polaris
polaris polaris non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 26-11-2005
Residenza: trentino
Messaggi: 1,158
Predefinito

Metto alcune foto del telaio, che ho costruito per montare la spollonatrice in posizione anteriore.
Il pistone, è lo stesso del rimorchietto di cui avevo postato le foto tempo fà.
Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  telaio1.JPG‎
Visite: 556
Dimensione:  83.5 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  telaio2.JPG‎
Visite: 939
Dimensione:  72.5 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  telaio3.JPG‎
Visite: 865
Dimensione:  94.8 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  telaio4.JPG‎
Visite: 821
Dimensione:  93.2 KB  

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  telaio5.JPG‎
Visite: 478
Dimensione:  87.6 KB  
__________________
Imprenditore agriRIDIcolo
Rispondi citando
  #39  
Vecchio 09-05-2006, 21.56.08
L'avatar di polaris
polaris polaris non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 26-11-2005
Residenza: trentino
Messaggi: 1,158
Predefinito

Grazie a tutti!
Inizio col rispondere a Stemanto, la testa spollonante è Braun, e ce l'ho da un paio d'anni.
Il primo anno, l' avevo applicata ad un attacco posteriore, ma non era per niente comoda, perche bisognava girarsi in continuazione per controllare l' attrezzo o lo sterzo.
Dopo aver studiato un modo per applicarla davanti, ho costruito il telaio in tubolare da 30x50x2mm(è molto leggero, e riesco ad alzare tutto l'attrezzo da solo, quando lo monto).
Davanti, è tutta un altra cosa, in quanto si controlla il lavoro, e lo sterzo senza doversi girare, e se c'è da evitare qualche giovane vite rimessa, basta sterzare per scansarla.
Ho anche provato a lavorare con la trincia dietro, e si riesce a fare un lavoro notevole,ma poi ho lasciato perdere, perche ci vogliono "occhi dappertutto" e anche un trattore con un impianto idraulico un pò più serio del mio(anche una manciata di HP non farebbe male).
Per quanto riguarda i pittogrammi ISO, io non li ho visti nemmeno sul suo telaio originale idraulico esposto in fiera.
P.S. non sono un autodidatta della saldatura; ho un diploma professionale come congegnatore meccanico.
__________________
Imprenditore agriRIDIcolo
Rispondi citando
  #40  
Vecchio 23-05-2006, 23.29.00
L'avatar di TCE 50
TCE 50 TCE 50 non è connesso
Membro Senior
 
Data registrazione: 16-04-2006
Residenza: Galatina (Le)
Messaggi: 587
Predefinito

Oggi, al rientro dei mezzi in Azienda , sentivo dire dagli zii che l'avvisatore acustico della rotopressa (Gallignani ma non ricordo il modello) dentro la cabina del JD 6510 si sente poco (sopprattutto con lo stereo acceso ho pensato io ). Avendo notato, giorni addietro, un avvisatore acustico in officina smontato chissà da dove in men che non ti dico ho collegato quest'ultimo in "parallelo" all'orginale e l'ho sistemato nella cabina del trattore; se ancora non sarà sufficiente (ma non credo) ho già addocchiato una vite ad altezza d'orecchio dove poter fissare l'avvisatore.
N.B. per i meno esperti mi permetto di spiegare che la rotopressa (almeno quella che abbiamo noi) avvisa l'operatore di alcuni momenti cruciali durante la formazione della rotoballa, tramite un avvisatore acustico posto sulla rotopressa stessa.
Rispondi citando
  #41  
Vecchio 31-08-2006, 22.02.51
L'avatar di polaris
polaris polaris non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 26-11-2005
Residenza: trentino
Messaggi: 1,158
Predefinito

Visto che la vendemmia è alle porte, metto le foto delle soprasponde componibili, ricavate dai profilati in alluminio delle sponde per camion, e rinforzate con un bordo in ferro.
La sponda posteriore si apre in 2 parti.
Ho messo anche una centina per il telo.
Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  schwarz1.jpg‎
Visite: 277
Dimensione:  81.6 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  schwarz2.jpg‎
Visite: 236
Dimensione:  89.1 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  schwarz3.jpg‎
Visite: 271
Dimensione:  74.5 KB  
__________________
Imprenditore agriRIDIcolo
Rispondi citando
  #42  
Vecchio 13-09-2006, 00.13.08
mefito mefito non è connesso
Moderatore SOS Officina
 
Data registrazione: 26-05-2005
Residenza: Lombardia
Messaggi: 6,700
Predefinito Peccati di gioventù

ècco una semplice modifica per agevolare spostamenti e retromarce con un vecchio ranghinatore ad aspe,rendendolo all'occorrenza monoasse.
Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  varie4 009.jpg‎
Visite: 512
Dimensione:  50.4 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  varie4 007.jpg‎
Visite: 500
Dimensione:  51.6 KB  

Ultima modifica di mefito : 03-06-2007 alle ore 23.56.25
Rispondi citando
  #43  
Vecchio 05-10-2006, 21.01.21
1880 DT 1880 DT non è connesso
Membro Senior
 
Data registrazione: 30-03-2005
Messaggi: 326
Predefinito

dato che per inserire immagini bisogna fare un po' il giro dell'oca provo a speigarvi la mia ultima modifica. ho praticamente fatto una piccola aggiunta alla livella portata al sollevatore. ho applicato ad un timone di un vecchio rimorchio a ralla un supporto. i 2 occhioni che si collegavano al carro, vanno invece ad infilarsi nei perni inferiori (dove normalmente si attaccano i bracci inferiori dle sollevatore) della livella. nel supporto saldato a metà timone, va inserito il 3° punto che nell'altra estremità di inserisce dove normalemtne si aggancia la livella la terzo punto. in questo modo il timone diventa solidale con la struttura della livella e allos tesso modo grazie al braccio a vite del 3° punto può anche essere variata l'inclinazione. Ho infine agganciato dietro la lama un assale tramite un tubolare lungo 1 metro che con un gancio diventa solidale alla struttura. cosa significa tutto ciò, che la livella può funzionare anche appoggiata su ruote e sollevatore a timone, evitando le ripercussoni che hanno sulla posizione della lama le asperità del terreno che fanno alzare a abassare il muso del trattore
Rispondi citando
  #44  
Vecchio 06-10-2006, 16.20.51
1880 DT 1880 DT non è connesso
Membro Senior
 
Data registrazione: 30-03-2005
Messaggi: 326
Predefinito

no in realtà non tengo il sollevatore giù del tutto, ho una barra di traino da sollevatore che mi consente di regolare cmq la profondità di intervento, solo che la livella essendo attaccata in 1 punto ha la possibilità di fare perno e quindi non si muove più in solido col trattore. Ecco la foto:
Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  1.jpg‎
Visite: 1067
Dimensione:  199.8 KB  

Ultima modifica di urbo83 : 19-12-2009 alle ore 18.22.11
Rispondi citando
  #45  
Vecchio 14-03-2007, 23.11.46
1880 DT 1880 DT non è connesso
Membro Senior
 
Data registrazione: 30-03-2005
Messaggi: 326
Predefinito

sulla scia dei consigli forniti da alcuni utenti del forum, alla fine ho deciso di creare una struttura più robusta per il vibro che avevo ricavato l'anno scorso da un telaio di un erpice. Il risultato finale è questo. E oggi l'ho pure fatto andare sulle zolle di zucchero della mia soffice terra
Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  1.jpg‎
Visite: 445
Dimensione:  196.8 KB  

Ultima modifica di urbo83 : 19-12-2009 alle ore 18.08.30
Rispondi citando
  #46  
Vecchio 23-03-2007, 09.52.50
1880 DT 1880 DT non è connesso
Membro Senior
 
Data registrazione: 30-03-2005
Messaggi: 326
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da SteManto Visualizza messaggio
1880 complimenti per le realizzazioni !!!! (però una fotina di quel che "sta sotto alla gonna" del falciaerba la potevi fare )

Caioo
eccoti accontentato

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  1.jpg
Visite: 782
Dimensione:  149.9 KB

ed ecco un'altra modifica. Trattasi di Modifica a modifica, ovvero la versione 2.0 delle zavorre per il Carraro. peso complessivo poco più di 40 kg, non molti, ma sufficienti per l'utilizzo che ne dobbiamo fare.

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  2.jpg
Visite: 5733
Dimensione:  193.0 KB

Ultima modifica di urbo83 : 19-12-2009 alle ore 18.11.29
Rispondi citando
  #47  
Vecchio 03-09-2007, 00.18.09
L'avatar di jonniblu
jonniblu jonniblu non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 29-08-2007
Messaggi: 47
Predefinito trattore fatto in casa

vi posto alcune foto del mio trattorino fatto in casa

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  1.jpg
Visite: 1262
Dimensione:  109.9 KBClicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  2.jpg
Visite: 3910
Dimensione:  116.2 KBClicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  3.jpg
Visite: 1074
Dimensione:  114.8 KB

Mio padre aveva un motocoltivatore della Nibbi con motore Lombardini.18 cavalli, pesantissimo da usare a mano. Siccome che in famiglia abbiamo un piccolo appezzamento di terra, ho deciso di fare questo trattorino per poterlo lavorare. cambio a 8 rapporti. 4 veloci e 4 ridotte.

SONO PARTITO DALL'IDEA CHE NON NECESSARIAMENTE IL MOTORE DEVE STARE DAVANTI..
allora ho pensato di spostate il motore è il cambio dietro, sfruttando la presa di forza per la fresatrice direttamente dalla sua naturale uscita dal cambio. come sollevatore ho usato un piccolo argano collegato a una fune di acciaio che a sua volta aziona un altro argano direttamente sul sollevatore (che ha azione circolare e non radiale) ... il sollevatore ha una riduzione di 3 per 3 quindi di 9 volte sul punto di leva. in pratica solleva 150 chili senza problemi.
Si deve solo girare la leva dell'argano.
La sella è posizionata direttamente sul motore. Non vibra fino ai 1500 giri poi da un pò fastidio , ma solo con la fresatrice attaccata, con l'aratro va una bellezza.
La parte anteriore è un pò pezzi di altri mezzi, un pò fatta da me. esempio, la cremagliera del volante è in pratica il cardano di una smerigliatrice angolare usata. difetto è il peso assai leggero sull'anteriore, me come si vede ho risolto zavorrando il muso..
é largo 1 metro e lungo 165 cm. da asse a asse è lungo 110 cm. giro in un fazzoletto di terra e mi arrampico ovunque con le ruote in ferro artigliato....voi che siete esperti, che ne pensate????

Ultima modifica di urbo83 : 19-12-2009 alle ore 18.13.14
Rispondi citando
  #48  
Vecchio 03-09-2007, 00.43.47
L'avatar di urbo83
urbo83 urbo83 non è connesso
Moderatore Macchine Agricole
 
Data registrazione: 12-09-2004
Residenza: Cesena
Messaggi: 693
Visit urbo83's Facebook Visit urbo83's YouTube
Predefinito

Bellissimo!!!

Non ho capito come funziona il sollevatore. Tu quindi hai staccato la fresa dal motocoltivatore? Hai quindi dovuto mettere uno o più giunti cardanici per la trasmissione del moto alla fresa?
__________________
http://www.urbo.altervista.org
Rispondi citando
  #49  
Vecchio 03-09-2007, 01.16.34
L'avatar di jonniblu
jonniblu jonniblu non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 29-08-2007
Messaggi: 47
Predefinito

si, ho staccato la fresa dal motocoltivatore. poi ho costruito una piastra che lavora a compasso. i perni sono al lato del cambio( più o meno dove stava la fresa prima. il sollevatore funziona a bandiera. perni fissi vicino al cambio e gancio attaccato ad una asta matallica sopra dove stava prima il piantone delle stegole. per capirci, tipo una gru. la fresa va attaccata alla piastra saldata fissa sulle due stanghe del sollevatore. Grazie per il bellissimo:-) . il giunto cardanico l'ho fatto con due giunti della fiat 127 . quelli anteriori. li ho saldati testa a testa e sulle code ho messo le femmine della presa di forza. poi metterò foto più dettagliate così si capisce bene.

naturalmente è corredato da tutti gli accessori tutti fatti in casa... assolcatoio doppio , miniripper(da modificare ancora) , aratro, scavapatate e minitraglia . tutto corredato insomma tra qualche giorno metto le foto.

Ultima modifica di urbo83 : 03-09-2007 alle ore 19.52.30
Rispondi citando
  #50  
Vecchio 22-09-2007, 13.33.26
L'avatar di SteManto
SteManto SteManto non è connesso
Utente DOC Area Agricola
 
Data registrazione: 05-10-2004
Residenza: Mantovana (AL)
Messaggi: 245
Predefinito

come promesso anni fa posto le foto del muletto ricavato dal castello di un mezzo industriale
Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  F1(131).jpg‎
Visite: 365
Dimensione:  27.4 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  F1(132).jpg‎
Visite: 327
Dimensione:  22.2 KB  
Rispondi citando
  #51  
Vecchio 24-02-2008, 23.24.12
L'avatar di cepy75
cepy75 cepy75 non è connesso
Moderatore MMT / Edile
 
Data registrazione: 30-11-2007
Residenza: Airali di Chieri (TO)
Messaggi: 953
Visit cepy75's Facebook
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da filippo B
Mi piacerebbe parlare un po' di modifiche effettuate ad attrezzature per adeguarle alle proprie esigenze, oppure attrezzi autocostruiti, oppure di tutto quello che ha a che fare con l'inventiva degli utilizzatori di MA...
Per restare a tema della discussione inserisco le foto del muletto per trattore autocostruito recuperando tutta la bandiera completa...
I perni del sollevamento li abbiamo fissati dove prima erano collegtai i pistoni d'inclinazione bandiera...
Per il movimento bandiera abbiamo creato un attacco per il terzo punto...
Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  1.jpg‎
Visite: 447
Dimensione:  303.8 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  q.jpg‎
Visite: 239
Dimensione:  292.8 KB  

Ultima modifica di urbo83 : 19-12-2009 alle ore 18.15.23 Motivo: Mancava una foto
Rispondi citando
  #52  
Vecchio 07-04-2008, 23.09.57
L'avatar di marmar
marmar marmar non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 27-05-2007
Residenza: Soliera (MO)
Messaggi: 13
Predefinito

Salve a tutti
Vorrei aprire una nuova discussione, sempre che vada bene ai moderatori e che non ve ne sia una simile.
Mio suocero ha riesumato dal garage un mezzo modificato artigianalmente una trentina di anni fà
Da una motofalciatrice è stata ricavato un mezzo spartineve con tanto di benna orientabile e idraulica.
Era comune al tempo modificare così i mezzi?
Vorrei sapere se qualcuno ha notizie del motore montato:
Caratteristiche:
motofalciatrice Bertolini
motore Co.Ti.Emme (Reggio Emilia)
tipo NILO (Versione motofalciatrice Bertolini)
Provo a postare alcune foto
ciao
Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  1.jpg‎
Visite: 2047
Dimensione:  198.5 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  2.jpg‎
Visite: 411
Dimensione:  189.3 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  3.jpg‎
Visite: 565
Dimensione:  191.6 KB  
__________________
papamario

Ultima modifica di urbo83 : 19-12-2009 alle ore 18.07.01
Rispondi citando
  #53  
Vecchio 20-04-2008, 16.10.28
L'avatar di Paolo B
Paolo B Paolo B non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 03-11-2007
Residenza: Rivignano (ud)
Messaggi: 167
Predefinito

Finalmente sono riuscito a finire il carrello della mia livella. Ora provo a inserire alcune foto. Le prime due sono della livella in assetto di lavoro nelle altre due è chiusa per il trasporto.
Devo anche precisare che il grosso del lavoro per realizzarla è stato fatto da mio padre e da mio zio (io come saldatore sono un mezzo disastro )
Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  1.jpg‎
Visite: 3074
Dimensione:  322.0 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  2.jpg‎
Visite: 2326
Dimensione:  260.0 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  3.jpg‎
Visite: 537
Dimensione:  295.0 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  4.jpg‎
Visite: 806
Dimensione:  268.1 KB  


Ultima modifica di urbo83 : 19-12-2009 alle ore 18.00.53
Rispondi citando
  #54  
Vecchio 17-05-2008, 03.59.33
L'avatar di cepy75
cepy75 cepy75 non è connesso
Moderatore MMT / Edile
 
Data registrazione: 30-11-2007
Residenza: Airali di Chieri (TO)
Messaggi: 953
Visit cepy75's Facebook
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da puntoluce
potresti descrivevre meglio questa barra nella sua realizzazione e nel suo modo di lavorare?
Per facilitare la comprensione ti posto alcune foto della barra modificata..considera che questa è montata anteriormente all'erpice... Il tratto rosso era quella originale...tutto quello invece che si vede grezzo (dopo le prime prove deludenti l'ho lasciata così) è la modifica...
Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  1.jpg‎
Visite: 769
Dimensione:  437.7 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  2.jpg‎
Visite: 352
Dimensione:  449.1 KB  
__________________
Ceppi c'è!

Ultima modifica di urbo83 : 19-12-2009 alle ore 18.02.46 Motivo: Spostato.
Rispondi citando
  #55  
Vecchio 22-05-2008, 01.42.57
cj7 cj7 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 16-04-2007
Residenza: bosconero (to)
Messaggi: 3
Predefinito un trattore così non lo avete mai visto

[/IMG]


ciao a tutti
questo è il trattore che mio padre si è costruito
vorrei sentire il vosto parere da esperti
http://it.youtube.com/watch?v=-MXljPY7G8w
cosa ne dite?

Ultima modifica di cj7 : 22-05-2008 alle ore 02.48.39 Motivo: inserito foto
Rispondi citando
  #56  
Vecchio 17-11-2008, 11.06.20
1880 DT 1880 DT non è connesso
Membro Senior
 
Data registrazione: 30-03-2005
Messaggi: 326
Predefinito

eccomi qua a presentare l'ultima reinterpretazione del collaudato (da me) sistema di zavorre.

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  4.jpg
Visite: 2557
Dimensione:  152.8 KB

Come avevo già fatto per il carraro, ho riempito di cemento 4 taniche, che in questo caso sono da 10 litri ciascuna. Alla prova della bilancia, ho rilevato circa 24kg ciascuna, ai quali va aggiunto il peso della barra in ferro, che appena avrò un po' di tempo riempirò di cemento. Siamo quindi nell'ordine dei 100/110 Kg (la barra non l'ho pesata in quantoa ncora vuota). Certo non sono molti, ma alla fin fine per un sistema di zavorre economico e facile installare, non sono poi male. Peccato che ho finito la vernice, e quindi non sono riuscito a fare la foto con il colore steso decentemente.

Grazie ai consigli di VIVALA FIAT e dopo aver saputo da un elettrauto, che lo scarico orizzontale tende a "cucinare" l'avvolgimento del motorino di avviamento, ho repentinamente deciso di spostare lo scarico. Avevo già deciso dopo aver arato con lo scarico che puntava verso il basso e che sparava in aria fumo, terra, residui di mais/soia, ma dato che ho raccolto le informazioni che mi servivano, mi sono deciso a farlo subito.
Il risultato è questo, che ne dite?

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  5.jpg
Visite: 824
Dimensione:  163.2 KB

contestualmente ho pure aggiunto le zavorre (che potete vedere nell'argomento modifiche & co. http://www.forum-macchine.it/showthr...418#post414418) e ho accorciato i tiranti del sollevatore. Ora la cosa mi quadra di più. Ho acquistato un po' di corsa e volendo ora posso spostarli verso l'esterno delle stegole, acquistando in forza di sollevamento.

Ultima modifica di Engineman : 07-11-2015 alle ore 17.55.14 Motivo: unito messaggi consecutivi
Rispondi citando
  #57  
Vecchio 04-12-2008, 13.58.38
HIGHLANDER54 HIGHLANDER54 non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 10-10-2008
Messaggi: 1
Predefinito Raccordo oliatore ruote cingolato 455C....

Salve a tutti del forum SOS Officina, leggendo quasi tutto del settore SOS vi invio delle foto per fare un raccordo per poter lubrificare le ruote del cingolato 455C di mio fratello.L'idea mi e' nata dopo aver visto l'attrezzo costruito, mi sembra da "ALBE", io invece ho utilizzato materiali da idraulica. Un raccordo da 3/8 maschio la parte femmina da 1/2"(avevo quelli) un pezzo di tubo di rame da 1/16 (circa 6mm) guarnizioni da rubinetto come pressatubo ed...inventiva. Allego le foto che descrivono meglio di tante parole. Grazie a voi tutti..
A.Miceli
Files allegati
Tipo file: pdf oliatoreruotecingolatosd7.pdf‎ (68.2 KB, 318 visite)

Ultima modifica di urbo83 : 16-12-2009 alle ore 23.47.06
Rispondi citando
  #58  
Vecchio 04-01-2009, 00.08.14
L'avatar di asartori
asartori asartori non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 12-07-2007
Residenza: Trentino
Messaggi: 82
Predefinito

Sono stato spostato in questa discussione per errore (vedi messaggi sopra), così ne ho letta buona parte, e contribuisco inserendo la foto della mia ultima creazione.
Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  1.jpg‎
Visite: 273
Dimensione:  59.4 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  2.jpg‎
Visite: 317
Dimensione:  59.2 KB  

Ultima modifica di urbo83 : 19-12-2009 alle ore 15.23.42
Rispondi citando
  #59  
Vecchio 09-12-2009, 12.14.18
L'avatar di FIAT 27C DIESEL
FIAT 27C DIESEL FIAT 27C DIESEL non è connesso
Membro Senior
 
Data registrazione: 08-08-2006
Residenza: Bertinoro (FC)
Messaggi: 393
Predefinito

Ciao a tutti, questo è il mio trattorino autocostruito...
__________________
FIAT 27C DIESEL

Ultima modifica di 411Vario : 09-12-2009 alle ore 14.25.46 Motivo: comprato una vocale
Rispondi citando
  #60  
Vecchio 21-05-2010, 01.57.50
L'avatar di michelelimoso
michelelimoso michelelimoso non è connesso
Moderatore area Agricola
 
Data registrazione: 23-03-2007
Residenza: Cesena
Messaggi: 516
Predefinito

Già da una decina d'anni uso un attrezzo per il diserbo localizzato nei frutteti. L'ho ideato , progettato e costruito io stesso, dopo averlo sognato in un incubo.
Non vi sono parti meccaniche : funziona con dei sensori a raggi infrarossi che avvertono la presenza del tronco e azionano delle elettrovalvole che rilasciano il diserbo solo nella zona del colletto.
Volevo inserire lo schema elettrico, ma dice che è un file non valido .
La velocità di avanzamento è piuttosto elevata e il consumo di prodotto è irrisorio. Se avete domande......

Inizialmente l'attrezzo era completamente meccanico, con una tastatore ad antenna come quello delle frese interfilari, che comandava una valvola meccanica. Il problema era che a velocità elevate si danneggiavano sia le piante che l'attrezzo. Poi, un giorno, passando dalla porta automatica del supermercato, mi si è accesa la lampadina in testa : Apriti Sesamo !! se la porta mi aveva visto arrivare senza toccarmi, lo stesso poteva valere per le piante.

Lo schema è molto rudimentale, per giunta disegnato con paint quando ancora per me il pc era fantascienza : spero di riuscire a spedirlo. Per giunta, col senno di poi, ho scoperto di aver inventato un circuito piuttosto in uso tra gli elettrotecnici, ma questo io non lo sapevo.....

P.S. riguardandoci a distanza di tempo, mi sono accorto che nel disegno vi sono alcuni errori ( non sono un elettrotecnico, faccio quello che posso ). Nel relè n.3, il contatto deve essere NC e non NA . Comunque la macchina funziona, gli errori sono solo sul disegno : se ne trovi altri dimmelo che li correggiamo.
Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  PICT0043.jpg‎
Visite: 408
Dimensione:  603.6 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  PICT0044.jpg‎
Visite: 645
Dimensione:  623.7 KB  
Files allegati
Tipo file: zip schema macchina diserbo.zip‎ (11.5 KB, 198 visite)

Ultima modifica di Engineman : 18-06-2016 alle ore 17.08.04
Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 2 (0 utenti e 2 visitatori)
 
Strumenti
Tipo di vista

Regole di scrittura
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
AUTOCOSTRUZIONE: attrezzature per motocoltivatori e piccoli trattori Gio75 Attrezzature Agricole 85 03-10-2017 13.49.17
Giornata dimostrativa JD ad Arignano (TO) e attrezzature varie cepy75 Fiere, Eventi e Raduni Agricoli 2 20-09-2009 22.44.49
Attrezzature ed info Varie per Micro Impresa ignifer Colture e Tecniche Agricole 2 21-03-2007 21.49.57


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 15.42.33.


Powered by vBulletin versione 3.8.7
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana : www.vBulletin.it
MMT Italia
MMT Italia è il primo portale italiano del settore
macchine movimento terra, industriali e agricole.
MMT Italia Srl
Via Lago di Lesi, 14 - 00019 Tivoli (RM)
Email: info@mmtitalia.it - P.IVA 11591861007
Informazioni su MMT Italia