Torna indietro   Forum Macchine > Macchine Edili / Industriali > Macchine per il Sollevamento > Carrelli Elevatori

Forum Carrelli Elevatori
Rispondi
 
Strumenti Tipo di vista
  #1  
Vecchio 01-01-2017, 17.05.35
Frà84 Frà84 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 24-02-2010
Messaggi: 248
Predefinito Concessionario,partner o rivenditore?

Buonasera e tanti auguri di buon anno, secondo voi per come si muove l'economia dei carrelli elevatori ad un'azienda o officina conviene essere concessionario o rivenditore?
Rispondi citando
  #2  
Vecchio 02-01-2017, 00.49.07
Andrew T. Andrew T. non è connesso
Moderatore Carrelli Elevatori
 
Data registrazione: 22-02-2007
Messaggi: 878
Predefinito

Buonasera e buon anno anche a te.
Dipende anche dalle dimensioni della tua azienda: parliamo di piccola officina o azienda strutturata?
Rispondi citando
  #3  
Vecchio 09-01-2017, 18.08.36
L'avatar di DrNacco
DrNacco DrNacco non è connesso
Membro Senior Hoc
 
Data registrazione: 23-11-2010
Messaggi: 820
Predefinito

Spiegaci meglio il senso della domanda..poi come dice Andrew T. dipende dalle dimensioni..che almeno in questo caso contano

Poi io di mio..come per la mia automobile, preferisco affidarmi ad aziende strutturate del territorio..ma se prendiamo l'esempio di mia moglie, che guida poco l'auto, Lei preferisce le piccole officine..
Poi c'è chi guida tanto ma vuole risparmiare e va dalla piccola officina, e c'è chi guida poco che comunque vuole andare dalla grande concessionaria...quindi........................... .............

Quindi da parte tua: dipende dalla tua struttura di oggi ma soprattutto quella che vorrai avere tra 10 anni...
da parte del cliente: dipende dalle sue esigenze o dal servizio che si aspetta di trovare..
__________________
L
Rispondi citando
  #4  
Vecchio 11-01-2017, 15.33.27
MarcoLuardi MarcoLuardi non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 11-01-2017
Messaggi: 14
Predefinito

Ti rispondi da solo: i concessionari auto che fine hanno fatto? tutti chiusi o quasi, sicuramente essere un partner è la soluzione migliore, non hai sbattimenti di badget dalla casa madre e puoi fare diciamo "quello che ti pare". Fare il concessionario, ora come ora, penso sia la cosa più sbagliata. Mio punto di vista..
Rispondi citando
  #5  
Vecchio 11-01-2017, 21.41.41
Frà84 Frà84 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 24-02-2010
Messaggi: 248
Predefinito

Infatti noi crediamo sia la giusta strada, concordo
Rispondi citando
  #6  
Vecchio 11-01-2017, 22.08.15
Andrew T. Andrew T. non è connesso
Moderatore Carrelli Elevatori
 
Data registrazione: 22-02-2007
Messaggi: 878
Predefinito

Una precisazione però a mio avviso è fondamentale: essere partner di chi?
Cioè, non è che se chiamo Linde MH (per fare un nome a caso eh...) e gli dico :"buongiorno, sono nel settore da X anni, con X dipendenti, con X fatturato e X n° di clienti, posso diventare Vs. partner gentilmente?"
Che poi tra l'altro probabilmente ho anche fatto il nome sbagliato, nel senso che Linde non mi pare abbia partner (ormai sono filiali la maggior parte).
Restando tra i big , Jungheinrich ha dei partner, OM-Still non lo so...
Circa 13 anni fa collaboravo con un'azienda che era officina autorizzata di un marchio Japan, e per acquistare le macchine dovevamo passare dal concessionario di zona, che ad essere onesti non ci caricava su molto, ma in qualsiasi caso era un passaggio in più...inoltre non si riusciva a partecipare ai corsi per i tecnici o a ricevere i vari bollettini informativi come essere un concessionario ufficiale...magari adesso le cose sono cambiate e anche i partner ricevono una adeguata formazione...mi piacerebbe qualche info in più da chi è più all'interno di questo mondo dei partner...
Concludendo, rinnovo il quesito scritto all'inizio di questo post: essere partner di chi?
Buona serata.
Rispondi citando
Sponsored Links
  #7  
Vecchio 11-01-2017, 23.25.00
mefito mefito non è connesso
Moderatore SOS Officina
 
Data registrazione: 26-05-2005
Residenza: Lombardia
Messaggi: 6,437
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Frà84 Visualizza messaggio
Infatti noi crediamo sia la giusta strada,
Noi chi?

Citazione:
Originalmente inviato da Frà84 Visualizza messaggio
concordo
Su cosa?
Citazione:
Originalmente inviato da Frà84 Visualizza messaggio
Ciao,noi siamo concessionari........
Questo è il tuo primo messaggio nel forum,eppure hai aperto questa discussione non rispondendo neppure a chi poi ti chiedeva che tipo di azienda avessi....
QUOTE=Andrew T.;751582]
Dipende anche dalle dimensioni della tua azienda: parliamo di piccola officina o azienda strutturata?[/QUOTE]

.
__________________
Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

Ultima modifica di mefito : 12-01-2017 alle ore 10.25.54
Rispondi citando
  #8  
Vecchio 12-01-2017, 08.55.34
MarcoLuardi MarcoLuardi non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 11-01-2017
Messaggi: 14
Predefinito

So per certo che Jungheinrich abbia dei partner, stessa cosa OM-Still (in varie zone d'italia).
Linde non ne ha, a meno che di casi mooolto particolari.
Comunque il discorso di fondo è uno: nel mercato italiano di oggi è impossibile pensare che un partner riesca a vendere un carrello elevatore nuovo senza aiuti dalla casa madre o dal concessionario di zona.
Questo vuol dire che se riesci a vendere, guadagnerai praticamente nulla sul nuovo, l'usato invece ti permette ancora di campare per fortuna, infatti se il mercato riprendesse veramente sarebbe la fine per i concessionari che ormai campano con la vendita dell'usato.
Tutto questo per arrivare a cosa? semplicemente che essere partner ti permette comunque di presentarti dal cliente con un marchio preciso e quindi non essere uno dei tanti, ed in più avere la possibilità di avere ricambi originali e anche programmi per la diagnostica quindi campare grazie all'officina e non tanto con le vendite del nuovo.
Io la vedo così...

Citazione:
Originalmente inviato da Andrew T. Visualizza messaggio
Una precisazione però a mio avviso è fondamentale: essere partner di chi?
Cioè, non è che se chiamo Linde MH (per fare un nome a caso eh...) e gli dico :"buongiorno, sono nel settore da X anni, con X dipendenti, con X fatturato e X n° di clienti, posso diventare Vs. partner gentilmente?"
Che poi tra l'altro probabilmente ho anche fatto il nome sbagliato, nel senso che Linde non mi pare abbia partner (ormai sono filiali la maggior parte).
Restando tra i big , Jungheinrich ha dei partner, OM-Still non lo so...
Circa 13 anni fa collaboravo con un'azienda che era officina autorizzata di un marchio Japan, e per acquistare le macchine dovevamo passare dal concessionario di zona, che ad essere onesti non ci caricava su molto, ma in qualsiasi caso era un passaggio in più...inoltre non si riusciva a partecipare ai corsi per i tecnici o a ricevere i vari bollettini informativi come essere un concessionario ufficiale...magari adesso le cose sono cambiate e anche i partner ricevono una adeguata formazione...mi piacerebbe qualche info in più da chi è più all'interno di questo mondo dei partner...
Concludendo, rinnovo il quesito scritto all'inizio di questo post: essere partner di chi?
Buona serata.
Rispondi citando
  #9  
Vecchio 12-01-2017, 16.23.28
L'avatar di DrNacco
DrNacco DrNacco non è connesso
Membro Senior Hoc
 
Data registrazione: 23-11-2010
Messaggi: 820
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da MarcoLuardi Visualizza messaggio
nel mercato italiano di oggi è impossibile pensare che un partner riesca a vendere un carrello elevatore nuovo senza aiuti dalla casa madre o dal concessionario di zona.
Questo vuol dire che se riesci a vendere, guadagnerai praticamente nulla sul nuovo, l'usato invece ti permette ancora di campare per fortuna, infatti se il mercato riprendesse veramente sarebbe la fine per i concessionari che ormai campano con la vendita dell'usato.
Adesso onestamente..quanti carrelli nuovi vendete!? no perchè io l'80% delle trattative sul nuovo ce le ho per il noleggio..quindi non capisco il tuo discorso..poi l'usato se non vendi il nuovo o non fai noleggi dove lo recuperi? dai grossisti!? che chiedono per dei rottami più di quanto riuscirei a chiedere a un cliente finale per una macchina rimessa a nuovo?


Citazione:
Originalmente inviato da MarcoLuardi Visualizza messaggio
Tutto questo per arrivare a cosa?
Tipo per avere un rapporto diretto con il costruttore e permettere ai commerciali di essere più preparati sulle novità e al Service di avere una formazione che gli permetta di risolvere il problema nel minor tempo possibile? questo basta?

Citazione:
Originalmente inviato da MarcoLuardi Visualizza messaggio
semplicemente che essere partner ti permette comunque di presentarti dal cliente con un marchio preciso e quindi non essere uno dei tanti, ed in più avere la possibilità di avere ricambi originali e anche programmi per la diagnostica quindi campare grazie all'officina e non tanto con le vendite del nuovo.
Io la vedo così...
Uno dei pochi che vende lo stesso prodotto nel tuo territorio vorrai dire..già con i marchi doppi ogni tanto mi trovo in crisi (HYSTER - YALE o CAT - MIT) figurati se vado dal cliente e mi trovo il concessionario diretto del mio prodotto..che si fa? asta al ribasso?

Vedetela come vi pare, secondo me ci sarebbe lo spazio per tutti, il problema è che tutti vogliono lo spazio degli altri..se le piccole officine seguissero i piccoli con poche esigenze senza andare a proporre service dove ci sono grosse flotte a prezzi ridicoli per poi essere sbattuti fuori dopo qualche anno di disservizi ma avendo comunque costretto ad abbassare i prezzi ai concessionari..per esempio..se le grosse filiali non svendessero le loro enormi flotte di usati senza revisionarli ai piccoli rovinando le vendite alle piccole officine probabilmente potrebbero esistere tutte e 2 le tipologie di azienda e questo topic avrebbe senso più per l'utente finale che per l'imprenditore del carrello
__________________
L
Rispondi citando
  #10  
Vecchio 12-01-2017, 23.09.24
Andrew T. Andrew T. non è connesso
Moderatore Carrelli Elevatori
 
Data registrazione: 22-02-2007
Messaggi: 878
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da DrNacco Visualizza messaggio
...se le piccole officine seguissero i piccoli con poche esigenze senza andare a proporre service dove ci sono grosse flotte a prezzi ridicoli per poi essere sbattuti fuori dopo qualche anno di disservizi ma avendo comunque costretto ad abbassare i prezzi ai concessionari..per esempio...
Beh, Nacco, perdonami, ma ragionando così i piccoli rimarranno sempre piccoli e non avranno mai modo di crescere...
L'azienda in cui lavoro è una realtà relativamente giovane (15 anni) partita dal classico tecnico che si mette in proprio a fare assistenza.
Con spirito imprenditoriale rischia e comincia ad assumere un tecnico, poi arriva l'impiagata, ecc..ecc...nel tempo è diventata una realtà di 15 persone con parco clienti in continuo aumento grazie alle elevate capacità di service...ti posso assicurare che quando ci proponiamo per il service nella maggior parte dei casi siamo più cari dei cosiddetti "big"...più cari perché il service è il nostro plus e non lo svendiamo...eppure in molti casi, dopo averci "testato" per un periodo, ci scelgono!
Ad essere onesti incontro molte aziende che i disservizi li hanno proprio con i big, in quanto non vengono seguiti come vorrebbero...
È questo perché? Perché secondo me in molti casi i big non hanno un rapporto così diretto con i clienti...probabilmente la nostra fortuna è quella che il titolare è anche un tecnico molto preparato, e questo fa la differenza...
Rispondi citando
  #11  
Vecchio 13-01-2017, 09.46.04
MarcoLuardi MarcoLuardi non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 11-01-2017
Messaggi: 14
Predefinito

Io non so voi di che zona siete dell'italia, anche perchè ogni zona è a se ed ha la sua storia.
Riguardo al nuovo, l'azienda dove lavoro ha preso una linea molto chiara: si vende se si guadagna un minimo e si noleggia se si guadagna un minimo (cosa ormai non scontata causa filiali che sbragano). Io quando parlo di nuovo, intendo vendita a cliente finale e non noleggio.
Chiaro che le offerte di noleggio ci sono, il problema è guadagnare...

Gli usati? certo, si comprano in germania, francia ed olanda ma da gente onesta e seria
Rispondi citando
  #12  
Vecchio 13-01-2017, 14.50.51
L'avatar di DrNacco
DrNacco DrNacco non è connesso
Membro Senior Hoc
 
Data registrazione: 23-11-2010
Messaggi: 820
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Andrew T. Visualizza messaggio
Con spirito imprenditoriale rischia e comincia ad assumere un tecnico, poi arriva l'impiagata, ecc..ecc...nel tempo è diventata una realtà di 15 persone con parco clienti in continuo aumento grazie alle elevate capacità di service...ti posso assicurare che quando ci proponiamo per il service nella maggior parte dei casi siamo più cari dei cosiddetti "big"...più cari perché il service è il nostro plus e non lo svendiamo...eppure in molti casi, dopo averci "testato" per un periodo, ci scelgono!
ok così va bene, ma ci sono certe piccole officine che non vogliono crescere e che cercano di entrare in grandi aziende rimanendo sempre con i 2 furgoni dei 2 soci e svendendo manodopera e ricambi..credo che tutti siamo partiti con una piccola realtà e pian piano siamo diventati quello che siamo oggi..anche perchè se uno ha soldi da investire per aprire da 0 un'attività di sicuro non apre un concessionario di carrelli con 15 bocche da sfamare
__________________
L
Rispondi citando
  #13  
Vecchio 13-01-2017, 15.03.38
MarcoLuardi MarcoLuardi non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 11-01-2017
Messaggi: 14
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da DrNacco Visualizza messaggio
ok così va bene, ma ci sono certe piccole officine che non vogliono crescere e che cercano di entrare in grandi aziende rimanendo sempre con i 2 furgoni dei 2 soci e svendendo manodopera e ricambi..credo che tutti siamo partiti con una piccola realtà e pian piano siamo diventati quello che siamo oggi..anche perchè se uno ha soldi da investire per aprire da 0 un'attività di sicuro non apre un concessionario di carrelli con 15 bocche da sfamare
nella mia zona è pieno... no comment veramente.
Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 visitatori)
 
Strumenti
Tipo di vista

Regole di scrittura
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Rivenditore Blue bird Los_ramatos Manutenzione Aree Verdi 1 26-09-2008 09.50.25


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 04.15.49.


Powered by vBulletin versione 3.8.7
Copyright ©2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana : www.vBulletin.it
MMT Italia
MMT Italia è il primo portale italiano del settore
macchine movimento terra, industriali e agricole.
MMT Italia Srl
Via Lago di Lesi, 14 - 00019 Tivoli (RM)
Email: info@mmtitalia.it - P.IVA 11591861007
Informazioni su MMT Italia