Torna indietro   Forum Macchine > Macchine Edili / Industriali > Cantieri - Lavori in Corso

Forum Cantieri - Lavori in Corso
 
 
Strumenti Tipo di vista
Prev Messaggio precedente   Prossimo messaggio Next
  #1  
Vecchio 09-05-2006, 18.52.24
L'avatar di Friz
Friz Friz non è connesso
Moderatore Dumper e Automezzi Cava e Cantiere
 
Data registrazione: 16-02-2004
Residenza: Neive (CN)
Messaggi: 7,708
Predefinito Impianti di lavorazione inerti

ciao a tutti
propongo questa nuova discussione prendendo spunto da dei discorsi fatti in privato con Togno in questi giorni.
quindi mi son detto: perchè non parlare un po' del funzionamento dei vari tipi di impianti sul forum?

magari trovo anche qualcuno che sa più di me (cosa quasi certa, dato che le mie conoscenze sono quelle di un semplice appasionato di impianti che cerca di capire come lavorano)

inizo con il fare una descrizione sommaria del funzionamento di un impianto di frantumazione e selezione di materiale di origine alluvionale.riassumendo direi cha la lavorazione si divide in 4° fasi:

1° fase: vaglio sgrossatore che separa i ciotoli, in genere è rotante o a vibrazione.esistono anche le griglie a dischi ma non le ho mai viste, si usano negli impianti da roccia per separare i massi. In genere i ciotoli vengono scartati e usati per fare riempimenti.alcuni impianti invece li frantumano con un frantoio a mascelle e li mandano avanti nel processo assieme ai materiali naturali.

2° fase: lavaggio e selezione delle sabbie con vaglio-lavatrice rotativa.
In pratica gli inerti vengono immessi assieme all'acqua in un vaglio rotante, in genere la prima parte del tamburo è cieco, dove avviene il lavaggio vero e proprio, poi c'è la separazione della sabbia e infine del sabbione.
La sabbia viene separata dall'acqua con una ricuperatrice a tazze, il sabbione a volte ha la rec. a tazze, altre volte a coclea.

3° fase: vaglio vibrante: seleziona le varie pezzature di ghiaia che non necessita di recupero perché l'acqua scende tutta dai fori del vaglio rotante, quindi è già praticamente asciutta.

4° fase: in molti casi, ma non sempre la ghiaia più grande può essere inviata in un frantoi, a volte ce ne sono 2 o 3 che lavorano su pezzature diverse.
In genere sono a cono o a mascella, nei vecchi impianti erano a barre.
in questo modo si hanno altre pezzature frantumate e non naturali.

in seguito vedremo anche di commentare qualche foto....per ora è tutto, aspetto domande e anche le correzioni di chi ne sa più di me
__________________
Fede, BID Division Member
Rispondi citando
 


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 visitatori)
 
Strumenti
Tipo di vista
Modalità elencata Modalità elencata

Regole di scrittura
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Analisi Costi-Benefici della Metropolitana di Torino BAITONS Cantieri - Lavori in Corso 0 13-03-2006 17.47.28
Tecniche di demolizione Aldo Demolizioni & MMT 76 20-09-2005 19.40.42
Raggio Di Sterzo Autoarticolati PIETRO66 Dumper e Automezzi da Cava e Cantiere 2 15-06-2005 18.33.47
Sogni nel cassetto di noi collezionisti Nico-Terex Modellismo MMT 16 02-06-2005 23.24.28


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 00.32.44.


Powered by vBulletin versione 3.8.7
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana : www.vBulletin.it
MMT Italia
MMT Italia è il primo portale italiano del settore
macchine movimento terra, industriali e agricole.
MMT Italia Srl
Via Lago di Lesi, 14 - 00019 Tivoli (RM)
Email: - P.IVA 11591861007
Informazioni su MMT Italia