Torna indietro   Forum Macchine > Macchine Edili / Industriali > Cantieri - Lavori in Corso

Forum Cantieri - Lavori in Corso
Rispondi
 
Strumenti Tipo di vista
  #1  
Vecchio 15-03-2006, 17.38.37
L'avatar di giomaffy
giomaffy giomaffy non è connesso
Esperto di Cantieri
 
Data registrazione: 17-01-2004
Residenza: Sondrio
Messaggi: 1,647
Predefinito Impregilo ed Astaldi

E' da un po' di tempo che giravano certe voci. Ora cominciano a manifestarsi chiaramente:
Non solo l'Enel: l'ondata delle fusioni coinvolge tutti i settori dell'industria made in Italy. Il vice presidente esecutivo di Astaldi, Vittorio Di Paola, ha rivelato che il suo gruppo "sta valutando un'operazione di aggregazione con Impregilo. Sarebbe una buona cosa per l'Italia e per il settore. Ci stiamo pensando, ma al momento non c'è nulla di concreto. Gli azionisti di Impregilo - ha aggiunto il numero due di Astaldi - hanno già detto chiaramente che sarebbe una buona cosa e ne siamo convinti anche noi".

Di una fusione tra Impregilo e Astaldi si parla da tempo, specialmente dopo il recente riassetto del gruppo milanese, tanto che la scorsa settimana anche Gilberto Benetton, azionista di Impregilo tramite Autostrade che partecipa al capitale della holding Igli, ha dichiarato che l'aggregazione "sarebbe un'operazione buona". Anche se il numero uno del gruppo di Ponzano Veneto ha rivelato di non sapere se il dossier se "è sul tavolo" del management del leader delle costruzioni in Italia.

Per Benetton "avere un'azienda con un fatturato rilevante in Italia sarebbe molto importante". E una società di queste dimensioni "sarebbe utile anche per andare all'estero".


Fonte: www.libero.it
__________________
giò
http://giomaffy.interfree.it
Rispondi citando
  #2  
Vecchio 15-03-2006, 23.31.56
oldtech oldtech non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 19-12-2005
Messaggi: 47
Predefinito

Ritengo che per l'imprenditoria italiana delle costruzioni sarebbe meglio se l'impresa Astaldi mantenesse la propria autonomia.
Rispondi citando
  #3  
Vecchio 17-03-2006, 23.47.58
bolla bolla non è connesso
Utente DOC MMT
 
Data registrazione: 06-07-2003
Residenza: pescara
Messaggi: 358
Predefinito

....nell'operazione a perdere "l'autonomia" sarebbe impregilo, non astaldi, e' l'ex cogefar/lodigiani ad avere i casini.
Rispondi citando
  #4  
Vecchio 18-03-2006, 01.16.50
oldtech oldtech non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 19-12-2005
Messaggi: 47
Predefinito

Non discerno sui "casini". Sono due società completamente diverse, una è ancora in buona parte detenuta da chi porta il nome della stessa impresa e l'altra è ormai una girandola con tanti che farebbero meglio ad occuparsi del mestiere che sanno fare e che non è quello delle costruzioni.

Ultima modifica di oldtech : 18-03-2006 alle ore 01.28.38
Rispondi citando
  #5  
Vecchio 18-03-2006, 08.19.01
L'avatar di giomaffy
giomaffy giomaffy non è connesso
Esperto di Cantieri
 
Data registrazione: 17-01-2004
Residenza: Sondrio
Messaggi: 1,647
Predefinito

Non conosco queste problematiche ma comunque alla tele hanno detto che in seguito alle voci sempre più insistenti le loro azioni sono in forte rialzo. Pertanto sembrerebbe che l'eventuale fusione sia ben vista dal mercato finanziario.
__________________
giò
http://giomaffy.interfree.it
Rispondi citando
  #6  
Vecchio 18-03-2006, 12.27.45
bolla bolla non è connesso
Utente DOC MMT
 
Data registrazione: 06-07-2003
Residenza: pescara
Messaggi: 358
Predefinito

Mbe' se e' per questo la borsa ha premiato Impregilo quando ha aggiudicato i lavori del ponte sullo stretto (se non erro con 1 miliardo di euri di ribasso)...........la borsa e' tutta speculazione.........
Rispondi citando
Sponsored Links
  #7  
Vecchio 18-03-2006, 23.42.22
oldtech oldtech non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 19-12-2005
Messaggi: 47
Predefinito

Impregilo, all'indomani dell'aggiudicazione dei lavori per "il ponte", ha perso in borsa, se non erro, il 5-6%, poi è risalita, ma a mio modesto avviso la concorrenzialità non si raggiunge con le variazioni in rialzo della borsa o a colpi di acquisizioni. Le G.I. quali Lodigiani, Girola, Astaldi, Di Penta, ecc. erano un vanto per il nostro paese ed hanno realizzato in tutti i continenti opere di ingegneria incomparabili, questo quando l'industria delle costruzioni non era ancora diventata oggetto di incursioni finanziarie esasperate e quando parallelamente alle imprese private operavano quelle a partecipazione statale.
Oggi molte delle nostre G.I si sono trasformate, o sono state acquisite da gruppi finanziari, talvolta hanno una dirigenza proveniente da altri settori, e, nonostante l'assistenza e la protezione che ricevono dai nostri governi per il mercato interno, trovano difficoltà a livello europeo. Per questo ritengo che quelle poche che ancora mantengono un assetto societario che viene da "lontano" e tra queste l'Astaldi, che qualche hanno fa ha incorporato la Di Penta, ne costituisce la punta, dovrebbero avere interesse a non alterarlo perchè sicuramente costituisce la parte dell'impresa essenziale per essere concorrenziali.

Ultima modifica di oldtech : 19-03-2006 alle ore 12.33.40
Rispondi citando
  #8  
Vecchio 20-03-2006, 14.17.58
Drill-Rig Drill-Rig non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 09-09-2005
Messaggi: 58
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da oldtech
Non discerno sui "casini". Sono due società completamente diverse, una è ancora in buona parte detenuta da chi porta il nome della stessa impresa e l'altra è ormai una girandola con tanti che farebbero meglio ad occuparsi del mestiere che sanno fare e che non è quello delle costruzioni.
Sono pienamente d'accordo. Siccome al timone adesso c'e' un certo Gavio.....si auspica che le cose cambino. Non sara´immediato, ma almeno e' uno dell'ambiente. Per quanto rigurda gli altri soci della cordata....beh...Benetton non e' certo uno che il denaro lo butta al vento (da 4 fili colorati ha creato un impero....).
Rispondi citando
  #9  
Vecchio 20-03-2006, 21.43.18
oldtech oldtech non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 19-12-2005
Messaggi: 47
Predefinito

Certo, poi Benetton, dati i risultati che ha avuto in F.1, potrebbe sempre nominare amministratore delegato di Impregilo il Geom.Flavio Briatore.
Rispondi citando
  #10  
Vecchio 21-03-2006, 08.49.44
Drill-Rig Drill-Rig non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 09-09-2005
Messaggi: 58
Predefinito

Meglio eventualmente un Briatore che due Romiti.
Rispondi citando
  #11  
Vecchio 21-03-2006, 09.19.24
L'avatar di giomaffy
giomaffy giomaffy non è connesso
Esperto di Cantieri
 
Data registrazione: 17-01-2004
Residenza: Sondrio
Messaggi: 1,647
Predefinito

Sono pienamente d'accordo con te.

Per ogni campo specifico ci vuole una persona che ha le basi oppure si può adattare anche colui che pur non avendo le basi specifiche tecniche, si dedica ad una determinata attività perchè spinto dalla voglia di arrivarci. Mai e poi mai dovrebbero esserci a capo di società faccendieri o semipolitici che nulla sanno e che prima o poi mandano il tutto al fallimento.
__________________
giò
http://giomaffy.interfree.it
Rispondi citando
  #12  
Vecchio 21-03-2006, 13.45.49
oldtech oldtech non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 19-12-2005
Messaggi: 47
Predefinito

Da appassionato di automobilismo, sono un'estimatore di Briatore, comunque mi sembra che ci troviamo d'accordo, e non dimentichiamo che alla guida di Impregilo c'è stato anche il Dott. Franco Carraro, proprio l'attuale presidente della FIGC, che Craxi, in precedenza, aveva fatto diventare Sindaco di Roma ..........pensate un po'!

Ultima modifica di oldtech : 23-03-2006 alle ore 15.14.12
Rispondi citando
  #13  
Vecchio 23-05-2008, 23.18.46
simone4assi simone4assi non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 13-02-2005
Messaggi: 260
Predefinito

ma impregilo è il tipo di grande impresa che controlla il lavoro dalla sede e con i propri ing e geom ma la manovalaza è data a altre ditte o ha squadre e mezzi suoi?
Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 visitatori)
 
Strumenti
Tipo di vista

Regole di scrittura
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Laurea in viticoltura ed enologia steba Viticoltura ed Enologia 5 05-01-2007 12.31.29
MF ed argenterio AndreaRot MMT - Domande e Opinioni 8 15-09-2005 09.15.51
Trakker 410T48 ed HD8 84/45: quale scegliere? iveco Dumper e Automezzi da Cava e Cantiere 32 21-08-2005 23.01.50


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 07.04.08.


Powered by vBulletin versione 3.8.7
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana : www.vBulletin.it
MMT Italia
MMT Italia è il primo portale italiano del settore
macchine movimento terra, industriali e agricole.
MMT Italia Srl
Via Lago di Lesi, 14 - 00019 Tivoli (RM)
Email: - P.IVA 11591861007
Informazioni su MMT Italia