Torna indietro   Forum Macchine > Lavori Agricoli e Forestali > Attrezzature Agricole

Attrezzature ed Equipaggiamenti Agricoli
Rispondi
 
Strumenti Tipo di vista
  #1  
Vecchio 21-10-2005, 18.37.35
francesco f. francesco f. non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 21-10-2005
Messaggi: 8
Predefinito Macchine ed impianti oleari

Salve si apre ufficialmente in questo momento un nuovo forum che tratta di una realtà diffusissima: I FRANTOI.
Spero che a qualcuno interessi ciao
Rispondi citando
  #2  
Vecchio 28-10-2005, 15.02.00
lazadruga lazadruga non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 07-09-2005
Messaggi: 37
Predefinito

La gestione frantoio privato è la soluzione migliore per ottenere un'ottima qualità.
Le spese iniziali sono corpose,occorre calcolare il giro di affari...o potersi premettere il tutto senza tanti problemi...
E poi,altra manodopera!!! dopo una giornata passata a raccogliere olive risulta difficile trascorrere la nottata davanti al frantoio!
Rispondi citando
  #3  
Vecchio 23-01-2006, 20.35.54
minneapolis minneapolis non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 19-07-2005
Messaggi: 59
Predefinito

bene, quoto alla grande. parliamo di caricatori, frangitori ( niente molazze se volete qualità), gramole, sinolea, decanter e separatori.


qualcuno ha un'idea di come finirebbe un match tra jumbo 2 e alfa laval nx 35?

Ultima modifica di L85 : 12-02-2007 alle ore 17.28.08 Motivo: unione messaggi consecutivi
Rispondi citando
  #4  
Vecchio 10-09-2006, 21.39.48
L'avatar di Az. Agr. La Capannaccia
Az. Agr. La Capannaccia Az. Agr. La Capannaccia non è connesso
Membro Senior Hoc
 
Data registrazione: 05-01-2005
Residenza: Scandicci (Fi)
Messaggi: 720
Talking

Dopo una lunga e complessa trattativa, finalmente ho preso in gestione un frantoio OMT 18q/h. L'annata pare buona, spero solo di non aver sottostimato le spese...

A esperienza conclusa valuterò se tentare un acquisto di tutta la baracca (piccola aziendina con frantoio)


Avanti con i consigli!!!!!!!!

Scusate se mi ri-posto sotto

Vedo che il topic che avevo tentato di risuscitare non ha molti adepti... Comunque ora che ho un po di tempo vi racconto un po' il sistema:

Si tratta di un impianto delle Officine Meccaniche Toscane, portata oraria 18q/h costituito da lavatrice, mulino, 2 gramole, 2 superdecanter gamma2, 2 separatori centrifughi.

Al momento. sto organizzandomi per l'apertura (prevista per il 15 ottobre), ho individuato come punto maggiormente critico le dimensioni della vasca per le acque reflue che richiede di allontanare praticamente ogni giorno 300q di acque (cosa assai costosa). Se l'esperimento di gestione dovesse portare a buoni frutti la prima idea sarebbe quella di ingrandire la vasca e di inserire in cascata un fitodepuratore opportuno, in modo da poter drasticamente abbattere le spese per lo smaltimento delle acque reflue...

Il sistema può essere gestito da una sola persona, quindi pensavo di utilizzare 3 operai/frantoiani da turnare sulle 24 ore e io stesso turnarmi con gli altri membri della famiglia per dirigere la baracca.

Per la sansa ho già un contatto con il sansificio (qualcuno sa indicare i prezzi???)

Vi chiedo a vostro parere quali sono i servizi aggiuntivi che pensate possano interessare ad un potenziale cliente (a parte la caffettiera a gettoni!!)

- trasporto olive
- dosaggio acidità, polifenoli
- assaggio dell'olio prodotto da personale qualificato
- ritiro campioni e restituzione risultati analisi dalla CCIAA
__________________
Luca Bini
www.lacapannaccia.com

Ultima modifica di Engineman : 08-08-2016 alle ore 20.41.42 Motivo: unito messaggi
Rispondi citando
  #5  
Vecchio 23-09-2006, 15.20.11
L'avatar di Az. Agr. La Capannaccia
Az. Agr. La Capannaccia Az. Agr. La Capannaccia non è connesso
Membro Senior Hoc
 
Data registrazione: 05-01-2005
Residenza: Scandicci (Fi)
Messaggi: 720
Predefinito

Allora ecco qualche altra notiziola.
Oggi abbiamo fatto un primo sopralluogo con il meccanico delle OMT e a parte trovare nidi di topi ovunque abbiamo constatato il buono stato di conservazione di tutti gli impianti. Fondamentalmente c'è un gran sudicio e bisogno di una energica ripulita a tutto. Una lubrificata, una imbiancata e siamo nuovamente operativi!
Da lunedì 3 giorni per essere pronti alla partenza!
Appena ho un po' di tempo vi posto qualche foto dell'impianto
__________________
Luca Bini
www.lacapannaccia.com
Rispondi citando
  #6  
Vecchio 10-10-2006, 23.49.33
L'avatar di Az. Agr. La Capannaccia
Az. Agr. La Capannaccia Az. Agr. La Capannaccia non è connesso
Membro Senior Hoc
 
Data registrazione: 05-01-2005
Residenza: Scandicci (Fi)
Messaggi: 720
Predefinito

Il problema della differenza di prezzo tra italia e spagna sta come al solito nella differenza di dimensioni degli impianti e nella diversa tassazione del lavoro....

Del resto io le mie olive non ce le porterei in un impianto da 100q/h o più...
E una certa differenza tra l'olio italiano e quello spagnolo (con buona pace di supermercati e più o meno loschi commercianti) la differenza c'è e come!
__________________
Luca Bini
www.lacapannaccia.com

Ultima modifica di Engineman : 08-08-2016 alle ore 20.46.10
Rispondi citando
Sponsored Links
  #7  
Vecchio 19-10-2006, 19.09.18
TN70A TN70A non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 31-01-2005
Residenza: prov. latina
Messaggi: 87
Predefinito

x capannaccia: perchè non porteresti le tue olive in frantoi da 100 qli/h?(a parte che la max capacità lavorativa del decanter più grosso è di 60 qli, ma questo è un inciso insignificante)
io invece ce le porterei, soprattutto perchè se è un impianto così grosso, lavora quasi sicuramente con l'estrazione a due fasi senza aggiunta di acqua, che al momento è la tecnologia più evoluta e che consente di ottenere olii più ricchi di sostanze fenoliche e antiossidanti, migliori anche di quelli estratti dai frantoi tradizionali a presse
e di solito questi impianti hanno anche un ulteriore decanter per il ripasso della sansa vergine, che consente di estrarre ca l'1-2 % in più di olio (di qualità sicuramente inferiore, che non va mescolato con quello della prima estrazione, ma che in tutti gli altri frantoi resta nella sansa, e viene quindi regalato al sansificio)
cmq impianti del genere non ci sono solo in spagna, ma anche la coop riforma fondiaria di andria ne ha appena aperto uno così (3 linee amenduni + decanter taurus 902 per ripasso sansa)
Rispondi citando
  #8  
Vecchio 19-10-2006, 19.55.49
L'avatar di Az. Agr. La Capannaccia
Az. Agr. La Capannaccia Az. Agr. La Capannaccia non è connesso
Membro Senior Hoc
 
Data registrazione: 05-01-2005
Residenza: Scandicci (Fi)
Messaggi: 720
Predefinito

Non è per la capacità oraria lavorativa (estendibile a piacimento con più decanter in parallelo peraltro) è per il tipo di organizzazione che è presente in questo tipo di impianti che spesso è equivalente ad una fabbrica (toccato con mano l'anno scorso) dove della qualità non importa un gran che a nessuno, l'unica cosa che conta è macinare quintali al prezzo più basso possibile! Almeno dalle mie parti è così...
__________________
Luca Bini
www.lacapannaccia.com
Rispondi citando
  #9  
Vecchio 19-10-2006, 20.55.55
TN70A TN70A non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 31-01-2005
Residenza: prov. latina
Messaggi: 87
Predefinito

per la qualità, una volta impostati i parametri di processo (T di gramolazione, durata della gramolazione, v. differenziale tamburo-coclea) non vedo cosa altro ci sia da fare che pensare proprio a molire; se poi cercano di molire al prezzo più basso possibile, ovvero alzando le T e diminuendo i tempi di gramolazione, aggiungendo più acqua alla pompa della pasta, non cambiando le acque di lavaggio, etc, questo dipende essenzialmente dal fatto che l'impianto è sottodimensionato, ma non succede solo per frantoi grandi, ma anche ( e purtroppo) nel frantoio in cui mi servo io, che con macchine da 5 qli/h pretende di molire 30000 qli all'anno ( e ci riesce)
Rispondi citando
  #10  
Vecchio 12-12-2006, 19.49.30
francesco f. francesco f. non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 21-10-2005
Messaggi: 8
Predefinito il primo

salve a tutti,
scusate per il tempo di inattività ma non ho potuto fare altrimenti tra impegni ,problemi e faccende da sbrigare.
Sono francesco colui che creò questo forum eche scrisse ,quindi,il primo messaggio.Noto com molto molto piacere che la cosa in un certo senso ha funzionato considerando che non ho potuto dare risposte e fare interventi a chi me lo chiedeva.
In ogni caso ora sono tornato ed in gran forma per fugare ogni vostro dubbio su di un settore molto particolare soggetto alle critiche dei vari "esperti" di turno che ben poco sanno di macchine e settore oleario.
Scrivetemi
Vs. francesco f.
Rispondi citando
  #11  
Vecchio 21-01-2007, 01.01.44
alex66 alex66 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 12-01-2007
Messaggi: 12
Smile Notizie sui superdecanter omt serie euro, Rapanelli Alfa Laval.

Ciao a tutti sono un piccolo frantoiano della provincia di Caserta, attualmente ho un frantoio di tipo tradizionale ed ho intenzione di passare al continuo.Qualcuno saprebbe darmi notizie sui superdecanter della OMT serie euro?
Cosa mi dite dei decanter Rapanelli e Alfa LAval?
Grazie a tutti.
Rispondi citando
  #12  
Vecchio 21-01-2007, 14.10.38
Fahd Fahd non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 19-01-2007
Messaggi: 1
Predefinito

Salve a tutti
Non esiste una ditta che faccio un impianto ottimale, per realizzare un impianto ottimale bisogna prendere i migliori macchinari delle diverse ditte come fanno in Spagna, per esempio il frangitore da Rapanelli (modulabile coltelli e martelli), il decanter da Amenduni e il separatore da Alfa Laval..
Sarei interessato ad acquistare un impianto continuo da 30qtli/ora dove posso inserire questo annuncio all´interno del forum?
Grazie
Rispondi citando
  #13  
Vecchio 28-01-2007, 14.46.02
L'avatar di Az. Agr. La Capannaccia
Az. Agr. La Capannaccia Az. Agr. La Capannaccia non è connesso
Membro Senior Hoc
 
Data registrazione: 05-01-2005
Residenza: Scandicci (Fi)
Messaggi: 720
Predefinito

Alex66 io ho un impianto omt con i più vecchi gamma2 ma mi ci trovo molto bene e i clienti son molto soddisfatti. Se dovessi ottenere un prezzo equo per l'acquisto degli impianti (sono in affitto) passerei sicuramente ad una linea con 2 eurox15 in parallelo
__________________
Luca Bini
www.lacapannaccia.com
Rispondi citando
  #14  
Vecchio 23-03-2007, 16.28.05
Oliveoil Oliveoil non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 23-03-2007
Messaggi: 1
Predefinito

Salve, potrei essere di aiuto in questo forum grazie all'esperienza acquisita in questo campo e come ing. meccanico. Ho contatti con un'azienda che effettua riparazioni, montaggi e compra-vendita di macchine olearie usate, quindi non esitate a chiedermi informazioni.
Rispondi citando
  #15  
Vecchio 31-03-2007, 15.47.31
axel08 axel08 non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 12-03-2007
Messaggi: 2
Predefinito temperatura e gramolazione

salve, avendo un impianto di 20 quintali orari e un frangitore a martelli ,qul'è la temperatura ideale e il numero di gramole ideali per raggiungere un ottimo compromesso tra resa e qualità???????? io ho solamente 3 gramole da 700 chili e una temperatura di 27 gradi e secondo me va bene per la qualità, ma non per la resa. spero in qulache vostro consiglio............. grazie
Rispondi citando
  #16  
Vecchio 14-05-2007, 19.15.12
francesco f. francesco f. non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 21-10-2005
Messaggi: 8
Predefinito tono

vedo che la discussione su questo forumè andata avanti anche seenza di me,
scusatemi non lo farò più non vi abbandonerò anche stavolta.
scherzi a parte ora sono tornato e volevo sottoporvi un nuovo quesito:
avete mai pensato di sfruttare al massimo la vostra sansa prima di sveenderla o addirittura regalarla al sansifico?
se "si" fatemi sapere,ho una sorpresa per voi.
Rispondi citando
  #17  
Vecchio 24-05-2007, 18.29.46
axel08 axel08 non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 12-03-2007
Messaggi: 2
Predefinito

lavoro con tre gramole da 700kg e due decanter pieralisi super 1 e lavoro a tre fasi.

sarei curioso di sapere quale sono le alternative per sfruttare la sansa, piuttosto che portarle al sansificio.

ciao
Rispondi citando
  #18  
Vecchio 22-06-2007, 14.24.26
francesco f. francesco f. non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 21-10-2005
Messaggi: 8
Predefinito alternative per lo sfruttamento della sansa

beh io penso che una buona alternativa sia la separazione del nocciolino dalla sansa.se volete info più dettagliate fatemi sapere.
a proposito sono stato riconosciuto da un amico nonostante il nome fosse nascosto,lo saluto ciao nicola
Rispondi citando
  #19  
Vecchio 27-08-2007, 17.28.16
L'avatar di Az. Agr. La Capannaccia
Az. Agr. La Capannaccia Az. Agr. La Capannaccia non è connesso
Membro Senior Hoc
 
Data registrazione: 05-01-2005
Residenza: Scandicci (Fi)
Messaggi: 720
Predefinito

Sto procedendo al montaggio del mio impianto OMT... una corsa disperata perchè siamo partiti un po' in ritardo. A fine stagione faremo lo studio di fattibilità per il miontaggio dell'impianto per sparare il nocciolino dalla sansa...per il suo sfruttamento ho già svariate idee (vedi apposito post) ho ancora dei problemi per lo smaltimento della pasta di olive denocciolata.. a chi potrebbe interessare??? Qualcuno ha contatti in toscana zona Firenze(anche per il nocciolino...non disdegno!)????????

Avrei necessità di trasferire le olive prima della pesa da un livello più basso ad uno più alto (circa 3 m). Al piano più basso (sono in collina e ho dovuto sfruttare dei terrazzamenti) ho le tramogge di scarico e accumulo. Al piano superiore la pesa e poi a seguire l'impianto...
Qualcuno ha foto dei sistemi con cerrellini a tramoggia????
__________________
Luca Bini
www.lacapannaccia.com
Rispondi citando
  #20  
Vecchio 28-08-2007, 18.09.08
minneapolis minneapolis non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 19-07-2005
Messaggi: 59
Predefinito

salve, io ho un impianto rapanelli sinolea s1 lp lc con decanter 3500- 8q. ora- e separatori 2750 e 2500. Ora monto un nuovo decanter amenduni che farò lavorare a due fasi. Pensavo di prendere anche un estrattore sansa per separazione nocciolino. dimenticavo: vero che in italia non è possibile estarre olio da rimacino sanse?
Rispondi citando
  #21  
Vecchio 12-11-2007, 17.01.30
nion nion non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 23-01-2007
Messaggi: 30
Predefinito

scusate la mia ignoranza ma se voglio prendermi un minifrantoio...io raccolgo le mie olive..e che trattamento devo fargli pima d metterle nel frantoio? ho visto quella ditta che produce il frantoio da 10kg/h quello basta (non dico x la quantita ma proprio x l'utensile)? o devo prendere altri atrezzi?
Rispondi citando
  #22  
Vecchio 12-12-2007, 11.15.00
bundes bundes non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 12-12-2007
Messaggi: 11
Predefinito

salve a tutti sono nuovo e mi congratulo con i creatori del sito perchè è davvero molto molto completo.
Vorrei avere delle informazioni circa delle aziende che producono nastri trasportatori,tramogge,coclee per il trasporto della sansa nel sud italia.Poi avrei una curiosità dovendo scegliere tra amenduni e pieralisi a parte il prezzo quale sarebbe la vostra scelta grazie.
Rispondi citando
  #23  
Vecchio 13-12-2007, 00.15.00
L'avatar di Az. Agr. La Capannaccia
Az. Agr. La Capannaccia Az. Agr. La Capannaccia non è connesso
Membro Senior Hoc
 
Data registrazione: 05-01-2005
Residenza: Scandicci (Fi)
Messaggi: 720
Predefinito

... perchè scarti altre aziende come OMT, AlfaLaval, Vitone o altri che non conosco????
Per la realizzazione di trasportatori, tramogge, silos, tramogge/pesa e affini è un problema anche dalle mie parti.
Nessun costruttore ti fornisce chiavi in mano un impianto ma bisogna arrangiarsi e almeno dalle mie parti non ho ancora trovato artigiani competenti e onesti (per costi)...
__________________
Luca Bini
www.lacapannaccia.com
Rispondi citando
  #24  
Vecchio 17-12-2007, 13.09.01
bundes bundes non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 12-12-2007
Messaggi: 11
Predefinito niente in contrario

non ho nulla in contrario a vitone,alfalaval,rapanelli e soltanto che sto' cercando di capire perchè si sente parlare sempre di più di amenduni e pieralisi e qual'è il loro valore aggiunto.Diciamo che li sto considerando quasi tutti (anche i prezzi) in vista della prossima campagna olearia.....
Rispondi citando
  #25  
Vecchio 17-12-2007, 14.25.02
L'avatar di Az. Agr. La Capannaccia
Az. Agr. La Capannaccia Az. Agr. La Capannaccia non è connesso
Membro Senior Hoc
 
Data registrazione: 05-01-2005
Residenza: Scandicci (Fi)
Messaggi: 720
Predefinito

Io come puoi leggere più sopra mi son trovato bene con OfficineMeccanicheToscane. Ho contattato Pieralisi ma a me non sono piaciute le loro macchine (frantoio sociale mio vicino) ne il prodotto che fanno (sarà questione di pelle???) dalle mie parti Pieralisi li hanno solo lecooperative Chi ha moooolti soldi da investire (circa il doppio) cade su AlfaLaval...
Gli altri non li conosco se non per nome
__________________
Luca Bini
www.lacapannaccia.com
Rispondi citando
  #26  
Vecchio 27-12-2007, 19.50.02
bundes bundes non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 12-12-2007
Messaggi: 11
Predefinito

grazie ben.notaro,
Vorrei sapere in base a quali referenze tu hai scelto La varano, sai anche per avere un un'idea di come lavorano perchè io penso che una qualità molto importante sia la professionalità e il non-avere problemi durante la campagna olearia.
sapresti dirmi se hanno un impianto da 15-18 q.li/h della pieralisi?se si il prezzo.
sarei orientato su un jumbo2.
Rispondi citando
  #27  
Vecchio 29-12-2007, 14.54.29
ben.notaro ben.notaro non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 21-12-2007
Messaggi: 9
Predefinito

Hanno impianti jumbo 2 e jumbo 3, quindi non hai problemi di scelta.Per quanto riguarda la professionalità è elevata,vendono in italia e all'estero ( vedi tunisia, siria, marocco e australia ) e i decanter vengono revisionati da officina pieralisi ma se vuoi toglierti le tue curiosità basta che vai a vedere gli impianti lavorare.
saluti ben.notaro
Rispondi citando
  #28  
Vecchio 03-01-2008, 16.49.44
bundes bundes non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 12-12-2007
Messaggi: 11
Predefinito

cosa mi dite sulle aziende straniere?Ce ne sono alcune che sono le ALTER EGO di aziende italiane.Ad esempio navigando ho trovato aziende di cui si parla molto bene come Westfalia oppure Hiller,Flottweg.Io penso che non sono affatto da scartare nella scelta di impianto oleario industriale.Mi piacerebbe sapere cosa ne pensa il sig. Bini,do per scontato che le sue macchine siano affidabilissime, perchè ho notato che bada molto alla tecnologia.So di decanter che in Spagna arrivano a fare anche 100 q.li/h.Ora non dico che devo fare 100 q.li però se riescono a fare macchine di quella portata che non perdono olio ,immaginate che cosa saranno le macchine da 25 q.li/h.
ciao
Rispondi citando
  #29  
Vecchio 03-01-2008, 21.37.43
L'avatar di Az. Agr. La Capannaccia
Az. Agr. La Capannaccia Az. Agr. La Capannaccia non è connesso
Membro Senior Hoc
 
Data registrazione: 05-01-2005
Residenza: Scandicci (Fi)
Messaggi: 720
Predefinito

Il problema è molto articolato. Sicuramente è possibile avere impianti oleari dalle grandi portate orarie il problema però non lo ho affrontato perchè nella mia zona non sarebbe possibuile utilizzarle. Quasi nessun impianto ha reali perdite di olio... semplicemente rimangono nel decanter e occorrono partite molto grosse per avviare l'impianto. Proprio per questo ho scelto una macchina da 15q/h mglio dimensionata per una zona dove le partite più grandi sono da 60q e medimente si lavorano tra i 20 e i 30 q a partita.
Poi abbiamo il problema di assistenza all'impianto, già difficoltoso in italia con ditte italiane, così come poi tutti i problemi legati alla progettazione dell'impianto (layout e infrastrutture) troppo spesso affidate all'inventiva o forse addirittura creatività del proprietario e di qualche artigiano carpentiere locale (toccato con mano)
__________________
Luca Bini
www.lacapannaccia.com
Rispondi citando
  #30  
Vecchio 05-01-2008, 13.36.49
bundes bundes non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 12-12-2007
Messaggi: 11
Predefinito

grazie per la risposta sig. Bini.
Volevo porre alla vostra attenzione il fatto che sarei propenso, per la fornitura di un impianto usato,a contattare alcune ditte specializzate ed autorizzate dai costruttori per esempio l'officina autorizzata pieralisi di altamura,quella alfalaval di andria oppure quella dell'amenduni di bitonto per due motivi:
il 1° è che se sono stati autorizzati dalle grosse aziende, che le macchine le costruiscono ,qualcosa devono pur saper fare;
il 2° motivo è che sostanzialmente sono gli unici di cui ci si può fidare nella zona.
Ora!Non voglio fare pubblicità gratuita a loro però, onestamente,ho sentito parlare più o meno bene di tutti e tre.La Varamo non la scarto a priori perchè un confronto con i prezzi ,secondo me, è da fare comunque.L'unica cosa della varamo è che le macchine deve farle revisionare alla ditta pieralisi dovendoci guadagnare.Quindi il prezzo penso che salirebbe se a guadagnare devono essere in due (PIERALISI e VARAMO)mentre le tre aziende menzionate prima fanno tutto in casa (penso).Vi posto gli indirizzi delle aziende alle quali sarei interessato:
http://www.nuovals.com/index.php?opt...pper&Itemid=39
http://www.macchineolearieferri.com/...CN000000000018
http://www.impiantioleari.it/impianti.html
ditemi cosa ne pensate.
ciao
Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 visitatori)
 
Strumenti
Tipo di vista

Regole di scrittura
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Tecnica delle macchine agricole ed esperienza: "dialogo" con i costruttori johndin Macchine Agricole 69 17-07-2006 16.27.37
MF ed argenterio AndreaRot MMT - Domande e Opinioni 8 15-09-2005 10.15.51
Uso delle MMT in Sicurezza - Domande ed Esperienze Gianni Palma MMT - Domande e Opinioni 50 28-02-2005 08.57.50


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 17.08.00.


Powered by vBulletin versione 3.8.7
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana : www.vBulletin.it
MMT Italia
MMT Italia è il primo portale italiano del settore
macchine movimento terra, industriali e agricole.
MMT Italia Srl
Via Lago di Lesi, 14 - 00019 Tivoli (RM)
Email: - P.IVA 11591861007
Informazioni su MMT Italia