Torna indietro   Forum Macchine > Lavori Agricoli e Forestali > Macchine Agricole > Storia delle Macchine Agricole

Storia delle Macchine Agricole
Rispondi
 
Strumenti Tipo di vista
  #31  
Vecchio 15-05-2006, 23.36.09
manu77 manu77 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 02-03-2006
Residenza: alto canavese (to)
Messaggi: 35
Predefinito

Asiago vedo... quel same li' gira che è un piacere, sulla pista di atterraggio era fermo ma acceso, una melodia il suo canto...


ciao manu77
Rispondi citando
  #32  
Vecchio 16-05-2006, 00.06.06
Filippo B Filippo B non è connesso
Utente Cancellato
 
Data registrazione: 09-08-2004
Messaggi: 1,072
Predefinito

Quello nella foto di Actros è un 450V, anche se non del tutto originale rimane una macchina con un certo fascino.
Rispondi citando
  #33  
Vecchio 30-08-2006, 00.14.52
L'avatar di Ross
Ross Ross non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 01-01-2006
Residenza: Campogalliano MO
Messaggi: 62
Predefinito Ancora 360.....

Ciao a tutti,sono andato a riesumare questa discussione perchè mi si sono incasinati i 360 .

Non vorrei riaccendere un fuoco oramai spento ma in occasione di una recente manifestazione mi è capitato di vedere un SAME 360 in una veste strana ovvero con la cofanatura della serie DA(Foto 1),è una bufala o è una rarità?Il cambio è al centro del tunnel,come i DA ed ha il sollevatore ma pare aggiunto dopo(foto 5).

Vediamo se ho capito qualcosa dopo aver riletto i post precedenti:quello della foto 2 e un prima serie,ha il cambio come i DA,mentre quello della foto 4 dovrebbe essere una presunta serie B,dato dal fatto che ha i fanali attaccati al ponte anteriore.Ma quello della foto 3 che ha la targhetta SERIE AUTOMAZIONE non fa parte delle 3 serie conosciute?

Ultima cosa,i colori sono corretti?In alcuni casi mi sembrano un po' troppo "vivi",sbaglio?

Grazie per le info che vorrete darmi.
Giuseppe
Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  Same-360-3-edit-copia.jpg‎
Visite: 2267
Dimensione:  68.3 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  Alessandro-3-edit-copia.jpg‎
Visite: 1772
Dimensione:  65.5 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  Same-360-dt-2-edit-copia.jpg‎
Visite: 9730
Dimensione:  68.1 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  old_same-edit-copia.jpg‎
Visite: 945
Dimensione:  71.1 KB  

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  Same-360-4.jpg‎
Visite: 12024
Dimensione:  144.3 KB  
__________________
Giuseppe
Rispondi citando
  #34  
Vecchio 30-08-2006, 00.41.36
Filippo B Filippo B non è connesso
Utente Cancellato
 
Data registrazione: 09-08-2004
Messaggi: 1,072
Predefinito

"Tento" di risponderti io (provvederanno poi gli altri ad eventualmente correggere i miei errori in argomento).

Foto 5, sollevatore vecchio (senza sac) quindi macchina prima serie.

Per il cofano (foto1), ritengo sia "postumo", anche se qualche "serie automazione" con i cofani vecchi c'è stato.

Foto2: si, prima serie, perlomeno da quello che riesco a vedere.

Foto4: si, quello è proprio un serie B (piu corretto dire seconda serie, o "il nuovo same 360", come lo chiamava Same). Tra l'altro, quella è proprio la macchina a cui in passato io attribuivo l'inizio della serie"B",invece poi smentito nel corso della discussione. E' stato appurato da altri che è in realta è corretto pensare di collocare la serie B nel frangente in cui sono arrivati il cambio nuovo e la sac (anche se per questo punto avrei una notizia, ma per il momento la tengo per me).

Foto3: serieB (come sopra, secondo i miei "vecchi" parametri quella macchina non era corretto definirla B, ma come detto avevo torto). La dicitura Automazione di per se non vuol dire nulla, nel senso che la Same ha sempre definito serie automazione fin dall'inizio anche le macchine (360,480) che di automazione non avevano nulla (leggasi mancanza Sac). Si trattava probabilmente di una denominazione commerciale.

I colori non sono giusti per nessun esemplare. Tutti presentano il carro blu (tranne quello oro, addirittura), ma anche qui bisognerebbe fare un discorso lungo ed articolato in quanto non è scontato che non sia mai stato prodotto un automazione (ed anche un DA, Ross forse ti ricordi il discorso che abbiamo affrontato con una certa persona a S.Biagio) con il carro blu. Anzi, è il contrario.

Ora la "palla" passa agli esperti di queste macchine.
Rispondi citando
  #35  
Vecchio 30-08-2006, 11.29.33
L'avatar di cigua 90
cigua 90 cigua 90 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 09-01-2006
Residenza: Medicina (BO)
Messaggi: 401
Predefinito

ho seguito un pò quello che avete detto e mi è venuta spontanea una domanda, di recente ho visto un vecchio same 450 v con la doppia trazione ridotto male(non come carrozzeria ma mi hanno detto come cambio penso) era buttato la fuori da una vita....
ma una macchina cosi quanto può valere a restaurarla?? in che anni è stata prodotta??
mi scuso se all'ultima domanda avete già risposto ma purtroppo tra i tanti mes non ho trovato la risp
Rispondi citando
  #36  
Vecchio 30-08-2006, 21.30.47
L'avatar di Ross
Ross Ross non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 01-01-2006
Residenza: Campogalliano MO
Messaggi: 62
Predefinito

Grazie Filippo per la risposta,quindi il 360 della foto 1 può essere cofanato DA dall'origine,strane le strategie commerciali di una volta.....(metto una foto presa da un'altra angolazione)

Per quanto riguarda i colori(sì Filippo ricordo la discussione),generalmente il carro dei 360 deve essere grigio,giusto?e il cofano?Qualcuno ha gentilmente i codici delle vernici?


Grazie
Giuseppe
Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  Same-360-5-edit.jpg‎
Visite: 3308
Dimensione:  141.9 KB  
__________________
Giuseppe
Rispondi citando
Sponsored Links
  #37  
Vecchio 31-08-2006, 00.19.03
Filippo B Filippo B non è connesso
Utente Cancellato
 
Data registrazione: 09-08-2004
Messaggi: 1,072
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Ross
Grazie Filippo per la risposta,quindi il 360 della foto 1 può essere cofanato DA dall'origine,strane le strategie commerciali di una volta.....(metto una foto presa da un'altra angolazione)

Per quanto riguarda i colori(sì Filippo ricordo la discussione),generalmente il carro dei 360 deve essere grigio,giusto?e il cofano?Qualcuno ha gentilmente i codici delle vernici?


Grazie
Giuseppe
No, sinceramente non credo che il 360 della foto sia cofanato originale. Alcuni "serie automazione" sono stati anche con il cofano dei DA, vedi Sametto e Puledro primi esemplari, ma in questo caso non credo. Anche perche, a dirla tutta, a me questo non sembra un 360 ma per l'appunto un Da47 con le targhette del 360 (ma come gia detto in passato, io di DA non so nulla e nemmeno mi interessano). Ad ogni modo per fugare ogni dubbio su che macchina sia basta leggere la sigla del motore, 1103 DA, 1153 360. Come detto, aspettiamo il parere degli esperti in materia.

Si i colori "ufficiali" sono meccanica grigia (con alcuni piccoli particolari in rosso, vedi per esempio le scritte Same in rilievo sull'assale ant) e la carrozzeria "arancio Same". I ral dovrei averli scritti da qualche parte.

Ultima modifica di Engineman : 06-04-2016 alle ore 17.40.42
Rispondi citando
  #38  
Vecchio 04-09-2006, 15.37.30
L'avatar di cigua 90
cigua 90 cigua 90 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 09-01-2006
Residenza: Medicina (BO)
Messaggi: 401
Predefinito

per chi volesse sapere dove ho fatto queste foto visitate la discussione "falciatrice laverda".
Filippo B non sono riuscito ancora ad andare afotografare il 450 v ma in compenso ho fotografato questo! spero ti piaccia!( è quello nel secondo mes)
quello fotografato fuori portava una scritta con su scritto cassani
quello che ha il caricatore sopra ivece non so che trattore sia ma sembra un same
-------------------------------------------------------------------------------------------
queste foto non sono gran che perchè mi son dovuto arrampicare tra i rottami per fotografare
Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  DSCI0336.JPG‎
Visite: 707
Dimensione:  30.6 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  DSCI0335.JPG‎
Visite: 503
Dimensione:  34.2 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  DSCI0332.JPG‎
Visite: 644
Dimensione:  32.8 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  DSCI0339.JPG‎
Visite: 723
Dimensione:  35.7 KB  

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  DSCI0346.JPG‎
Visite: 1000
Dimensione:  24.1 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  DSCI0342.JPG‎
Visite: 496
Dimensione:  21.2 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  DSCI0343.JPG‎
Visite: 487
Dimensione:  25.3 KB  

Ultima modifica di Engineman : 06-04-2016 alle ore 17.43.33
Rispondi citando
  #39  
Vecchio 04-09-2006, 20.12.07
Filippo B Filippo B non è connesso
Utente Cancellato
 
Data registrazione: 09-08-2004
Messaggi: 1,072
Predefinito

Il primo che hai fotografato ha tutta la parvenza di essere un 55, il secondo sembra un 47. L'ultimo è un 25, e di questo si vede anche la scritta sul cofano.
Come detto non sono esperto DA, intervengano i luminari in materia (eventualmente spostiamo questa parte inerente i DA in argomento piu' appropriato).
Rispondi citando
  #40  
Vecchio 04-09-2006, 22.46.52
L'avatar di Drag
Drag Drag non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 19-11-2004
Residenza: Udine
Messaggi: 27
Predefinito

A quanto sembra il trattore è sempre lo stesso, ripreso da punti differenti.
E' un SAME D.A. 25 4 ruote motrici e venne commercializzato dal 1954 al 1959.
Il suo valore dipende molto dallo stato di conservazione e a quanto sembra dalle foto ne ha parecchio bisogno.
Se in buono stato e regolarmente funzionante 2500-3000?.

Ultima modifica di Drag : 31-08-2008 alle ore 22.34.20
Rispondi citando
  #41  
Vecchio 05-09-2006, 18.13.04
MAG MAG non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 07-03-2005
Messaggi: 10
Predefinito Same 360

Il 360 fotografato con il cofano dei D.A. credo sia assolutamente originale, sarebbe interessante guardare il numero di telaio troveremo sicuramente una matricola molto bassa.
Il tipo di motore, sicuramente interessante da verificare, potrebbe però non essere corretto, più di una volta mi è capitato di riscontrare delle inesattezze, in quanto il tipo di motore è scritto di fusione mentre il telaio ovviamente stampigliato.
Comunque è sicuramente curioso verificare sul supporto anteriore (supporto davanti al motore che sostiene il ponte anteriore) il tipo di trattore e il numenro di telaio, e poi confrontare il numero di telaio con quello del motore stampigliato sul basamento, che se negli anni non è stato sostituito dovrebbero essere uiguali.
Se si tratta di una preserie dovremmo trovare
Tipo di trattore 360 N 0001 (magari il primo)
Motore 0001
Tipo di motore DA 1153
Sono curioso di sapere.
Il D.A. 25 DT fotografato è un serie B a differenza di quello del museo Same che è un 25 prima serie.
Sullo sfondo di una foto di 360 si vede un sametto 120 dt serie automazione, se qualcuno l'ho ha fotografato mi piacerebbe avere delle foto.
Grazie a tutti.
Rispondi citando
  #42  
Vecchio 05-09-2006, 21.30.00
L'avatar di Ross
Ross Ross non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 01-01-2006
Residenza: Campogalliano MO
Messaggi: 62
Predefinito

Grazie MAG per la esaudiente risposta che terro salvata in archivio fino al prossimo anno così potrò verificare.Come ho scritto qualche post sopra ,alla manifestazione di domenica scorsa non era presente e quindi,visto che la stagione dei raduni va terminando,non credo di avere più occasione di vederlo.

Grazie ancora
__________________
Giuseppe
Rispondi citando
  #43  
Vecchio 06-09-2006, 16.50.25
Filippo B Filippo B non è connesso
Utente Cancellato
 
Data registrazione: 09-08-2004
Messaggi: 1,072
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da MAG
Sullo sfondo di una foto di 360 si vede un sametto 120 dt serie automazione, se qualcuno l'ho ha fotografato mi piacerebbe avere delle foto.
Grazie a tutti.

Quella foto mi sembra estrapolata dal RAC, Raduno agricolo castellano, trovi tutte le foto nell'album, per esempio QUESTA
Rispondi citando
  #44  
Vecchio 08-12-2006, 13.22.40
Filippo B Filippo B non è connesso
Utente Cancellato
 
Data registrazione: 09-08-2004
Messaggi: 1,072
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da MAG Visualizza messaggio
.

Analizzando la foto in discussione sono risalito dal catalogo ricambi che la matricola di quella macchina potrebbe essere compresa da 4501-4607, sarebbe interessante verificare.

Ho avuto modo in questi giorni di ispezionare nuovamente il 360 in oggetto.

Il numero di matricola è 441*. (ultima cifra censurata perche' non ho chiesto l'autorizzazione al proprietario di renderla pubblica, ma comunque credo sia irrilevante per determinare una locazione temporale).

Comunque, in passato, possedevo un 360 matricola 4003 uguale piu' o meno a questo, se non fosse per alcuni dettagli.
Rispondi citando
  #45  
Vecchio 11-12-2006, 16.50.51
Alfre Alfre non è connesso
Esperto Macchine Agricole Storiche
 
Data registrazione: 19-10-2004
Messaggi: 359
Predefinito Same d'epoca

Raga,se permettete un parere,con i vecchi Same,trovarne 2 uguali nn e'cosi facile come si pensa!Nel corso dei mesi,nn anni,sono state apportate continue variazioni e modifiche,quindi sono spesso,anzi molto spesso sono diversi,anche solo nei dettagli.Mettetevi il cuore in pace!
Rispondi citando
  #46  
Vecchio 11-12-2006, 21.50.15
Filippo B Filippo B non è connesso
Utente Cancellato
 
Data registrazione: 09-08-2004
Messaggi: 1,072
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Alfre Visualizza messaggio
Raga,se permettete un parere,con i vecchi Same,trovarne 2 uguali nn e'cosi facile come si pensa!Nel corso dei mesi,nn anni,sono state apportate continue variazioni e modifiche,quindi sono spesso,anzi molto spesso sono diversi,anche solo nei dettagli.Mettetevi il cuore in pace!
Su questo, presumo, siamo tutti d'accordo.

Il punto in cui non sono completamente d'accordo è "nel corso dei mesi sono state apportate continue variazioni....". Infatti per molti, moltissimi particolari, non era una questione temporale ma... di fornitura. Esempio: filtro Ducca o Savara, a sua volta supporto filtro poteva essere dell'una o dell'altra, pompe iniezione Disa o Bosch, poi via via c'erano molte altre differenze. Ad esempio gli scarichi, eran disponibili gia dalla casa in alcune varianti, poi, nel caso specifico del 240-360-480 prime serie, c'erano i fari anteriori con la palpebra cromata, che gia poco dopo non fu piu' fornibile nemmeno come ricambio e percio' in molti adattarono,in caso di rottura, il faro "standard".
Senza considerare le differenze "ufficiali" tra le varie serie (locazione batterie, targhette, presenza o meno sportelli ispezione carter ventilatore ecc).
Same, non contenta, ha creato delle differenze anche nella punzonatura del telaio sulla barca, non in tutte le macchine infatti la matricola è allocata nel medesimo posto.
Nemmeno l'asta del comando acceleratore è compatibile tra le varie macchine.
Poi c'era la distinzione ufficiale "N" o "U".
Di differenze ce ne sono moltissime altre, vedi anche le versioni risaia.
Bisognerebbe parlare persino delle parallele del sollevatore....
"Incrociando" quanto sopra, convengo con Alfre: impossibile trovarne due uguali (e son sicuro che in passato l'avevo gia affermato).
Personalmente, ritengo le macchine dotate di pompa Disa e filtro Savara in versione "U" le migliori.
Disa perche', per quanto riguarda la mia "poca" esperienza, rende il motore molto piu' nervoso e piacevole all'uso, Savara perche' mi sembra piu efficace come sistema di filtraggio. Versione U credo sia ovvio il perche'.
Rispondi citando
  #47  
Vecchio 13-12-2006, 18.13.33
MAG MAG non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 07-03-2005
Messaggi: 10
Predefinito U o N

la lettera U significa Universale, che vuol dire frizione a doppio stadio e in alcuni casi assale anteriore allargabile per i 2rm.

la lettera N significa Normale frizione semplice e assale anteriore fisso.

Successivamente l'assale allargabile venne utilizzato per tutti, N e U.
Per il 360 devo ricontrollare sul catalogo ricambi, ma osservando la foto avevo visto dei dettagli che mi hanno ricondotto a quelle matricole.
Personalmente posseggo un Sametto 120 serie automazione DT che dal catalogo ricambi doveva avere la pedaliera del secondo tipo, in realtà ha il pedale frizione primo tipo e quelli dei freni del secondo, sorge spontaneo pensare che non sia più originale, ma un mio conoscente ne possiede uno con pochi numeri di matricola in più e la pedaliera è identica.
Saluti
Rispondi citando
  #48  
Vecchio 13-01-2007, 22.13.14
Filippo B Filippo B non è connesso
Utente Cancellato
 
Data registrazione: 09-08-2004
Messaggi: 1,072
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da MAG Visualizza messaggio
Successivamente l'assale allargabile venne utilizzato per tutti, N e U.
Mag, potresti dare una locazione temporale, piu' o meno, a quel "successivamente"?
L'assale allargabile anche alle versioni N in quale periodo piu o meno è stato adottato?
Vale per tutti i modelli?

Grazie.
Rispondi citando
  #49  
Vecchio 16-01-2007, 18.36.34
MAG MAG non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 07-03-2005
Messaggi: 10
Predefinito

Onestamente non ho informazioni certe, ma posso dire che dopo il 1960 -61 sono state usate per i 2rm solamente assali allargabili.
Rispondi citando
  #50  
Vecchio 16-01-2007, 18.47.06
Filippo B Filippo B non è connesso
Utente Cancellato
 
Data registrazione: 09-08-2004
Messaggi: 1,072
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da MAG Visualizza messaggio
Onestamente non ho informazioni certe, ma posso dire che dopo il 1960 -61 sono state usate per i 2rm solamente assali allargabili.

I miei riscontri sono diversi.
Il 360 che ho citato qualche messaggio fa era 2rm ed aveva l'assale fisso.

Possiedo inoltre un Puledro N del 1964, ovviamente serie B, con assale fisso.
Rispondi citando
  #51  
Vecchio 18-01-2007, 22.09.04
L'avatar di Drag
Drag Drag non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 19-11-2004
Residenza: Udine
Messaggi: 27
Predefinito

Io possiedo un'Atlanta 42CV DT del 1965 e con i dati in mio possesso sò con certezza che sostanzialmente monta il carro, supporto anteriore e relativo assale, identici a quelli del Puledro.
In pratica è un Puledro con motore DA 954V e cofano quadro!
L'Atlanta a 2 ruote motrici ha la possibilità di variare la carreggiata anteriore da mm 1200 a mm 1900, idem a quella posteriore.
Rispondi citando
  #52  
Vecchio 19-01-2007, 09.37.06
Filippo B Filippo B non è connesso
Utente Cancellato
 
Data registrazione: 09-08-2004
Messaggi: 1,072
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Drag Visualizza messaggio
Io possiedo un'Atlanta 42CV DT del 1965 e con i dati in mio possesso sò con certezza che sostanzialmente monta il carro, supporto anteriore e relativo assale, identici a quelli del Puledro.
In pratica è un Puledro con motore DA 954V e cofano quadro!
L'Atlanta a 2 ruote motrici ha la possibilità di variare la carreggiata anteriore da mm 1200 a mm 1900, idem a quella posteriore.

Che il Puledro sia il padre dell'Atlanta è facilmente dimostrabile, comunque era gia stato detto piu volte qui nel Forum. Basta cercare.

Te lo confermo, la carreggiata del Puledro e' variabile esattamente come nel tuo Atlanta, ovvero 1200-1900mm. Il punto è che ci DEVE essere l'opzione "carreggiata variabile", cosa che non era sempre presente, vedasi abbondanti spiegazioni gia date nei messaggi precedenti.

Ciao.
Rispondi citando
  #53  
Vecchio 21-01-2007, 18.28.37
L'avatar di Drag
Drag Drag non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 19-11-2004
Residenza: Udine
Messaggi: 27
Predefinito

Nel manuale di uso e manutenzione dell' Atlanta non si parla assolutamente di assale anteriore a carreggiata fissa, ma solamente allargabile.
Se poi andiamo a vedere il catalogo dei ricambi, che è lo stesso sia per l'Atlanta che per il Puledro (tranne il motore), l'assale anteriore è sempre allargabile.

Ciao.
Rispondi citando
  #54  
Vecchio 22-01-2007, 23.09.11
Filippo B Filippo B non è connesso
Utente Cancellato
 
Data registrazione: 09-08-2004
Messaggi: 1,072
Predefinito

Non ho mai parlato di Atlanta con carreggiata fissa. Ho solo detto che l'Atlanta è risaputo che derivi dal Puledro.

Il Puledro è ovviamente piu vecchio dell'Atlanta, per questo motivo sul Puledro sono stati adottati gli equipaggiamenti tipici dei suoi coevi. Come gia detto nei messaggi precedenti, la denominazione N comprendeva monofrizione e carreggiate fisse. Su tutte le macchine della serie Automazione, che io sappia. La variante U aveva, oltre alla bidisco, anche le carreggiate regolabili.
Col passare degli anni queste caratteristiche sono andate ad uniformarsi, per esempio nel mio manuale U/m del Puledro non si parla piu di monofrizione ma solo di frizione doppia, deduco che l'opzione sugli ultimi modelli non era piu disponibile.
Anche le carreggiate fisse si sono estinte, probabilmente prima dell'avvento del tuo Atlanta.
Quello che ho detto io è che non è possibile che le carreggiate fisse si siano estinte nel 60-61, in quanto possiedo tuttora un Puledro N del 1964 con carreggiate fisse (sia anteriore sia posteriore). Non si tratta di un residuo di magazzino perche la matricola è molto simile a quella dell'altro mio Puledro U, del 1965. Quest'ultimo ha, ovviamente, carreggiata variabile, proprio come il tuo Atlanta che, son sicuro, ha la doppia frizione.

Spero sia tutto chiaro, ciao
Rispondi citando
  #55  
Vecchio 26-01-2007, 21.52.48
L'avatar di Drag
Drag Drag non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 19-11-2004
Residenza: Udine
Messaggi: 27
Predefinito

Il mio Atlanta N DT è stato immatricolato nel 1966 e di frizione ne ha solamente una.
Purtroppo con i SAME non ci si capisce molto perchè dello stesso modello ne hanno costruiti con molte varianti.
Seguendo l'evoluzione dell'Atlanta prima serie all' Atlanta 45 ho trovato varie versioni "intermedie" tra una e l'altra, segno che le trattrici sono state aggiornate per gradi e non con un restyling generale.
Ti ringrazio per la tua spiegazione dettagliata.
Ciao.

Ultima modifica di Drag : 27-01-2007 alle ore 22.10.39
Rispondi citando
  #56  
Vecchio 24-04-2007, 00.36.39
Filippo B Filippo B non è connesso
Utente Cancellato
 
Data registrazione: 09-08-2004
Messaggi: 1,072
Predefinito

Riporto alla ribalta questa discussione per porre una domanda agli esperti di queste macchine.

Alla manifestazione svoltasi ieri a Lendinara c'era un esemplare di 360C. Fin qui nulla di strano. Il mio "problema" è che montava una pompa iniezione Spica.

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  imga2283vv9.jpg
Visite: 2158
Dimensione:  106.3 KB

In apparenza, esteticamente sembra la "solita" Disa PPM3, lo sfiatatoio e lo chassis sono perfettamente uguali. Ma la targhetta recita "Spica".
Nella serie Automazione, ricordo solo pompe Bosch e Disa, mai Spica, che finora ho riscontrato solo nei successivi V.
Nei miei manuali di vari modelli Automazione, vengono sempre menzionate Disa e Bosch. Idem ricambi.

Bisognerebbe consultare il sito di Paolillo per vedere gli spaccati e i codici ricambi.....

In sostanza, chiedo agli Esperti, se trattasi di pompa originale Spica applicata originariamente da Same (non mi stupirei anche se finora non ho riscontro), se trattasi di pompa Spica applicata successivamente da qualche pompista, oppure se trattasi semplicemente di Disa con targhetta Spica.

La parola agli Esperti di queste macchine.

P.S. se Mag o qualche altro esperto vuole un riferimento per i manuali ricambi, la matricola è intorno al 9400 (quindi abbastanza "avanti" e pertanto potrei supporre un accavallamento coi V e quindi la possibile dotazione originale Spica).

Ultima modifica di urbo83 : 05-09-2009 alle ore 23.55.04
Rispondi citando
  #57  
Vecchio 29-08-2007, 22.59.01
L'avatar di Ross
Ross Ross non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 01-01-2006
Residenza: Campogalliano MO
Messaggi: 62
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da MAG Visualizza messaggio
Il 360 fotografato con il cofano dei D.A. credo sia assolutamente originale, sarebbe interessante guardare il numero di telaio troveremo sicuramente una matricola molto bassa.
Il tipo di motore, sicuramente interessante da verificare, potrebbe però non essere corretto, più di una volta mi è capitato di riscontrare delle inesattezze, in quanto il tipo di motore è scritto di fusione mentre il telaio ovviamente stampigliato.
Comunque è sicuramente curioso verificare sul supporto anteriore (supporto davanti al motore che sostiene il ponte anteriore) il tipo di trattore e il numenro di telaio, e poi confrontare il numero di telaio con quello del motore stampigliato sul basamento, che se negli anni non è stato sostituito dovrebbero essere uiguali.
Se si tratta di una preserie dovremmo trovare
Tipo di trattore 360 N 0001 (magari il primo)
Motore 0001
Tipo di motore DA 1153
Sono curioso di sapere.
Ciao a tutti,riprendo la discussione lasciata in sospeso lo scorso anno aggiungendo come da quote i dati che dovrebbero portare ad una soluzione(forse) della nostra curiosità.(mai farci gli affari nostri )

Per prima cosa devo confermare che i numeri coperti indicanti la serie sono identici e ben lontani dalla preserie indicata da MAG,poi,come si nota il motore non ha il numero di motore scritto sopra.

In una discussione ascoltata mentre ero nei paraggi il proprietario affermava che il trattore,del nonno,è ancora come mamma l'ha fatto mentre una persona che diceva di essere un venditore SAME all'epoca dell'uscita sul mercato di questo mezzo asseriva che non è altro che un DA 47 con le targhette cambiate.
Che dire????? Bo? Certo che il numero 6 sul fronte del cofano ci sta bene come un pugno in un occhio,però.......

Riusciranno i nostri eroi a risolvere questo caso??

Ciao
Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  numeri3602ts4.jpg‎
Visite: 1516
Dimensione:  384.1 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  motore360po6.jpg‎
Visite: 1493
Dimensione:  373.5 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  same3603frecciahp6.jpg‎
Visite: 757
Dimensione:  465.4 KB  
__________________
Giuseppe

Ultima modifica di urbo83 : 06-09-2009 alle ore 00.00.11
Rispondi citando
  #58  
Vecchio 30-08-2007, 17.34.39
beppe105 beppe105 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 19-07-2007
Residenza: Brescia
Messaggi: 23
Predefinito

quel trattore è un d.a 47 notate sul cofano la targhetta con scitto same.......è come qulla dei d.a ultimo tipo (cerchi rossi e carro grigio)peccato però che il cofano sia quello antecedente con la lamiera in rilievo per ospitare il logo antecedente a questo quello verde con same in bianco.

cmq i primi 360 avevano come elemento distintivo dai predecessori 47 proprio il cofano e altre particolari
Rispondi citando
  #59  
Vecchio 30-08-2007, 22.06.41
L'avatar di DL30
DL30 DL30 non è connesso
Esperto Lamborghini d'epoca
 
Data registrazione: 08-10-2005
Residenza: Millesimo (Savona)
Messaggi: 78
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da beppe105 Visualizza messaggio
quel trattore è un d.a 47 notate sul cofano la targhetta con scitto same.......è come qulla dei d.a ultimo tipo (cerchi rossi e carro grigio)peccato però che il cofano sia quello antecedente con la lamiera in rilievo per ospitare il logo antecedente a questo quello verde con same in bianco.

cmq i primi 360 avevano come elemento distintivo dai predecessori 47 proprio il cofano e altre particolari
Sono daccordo sul fatto che sia un DA 47 infatti nella seconda foto scattata da Ross si vede il tipo di motore ovvero DA 1103 (alesaggio 110 numero 3 cilindri) il 360 montava invece il motore DA 1153 ovvero con alesaggio 115 mm
Giampaolo
Rispondi citando
  #60  
Vecchio 04-09-2007, 11.46.34
Alfre Alfre non è connesso
Esperto Macchine Agricole Storiche
 
Data registrazione: 19-10-2004
Messaggi: 359
Predefinito Identificazione

Il telaio pero'dice di essere un 360,come le cofanature.Solo il motore dice che'il basamento e'del 47,potrebbe anche essere un 360 dei primi con i cilindri di 115 oppure con i suoi originali.
Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 visitatori)
 
Strumenti
Tipo di vista

Regole di scrittura
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
STORIA: Lamborghini anni '60 '70 '80 alexramones Storia delle Macchine Agricole 157 06-05-2018 08.36.14
Trattori Holder TurboStar Trattori Vigneto e Frutteto 7 15-03-2010 20.49.40
Evoluzione Cabine Fiat - Iveco anni '70-'80 Barnaba Dumper e Automezzi da Cava e Cantiere 155 07-11-2009 22.24.30
Storia anni '50 - i primi camion da cantiere in Italia: i residuati bellici Barnaba Dumper e Automezzi da Cava e Cantiere 33 24-10-2009 00.25.09


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 11.15.15.


Powered by vBulletin versione 3.8.7
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana : www.vBulletin.it
MMT Italia
MMT Italia è il primo portale italiano del settore
macchine movimento terra, industriali e agricole.
MMT Italia Srl
Via Lago di Lesi, 14 - 00019 Tivoli (RM)
Email: - P.IVA 11591861007
Informazioni su MMT Italia