Torna indietro   Forum Macchine > Lavori Agricoli e Forestali > Leggi e Normative Agricole > Adempimenti Fiscali & Contributivi in Agricoltura

Adempimenti Fiscali & Contributivi in Agricoltura
In questa area del forum sono presenti discussioni in materia di IVA, ICI, contribuzione previdenziale, relativamente al settore agricolo. Se non riesci a trovare l’argomento specifico e/o non sai dove inserire il tuo messaggio, utilizza la sezione Altre Richieste e/o Informazioni e lo Staff ti indicherà la discussione che fa per te.
Rispondi
 
Strumenti Tipo di vista
  #1  
Vecchio 04-04-2013, 14.14.37
libeccio65 libeccio65 non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 04-04-2013
Messaggi: 4
Predefinito IVA trattore regime di esonero

Buona giornata, sono un nuovo utente di questo forum,
avrei un quesito:
Ho acquistato un trattore da un agricoltore in regime di esonero, (vende soia o frumento per 1000 euro all'anno), avevo contattato la mia associazione che mi aveva detto che dovevo fare l'autofattura e che l'iva sarebbe rimasta all'agricoltore in regime di esonero, vorrei sapere se ci sono casi in cui l'agricoltore possa tenersi l'iva proveniente dalla cessione di macchinari agricoli oppure debba versarla essendo proveniente dalla vendita di attrezzatura, io temo di esser stato mal informato e che l'agricoltore debba versare l'iva della vendita del trattore.

Grazie
Andrea
Rispondi citando
  #2  
Vecchio 04-04-2013, 22.10.45
B 225 B 225 non è connesso
Utente DOC Area Agricola
 
Data registrazione: 09-01-2007
Residenza: Noale (VE)
Messaggi: 357
Predefinito

La tua autofattura andrà a sommarsi alle altre autofatture di vendita dell'agricoltore, se il totale del fatturato supererà i 7000 € uscirà dal regime d'esonero e dovrà versare l'iva.
__________________
Matteo
Rispondi citando
  #3  
Vecchio 05-04-2013, 07.37.07
libeccio65 libeccio65 non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 04-04-2013
Messaggi: 4
Predefinito

Grazie della risposta, io però penso che aldilà del superamento dei 7000 euro la debba pagare ugualmente perché non è una vendita di un prodotto agricolo rientrante nella tabella A parte I^, oltretutto l'agricoltore che vende mediamente per 1000 euro all'anno, già con la vendita di un' attrezzo da 600 euro supererebbe 1/3 di operazioni diverse dalla vendita di prodotti agricoli
- nello stesso anno in cui è superato il limite di 1/3 di operazioni diverse dalle vendite di prodotti agricoli (ad esempio le cessioni di macchine agricole), rispetto al totale delle operazioni complessive effettuate, comprensive dei beni ammortizzabili.
Qualora a fine anno l’agricoltore risconti l’effettivo superamento del limite di 1/3, a prescindere dal volume d’affari realizzato, dovrà:
- annotare nei registri le autofatture e le fatture degli acquisti
- presentare la dichiarazione annuale IVA
- versare l’imposta che risulta eventualmente dovuta.
Allora mi viene da pensare che per potersi tenere l'iva in questo specifico caso avrebbe potuto vendere per un importo massimo di 500 euro iva compresa.

Assurdo che una associazione, dia delle informazioni ed anche con insistenza, completamente sbagliate.

Andrea

Ultima modifica di GabrieleB. : 05-04-2013 alle ore 19.42.01 Motivo: nessuna modifica, ho sbagliato il quote
Rispondi citando
  #4  
Vecchio 05-04-2013, 19.42.11
L'avatar di GabrieleB.
GabrieleB. GabrieleB. non è connesso
Moderatore Leggi e Normative Agricole
 
Data registrazione: 26-10-2006
Residenza: Pozzecco di Bertiolo (Ud)
Messaggi: 676
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da libeccio65 Visualizza messaggio
Grazie della risposta, io però penso che aldilà del superamento dei 7000 euro la debba pagare ugualmente perché non è una vendita di un prodotto agricolo rientrante nella tabella A parte I^, oltretutto l'agricoltore che vende mediamente per 1000 euro all'anno, già con la vendita di un' attrezzo da 600 euro supererebbe 1/3 di operazioni diverse dalla vendita di prodotti agricoli
- nello stesso anno in cui è superato il limite di 1/3 di operazioni diverse dalle vendite di prodotti agricoli (ad esempio le cessioni di macchine agricole), rispetto al totale delle operazioni complessive effettuate, comprensive dei beni ammortizzabili.
Qualora a fine anno l’agricoltore risconti l’effettivo superamento del limite di 1/3, a prescindere dal volume d’affari realizzato, dovrà:
- annotare nei registri le autofatture e le fatture degli acquisti
- presentare la dichiarazione annuale IVA
- versare l’imposta che risulta eventualmente dovuta.
Allora mi viene da pensare che per potersi tenere l'iva in questo specifico caso avrebbe potuto vendere per un importo massimo di 500 euro iva compresa.

Assurdo che una associazione, dia delle informazioni ed anche con insistenza, completamente sbagliate.

Andrea
Bravo Andrea, da autodidatta ti sei informato più che bene. Confermo che indipendentemente dal fatto che chi ti ha venduto sia o meno in Regime di Esonero, l'IVA esposta nell'autofattura va da lui versata all'erario. Inoltre il trattore, essendo un cespite o bene ammortizzabile, non concorre al superamento dei 7000 euro nè al superamento del limite di 1/3.

saluti
__________________
Roger Federer
Rispondi citando
  #5  
Vecchio 05-04-2013, 20.34.35
B 225 B 225 non è connesso
Utente DOC Area Agricola
 
Data registrazione: 09-01-2007
Residenza: Noale (VE)
Messaggi: 357
Predefinito

Avreste anche ragione.
Resta il fatto che in molti casi si fa una scrittura privata quindi niente iva.
__________________
Matteo
Rispondi citando
  #6  
Vecchio 06-04-2013, 09.13.30
libeccio65 libeccio65 non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 04-04-2013
Messaggi: 4
Predefinito

Gabriele, ho letto più volte i tuoi interventi, sei veramente preparatissimo, anche qui su internet si leggono cose assurde, mi sembrava strano che se uno vende un' trattore debba uscire dal regime di esonero, anche perché lo ha sostituito con un'altro poi uno non apre una contabilità per n°1 fattura all'anno, se nel volume d'affari
sono escluse la cessione dei beni ammortizzabili questo esempio trovato sul web non è corretto: "- nello stesso anno in cui è superato il limite di 1/3 di operazioni diverse dalle vendite di prodotti agricoli (ad esempio le cessioni di macchine agricole)" ma piuttosto faccio io un esempio (prestazioni di manodopera presso altre aziende)
Matteo, per quanto riguarda la scrittura privata, si poteva fare unicamente se io ero un privato, perché per intestarmi il trattore hanno voluto l'iscrizione alla camera di commercio la mia partita iva e l'autofattura, diciamo che queste consuetudini locali potrebbero andare bene forse per una zappa, ma io resto della mia idea che per evitare rogne sia sempre meglio fare le cose per bene.

Andrea
Rispondi citando
Sponsored Links
  #7  
Vecchio 06-04-2013, 19.02.24
B 225 B 225 non è connesso
Utente DOC Area Agricola
 
Data registrazione: 09-01-2007
Residenza: Noale (VE)
Messaggi: 357
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da libeccio65 Visualizza messaggio
Matteo, per quanto riguarda la scrittura privata, si poteva fare unicamente se io ero un privato, perché per intestarmi il trattore hanno voluto l'iscrizione alla camera di commercio la mia partita iva e l'autofattura, diciamo che queste consuetudini locali potrebbero andare bene forse per una zappa, ma io resto della mia idea che per evitare rogne sia sempre meglio fare le cose per bene.

Andrea
Intendevo scrittura privata nel caso entrambi gli agricoltori siano in regime di esonero, o uno dei 2 sia un privato.
__________________
Matteo
Rispondi citando
  #8  
Vecchio 09-04-2013, 09.28.28
L'avatar di GabrieleB.
GabrieleB. GabrieleB. non è connesso
Moderatore Leggi e Normative Agricole
 
Data registrazione: 26-10-2006
Residenza: Pozzecco di Bertiolo (Ud)
Messaggi: 676
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da libeccio65 Visualizza messaggio
Gabriele, ho letto più volte i tuoi interventi, sei veramente preparatissimo, anche qui su internet si leggono cose assurde, mi sembrava strano che se uno vende un' trattore debba uscire dal regime di esonero, anche perché lo ha sostituito con un'altro poi uno non apre una contabilità per n°1 fattura all'anno, se nel volume d'affari
sono escluse la cessione dei beni ammortizzabili questo esempio trovato sul web non è corretto: "- nello stesso anno in cui è superato il limite di 1/3 di operazioni diverse dalle vendite di prodotti agricoli (ad esempio le cessioni di macchine agricole)" ma piuttosto faccio io un esempio (prestazioni di manodopera presso altre aziende)
Matteo, per quanto riguarda la scrittura privata, si poteva fare unicamente se io ero un privato, perché per intestarmi il trattore hanno voluto l'iscrizione alla camera di commercio la mia partita iva e l'autofattura, diciamo che queste consuetudini locali potrebbero andare bene forse per una zappa, ma io resto della mia idea che per evitare rogne sia sempre meglio fare le cose per bene.

Andrea
Mi hai fatto i complimenti troppo presto, devo correggermi

La cessione di bene ammortizzabile partecipa alla determinazione dell'IVA da versare se concorre a rappresentare più di 1/3 di ricavi non agricoli.

Esempi:
1) Imponibile 1600 euro, 500 euro cessione di bene strumentale (il volume d'affari è quindi 1100 euro. Visto che il bene strumentale concorre alla formazione del 1/3, 500 euro è inferiore a 1600/3. In questo caso non si versa IVA.

2)Imponibile 1600 euro, 600 euro cessione di bene strumentale. In questo caso 600 è maggiore di 1600/3 e quindi si versa l'IVA.

Mi scuso per l'errore.

ciao

Gabriele
__________________
Roger Federer
Rispondi citando
  #9  
Vecchio 10-04-2013, 09.09.08
libeccio65 libeccio65 non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 04-04-2013
Messaggi: 4
Predefinito

Avevo intuito che non fosse una cosa chiara, il mio ragionamento è quello che il regime di esenzione deriva dal regime semplificato, ma viene applicato nel caso il volume d'affari non superi i 7000 euro.
Poi non capisco se la vendita del macchinario fa o non fa volume d'affari, perché nel caso di un' agricoltore che vende soia per 1000 euro e vende un trattore da 400 euro, già in questo caso ha superato 1/3 nel caso che i macchinari concorrano come operazioni diverse dalle vendite di prodotti agricoli, trovo assurdo che uno perché abbia venduto un trattore oltretutto per sostituirlo debba uscire dal regime di esonero, fin dei conti se ha 1 ettaro di terreno e fa monocultura continuerà ad avere entrate bassissime.
Sappiamo che non sempre c'è la logica, ma temo che la legge non venga ben interpretata, perché se il trattore fosse stato venduto ad un privato non si sarebbe prodotta l'autofattura e poteva restare nel regime di esonero, idem se faceva un acquisto con permuta, da un commerciante.

Andrea
Rispondi citando
  #10  
Vecchio 31-07-2014, 10.14.16
L'avatar di MalinskaDolina
MalinskaDolina MalinskaDolina non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 29-06-2007
Residenza: Alta Val Malina
Messaggi: 37
Predefinito

Buongiorno, vi chiedo di chiarire alcuni miei dubbi...
Devo acquistare un trattore agricolo da un agricoltore in regime di esonero iva e anch'io ho una partita iva che non supera i 7000 euro ( entrambi praticamente l'abbiamo aperta solamente per intestarsi il trattore).

Ora vi chiedo come devo comportarmi nell'acquisto del bene ( autofattura, scrittura privata, o che altro).

Se bisogna emettere autofattura chi deve farlo? Io o il venditore? Quindi se il bene da vendere ipoteticamente è di 10000 euro chi dovrà emettere autofattura uscirà dal regime di esonero giusto? Ma uscirà solo per l'anno in corso oppure non potrà più godere di questa misura?

Oppure nella vendita tra due p.iva sotto i 7000 euro non ci sono questi obblighi?

( e se nel caso nel libretto del trattore l'intestatario non fosse l'azienda agricola ma il privato nonostante abbia anche p.iva? O è indifferente trovare scritto come intestatario "pinco pallino" o " az.agr. pinco pallino"?)
Rispondi citando
  #11  
Vecchio 27-08-2014, 09.22.09
L'avatar di GabrieleB.
GabrieleB. GabrieleB. non è connesso
Moderatore Leggi e Normative Agricole
 
Data registrazione: 26-10-2006
Residenza: Pozzecco di Bertiolo (Ud)
Messaggi: 676
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da MalinskaDolina Visualizza messaggio
Buongiorno, vi chiedo di chiarire alcuni miei dubbi...
Devo acquistare un trattore agricolo da un agricoltore in regime di esonero iva e anch'io ho una partita iva che non supera i 7000 euro ( entrambi praticamente l'abbiamo aperta solamente per intestarsi il trattore).

Ora vi chiedo come devo comportarmi nell'acquisto del bene ( autofattura, scrittura privata, o che altro).

Se bisogna emettere autofattura chi deve farlo? Io o il venditore? Quindi se il bene da vendere ipoteticamente è di 10000 euro chi dovrà emettere autofattura uscirà dal regime di esonero giusto? Ma uscirà solo per l'anno in corso oppure non potrà più godere di questa misura?

Oppure nella vendita tra due p.iva sotto i 7000 euro non ci sono questi obblighi?

( e se nel caso nel libretto del trattore l'intestatario non fosse l'azienda agricola ma il privato nonostante abbia anche p.iva? O è indifferente trovare scritto come intestatario "pinco pallino" o " az.agr. pinco pallino"?)
In ritardo rispondo, magari serve ancora

In caso di due agricoltori entrambi in regime di esonero, basta fare una semplice scrittura privata. Infatti l'agricoltore in regime di esonero, in caso di cessioni non emette fattura ma sarà l'acquirente (non in esonero) ad emettere autofattura. Nel tuo caso entrambi non potete emettere fattura.
__________________
Roger Federer
Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 visitatori)
 
Strumenti
Tipo di vista

Regole di scrittura
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Regime dei minimi mapomac Adempimenti Fiscali & Contributivi in Agricoltura 22 24-10-2011 16.20.18
Agricoltore in regime di esonero e vendita automezzo marta78 Adempimenti Fiscali & Contributivi in Agricoltura 1 06-10-2010 10.57.28


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 01.12.00.


Powered by vBulletin versione 3.8.7
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana : www.vBulletin.it
MMT Italia
MMT Italia è il primo portale italiano del settore
macchine movimento terra, industriali e agricole.
MMT Italia Srl
Via Lago di Lesi, 14 - 00019 Tivoli (RM)
Email: - P.IVA 11591861007
Informazioni su MMT Italia