Torna indietro   Forum Macchine > Macchine Edili / Industriali > MMT - Domande e Opinioni > Minipale - Skid Loader

Visualizza risultati del sondaggio: Se oggi dovessi acquistare una minipala... sceglieresti il radiale o verticale?
Sceglierei il sistema a sollevamento verticale 8 72.73%
Sceglierei il sistema a sollevamento radiale 3 27.27%
Non vedo grandi differenze, la valutazione la farei per altri aspetti. 0 0%
Partecipanti: 11. Non puoi votare in questo sondaggio

Forum Minipale - Skid Loader
Rispondi
 
Strumenti Tipo di vista
  #1  
Vecchio 02-08-2012, 12.06.11
L'avatar di Gianni Palma
Gianni Palma Gianni Palma non è connesso
Web Master
 
Data registrazione: 22-09-2002
Residenza: Tivoli (RM)
Messaggi: 1,026
Visit Gianni Palma's Facebook
Predefinito Sollevamento Radiale vs Verticale

Apriamo questa interessante discussione sulle differenze tra il sollevamento radiale ed il sistema di sollevamento verticale, utilizzati sulle minipale.
Nella prima parte abbiamo sintentizzato gli aspetti positivi e negativi dei 2 sistemi.
Nella seconda parte abbiamo tradotto per voi un interessante ed esaustivo articolo dal quale si evince che prima di acquistare una minipala l'operatore dovrebbe valutare bene quale sistema scegliere in base al tipo di lavorazioni che si prevedono.

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  vertical-lift2-2.x600y480.jpg
Visite: 367
Dimensione:  14.6 KB

__________________________________________________ __
SOLLEVAMENTO VERTICALE

Aspetti Positivi:
  • Altezza di sollevamento superiore
  • Capacità operative superiori
  • Portata costante durante tutto il ciclo di sollevamento
  • Carico più vicino al centro di gravità, quindi maggiore stabilità
  • Portata alla massima altezza 30% superiore
  • Più adatte al lavoro in luoghi ristretti poichè le dimensioni totali rimangono invariate
  • Più adatte per caricare autocarri con sponde alte, paesaggistica, movimentazione dei materiali, applicazioni con forche pallet e applicazioni di trasporto e carico
  • Più adatte per attrezzature come trivelle, forche pallet, vanghe

Aspetti Negativi:
  • Ha più punti di articolazione, quindi richiede più manutenzione
  • Tendenza alla formazioni di maggiori "giochi"
  • Sono soluzioni più costose
__________________________________________________ __
SOLLEVAMENTO RADIALE

Aspetti Positivi:
  • Ha un unico punto di articolazione, quindi meno manutenzione e minore gioco laterale
  • Maggiore portata in avanti (con bracci paralleli al suolo)
  • Portata massima superiore all’altezza media
  • Più adatte per lavori di scavo e fresatura
  • Più adatte per attrezzature come fresatrici, martelli demolitori, tagliasfalto, trencher, retroescavatori e tutte le attrezzature da utilizzare con braccio "al suolo"

Aspetti Negativi:
  • Carico più vicino alla cabina, potrebbe cadere sulla macchina mentre si svuota il contenuto della benna
  • Per sollevare il materiale dello scavo devono fare più manovre
__________________________________________________
ARTICOLO TRADOTTO SULLE DIFFERENZE TRA SOLLEVAMENTO VERTICALE E RADIALE.
Traduciamo per il forum macchine questo importante articolo scritto da Curt Bennik e pubblicato su For Construction Pros del 17 Luglio 2012 nella quale vengono approndite ciascuna delle 2 soluzioni.
Titolo dell'articolo Originale:

Skid-steer Gemotry Demystified (link all'articolo originale)



ARTICOLO TRADOTTO:
Per un uso più efficiente delle applicazioni di una minipala bisogna capire le differenze tra sollevamento radiale e sollevamento verticale.
Prima di comprare o noleggiare una minipala, è utile capire come la tecnologia del braccio sollevatore influisce sulle prestazioni della macchina.
Ci sono due tipi di geometria del braccio: a sollevamento radiale e a sollevamento verticale.
Le differenze principali nel percorso di sollevamento si devono al design del cinematismo. Una macchina a sollevamento radiale ha un unico perno (punto di rotazione) sul braccio di carico, mentre che un modello a sollevamento verticale ha più perni (punti di rotazione), che permette il movimento verticale.

Le differenze tra entrambi tipi di macchine sono abbastanza sottili.
Le prestazioni sono praticamente identiche quando i bracci sono al livello del suolo, e le due macchine sono in grado di portare a termine i compiti assegnati.
Le differenze si presentano quando i bracci sono sollevati.


L’utilità del sollevamento verticale

Due dei principali vantaggi dei modelli a sollevamento verticale è che tengono il carico più vicino alla macchina per quasi tutto il ciclo di sollevamento e che offrono un’altezza di sollevamento superiore.
Ci sono diversi design, quindi conviene consultare la tabella del percorso di sollevamento di ogni marchio o modello in particolare per conoscere le prestazioni.
Il termine “sollevamento verticale” non significa che il carico si sposta verso l’alto. Tony Sims, il responsabile del settore Sviluppo della Volvo Construction Equipment ha detto che
“Il termine non è appropriato perché
in realtà si muovono su punti differenti.
“Di solito fanno una specie di curva a S. Ma questa curva è complessivamente molto più vicina al centro di gravità della macchina. Tutti i percorsi di sollevamento sono leggermente diversi tra i diversi produttori."

La differenza nell’altezza di sollevamento tra un modello a sollevamento verticale e un altro a sollevamento radiale è significativa. Secondo il signore Greg Rostberg, responsabile marketing della Bobcat "C'è una differenza di circa il 30% nella portata alla massima altezza tra le macchine con sollevamento verticale e radiale, perché siccome con i modelli di sollevamento verticale si raggiunge la massima portata alla massima altezza, è più facile scaricare gli autocarri con sponde alte. Una macchina con sollevamento verticale è migliore per spostare dei pallet con carichi pesanti."
Ma l’altezza di sollevamento non è l’unica caratteristica che si deve avere in considerazione. "Bisogna anche vedere l’altezza al perno della benna poiché influisce nella portata", dice John Comrie della Volvo Construction Equipment. "Controllare sempre le specifiche è una buona idea".
I modelli a sollevamento verticali possono offrire dei vantaggi quando si lavora in spazi ristretti. "Con il design verticale, la benna si alza disegnando una linea uniforme e diritta, in modo che le dimensioni complessive rimangono invariate mentre solleva il carico e gira allo stesso tempo", osserva Tim O'Brien, brand marketing manager della Case Construction Equipment. "È per questo che si preferisce usare modelli a sollevamento verticale per caricare i dumper. L'operatore deve solo posizionare la macchina una volta quando si avvicina al dumper, e ottiene la massima portata alla massima altezza per posizionare il carico nel centro del cassone."
L'altezza massima della macchina con sollevamento verticale è un grande vantaggio per caricare gli autocarri.
Permette alla benna di raggiungere completamente l’interno di un camion per svuotare il carico. "L'operatore potrebbe non essere in grado di svuotare completamente la benna di una macchina a sollevamento radiale", dice Sims. "In un modello a sollevamento radiale, il carico è molto più vicino alla cabina, il che potrebbe fare che il materiale cadesse sulla minipala.


Sollevamento radiale: più portata ad altezza media

Secondo la Bobcat, il sollevamento radiale garantisce una maggiore portata in avanti rispetto ad una macchina a sollevamento verticale per più dell'80% del percorso di sollevamento, avendo una portata massima superiore all’altezza media.
"Dal momento che il braccio si muove disegnando un arco, il sollevamento radiale offre una portata superiore per la maggior parte del suo percorso rispetto ad un sistema a sollevamento verticale", spiega Rostberg.
"Le macchine a sollevamento radiale garantiscono la massima portata all’altezza del cassone di un autocarro. Pertanto, questo tipo di macchina eccelle in lavori ad altezze medie come lo scarico su un muro, riempimento o lo scarico di pianali".
Le macchine a sollevamento radiale forniscono la massima portata quando i bracci sono paralleli al suolo.
"Si tratta in genere il livello degli occhi", dice Sims. "Questo è utile quando si scaricano dei pianali. Se si dispongono dei pallet impilati fianco a fianco su un camion, a volte è possibile raggiungere da un lato del camion il secondo pallet che si trova più lontano. "
È utile anche per spargere del materiale quando vuoi avvicinarti al massimo al bordo di una strada o un fossato con la benna ad altezza media. "Hai una capacità di portata superiore dall'altra parte dell'ostacolo con il braccio a metà altezza", nota Sims.
Le differenze nell’arco che disegna il braccio creano caratteristiche di portata uniche. "Una macchina radiale, a metà altezza, fornirà una portata superiore in avanti in confronto con una macchina a sollevamento verticale," dice O'Brien, "mentre che una macchina verticale fornisce una portata costante durante tutto il ciclo di sollevamento."
I modelli a sollevamento verticali sono caratterizzati da una capacità operativa leggermente superiore. Per esempio, il Volvo MC115C a sollevamento verticale ha un carico di ribaltamento di 2.471 kg., mentre che il MC110C a sollevamento radiale ha un carico di ribaltamento di 2.226 kg. È una differenza di 245 kg.
Il motivo è che nella macchina a sollevamento verticale il carico è più vicino al centro di gravità.
“Questo offre maggiore stabilità”, dice O’Brien. “La capacità di sollevamento idraulico di una macchina radiale è maggiore a livello del suolo o vicino al suolo rispetto ad una macchina verticale, che inizia con una capacità di sollevamento bassa a livello del suolo e che aumenta durante il ciclo di sollevamento.”
Più lontano è il carico dal centro di gravità, e meno stabilità ha la macchina.
"I modelli radiali davvero spingono il carico a metà altezza, e quello è il punto più instabile per questo tipo di macchine", dice O'Brien. "Mantenere il carico più vicino al centro di gravità della macchina a sollevamento verticale migliora la stabilità complessiva".


Prestazioni di scavo
Ci sono tipicamente due perni per collegare il braccio di carico ad una macchina di sollevamento radiale, il che significa un minore numero di punti di articolazione per la manutenzione e un minore movimento laterale.
Questo rende i modelli radiali la scelta migliore per le applicazioni di scavo.
“Entrambe le macchine sono in grado di scavare molto bene” dice Sims. “La differenza principale è nel numero di punti di usura e di manutenzione. I modelli verticali hanno più punti di lubrificazione e perni. Scavare la terra fresca è di certo un lavoro difficile e meno cose possono andare storte, meglio è. Un’altra applicazione è il riciclo. Questa è probabilmente l’applicazione più difficile per queste macchine. Di certo, io consiglierei ai clienti di puntare sui modelli radiali in questo tipo di situazioni”.
O’Brien concorda con questa affermazione e aggiunge:
“I modelli radiali sono più adatti per applicazioni difficili. Il design del braccio del modello radiale Case Alpha contatta il telaio mentre scava per avere un maggiore leverismo e durabilità, perché le forze dinamiche si proiettano all’indietro orizontalmente attraverso il telaio.”
La forza di strappo dei modelli radiali e verticali è molto simile.
“Ma nei modelli verticali si percepisce una maggiore forza di strappo perché sollevano il carico e lo spostano dritto in alto senza muovere la macchina,” dice Rostberg.
“Con un modello radiale, la macchina deve scavare e poi fare marcia indietro per sollevare e spostare il materiale. Indipendentemente da questo, le differenze della forza di strappo tra entrambi i modelli sono insignificanti".
Si può avere l’idea sbagliata che la forza di strappo della benna è correlata al sistema di sollevamento del braccio.
"La forza di strappo è davvero indipendente dai sistemi di sollevamento del braccio," dice Sims.
"Ha a che fare solo con la geometria del braccio, (come sono orientati i cilindri della benna, che tipo di pressione esercitano questi cilindri e il modo in cui sono allineati con la benna)".
La scelta tra un modello verticale ed uno radiale dipende veramente dall’applicazione.
“I modelli a sollevamento verticale sono più adatti per qualsiasi tipo di applicazione di paesaggistica, movimentazione dei materiali, applicazioni con forche pallet e applicazioni di trasporto e carico", dice Sims.
"Gli operatori apprezzano molto la maggiore capacità di sollevamento e il comfort durante il trasporto del carico."
La maggior parte dei produttori di minipale offrono soltanto macchine a sollevamento radiale nei modelli più piccoli.
“La grande maggioranza delle pale con capacità operativa di oltre 9 quintali sono modelli a sollevamento verticale”, dice Sims.
“Vogliono quella capacità di sollevamento in queste macchine più grandi”.

L’utilizzo di attrezzature
È importante sottolineare che entrambi i modelli (sia a sollevamento verticale che radiale) sono perfetti per utilizzare delle attrezzature.
“Le minipale gommate sono speciali per la sua grande versatilità ed entrambi i modelli lavorano bene con delle attrezzature”, dice Sims. "Tuttavia, vedrete delle differenze nelle prestazioni."
Le macchine a sollevamento radiale sono migliori con delle attrezzature che sforzano i punti di connessione.
“I modelli radiali offrono dei vantaggi per le attrezzature che lavorano il terreno (suolo) come le fresatrici o i tagliasfalto, dice Comrie.
"Il braccio di un modello radiale ha meno parti in movimento, il che significa meno stress sul punto di collegamento. La manutenzione sul sollevatore radiale è minore poiché ha un numero minore di parti in movimento. Ad esempio, sulle minipale della Volvo, i modelli radiali hanno nove punti di ingrassaggio mentre che i modelli verticali ne hanno tredici."
Tuttavia, la differenza di manutenzione giornaliera tra una macchina di sollevamento verticale e radiale è minima.
"I collegamenti supplementari significano soltanto qualche punto di ingrassaggio in più al giorno, ma non dovrebbe richiedere molto tempo della tua giornata, dal punto di vista della manutenzione preventiva giornaliera, quando stai già ingrassando la macchina", dice Rostberg.
Con alcune attrezzature, un modello a sollevamento verticale è in grado di offrire diversi vantaggi.
Ad esempio perforare con una trivella. Con una macchina a sollevamento radiale, sarebbe necessario compensare e spostare la macchina più volte per scavare un buco preciso.
"C'è meno movimento quando si utilizza una trivella con una macchina a sollevamento verticale", dice Sims. "L'operatore deve comunque fare qualche manovra, ma non così tante."
Si preferiscono anche i modelli verticali per applicazioni con forche pallet, vanghe, ecc.
"I modelli verticali sono eccellenti per applicazioni con forche pallet", dice Sims. "Si ottiene una maggiore capacità con lo stesso peso della macchina, in modo da poter sollevare di più. I modelli verticali tendono anche a mantenere il carico più livellato rispetto ai modelli radiali."
“Nel decidere quale macchina è migliore per i vostri scopi (per la vostra attività), considerate questo: se avete bisogno di un’altezza superiore, più capacità e più portata alla massima altezza, la scelta migliore sarebbe un modello a sollevamento verticale", dice Rostberg. "Se avete bisogno di più portata ad altezza media, la scelta migliore è una macchina a sollevamento radiale"
Detto questo, c’è una differenza di prezzo tra questi due modelli.
“Costruire una macchina a sollevamento verticale è un processo più complesso (ci sono più punti di articolazione e più acciaio) e quindi queste macchine sono più costose”, dice Rostberg.
Per esempio, con la serie Alpha della Case, il prezzo dei modelli verticali è superiore dai 3000 ai 5000 dollari rispetto ai modelli radiali.
“Ma questa differenza non è tanto se la macchina è più adatta alle tue esigenze”, dice O’Brien.
Comrie aggiunge, “Non si dovrebbe avere conto del prezzo se si vuole acquistare la macchina più adatta per il lavoro. Se dovete usare delle attrezzature che lavorano il terreno, scegliete un modello radiale; per caricare dei camion, scegliete un modello verticale”.

LE NOSTRE OPINIONI...
E voi già vi siete fatta un idea? Siete d'accordo con quanto scritto dal giornalista e gli operatori? La parola passa agli utenti del forum...
Ah dimenticavo... ho aperto anche un sondaggio nel quale viene chiesto quale sistema adottereste nel caso si dovesse acquistare una minipala!
__________________
Gianni Palma

Ultima modifica di Gianni Palma : 02-08-2012 alle ore 12.41.49
Rispondi citando
  #2  
Vecchio 02-12-2012, 12.57.21
cama70 cama70 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 12-12-2005
Residenza: Roncofreddo (FC)
Messaggi: 126
Predefinito

Ciao a tutti, per l' esperienza che ho in fatto di minipale, non posso che trovarmi d'accordo con quanto scritto nell'articolo; in particolare essendo possessore di una NH ls170 (sollevamento verticale),con 400 ore circa e tenuta sempre ben ingrassata nelle articolazioni del braccio,ho notato come i numerosi snodi presenti,anche con poche ore di lavoro acquistino un certo gioco ,sia tra perno e boccola(poco), che trasversale(di più), il che risulta piuttosto fastidioso quando si lavora(rumorosità degli snodi e leggeri scuotimenti laterali), pur non compromettendo le performances della macchina.
Rispondi citando
Vecchio 22-12-2013, 12.41.49
salvo-98
Questo messaggio è stato eliminato da Gianni Palma. Motivo: Off topic - qui si parla di sollevamento radiale e verticolae
  #3  
Vecchio 16-01-2014, 22.30.58
130NR 130NR non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 28-02-2013
Residenza: prov. di roma
Messaggi: 48
Predefinito

buona sera , io ho provato entrambi i sistemi , komatsu ck25 verticale, takeuchi tl 230 radiale, se devi fare il movimento terra quindi ti capita di scavare a banco , devi rompere con l'angolo benna sotto parete terra , spingere giocare con benna bracci per aprire i mucchi di terra è meglio il radiale perchè non si torciono i bracci ei pistoni di alzata ti danno più spinta , il verticale tende a torcere i bracci e i pisotni di alzata sono posizionati troppo in dietro e ti danno meno spinta se devi sollevare mentre rompi a banco .
Rispondi citando
  #4  
Vecchio 14-02-2015, 22.53.28
marcy80 marcy80 non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 14-02-2015
Messaggi: 7
Predefinito

Buona serata a tutti. Sono nuovo nel forum e colgo l' occasione per fare i complimenti allo staff e a tutti i membri che hanno contribuito a formare questa interessante struttura!
inizio ad esprimere la mia opinione su questo argomento ...dal momento che mi sta particolarmente a cuore.. Sono un operatore occasionale quindi non porto esperienza diretta però vorrei fare una considerazione... direi che l' articolo è coerente in tutto ma secondo me discutibile a riguardo delle maggiori portate nel caso verticale alla massima altezza 30% in più ... cioè ci saranno magari maggiori portate dal punto di vista del carico idraulico x una posizione più favorevole dei cilindri idraulici nel parallelogramma.... ma in quanto a carico statico siamo più lontani dal baricentro alla max altezza... per cui il carico ammissibile è inferiore....questo andrebbe precisato E' pur vero che se nella radiale c' è più stabilità è però quasi impossibile caricare sponde alte quindi la macchina è molto limitata....poi va considerato il fatto che con la verticale il bordo di taglio benna si avvicina al centro degli autocarri quindi di fatto il carico dell' automezzo risulta più centrato, più uniforme e quindi più sicuro nei trasferimenti ... Una cinematica radiale se è costruita in determinato modo non preclude la possibilità di caricare un 4 assi... ovviamente non sarà una micropala poichè i perni saranno posti molto in alto e il mezzo rischia di non passare più al di sotto di architravi "domestiche".... ma possiamo comunque caricare un mezzo alto .... con i grandi limiti però che conosciamo poichè la benna "arretra" parecchio a grandi altezze.... il fatto del rischio di vuotare il materiale sulla cabina è relativo..... cioè se siamo precisi nelle manovre questo non succede con una cinematica o l' altra... ma nel caso radiale non è agevole scaricare perchè la benna di una minipala è molto lunga.....ed è molto lunga perchè l' angolo di recupero della benna deve essere basso altrimenti non sarebbe a ridosso del telaio e quindi non sarebbe così compatta la macchina.... ma visto che la terra o sabbia sciolte hanno un basso angolo di attrito in cumulo, serve una benna lunga per non farle cadere e questo è negativo anche per le forze di strappo al dente..in definitiva la minipala non può essere una macchiana adatta allo scavo ma solo di ripresa e quindi giustamente a meno che non si scavi molto spesso o non si fresi molto spesso la cinematica verticale è veramente da preferire...
Poi ci sono diversità tra i costruttori e qui sapranno valutar gli operatori.... la mia impressione ad esempio che bobcat mi sembra sia stata tra i primi a sperimentarla e abbia trovato il sistema di mettere i cilindri in una posizione più favorevole alla minima altezza... che è logico perchè è in questa posizione che il braccio può essere impegnato nello strappo su sodo... dove lo sforzo è massimo.. Inoltre a differenza di new holland ad esempio due bielle posteriori sono state rese solidali e questo contrasta le torsioni dei macchinari pesanto e/o disassati per il loro scopo di lavoro...quindi bobcat può essere considerata una macchina di riferimento..
Sarebbe interessante comparare i modelli su carta e sul campo
Rispondi citando
  #5  
Vecchio 15-02-2015, 10.00.47
marcy80 marcy80 non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 14-02-2015
Messaggi: 7
Predefinito troppo precipitoso sull' argomento

Ho riflettuto su quello che ho scritto e forse sono stato troppo precipitoso e mi sono focalizzato su una questione che non ho osservato dalla debita distanza .... chiedo venia....
il fatto del carico in più del 30% è da osservare rispetto all' intera curva di movimento del radiale.....in questo caso infatti il carico si sposta in avanti leggermente prima di rientrare ed è qui che la macchina può non sopportare il massimo carico di impalamento di materiali pesanti...nella cinematica verticale invece ciò che si solleva a livello zero è lo stesso che può essere portato alla massima altezza... è così che vanno intesi i miglioramenti prestazionali
Io ragionavo solo in termini di distanza dal baricentro alle massime altezze e quindi la radiale che porta il carico verso la cabina sarebbe più stabile ma come detto prima più scomoda e più instabile alle altezze medie (cioè l' orizzonte occhi dell' operatore).
Diciamo che in definitiva l' articolo dice bene tutto... si dovrebbe forse come dicevo valutare carichi di ribaltamento e forza idraulica... ma questo si può fare sullo stesso modello con le due diverse cinematiche..... sapendo però molti dati tecnici...
per quanto rigurda ciò che ho detto su bobcat eccetera mi sento di confermare....
Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 visitatori)
 
Strumenti
Tipo di vista

Regole di scrittura
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Motori BRIGGS & STRATTON Marco battilana SOS Officina "Agricola" 43 03-02-2017 15.16.20
uso decespugliatore 4 tempi in verticale baja Manutenzione Aree Verdi 0 24-06-2012 09.43.12
Il demolitore a riposo in verticale? CAT5080B Demolizioni & MMT 12 03-12-2007 14.04.29


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 20.36.24.


Powered by vBulletin versione 3.8.7
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana : www.vBulletin.it
MMT Italia
MMT Italia è il primo portale italiano del settore
macchine movimento terra, industriali e agricole.
MMT Italia Srl
Via Lago di Lesi, 14 - 00019 Tivoli (RM)
Email: info@mmtitalia.it - P.IVA 11591861007
Informazioni su MMT Italia