Torna indietro   Forum Macchine > Lavori Agricoli e Forestali > Colture e Tecniche Agricole > Produzioni vegetali

Produzioni Vegetali
Rispondi
 
Strumenti Tipo di vista
  #331  
Vecchio 23-11-2012, 15.42.30
Innestatore Innestatore non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 28-08-2012
Residenza: Bucchianico (CH)
Messaggi: 3
Predefinito

Ciao io sono un appassionato di innesti e talee, ti consiglio un sito che spiega e parla di innesti, talee e piante da frutto! lo trovi quì http://www.innestatori.altervista.org e c'è anche un forum dove puoi postare questi tipi di domande... http://www.foruminnestatori.forumfree.it per maggiori informazioni scrivici a ilsitodeglinnestatori@hotmail.it
Rispondi citando
  #332  
Vecchio 23-11-2012, 15.43.34
Innestatore Innestatore non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 28-08-2012
Residenza: Bucchianico (CH)
Messaggi: 3
Predefinito Sito innesti

Ciao io sono un appassionato di innesti e talee, ti consiglio un sito che spiega e parla di innesti, talee e piante da frutto! lo trovi quì http://www.innestatori.altervista.org e c'è anche un forum dove puoi postare questi tipi di domande... http://www.foruminnestatori.forumfree.it per maggiori informazioni scrivici a ilsitodeglinnestatori@hotmail.it
Rispondi citando
  #333  
Vecchio 20-12-2012, 11.44.51
barreseantonino barreseantonino non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 13-06-2009
Messaggi: 5
Predefinito Innestare il noce

Buon giorno a tutti sono nuovo nel forum mi chiamo antonino sono di Messina,volevo chiedere se qualcuno di voi ha mai provato ad innestare il noce selvatico io ho 4 piante che sono nate da sole adesso sono alte 3 o 4 metri e hanno fatto delle noci ma erano piccolisime,vorrei provare ad innestarle con una varietà di noce belle grosse,vorrei sapere quando prelevare le marze se posso conservarle in frigo,come innestare e quando,lo so che forse ho chiesto troppo ma VI sarei grato se qualcuno mi rispondesse,vivo vicino la costa tirrenica quindi con clima abbastanza mite.VI ringrazio in anticipo,saluti a tutti.
Rispondi citando
  #334  
Vecchio 28-12-2012, 09.45.36
franco1969 franco1969 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 11-05-2012
Messaggi: 243
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da enrico2007 Visualizza messaggio
allora vi racconto cosa mi è successo. inizi estate epoca di ciliegie ho tenuto tanti bei noccioli per cercare di creare dei portinnesti ,li ho sistemati in un contenitore coperti totalemente di sabbia ed avvolti in sacchetto di plastica e messi in frigo in basso dove solitamente si tiene la verdura. circa 20/25 giorni fa li ho tolti dal frigo e messi sul poggiolo. oggi sono andato a verificare che ci fosse sempre umidità nella sabbia e mi sono accorto che ci saranno 4 /5 piantine appensa nate. ho causato l'effetto inverno ed ora causa le temperature delle settimane scorse miti hanno iniziato la vegetazione ? secondo voi queste piantine vivranno e supereranno il freddo a cui andremo incontro ?
grazie e ci tenevo a farvi sapere quanto mi e successo
ciao enrico, cerca di proteggerle dal freddo tranquillo che superano l'inverno, a primavera le trapianti piano piano in vasetti e gradualmente le esponi alla temperatura esterna , vedrai che va tutto bene ciao enrico.
Rispondi citando
  #335  
Vecchio 28-12-2012, 09.54.23
franco1969 franco1969 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 11-05-2012
Messaggi: 243
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da neo83 Visualizza messaggio
Ciao a tutti, sono nuovo nel forum e pure nell'arte degli innesti..quindi chiedo scusa in anticipo se dico o farò degli strafalcioni in quest'ambito..
Premesso questo veniamo al dunque.
Ho innestato con la tecnica sopracitata dei ciliegi selvatici nel campo di mio padre. L'ho fatto su dei rami di 1-2 anni (2cm circa di diametro) nati da drastica capitolazione eseguita in inverno in quanto considerati inizialmente inutili. Le gemme le ho prese da delle marze di 1 anno, non erano al top ma vista la stagione così calda e siccitosa i ciliegi che ho non sono al massimo della forma.
La corteccia si staccava benissimo, ma non ho rispettato le fasi lunari.
Per le legature ho usato nastro isolante (elettricista x intenderci) e rafia sintetica.
A questo punto le domande:
- oltre alla porzione di picciolo che dovrebbe staccarsi da sola, c'è un modo per capire se hanno attecchito?Dopo quanto?
- da alcuni innesti fuoriesce del liquido (non sembra resina) che tende a fare una goccia che coinvolge la gemma, è un brutto segno?
- quando togliere la legatura/nastro?
- è bene capitolizzare sopra la gemma già quest'inverno o è meglio aspettare una volta ripartita la pianta in primavera?
- la pioggia di questo weekend può influire negativamente sull'attecchimento?
- c'è ancora tempo la settimana prossima per provare altri innesti?
Ultime 3 domande da ignorante in materia: se gli innesti dovessero prendere i frutti si vedranno nel giro di un paio d'anni?il portainnesto avrà un'influenza sul gusto delle ciliege?o solo sul portamento della pianta?Grazie
ciao neo, le drupacee sono soggette a gommosi come le tue purtroppo, comunque sei in tempo a salvarle atrimenti seccheranno, in questo periodo su tutte le drupacee ( ciliegie albicocche susine prugne ecc) fai un trattamento con ossicloruro di rame dose 1 a 100, ed irrora tutta la pianta il trattamento fallo in questo periodo poi il prossimo a febbraio vedrai che salverai le piante malate e le sane non si ammalano tranquillo. ciao neo
Rispondi citando
  #336  
Vecchio 04-03-2013, 11.45.23
L'avatar di huspas
huspas huspas non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 29-01-2008
Messaggi: 188
Predefinito

Un Saluto a tutti ci accingiamo ad una nuova stagione di innesti . Personalmente ho gia iniziato con albicocche e peri . Volevo un consiglio se qualcuno ha innestato con successo qualche noce e se si con quale metodo.
Ciao
Rispondi citando
Sponsored Links
  #337  
Vecchio 04-03-2013, 14.13.43
L'avatar di GON
GON GON non è connesso
Moderatore area Agricola
 
Data registrazione: 18-06-2007
Residenza: Mordano (BO)
Messaggi: 670
Predefinito

Interessa pure a me avere informazioni sull'innesto dei Noci.
Grazie.
__________________
– Internet, + Cabernet!
Rispondi citando
  #338  
Vecchio 05-03-2013, 12.38.54
L'avatar di ilgipeto
ilgipeto ilgipeto non è connesso
Esperto Ciliegia
 
Data registrazione: 02-11-2007
Residenza: Zocca - MO
Messaggi: 198
Predefinito

anche io ho sempre chiesto ma non ho mai avuto risposte esaudienti
Rispondi citando
  #339  
Vecchio 16-03-2013, 10.07.20
bartololb bartololb non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 28-10-2009
Messaggi: 88
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da grupel Visualizza messaggio
ho letto su un manuale che l'innesto a spacco per le vigne è meglio effettuarlo a fine autunno.la cosa mi lascia alquanto perplesso.voi cosa dite?

scusa il per terribile ritardo della mia risposta...:
in tema di innesti sono autodidatta, in realtà quand'ero giovane mio babbo mi spiegava come farli ma io ho preso solo da grandicello a fare pratica
per quel che riguarda la vite ho effettuato molte prove sulla tipologia di innesto da praticare ed a seguito delle mie sperimentazioni ritengo che il migliore in assoluto sia appunto l'innesto a spacco
io lo pratico qui in sicilia a mettà gennaio tra tutti i tipi, ripeto, e tra tutti i periodi in cui ho provato i vari tipi di innesto quello a spacco fatto a metta gennaio è quello che mi ha più convinto non solo per la percentuale di attecchimento che si aggira su un buon 70%
ma anche per il risultato poichè produce una pianticella vigorosa fin dal primo anno

addirittura alcune già il primo anno sono andate in produzione generando ...un po' in ritardo...dei grappoli di uva.
Rispondi citando
  #340  
Vecchio 17-03-2013, 17.15.51
franco1969 franco1969 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 11-05-2012
Messaggi: 243
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da bartololb Visualizza messaggio
scusa il per terribile ritardo della mia risposta...:
in tema di innesti sono autodidatta, in realtà quand'ero giovane mio babbo mi spiegava come farli ma io ho preso solo da grandicello a fare pratica
per quel che riguarda la vite ho effettuato molte prove sulla tipologia di innesto da praticare ed a seguito delle mie sperimentazioni ritengo che il migliore in assoluto sia appunto l'innesto a spacco
io lo pratico qui in sicilia a mettà gennaio tra tutti i tipi, ripeto, e tra tutti i periodi in cui ho provato i vari tipi di innesto quello a spacco fatto a metta gennaio è quello che mi ha più convinto non solo per la percentuale di attecchimento che si aggira su un buon 70%
ma anche per il risultato poichè produce una pianticella vigorosa fin dal primo anno
addirittura alcune già il primo anno sono andate in produzione generando ...un po' in ritardo...dei grappoli di uva.
http://foruminnestatori.forumfree.it...entry529565085
per bartolo dai un occhiata a questo forum ci sono delle foto fatte in questo periodo.
te essendo autodidatta raggiungeresti il risultato di attecchimento del 99%, perche te quando fai l'innetto ci metti la massima attenzione, a differenza del professionista che ha volte pecca di troppa sicurezza.
Comunque se posso permettermi l'innesto dovresti effettuarlo a fine febbraio inizi marzo in fase di luna calante, perche a causa del risveglio vegetativo, della temperatura più mite, l'innesto viene subito alimentato e cicatrizzato dal portainnesto, mente a gennaio la pianta e ferma quindi il tutto parte 2 mesi, a discapito dell'innesto che a volte non germoglia perche danneggiato dal freddo dalle temperature e dalla mancata alimentazione linfare, nonche per una piccola infiltrazione di aria che secca quel poco di umidità che c'è. ciao
Rispondi citando
  #341  
Vecchio 17-03-2013, 20.06.39
L'avatar di grupel
grupel grupel non è connesso
Utente DOC Area Agricola
 
Data registrazione: 08-02-2007
Residenza: Prevalle (BS)
Messaggi: 402
Visit grupel's Facebook
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da bartololb Visualizza messaggio
scusa il per terribile ritardo della mia risposta...:
in tema di innesti sono autodidatta, in realtà quand'ero giovane mio babbo mi spiegava come farli ma io ho preso solo da grandicello a fare pratica
per quel che riguarda la vite ho effettuato molte prove sulla tipologia di innesto da praticare ed a seguito delle mie sperimentazioni ritengo che il migliore in assoluto sia appunto l'innesto a spacco
io lo pratico qui in sicilia a mettà gennaio tra tutti i tipi, ripeto, e tra tutti i periodi in cui ho provato i vari tipi di innesto quello a spacco fatto a metta gennaio è quello che mi ha più convinto non solo per la percentuale di attecchimento che si aggira su un buon 70%
ma anche per il risultato poichè produce una pianticella vigorosa fin dal primo anno

addirittura alcune già il primo anno sono andate in produzione generando ...un po' in ritardo...dei grappoli di uva.
grazie della risposta.alla fine ho optato per l'innesto a spacco effettuato ai primi di marzo.vediamo cosa salterà fuori.non so se sia meglio farlo prima, perchè non vorrei che ai primi di marzo il pianto delle vigne possano creare problemi, come lo crea sulle piante di kiwi durante il pianto
Rispondi citando
  #342  
Vecchio 18-03-2013, 09.39.00
bartololb bartololb non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 28-10-2009
Messaggi: 88
Predefinito

ragazzi , io non sto a guardare le lune
non so di dove siete voi io qui in sicilia ho avuto inverni corti (fatta eccezione per questo)
e come dicevo prima essendo autodidatta e non sapendo nulla di come la vite potesse comportarsi in merito al periodo ed in merito alla tipologia di innesto
ho agito quasi da "ricercatore":
il primo anno avevo a disposizione molti portainnesto dove fare le mie prove e mi sono comportato nel seguente modo: ho praticato diversi i tipi di innesto che so fare sia a gennaio sia a febbraio che ad inizio marzo ho appuntato tutto su un'agenda
poi ho tirato le somme
ed ho visto che il più alto in % era quello a spacco e che il migliore come risultato di vigoria e portamento della nuova pianticella era dato da quello a spacco

risultato...da ignorante da lì in poi ho innestato a spacco.

poi è tutto vero quello che viene detto sopra sul risveglio della pianta sul periodo mgliore che è quello del prerisveglio ma lì ho preferito anticipare e di parecchio proprio per i fenomeni di pianto che si verificano sugli inesti "tardivi"

ultima cosa....sapevo che sulla vite non ci fossero % altissime di riuscita degli innesti
e pensavo che già il 70% da me raggiunto fosse buona
specie se qui mi confronto con quello di gente più esperta di me che a sentir loro nella migliore delle ipotesi raggiunge il 60

ma il 99% come affermate voi mi sorprende...specie sulla vite
Rispondi citando
  #343  
Vecchio 18-03-2013, 11.18.43
franco1969 franco1969 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 11-05-2012
Messaggi: 243
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da bartololb Visualizza messaggio
ragazzi , io non sto a guardare le lune
non so di dove siete voi io qui in sicilia ho avuto inverni corti (fatta eccezione per questo)
e come dicevo prima essendo autodidatta e non sapendo nulla di come la vite potesse comportarsi in merito al periodo ed in merito alla tipologia di innesto
ho agito quasi da "ricercatore":
il primo anno avevo a disposizione molti portainnesto dove fare le mie prove e mi sono comportato nel seguente modo: ho praticato diversi i tipi di innesto che so fare sia a gennaio sia a febbraio che ad inizio marzo ho appuntato tutto su un'agenda
poi ho tirato le somme
ed ho visto che il più alto in % era quello a spacco e che il migliore come risultato di vigoria e portamento della nuova pianticella era dato da quello a spacco

risultato...da ignorante da lì in poi ho innestato a spacco.

poi è tutto vero quello che viene detto sopra sul risveglio della pianta sul periodo mgliore che è quello del prerisveglio ma lì ho preferito anticipare e di parecchio proprio per i fenomeni di pianto che si verificano sugli inesti "tardivi"

ultima cosa....sapevo che sulla vite non ci fossero % altissime di riuscita degli innesti
e pensavo che già il 70% da me raggiunto fosse buona
specie se qui mi confronto con quello di gente più esperta di me che a sentir loro nella migliore delle ipotesi raggiunge il 60

ma il 99% come affermate voi mi sorprende...specie sulla vite
Si la vite e l'innesto piu semplice che ci sia come riuscita, e logico bisogna farlo a modo ovvio. ciaoo
Rispondi citando
  #344  
Vecchio 08-04-2013, 20.16.24
Simone1789 Simone1789 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 04-04-2013
Residenza: Melito di Porto Salvo,RC
Messaggi: 30
Predefinito

in questo periodo che si può innestare? io dovrei fare un'altro cedro e bergamotto con innesto a corona posso?
Rispondi citando
  #345  
Vecchio 09-04-2013, 08.46.22
franco1969 franco1969 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 11-05-2012
Messaggi: 243
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Simone1789 Visualizza messaggio
in questo periodo che si può innestare? io dovrei fare un'altro cedro e bergamotto con innesto a corona posso?
Io direi di aspettare maggio Simone, non so di dove sei ma da noi si fanno a maggio. ciao
Rispondi citando
  #346  
Vecchio 09-04-2013, 13.32.18
Simone1789 Simone1789 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 04-04-2013
Residenza: Melito di Porto Salvo,RC
Messaggi: 30
Predefinito

io sono estremo sud da come puoi vedere dai dati ed il tempo devo dire è pazzerello quest'anno è moltooo ventoso
Rispondi citando
  #347  
Vecchio 10-04-2013, 16.22.55
bartololb bartololb non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 28-10-2009
Messaggi: 88
Predefinito

estremo sud.....aspetta dieci giorni e poi fallo,coprilo dai raggi del sole fino a che non vedi chè ha vegetato
Rispondi citando
  #348  
Vecchio 11-04-2013, 10.46.18
Simone1789 Simone1789 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 04-04-2013
Residenza: Melito di Porto Salvo,RC
Messaggi: 30
Predefinito

io di solito li faccio a corona li stringo col nastro da elettricista e li copro con un sacchetto trasparente con aria dentro e poi uno di carta per i raggi del sole
Rispondi citando
  #349  
Vecchio 12-04-2013, 09.23.50
bartololb bartololb non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 28-10-2009
Messaggi: 88
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Simone1789 Visualizza messaggio
io di solito li faccio a corona li stringo col nastro da elettricista e li copro con un sacchetto trasparente con aria dentro e poi uno di carta per i raggi del sole
questo è il modo in cui li faccio anche io, specie se il portainnesto è di grande diametro, invece se il portainnesto ha diametri già inferiori ai 5cm preferisco innestarli a gemma
che visto il periodo e la nostra latitudine è di certo più indicato di quello a corona
sempre coprendolo per difenderlo dai raggi solari e dal disseccamentoalla stessa maniera di come li fai tu

appena ritornerò in paese farò innesti di castagno ed ulivo
anch'essi (assieme agli agrumi) cominciano ad entrare nel periodo giusto.

Ultima modifica di bartololb : 12-04-2013 alle ore 09.25.56 Motivo: errori di battitura
Rispondi citando
  #350  
Vecchio 13-04-2013, 11.33.02
Simone1789 Simone1789 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 04-04-2013
Residenza: Melito di Porto Salvo,RC
Messaggi: 30
Predefinito

siccome io li faccio sempre su arancio amaro che ha una corteccia un pò dura preferisco quello a corona, se invece è di piccole dimensioni a spacco.
Rispondi citando
  #351  
Vecchio 11-10-2014, 15.05.08
cincinnato cincinnato non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 18-05-2005
Messaggi: 121
Predefinito

Ho due carrubi di 8,9 anni. Ambedue producono fiori maschili. Vorrei innestare uno dei due con marze di carrube femminili. Ho tentato una sola volta un innesto a gemma vegetante. Non riuscito. Ho innestato più volte, con successo, viti, drupacee e pomacee. Fallisco abbastanza spesso con olivi e agrumi.
C'è qualcuno, paziente che può spiegarmi passo, passo come e quando innestare un carrubo ?
Rispondi citando
  #352  
Vecchio 22-10-2014, 14.09.35
cincinnato cincinnato non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 18-05-2005
Messaggi: 121
Predefinito

Posso rimettere alla vostra cortese attenzione il mio quesito ?
Rispondi citando
  #353  
Vecchio 09-12-2014, 23.43.22
L'avatar di grupel
grupel grupel non è connesso
Utente DOC Area Agricola
 
Data registrazione: 08-02-2007
Residenza: Prevalle (BS)
Messaggi: 402
Visit grupel's Facebook
Predefinito

un po' morta questa discussione. ho innestato a gemma a settembre un susino, ma questo ha già germogliato e adesso è lungo una 20 di cm. ho paura che non riuscirà a passare l'inverno. paura fondata oppure no.
Rispondi citando
  #354  
Vecchio 10-12-2014, 14.51.31
L'avatar di huspas
huspas huspas non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 29-01-2008
Messaggi: 188
Predefinito

Non credo che il tuo germoglio abbia difficoltà a superare l'inverno anche perchè il fatto che sia cresciuto vuol dire che l'innesto è andato a buon fine quindi i legami con il porta innesto sono riusciti. . Se vuoi davvero coccolare l'innesto nel periodo di gelo coprilo con un telo non telo quello che si usa per gli agrumi
Rispondi citando
  #355  
Vecchio 13-12-2014, 19.38.11
L'avatar di grupel
grupel grupel non è connesso
Utente DOC Area Agricola
 
Data registrazione: 08-02-2007
Residenza: Prevalle (BS)
Messaggi: 402
Visit grupel's Facebook
Predefinito

ah ok. credevo che il fatto che il legno non avesse avuto molto per maturare questo potesse causare una maggiore sensibilità al freddo.
Rispondi citando
  #356  
Vecchio 10-04-2016, 19.58.05
bartololb bartololb non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 28-10-2009
Messaggi: 88
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da gef Visualizza messaggio
cosa posso innestare sul biancospino?




saluti gef
Mespilus germanica!

Ci cresce che é una meraviglia.....
Rispondi citando
  #357  
Vecchio 10-04-2016, 21.38.51
bartololb bartololb non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 28-10-2009
Messaggi: 88
Predefinito

Risalve ho appena finito di sciropparmi tutte e dodici le pagine della discussione
ad oggi ho continuato a praticare innesti di vario tipo su molti tipi di piante ottenendo buoni risultati
una però mi dà del filo da torcere , tra i molti innesti descritti in questa discussione non ho visto nessun messaggio su come innestare il gelsoquello bianco "romano"
Ho provato a fine inverno- inizio primavera a spacco ed a corona con risultati negativi
qualcuno sa dirmi come mi devo comportare con questo difficile paziente?
grazie!
Rispondi citando
  #358  
Vecchio 11-04-2016, 18.25.47
bartololb bartololb non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 28-10-2009
Messaggi: 88
Predefinito

Ho ricevuto una tirata di orecchie da parte dello staff per aver postato in meno di ventiquattro ore due messaggi consecutivi nella stessa discussiune
Non conoscevo tale regola , e visto che la legge non ammette ignoranza mi SCUSO PUBBLICAMENTE con tutti gli utenti, con lo staff nella speranza che mi sia perdonato questo o.t.
Rispondi citando
  #359  
Vecchio 12-04-2016, 10.16.54
franco1969 franco1969 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 11-05-2012
Messaggi: 243
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da bartololb Visualizza messaggio
Risalve ho appena finito di sciropparmi tutte e dodici le pagine della discussione
ad oggi ho continuato a praticare innesti di vario tipo su molti tipi di piante ottenendo buoni risultati
una però mi dà del filo da torcere , tra i molti innesti descritti in questa discussione non ho visto nessun messaggio su come innestare il gelsoquello bianco "romano"
Ho provato a fine inverno- inizio primavera a spacco ed a corona con risultati negativi
qualcuno sa dirmi come mi devo comportare con questo difficile paziente?
grazie!
Ma no che difficile, il gelso devi innestarlo come tutte le altre piante, io lo innesto a corona quando è in succhio, la marza devi cercarla senza che sia vegetata e ovvio. Io ti consiglio anche la varietà sangue e latte eccezzionale. ciaoo
Rispondi citando
  #360  
Vecchio 13-04-2016, 22.01.37
bartololb bartololb non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 28-10-2009
Messaggi: 88
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da franco1969 Visualizza messaggio
Ma no che difficile, il gelso devi innestarlo come tutte le altre piante, io lo innesto a corona quando è in succhio, la marza devi cercarla senza che sia vegetata e ovvio. Io ti consiglio anche la varietà sangue e latte eccezzionale. ciaoo
Grazie, Franco, per l'incoraggiamento.

Mi sorgono alcuni dubbi....su quel selvatico, altri innestatori co hanno provato invano
ormai per me é una sfida
nel frattempo mi sono documentato, a quanto pare per il gelso l'innesto più adatto è quello a becco di luccio
e sul web spiegano anche perché
la prossima volta proverò con questa tecnica, poi vo saprò dire.
Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 visitatori)
 
Strumenti
Tipo di vista

Regole di scrittura
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Attivato

Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 21.19.31.


Powered by vBulletin versione 3.8.7
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana : www.vBulletin.it
MMT Italia
MMT Italia è il primo portale italiano del settore
macchine movimento terra, industriali e agricole.
MMT Italia Srl
Via Lago di Lesi, 14 - 00019 Tivoli (RM)
Email: - P.IVA 11591861007
Informazioni su MMT Italia