Torna indietro   Forum Macchine > Lavori Agricoli e Forestali > Colture e Tecniche Agricole > Produzioni vegetali

Produzioni Vegetali
Rispondi
 
Strumenti Tipo di vista
  #91  
Vecchio 22-08-2006, 13.25.53
gnacuri gnacuri non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 21-07-2006
Messaggi: 40
Predefinito

Si,linuscn quando la pianta è secca le patate no fanno più niente,e perlomeno a me è stato insegnato di levarle.Io devo ancora metter mano alla zappa e iniziare a toglierle,perchè le piante stanno giusto ora iniziando a seccare,forse questo fine settimana o il prossimo le tolgo tutte ma nench'io mi aspetto grandi cose.

ciao
Marco
Rispondi citando
  #92  
Vecchio 28-08-2006, 15.24.14
cachezzo cachezzo non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 28-08-2006
Residenza: alto adige
Messaggi: 1
Predefinito

ciao a tutti,

è da un po' che leggo con interesse questo forum, finchè ho deciso di entrare.
vi scrivo da Merano (BZ) ed ho la passione delle patate che mio nonno coltivava per vivere. Mi sono rimasti alcuni campi che da qualche anno ho deciso di coltivare (Val di Non). Ho coltivato sempre le Majestic e le Desirèe, quest'anno ho provato anche le Agria.... fra 2-3 settimane vediamo i risultati.

dopo questa premessa volevo chiedervi un paio di cose:
- quale varietà di patate consigliereste di provare ? (tutti i terreni a 1000 o più metri)
- le majestic a differenza delle Desirèe sembrano soffrire la siccità, anche se è la varietà storica della Val di Non.
- un mio vicino di campo ha appena tirato su un paio di solchi di varietà "Bon" o "Bons" o un nome simile che non ho trovato nemmeno in Internet. la conoscete? ha raccolto delle patate veramente enormi da 500 a 1000 gr.
-ultima domanda: ho un trattore Porsche del 1963 tirando gli arati con un amico dietro, non avendo il sollevatore. ho sentito che ci sono degli aratri vecchi che vanno anche senza sollevatore (nel senso che non serve nessuno dietro che lo tenga). ne sapete qualcosa?

o mamma !! ho scritto un messaggio lunghissimo , scusatemi

cachezzo
Rispondi citando
  #93  
Vecchio 22-09-2006, 14.08.15
peperoncino peperoncino non è connesso
Esperto Colture Vegetali
 
Data registrazione: 22-09-2006
Residenza: italia
Messaggi: 225
Predefinito

posso permettermi d iconsigliarti una varietà che dalle tue parti da ottimi risultati produttivi ed inoltre ha il gross ovantaggio di essere idonea alla conservazione senza antigermoglio
è la varietà CICERO dell'HZPC. Ottima anche a mangiare e leggermente tardiva, pasta gialla (leggermente inferiore all'agria), la buccia è un po scuretta ma è ottima in cucina in quanto multiuso.

Non è detto che occorra attendere che la pianta sia secca per poter raccogliere le patate. Alcune varietà fanno maturare i tuberi prima del completo disseccamento. Lasciare i tuberi nel terreno può rappresentare un pericolo a causa della phthorimaea operculella che può arrivare sui tuberi e deporre le uova causando grosse perdite d iprodotto per coloro che conservano le patate

L'agata è una delle patate più belle a vedersi ma non a mangiarsi. Sconsiglio sempre questa varietà anche se produce molto ed è precoce.

sono a vostra disposizione per consigli varietali

Ultima modifica di L85 : 12-08-2007 alle ore 15.23.02 Motivo: La prossima volta usa il tasto modifica. ps. benvenuto sul forum
Rispondi citando
  #94  
Vecchio 22-09-2006, 18.06.06
L'avatar di farmaluca
farmaluca farmaluca non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 22-02-2005
Residenza: Collalto Sabino(RI) origini Sparanise(CE)
Messaggi: 129
Predefinito

Scrivo dal centro italia(reatino) altitudine circa 900-1000mt.
Io ho sempre seminato la desiree' (uso familiare) perche' avendo uno sciame di figli,a casa mia la patata e' prevalentemente consumata fritta e al forno e la desire' e' davvero ottima.
Qui la piu' utilizzata e' la agria .
Mi sembra pero' che per uso familiare sia inferiore alle patate a buccia rossa.
Domanda:senza stare a guardare al banco vendita,per uso familiare(frittura,al forno,gnocchi) quale e' la migliore varieta'?
saluti
Luca
Rispondi citando
  #95  
Vecchio 23-09-2006, 00.37.47
Plinio Plinio non è connesso
Utente DOC Area Agricola
 
Data registrazione: 02-12-2004
Messaggi: 713
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da peperoncino
posso permettermi d iconsigliarti una varietà che dalle tue parti da ottimi risultati produttivi ed inoltre ha il gross ovantaggio di essere idonea alla conservazione senza antigermoglio
è la varietà CICERO dell'HZPC. Ottima anche a mangiare e leggermente tardiva, pasta gialla (leggermente inferiore all'agria), la buccia è un po scuretta ma è ottima in cucina in quanto multiuso.

Non è detto che occorra attendere che la pianta sia secca per poter raccogliere le patate. Alcune varietà fanno maturare i tuberi prima del completo disseccamento. Lasciare i tuberi nel terreno può rappresentare un pericolo a causa della phthorimaea operculella che può arrivare sui tuberi e deporre le uova causando grosse perdite d iprodotto per coloro che conservano le patate

L'agata è una delel patate più belle a vedersi ma la peggiore a mangiarsi. Sconsiglio sempre questa varietà anche se produce molto ed è precoce.Il consumatore è l'ultima patata che vorrebbe mangiare anche se, sui banchi dei negozzi è quella che attira il suo occhio

sono a vostra disposizione per consigli varietali
Me ne avevano già parlato bene di questa Cicero infatti...
Non sono l'unico che sconsiglia Agata allora... a me negli ultimi 2 anni non ha dato soddisfazioni nemmeno in termini quantitativi...
Rispondi citando
  #96  
Vecchio 26-09-2006, 00.31.28
peperoncino peperoncino non è connesso
Esperto Colture Vegetali
 
Data registrazione: 22-09-2006
Residenza: italia
Messaggi: 225
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da farmaluca
Scrivo dal centro italia(reatino) altitudine circa 900-1000mt.
Io ho sempre seminato la desiree' (uso familiare) perche' avendo uno sciame di figli,a casa mia la patata e' prevalentemente consumata fritta e al forno e la desire' e' davvero ottima.
Qui la piu' utilizzata e' la agria .
Mi sembra pero' che per uso familiare sia inferiore alle patate a buccia rossa.
Domanda:senza stare a guardare al banco vendita,per uso familiare(frittura,al forno,gnocchi) quale e' la migliore varieta'?
saluti
Luca
La desiree è una vecchia varietà a buccia rossa, multiuso e buona a mangiarsi. Dalle tue parti viene ottima anche la VIVALDI, la CAESAR, l'AMBRA. Sono tutte più produttive (a buccia gialla) della Desiree ma te le sconsiglio perchè sono più delicate nella coltivazione. La desiree, come del resto la spunta o la primura , sono più robuste e, come diciamo noi tecnici in gergo, più "selvatiche", quindi richiedono più attenzioni durante la coltivazione. Inoltre, con la desiree, hai un'altro vantaggio: è una varietà che ha più di 30 anni quindi non è più sotto brevetto. Ne consegue che il costo del seme è sensibilmente più basso. Ti invito comunque a comprare il seme d iorigine Olandese perchè da più garanzie
Rispondi citando
Sponsored Links
  #97  
Vecchio 26-09-2006, 00.53.39
L'avatar di cigua 90
cigua 90 cigua 90 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 09-01-2006
Residenza: Medicina (BO)
Messaggi: 401
Predefinito

di patate io pianto Agata e Primura, delle due personalmente però preferisco la primura perchè ha una produzione maggiore rispetto all'agata.
Premetto che io non le pianto per uso familiare ma in campo aperto.
Rispondi citando
  #98  
Vecchio 27-09-2006, 11.49.40
peperoncino peperoncino non è connesso
Esperto Colture Vegetali
 
Data registrazione: 22-09-2006
Residenza: italia
Messaggi: 225
Predefinito

In effetti occorre dire che le varietà di patate sono buone o meno a seconda di come vengono cucinate. A tal proposito, le varietà sono classificate in
tipo A
tipo AB
tipo B
tipo BC
tipo C
tipo D
a seconda del contento di sostanza secca e della struttura della pasta.
Ad esempio l'agata è tipo A perchè ha pochissima sostanza secca ed è consigliata solo per la cottura. Un'ottima patata tipo A è ANNABELLE.
Il tipo B è buono per la frittura o per il forno
Il tipo C è per l'industria delle patatine fritte (french frites)
il tipo D è il tipo farinoso (kennebec per intenderci) ottimo per i gnocchi.

Ultima modifica di L85 : 12-08-2007 alle ore 15.13.03
Rispondi citando
  #99  
Vecchio 27-09-2006, 18.09.04
L'avatar di cigua 90
cigua 90 cigua 90 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 09-01-2006
Residenza: Medicina (BO)
Messaggi: 401
Predefinito

bhe insomma non sarà il massimo ma è comunque buona!!!, le patate prendono molto il sapore dal terreno in cui vengono coltivate!! questo bisogna ricordarselo!
Rispondi citando
  #100  
Vecchio 03-10-2006, 10.00.03
peperoncino peperoncino non è connesso
Esperto Colture Vegetali
 
Data registrazione: 22-09-2006
Residenza: italia
Messaggi: 225
Predefinito

ho la casa piena delle più svariate patate. Non so dove metterle, con la scusa che voglio assaggiarle tutte nè ho la cucina strapiena. Pensa che alcune le ho pure piantate nei vasi, visto che non ho il giardino. Tra le tante ne ho una a buccia completamente nera. Se riesco, ti posto un link dove potrai osservare delle patate particolari che, tra qualche anno cercheranno di proporre sui mercati. Ho qualche dubbio sulla riuscita di questo progetto ma, mi assicurano che sono molto più buone.

http://community.webshots.com/album/551765455tcsfxt

la patata ha un apparato radicale con scarsa capacità osmotica, ovvero riesce ad assorbire solo una minima parte dell'acqua disponibile presente nel terreno. Occorrono quindi irrigazioni frequenti e non abbondanti. Per alcune varietà il costante mantenimento di un buon tenore idrico è essenziale per avere una crescita regolare del tubero. é il caso della varietà INNOVATOR usata per la produzione di stik.

La quantità di seme necessaria per un ettaro dipende dal calibro e dal tipo di semina (seme tagliato o intero). In italia si va da poco più di 800 kg d i seme nella zona di polignano (bari) e galatina (lecce) a oltre 2200 kg del piemonte/romagna

Ultima modifica di Potionkhinson : 18-07-2009 alle ore 21.52.13 Motivo: uniti post consecutivi.
Rispondi citando
  #101  
Vecchio 03-10-2006, 15.18.21
Plinio Plinio non è connesso
Utente DOC Area Agricola
 
Data registrazione: 02-12-2004
Messaggi: 713
Predefinito

Io utilizzavo seme del calibro 45-55 a circa 1000-1200kg per ettaro.
Rispondi citando
  #102  
Vecchio 03-10-2006, 19.30.35
L'avatar di cigua 90
cigua 90 cigua 90 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 09-01-2006
Residenza: Medicina (BO)
Messaggi: 401
Predefinito

ero a conoscenza delle patate ha buccia rossa ma nere personalmente non le avevo mai viste!!
Forse mio padre ne sa qualcosa... ma dubito che lo sappia pure lui....
sono varietà prodotte in germania per caso?
comunque soprattutto quelle a buccia nera secondo me non avreanno un gran successo in italia... ( la mia è solo un opinione ovviamente potrei sbagliarmi)
Rispondi citando
  #103  
Vecchio 04-10-2006, 17.57.46
peperoncino peperoncino non è connesso
Esperto Colture Vegetali
 
Data registrazione: 22-09-2006
Residenza: italia
Messaggi: 225
Predefinito

no sono incroci fatti dagli olandesi. In calabria esiste una varietà locale, chiamata la violetta calabrese ma la pasta è comunque bianca

tagliandolo immaggino. Ho dimenticat di scrivere che dipende anche dalle caratteristiche dei tuberi nel senso che bisogna vedere la presenza d iocchi sui tuberi.Alcune varietà ne hanno pochi (tipo Ambra) . Inoltre, c'è da considerare la forma del tubero. A parità di calibro, le varietà lunghe (es ANNABELLE, Liseta) hanno meno tuberi per sacco rispetto a quelle tonde (Draga, Jaerla)

Ultima modifica di Potionkhinson : 18-07-2009 alle ore 21.52.53 Motivo: uniti post consecutivi.
Rispondi citando
  #104  
Vecchio 04-10-2006, 21.59.37
L'avatar di cigua 90
cigua 90 cigua 90 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 09-01-2006
Residenza: Medicina (BO)
Messaggi: 401
Predefinito

il seme che compro da piantare viende dall'olanda!
Rispondi citando
  #105  
Vecchio 04-10-2006, 22.43.33
Plinio Plinio non è connesso
Utente DOC Area Agricola
 
Data registrazione: 02-12-2004
Messaggi: 713
Predefinito

Si, certo... tagliandole! E facendo attenzione proprio agli occhi infatti... anche se qualcuno mi diceva sempre che le puoi anche tagliare a casaccio in 4 parti e non cambia niente...
Un anno infatti ho piantato della Liseta e ho utilizzato un sacco di seme in più...
Rispondi citando
  #106  
Vecchio 05-10-2006, 00.11.00
maxxico maxxico non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 28-05-2005
Residenza: Valtellina
Messaggi: 13
Predefinito

Ciao raga,

visto che siete degli esperti secondo voi qual'e' la migliore patata a pasta bianca io intendo come sapore e poi anke sul fatto che non germogli troppo presto

io le coltivo principalmente per autoconsumo per questo mi interessa il gusto,e' un po' che piantiamo le quennebec , pero' ho notato che germogliano un po' troppo presto

grazie
Rispondi citando
  #107  
Vecchio 05-10-2006, 09.46.38
peperoncino peperoncino non è connesso
Esperto Colture Vegetali
 
Data registrazione: 22-09-2006
Residenza: italia
Messaggi: 225
Predefinito

Per Maxxico
La varietà Kennebek è molto vecchia ma ancora rimane insuperabile per le sue caratteristiche culinarie. Infatti è una patata a pasta bianca di tipo farinoso, ottima per la preparazione di gnocchi. E' talmente conosciuta che, per il consumatore, pasta bianca è sinonimo di patata per gnocchi. Tutte le più grandi aziende sementiere stanno facendo a gara per trovare una varietà che risulti più produttiva con le stesse caratteristiche della Kennebek ma per ora senza risultati. L'HZPC, pare che abbia trovato una varietà rispondente a tutti i requisiti della kennebek con ottimi risultati produttivi. Trattasi ancora di un clone presente solo nei campi sperimentali (BIC 96-32) ma che ha superato tutte le prove vi valutazione. Ti anticipo anche che, insieme ad i tecnici della pizzoli, lo scorso luglio, l'abbiamo fatta cucinare presso un ristorante di Budrio dove è risultata di sapore eccellente

Per Plinio.
Il taglio meccanico dei tuberi si fa essenzialmente nel veronese ed, ancor di più , nel bolognese. Nel sud italia il taglio s ifa a mano e questo spiega perchè il seme indirizzato in queste aree è d icalibro grosso.Il taglio meccanico va bene per le varietà che hanno occhi in numero sufficiente ma è un problema per le varietà con poche gemme per tubero. Questo è, ad esempio il principale fattore di limitazione della varietà AMBRA nel bolognese. Infatti, avendo pochi occhi, mal s ipresta al taglio meccanico mentre nell'alto viterbese, dove si opera ancora il taglio manuale, rappresenta una varietà eccezzionale. (ormai la si coltiva solo li). Ovviamente il fatto d iavere pochi occchi è un punto a favore per le scelte del consumatore che richiede pochi occhi e superficiali (non sporgenti e non profondi)

Ultima modifica di Potionkhinson : 18-07-2009 alle ore 21.53.53 Motivo: uniti post consecutivi.
Rispondi citando
  #108  
Vecchio 05-10-2006, 11.07.29
Plinio Plinio non è connesso
Utente DOC Area Agricola
 
Data registrazione: 02-12-2004
Messaggi: 713
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da peperoncino
Per Plinio.
Il taglio meccanico dei tuberi si fa essenzialmente nel veronese ed, ancor di più , nel bolognese. Nel sud italia il taglio s ifa a mano e questo spiega perchè il seme indirizzato in queste aree è d icalibro grosso.Il taglio meccanico va bene per le varietà che hanno occhi in numero sufficiente ma è un problema per le varietà con poche gemme per tubero. Questo è, ad esempio il principale fattore di limitazione della varietà AMBRA nel bolognese. Infatti, avendo pochi occhi, mal s ipresta al taglio meccanico mentre nell'alto viterbese, dove si opera ancora il taglio manuale, rappresenta una varietà eccezzionale. (ormai la si coltiva solo li). Ovviamente il fatto d iavere pochi occchi è un punto a favore per le scelte del consumatore che richiede pochi occhi e superficiali (non sporgenti e non profondi)
Io le tagliavo a mano cmq!
Ma anche tagliandole manualmente se le patate sono di calibro grosso rendono meno, non c'è niente da fare...
Rispondi citando
  #109  
Vecchio 06-10-2006, 11.25.50
peperoncino peperoncino non è connesso
Esperto Colture Vegetali
 
Data registrazione: 22-09-2006
Residenza: italia
Messaggi: 225
Predefinito

il taglio in genere (i risultati cambiano da varietà a varietà) determina:
un anticipo dell'emergenza
una maggiore disformità di calibro alla raccolta
una resa leggermente inferiore
maggiori problemi fitosanitari ai tuberi.
minore resistenza al freddo dopo il piantamento
Rispondi citando
  #110  
Vecchio 06-10-2006, 22.39.06
maxxico maxxico non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 28-05-2005
Residenza: Valtellina
Messaggi: 13
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da peperoncino
Per Maxxico
La varietà Kennebek è molto vecchia ma ancora rimane insuperabile per le sue caratteristiche culinarie. Infatti è una patata a pasta bianca di tipo farinoso, ottima per la preparazione di gnocchi. E' talmente conosciuta che, per il consumatore, pasta bianca è sinonimo di patata per gnocchi. Tutte le più grandi aziende sementiere stanno facendo a gara per trovare una varietà che risulti più produttiva con le stesse caratteristiche della Kennebek ma per ora senza risultati.
Allora la kennebek e' la migliore a pasta bianca, per cui la piantero' anke l'anno prossimo ,qua da noi ho sempre visto solo campi di pasta bianca. ma se volessi provare a piantare un po' di pasta gialla in un altro campo per provare ho visto che consigliavate la cicero per gusto e perche' non germoglia...

secondo te e' la migliore peperoncino?

ciao grazie
Rispondi citando
  #111  
Vecchio 09-10-2006, 18.06.20
peperoncino peperoncino non è connesso
Esperto Colture Vegetali
 
Data registrazione: 22-09-2006
Residenza: italia
Messaggi: 225
Predefinito

Per MAXXICO

LA cicero è tra le migliori. ovviamente ognuno ha le proprie preferenze ma con la cicero non sbagli. Ti ricordo che è tardiva. Potresti poi optare per la vivaldi o la Caesar. Sono entrambe medie con rese molto elevate. Entrambe buone. Volendo fare una classifica ti dico
sapore
1) cicero
2) Caesar
3) vivaldi
resa
1) Cicero e Vivaldi
2) caesar
conservabilità
1)cicero
2)Caesar
3) Vivaldi
lavabilità
1) vivaldi
2)caesar
3)cicero (ha la buccia un po scura rispetto alle altre due)
precocità
1)vivaldi
2)caesar
3) Cicero
vivaldi è sensibile alla carenza di Mg. In un campo 12 giorni fa ho riscontrato su un ettaro di vivaldi 1.003 quintali di patate
Rispondi citando
  #112  
Vecchio 09-10-2006, 22.38.40
Plinio Plinio non è connesso
Utente DOC Area Agricola
 
Data registrazione: 02-12-2004
Messaggi: 713
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da peperoncino
Per MAXXICO

vivaldi è sensibile alla carenza di Mg. In un campo 12 giorni fa ho riscontrato su un ettaro di vivaldi 1.003 quintali di patate
Wow... ma in che zona d'Italia questa cosa??
Rispondi citando
  #113  
Vecchio 10-10-2006, 13.01.41
peperoncino peperoncino non è connesso
Esperto Colture Vegetali
 
Data registrazione: 22-09-2006
Residenza: italia
Messaggi: 225
Predefinito

Avezzano in Abruzzo, è una zona dove si seminano molte patate e tra le più importanti figurano Agata, Vivaldi, Cicero, Agria, Caesar
Rispondi citando
  #114  
Vecchio 11-10-2006, 09.35.36
peperoncino peperoncino non è connesso
Esperto Colture Vegetali
 
Data registrazione: 22-09-2006
Residenza: italia
Messaggi: 225
Predefinito

Pare che quest'anno lacampagna sementiera sarà cartterizzata da un sensibile incremento del prezzo del seme a causa della siccità che , nel mese di luglio, ha colpito le aree coltivate a patata da seme nel nord europa. Si parla anche di aumenti del 20 % sulle varietà libere
Rispondi citando
  #115  
Vecchio 13-10-2006, 10.01.48
peperoncino peperoncino non è connesso
Esperto Colture Vegetali
 
Data registrazione: 22-09-2006
Residenza: italia
Messaggi: 225
Predefinito

Curiosità
IL 2008 sarà proclamato l'anno della PATATA. Non è uno scherzo
Rispondi citando
  #116  
Vecchio 13-10-2006, 18.02.02
L'avatar di farmaluca
farmaluca farmaluca non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 22-02-2005
Residenza: Collalto Sabino(RI) origini Sparanise(CE)
Messaggi: 129
Predefinito

per peperoncino:

differenza tra
Agria (che conosco e qui e' molto utilizzata)
Cicero (che non conosco ma a sentire quello che tu dici,e' una delle migliori varieta)
PER:
uso semifamiliare(fritture,gnocchi,lesse etc)
altitudine mt1000 nei pressi di Avezzano
semina a meta' Maggio raccolta fine settembre-primi ottobre(tempo permettendo).
Inoltre mi interessa conoscere la disponibilita' della varieta' "CICERO"anche in piccoli quantitativi(50-100kg)per piccoli
produttori.

ti ringrazio di cuore per la risposta
Saluti
Luca
Rispondi citando
  #117  
Vecchio 16-10-2006, 11.30.07
peperoncino peperoncino non è connesso
Esperto Colture Vegetali
 
Data registrazione: 22-09-2006
Residenza: italia
Messaggi: 225
Predefinito

Ciao Luca

Ecco cosa posso dirti in base ai nostri risultati agronomici / qualitativi.
Cicero ed agria non sono molto diverse come durata del ciclo (medio tardive). Come resa, la cicero è superiore all'agria (nella concimazione dell'agria occorre stare molto attenti con l'azoto, ne occorre molto ma non bisogna esagerare). Hanno entrambi un notevole sviluppo sfogliare ma alla raccolta, la cicero presenta tuberi più uniformi nel calibro. Anche nella forma, la cicero è più regolare. La cicero si presta bene anche per il confezionamento in sacchetti da 2 kg (come richiesto dai confezionatori) anche se , il colore della pelle (BRIGHTNESS) non è un sio punto forte (non è l'agata per intenderci).
Agria ha il colore della pasta molto giallo, più della cicero (nei minestroni della findus, i cubetti di patata sono Agria) e si presta bene anche per la frittura in stick. Cicero é leggermente inferiore nella qualità del fritto ma di poco. Agria ha un buon sapore e vince ai punti nel confronto con la cicero. Nella conservazione , la cicero ha un grosso punto a suo favore. Nella zona di San Benedetto, conosco molti produttori che la racolgono e la conservano ammassata fino a gennaio. Non solo non germoglia ma si mantiene molto turgida. Non da la sensazione di essere una patata vecchia. Ecco perchè in genere la consiglio per le zone di montagna per coloro che producono per esigenze familiari(in trentino è molto diffusa e la coltivano in biologico). Si coserva a lungo e non va incontro all'addolcimento (tipico delle patate vecchie). Comercialmente la trovi come tutte le altre varietà, in sacchi di 25 kg.
Rispondi citando
  #118  
Vecchio 20-10-2006, 14.39.37
peperoncino peperoncino non è connesso
Esperto Colture Vegetali
 
Data registrazione: 22-09-2006
Residenza: italia
Messaggi: 225
Predefinito

Notizie dall'europa che vi possono interessare
Polonia: in forte calo la produzione di patate. secondo le informazioni che giungono dalal polonia la produzione d ipatate è calata del 14% ( la polonia fa circa 10 volte le quantità italiane). Il raccolto infatti è stato di solo 9 milioni di tonns, il volume più basso degli ultimi anni. La principale causa è da attribuire al mal tempo. Come risultato,, ad oggi il prezzo in polonia è superiore del 40% rispetto al 2005. Al contrario, si attende un incremento di produzione in Ucraina del 5-8% rispetto all'anno precedente
Rispondi citando
  #119  
Vecchio 11-11-2006, 14.00.15
Daniele_Fiat455C Daniele_Fiat455C non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 26-06-2004
Residenza: Modena
Messaggi: 9
Predefinito

x Peperoncino

Ciao Peperoncino, ho letto con interesse i tuoi post e ho deciso di provare la Cicero che tu consigli.
La nostra piccola azienda agricola si trova a circa 900 m. di altitudine sull'appennino modenese e credo che la Cicero possa essere adatta ai nostri terreni.
Quali altre varietà consigli per la coltivazione in collina ?

Ciao e grazie

Daniele
Rispondi citando
  #120  
Vecchio 13-11-2006, 13.36.25
peperoncino peperoncino non è connesso
Esperto Colture Vegetali
 
Data registrazione: 22-09-2006
Residenza: italia
Messaggi: 225
Predefinito

Per Daniele Fiat455C
Ciao Daniele mi scuso del ritardo con cui rispondo ma sono stato tre settimane in olanda per manifestazioni e meeting vari. Per ciò che concerne la varietà da consigliarti, posso dire che dalel tue parti viene bene sia la cicero che la vivaldi. Ora la scelta varia a seconda di cosa hai intnzione di fare con le patate. Se sono per esigenze familiari, allora ti consiglio la cicero. E' un po più tardiva ma ti garantisce ottime rese e lunga conservabilità dei tuberi. LA vivaldi è media, ottima resa ma si conserva meno. Anch'essa è buona ma non quanto la cicero. Avendo un ciclo più breve , richiede meno interventi fitoiatrici e meno acqua per l'irrigazione. Il punto cruciale diventa la quantità che intendi seminare e la destinazione del prodotto.
Rimango a disposizione per altri chiarimenti/informazioni
Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 visitatori)
 
Strumenti
Tipo di vista

Regole di scrittura
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Attivato

Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Cece: agronomia e tecniche colturali trattoristacapo Produzioni vegetali 38 20-01-2016 13.05.25
Origano: agronomia e tecniche colturali macc Produzioni vegetali 14 11-01-2016 16.05.49
Fagiolo: agronomia e tecniche colturali bensoz Produzioni vegetali 58 08-09-2013 21.54.46
Girasole: agronomia e tecniche colturali Davide80 Produzioni vegetali 41 28-01-2013 13.26.14
Cappero: agronomia e tecniche colturali 555-M Produzioni vegetali 6 19-10-2007 13.10.13


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 01.59.57.


Powered by vBulletin versione 3.8.7
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana : www.vBulletin.it
MMT Italia
MMT Italia è il primo portale italiano del settore
macchine movimento terra, industriali e agricole.
MMT Italia Srl
Via Lago di Lesi, 14 - 00019 Tivoli (RM)
Email: - P.IVA 11591861007
Informazioni su MMT Italia