Torna indietro   Forum Macchine > Macchine Edili / Industriali > SOS Officina MMT & Macchine Edili

Forum SOS Officina MMT
Rispondi
 
Strumenti Tipo di vista
  #1  
Vecchio 22-04-2012, 00.48.03
MF51 MF51 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 30-05-2010
Messaggi: 50
Predefinito Motore OM CO3 I

Comincio questa discussione per non sentirmi del tutto solo in questa avventura.
Antefatto: nell'estate 2011 ho comprato un escavatore per fare dei lavori sul mio terreno; pur avendo pochissima esperienza ho potuto fare una parte del lavoro programmato, poi questioni sanitarie mi hanno fermato momentaneamente.
Nell'inverno ci sono state gelate insolite e l'improvvisa sospensione dei lavori non aveva permesso revisioni e controllo dei livelli...morale al ritorno ho trovato una perdita d'acqua e cercando la causa ho individuato un tappo di sicurezza saltato sul colmo della testata a causa del gelo.
Il motore andava benone come sempre e così ho pensato che bastasse rimettere il tappo a pressione.
Dopo un pò di lavoro impegnativo ho notato un soffio di vapore dal raccordo di sfiato dei vapori d'olio (coperchio punterie). Aperto il coperchio ho trovato delle gocce d'acqua pulitissima sul soffitto del coperchio e una melmetta giallina sui bilancieri e sulle molle delle valvole.......
Dopo una sostituzione dell'olio motore (per escludere strani miscugli)..ho dovuto concludere che la guarnizione era andata e del resto una ebollizione violenta dell'acqua nel radiatore mi confermava la cosa.
Purtroppo ho notato anche che nel radiatore l'acqua non circolava (sopra bollente e sotto freddo)..il solito stupido e dannato termostato.
Faccio ricerche sul Forum e imparo cosa aspettarmi nello smontaggio....mi attrezzo con chiavi dinamometriche e serie completa di bussole di qualità (non eccelsa).
Poi prendo il coraggio a quattro mani e comincio a smontare i collettori di aspirazione e scarico per avere spazio e cercare il modello del motore sulle stampigliature.
Alla fine trovo la scritta OM CO3 130 I 1....proprio quello che avevo saputo da varie fonti....
E' un bestione da 5400 cc...quando provo ad allentare uno dei dadi di testa mi sembra di sentire una risata di scherno.
Mi attrezzo con prolunghe adeguate e dopo sforzi non indifferenti riesco a smontare prima il radiatore (pesantissimo e incastrato nei carter fissi ...ho tagliato una parte della copertura) poi la pompa dell'acqua che era una specie di stalattite....e infine ho vinto contro tutti i quattordici dadi di testa.
Oggi ho portato la testata in città e nella prossima settimana andrà in rettifica.
A prima vista non si notano parti danneggiate sulla vecchia guarnizione, tranne due piccole aree ossidate tra i cilindri centrali...spero che i tecnici della rettifica sappiano dirmi qualcosa..loro ne vedono a centinaia.
Adesso cercherò di postare qulche foto...ma non ricordo se si può usare Imageshack....
Chi ha già fatto questo tipo di esperienza forse vorrà darmi appoggio...non sono alle prime armi, ma non ho il manuale di officina del motore (lo sto cercando) e le coppie di serraggio sono importanti in questi giochi.
A prima vista i cilindri e i pistoni sono in ottimo stato come pure i prigionieri (due sono venuti a salutarmi e non mostrano alcun segno di corrosione)...insomma andrebbe più che bene se vedessi dove entrava acqua nell'olio.
Sembra che non sia molto abile nel caricare le foto.....imparerò.
Intanto saluto gli amici del Forum appassionati come me di vecchie macchine e di aggiustaggi!!!
Buon lavoro e buon Forum.
MF51
PS: il motore serve un vecchio PMI 850 dui cui sembra che nessuno sappia niente!
Rispondi citando
  #2  
Vecchio 22-04-2012, 15.28.45
L'avatar di Engineman
Engineman Engineman non è connesso
Moderatore officina MMT
 
Data registrazione: 11-03-2006
Messaggi: 1,503
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
Alla fine trovo la scritta OM CO3 130 I 1....E' un bestione da 5400 cc...
Ciao, allego i dati principali in mio possesso. Sono tratti da manuali originali (che non ho più)
Però sui miei dati il CO3 è un 4500 - 4900 cc e non 5400. Boh?
Le versioni elencate in questo documento sono di applicazione camionistica, per questo i numeri che seguono CO3 sono probabilmente diversi dal motore che hai tu.
Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
e infine ho vinto contro tutti i quattordici dadi di testa. A prima vista i cilindri e i pistoni sono in ottimo stato come pure i prigionieri
Ti è andata bene, sovente quei prigionieri, corrosi dall'acqua senza Paraflu o prodotto equivalente, si assottigliano sul gambo e poi si spezzano mentre li sviti.
Files allegati
Tipo file: xls CO3-CP3.xls‎ (36.5 KB, 715 visite)
Rispondi citando
  #3  
Vecchio 22-04-2012, 21.49.47
MF51 MF51 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 30-05-2010
Messaggi: 50
Predefinito

Grazie Engineman
I dati che mi hai dato saranno utili almeno in parte.
Il mio motore è CO3 130 I è maggiorato come alesaggio (115) mentre la corsa è 130; inoltre la I indica una serie industriale diversa dalla T forse solo per le tarature della pompa.
Anche io temevo la rottura dei prigionieri, ma per fortuna sono integri...anche se mi hanno fatto sudare un bel pò per svitare i dadi; ora sono in attesa della guarnizione...intanto una bella pulita generale e tanta pazienza...il vecchio leone tornerà a ruggire!!!
Domani conto diu allegare un pò di foto...magari possono servire a qualcuno...ho letto che questo motore è montato su alcune serie di AD7 e 7c...e nel forum ci sono diversi possessori di questi bestioni cingolati... forza fatemi compagnia.
Ciao.
MF51
Rispondi citando
  #4  
Vecchio 23-04-2012, 18.45.49
rendefra rendefra non è connesso
Moderatore Officina Agricola
 
Data registrazione: 08-06-2007
Messaggi: 1,918
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
.
Il mio motore è CO3 130 I è maggiorato come alesaggio (115) mentre la corsa è 130; inoltre la I indica una serie industriale diversa dalla T forse solo per le tarature della pompa.
Per la" I "della sigla motore non ho indicazioni, gradirei vedere una fotografia di tutta la sigla motore, io ti allego alcuni dati.
Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
.
Anche io temevo la rottura dei prigionieri, ma per fortuna sono integri...anche se mi hanno fatto sudare un bel pò per svitare i dadi; ora sono in attesa della guarnizione...intanto una bella pulita generale e tanta pazienza...il vecchio leone tornerà a ruggire!!!
Ricordati di fissare le camicie prima di girare il motore e i prigionieri controllali bene......anche la loro sporgenza.

Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
Domani conto diu allegare un pò di foto...magari possono servire a qualcuno...ho letto che questo motore è montato su alcune serie di AD7 e 7c...
Anch'io ci conto.........per le foto.
Files allegati
Tipo file: doc Dati Tecnici per motore CO3.doc‎ (19.5 KB, 1270 visite)
__________________
Ren57
Rispondi citando
  #6  
Vecchio 23-04-2012, 23.37.29
MF51 MF51 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 30-05-2010
Messaggi: 50
Predefinito

Grazie Rendefra per i dati...qualcosa mi fà pensare che tra la serie T e la serie I ci siano differenze...tu mi parli di prigionieri da 16, ma a me sembrano tutti da 18 e in una pubblicazione tecnica (adesso non ricordo dove l'ho messa, ma la ritrovo di certo) si parlava di coppie di serraggio di 23 Nm per i dadi di testa di questo motore.....
Sono un pò nelle peste...spero di accaparrarmi un manuale d'officina tramite conoscenze...ma non sò bene quanto tempo occorrerà.
Intanto oggi ho contattato la rettifica e mi hanno detto che non si vedono bruciature evidenti... (l'avevo visto anch'io) forse una soffiatina tra i ciindri 1 e 2...boh!
In un paio di giorni faranno la levigatura e la smerigliatura delle valvole e delle guide valvole e la eventuale correzione delle sedi.
Non mi hanno detto il prezzo, ma non dovrebbe essere uno sproposito....spero!!!
Se il tempo regge vorrei dare una pulita ai cilindri per evidenziare che sono perfetti (spero di nuovo)...
Per osservare tutta la lunghezza scoperta delle canne dovrò far girare il motore (magari piano piano) e giustamente Rendefra mi avverte di bloccare prima le canne cosicchè non abbiano ad uscire dalle sedi. Forse userò un cristallo con dei pesi...per poter osservare l'interno dei cilindri ed evitare che saltino fuori dal basamento.
Voi come fareste?
Ora vado in branda ...altrimenti domani le chiavi non le alzo nemmeno.
Vi terrò aggiornati.
MF51
Rispondi citando
Sponsored Links
  #7  
Vecchio 24-04-2012, 00.20.32
L'avatar di Engineman
Engineman Engineman non è connesso
Moderatore officina MMT
 
Data registrazione: 11-03-2006
Messaggi: 1,503
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
... e giustamente Rendefra mi avverte di bloccare prima le canne cosicchè non abbiano ad uscire dalle sedi... Voi come fareste
Ti costruisci un paio di distanziali come questi, di misura adeguata, con il collarino largo per bloccare due canne per volta.
Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  ritegno-canne.JPG‎
Visite: 842
Dimensione:  22.1 KB  
Rispondi citando
  #8  
Vecchio 24-04-2012, 06.43.37
rendefra rendefra non è connesso
Moderatore Officina Agricola
 
Data registrazione: 08-06-2007
Messaggi: 1,918
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
...qualcosa mi fà pensare che tra la serie T e la serie I ci siano differenze...tu mi parli di prigionieri da 16, ma a me sembrano tutti da 18 e in una pubblicazione tecnica (adesso non ricordo dove l'ho messa, ma la ritrovo di certo) si parlava di coppie di serraggio di 23 Nm per i dadi di testa di questo motore.....
Se hai utilizzato per i dadi testa la chiave di 30 possono essere i prigionieri di 18mm e si possono serrarli a 33kgm, se originalmente i prigionieri erano di 16mm.......allora il serraggio deve essere di 25kgm. Ti chiedo un favore....fai un paio di foto dei pistoni 2 e 3 ......... possibilmente quando sono al pms..........ricordati di fissare le camicie.
Saluti......
PS( a quanto vedo dalle foto il paraflu è un optional...............vero??????????)
__________________
Ren57

Ultima modifica di rendefra : 24-04-2012 alle ore 06.56.40
Rispondi citando
  #9  
Vecchio 24-04-2012, 10.59.48
MF51 MF51 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 30-05-2010
Messaggi: 50
Predefinito

Grazie Rendefra
cominciamo dal Paraflu.... il precedente proprietario (che non è stato l'unico) ha usato olio bruciato per il circuito idraulico, figuriamoci se avrebbe messo il Paraflu.... ...in ogni caso anche io ho mancato di aggiungere l'antigelo nel pre-inverno ...e data l'eccezionale buriana.... mal me ne incolse
Comunque ho capito come bloccare le canne, anche se dovrò smontare un paio di prigionieri e sostituirli con altri filettati lungo tutta la lunghezza (giusto oppure sto sfarfallando?).
Altre foto le farò appena il tempo migliora...per adesso è tutto cellofanato contro i reumatismi
Oggi ho trovato una piccola incrinatura sulla pompa dell'acqua ...prima dello smontaggio perdeva solo qualche goccia dall'asse (premistoppa)..cercherò ci capire se è ancora utilizzabile.....
Ho scritto una mail alla New Holland per sapere se hanno il manuale di officina di questo motore.... se riuscirò ad averlo lo metterò a disposizione del Forum (con le dovute modalità).
Per ora saluto e prometto aggiornamenti.
MF51
PS: la chiave per i dadi di testa è la 27....dalla 30 alla 50 servono per i raccordi idraulici
Doppio PS; ho capito che bastano dei manicotti e rondelloni infilati sui prigionieri...sono tardo ...ma arrivo
Rispondi citando
  #10  
Vecchio 24-04-2012, 17.28.17
L'avatar di Engineman
Engineman Engineman non è connesso
Moderatore officina MMT
 
Data registrazione: 11-03-2006
Messaggi: 1,503
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
Comunque ho capito come bloccare le canne, anche se dovrò smontare un paio di prigionieri e sostituirli con altri filettati lungo tutta la lunghezza (giusto oppure sto sfarfallando?).

Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
Doppio PS; ho capito che bastano dei manicotti e rondelloni infilati sui prigionieri...sono tardo ...ma arrivo
Il mio disegno raffigura un altro motore (Cursor), ma l'idea è quella.
Rispondi citando
  #11  
Vecchio 24-04-2012, 22.00.08
MF51 MF51 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 30-05-2010
Messaggi: 50
Predefinito

Grazie Rendefra
come ti ho detto sono tardo...debbo procurarmi un pò di attrezzatura...la macchina si trova in campagna e fin'ora ho fatto diversi viaggi per portare questo e quello..... ora arriva la bella stagione e vorrei ricominciare a lavorare con il mio giocattolino.

Oggi ho immaginato una probabile motivazione dei guasti che si sono verificati..la macchina era senza antigelo quando ci sono stati anche dieci gradi sotto zero...l'acqua nel circuito è ghiacciata e aumentando di volume ha creato tale pressione da far saltare uno dei tappi di sicurezza sulla testa, inoltre in modo molto più subdolo, il ghiaccio ha bloccato anche il termostato.
Quando ho riacceso la macchina ho visto subito la perdita dal tappo saltato, ma non il termostato bloccato...dopo un pò di lavoro (avevo messo un sughero nel buco della testata ) ho notato del vapore che usciva dallo sfiato del coperchio punterie...ho subito fermato il motore e aperto il coperchio l'ho trovato imperlato di goccioline d'acqua pulita e i bilancieri coperti da maionese.
Dopo un pò di sconforto e paroline educate ho asciugato e pulito e fatto un secondo tentativo...questa volta ho visto anche bollire l'acqua nel radiatore...e a quel punto mi sono fatto persuaso di aver cotto la guarnizione....... ma oggi la pulce nell'orecchio mi ha detto ...e se anche un altro tappo di testata fosse saltato...ma solo poco poco?...sta sotto il coperchio spruzza e si forma la maionese, intanto il termostato non fà circolare l'acqua e puoi buttare la pasta...tu apri vedi e tiri le somme...ma forse c'è un tappo che se la ride sotto i baffi!!!!
Sò bene che è un film...e nel caso fosse vero avrei fatto un lavoro inutile...ma vorrei anche capire da dove arrivava quell'acqua...dato che la guarnizione sembra integra.
Domani cercherò di fare una'osservazione attenta dei tappi di testata, ma non ho idea di come si possa controllare la tenuta.
A presto per aggiornamenti.
MF51
Rispondi citando
  #12  
Vecchio 24-04-2012, 23.09.02
enovob enovob non è connesso
Moderatore Veicoli Industriali e SOS Officina
 
Data registrazione: 26-03-2010
Residenza: alta murgia barese
Messaggi: 404
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
.....Intanto oggi ho contattato la rettifica e mi hanno detto che non si vedono bruciature evidenti... (l'avevo visto anch'io) forse una soffiatina tra i ciindri 1 e 2...boh!
In un paio di giorni faranno la levigatura e la smerigliatura delle valvole e delle guide valvole e la eventuale correzione delle sedi.
......
MF51
La prova idraulica di tenuta della testa non è stata pensata dalla rettifica? Come mai?
Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
.......Oggi ho immaginato una probabile motivazione dei guasti che si sono verificati..la macchina era senza antigelo quando ci sono stati anche dieci gradi sotto zero...l'acqua nel circuito è ghiacciata e aumentando di volume ha creato tale pressione da far saltare uno dei tappi di sicurezza sulla testa....
.... ma oggi la pulce nell'orecchio mi ha detto ...e se anche un altro tappo di testata fosse saltato...ma solo poco poco?...sta sotto il coperchio spruzza e si forma la maionese, intanto il termostato non fà circolare l'acqua e puoi buttare la pasta...tu apri vedi e tiri le somme...ma forse c'è un tappo che se la ride sotto i baffi!!!!....................
MF51
Appunto, sembra strano che la rettifica non abbia optato, prima di ogni altra operazione, alla prova idraulica della testa:
Saluti
Rispondi citando
  #13  
Vecchio 24-04-2012, 23.29.24
rendefra rendefra non è connesso
Moderatore Officina Agricola
 
Data registrazione: 08-06-2007
Messaggi: 1,918
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
Ho scritto una mail alla New Holland per sapere se hanno il manuale di officina di questo motore.... se riuscirò ad averlo lo metterò a disposizione del Forum (con le dovute modalità).
:
Ottima idea........

Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
PS: la chiave per i dadi di testa è la 27....dalla 30 alla 50 servono per i raccordi idraulici
:
Sono sicuro che in qualche altro motore OM ho anche utilizzato la chiave del 30 per la testa....... ma non ricordo quale.

Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
ho notato del vapore che usciva dallo sfiato del coperchio punterie...ho subito fermato il motore e aperto il coperchio l'ho trovato imperlato di goccioline d'acqua pulita e i bilancieri coperti da maionese.
Se fosse stata solo condensa????????(ipotesi forse un po' remota....)
L'olio del motore com'è??????????

Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
inoltre in modo molto più subdolo, il ghiaccio ha bloccato anche il termostato.
Quando ho riacceso la macchina ho visto subito la perdita dal tappo saltato, ma non il termostato bloccato...dopo un pò di lavoro (avevo messo un sughero nel buco della testata ) ho notato del vapore che usciva dallo sfiato del coperchio punterie.
Il termostato bloccato ti ha creato il problema della fuoriuscita dell'acqua............ma fai bene a fare un buon controllo di tutti i tappi di fusione.
Saluti.....
PS( concordo con Enovob per una prova idraulica della testa......per sicurezza)
__________________
Ren57
Rispondi citando
  #14  
Vecchio 25-04-2012, 00.26.02
MF51 MF51 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 30-05-2010
Messaggi: 50
Predefinito

Ho letto qualcosa che mi ha messo in subbuglio... in un post del 2009 Albdesmo parla di passaggio acqua dai dadi del coperchio punterie...ma si riferisce al motore Fiat 604...sul CO3 non vedo proprio come possa filtrare acqua da lì dato che il coperchio e del tutto esterno....chissà se Albdesmo ci legge e ci dice cosa intendeva allora?

Comunque ho trovato un documento in cui sono riportati tutti i tipi di trattori Fiat e i motori che montano oltre ad altre informazioni...è un file pdf ed ecco il link... http://www.glaser.es/Fiat_Agri.pdf
spero che sia utile a qualcuno...il motore 604 (e derivati) veniva montato prima del CO3 ...il cambio di modelli avvenne tra il 1971 e il 72 almeno a leggere questo file.
Buon Forum a tutti e buona notte io vado in branda
MF51
Rispondi citando
  #15  
Vecchio 25-04-2012, 08.26.26
rendefra rendefra non è connesso
Moderatore Officina Agricola
 
Data registrazione: 08-06-2007
Messaggi: 1,918
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
Ho letto qualcosa che mi ha messo in subbuglio... in un post del 2009 Albdesmo parla di passaggio acqua dai dadi del coperchio punterie...ma si riferisce al motore Fiat 604...sul CO3 non vedo proprio come possa filtrare acqua da lì dato che il coperchio e del tutto esterno....chissà se Albdesmo ci legge e ci dice cosa intendeva allora?
Ricercare altre informazioni è una cosa giusta.........ma devono essere mirate al tuo problema. Fatti consigliare dalla rettifica per quanto riguarda il lavoro, sono loro che possono vedere meglio la situazione del tuo problema.......... via "etere" è difficile per tutti.
Saluti.......
__________________
Ren57
Rispondi citando
  #16  
Vecchio 26-04-2012, 23.54.54
MF51 MF51 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 30-05-2010
Messaggi: 50
Predefinito

Aggiornamento di ieri e di oggi...ho trovato acqua nella coppa...
In rettifica mi hanno suggerito di mettere benzina nei cilindri e vedere se passa in coppa e poi ripetere l'operazione dal basamento.
Io ho smontato la coppa e non è stato semplice data la posizione dei cingoli e la pendenza del terreno.
Comunque ho visto che ogni cinque minuti circa escono sei o sette gocce da una zona che si trova in corrispondenza del cilindro due a partire dalla ventola, ma potrebbe essere interessato anche il cilindro uno e poi data la pendenza l'acqua nel basamento è rimasta solo in quella zona per cui dovrò provare a riempire di nuovo e vedere se passa acqua anche dagli altri.
Dopo la rimozione della testata i pistoni non si sono mossi, dunque le canne dovrebbero essere al loro posto, ma forse la mancaza di tiraggio da parte dei prigionieri ha fatto sollevare le canne quel tanto che basta per far passare l'acqua e del resto prima dello smontaggio della testata avevo trovato solo poche gocce nell'olio, mentre ora ne esce un bicchiere circa in un'ora.
Domani conto di rimuovere gli alberi delle cammes e della distribuzione...per vedere bene da dove piove ....
Volevo sapere da voi se ci sono particolari accorgimenti nel rimuovere queste parti...oltre a segnare con precisione i riferimenti delle posizioni attuali.
Fatemi gli auguri...
A pesto...
Provo a postare qualche foto...
MF51
Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  Coppa allentata ridotta.jpg‎
Visite: 2217
Dimensione:  155.3 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  La vaschetta ridotta.jpg‎
Visite: 1054
Dimensione:  261.2 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  Alberi distribuzione e pescante olio ridotta.jpg‎
Visite: 1991
Dimensione:  46.6 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  Particolare ingranaggi ridotta.jpg‎
Visite: 1103
Dimensione:  97.4 KB  

Rispondi citando
  #17  
Vecchio 27-04-2012, 08.19.00
rendefra rendefra non è connesso
Moderatore Officina Agricola
 
Data registrazione: 08-06-2007
Messaggi: 1,918
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
Aggiornamento di ieri e di oggi...ho trovato acqua nella coppa...
Brutta sorpresa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
In rettifica mi hanno suggerito di mettere benzina nei cilindri e vedere se passa in coppa e poi ripetere l'operazione dal basamento.
Prova sicuramente da eseguire.
Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
Io ho smontato la coppa e non è stato semplice data la posizione dei cingoli e la pendenza del terreno.
MF51
ATTENZIONE..............LAVORARE IN SICUREZZA........
Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
.
Dopo la rimozione della testata i pistoni non si sono mossi, dunque le canne dovrebbero essere al loro posto, ma forse la mancaza di tiraggio da parte dei prigionieri ha fatto sollevare le canne quel tanto che basta per far passare l'acqua e del resto MF51
Ti era stato consigliato di bloccare le camicie.........oppure no.........
Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
prima dello smontaggio della testata avevo trovato solo poche gocce nell'olio, mentre ora ne esce un bicchiere circa in un'ora.
MF51
Fai controllare a una persona più esperta di te il problema che hai trovato.
Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
Domani conto di rimuovere gli alberi delle cammes e della distribuzione...per vedere bene da dove piove ....
Volevo sapere da voi se ci sono particolari accorgimenti nel rimuovere queste parti...oltre a segnare con precisione i riferimenti delle posizioni attuali.
MF51
I contralberi vanno smontati con il 1° pistone al PMS........ e vanno bloccati per poi rimontarli in fase come in origine........ fatti aiutare nello stacco ..........il blocco è pesante da sostenere da una sola persona........ visto le tue condizioni di lavoro........

Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
Fatemi gli auguri...
A pesto...
MF51
In bocca al lupo.......
__________________
Ren57
Rispondi citando
  #18  
Vecchio 27-04-2012, 22.57.49
MF51 MF51 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 30-05-2010
Messaggi: 50
Predefinito

@ Rendefra
Grazie dei consigli e dell'aiuto morale!
Dunque le camicie non le ho bloccate in quanto non ho mosso il motore...pensavo che il blocco fosse necessario solo nel momento in cui il movimento dei pistoni va a spostare le camicie per aderenza; ma forse ho sbagliato.
Oggi ho smontato il gruppo che ritenevo essere gli alberi di distribuzione....errore...è la pompa dell'olio..vedi foto...più di cento chili in varie parti e tante viti da schiodare con chiavi e prolunghe sopra il naso.
Ho visto che l'acqua gocciola dai cilindri 1 e 2 (partendo dalla ventola)...non sono andato oltre per oggi ..ma non è stato facile arrivare fino al punto di fotografare i fondi dei pistoni.
Domani bloccherò le camicie con prigionieri e distanziatori, sperando che il gocciolamento si arresti...in caso affermativo farò una prova di lunga osservazione.
Dalla rettifica notizia positiva (a suo modo) ...la testata non soffia e i tappi di sicurezza tengono..compreso quello sostituito...così sfuma l'ipotesi del tappo loffio!
A presto per aggiornamenti.
PS: cerco di prevedere il comportamento dei pezzi..specialmente quando pesano più di me e mi stanno sopra!!!!...Quindi prendo cento misure...prima di fare un taglio solo!!!...ci vuole tempo e pazienza..e per fortuna ne ho...o almeno penso!!!
MF51
Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  Targhetta matricola e modello.jpg‎
Visite: 1604
Dimensione:  283.4 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  cilindro 1.jpg‎
Visite: 1136
Dimensione:  231.9 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  cilindri 2-3.jpg‎
Visite: 4895
Dimensione:  220.5 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  Cilindri 3-4.jpg‎
Visite: 6668
Dimensione:  230.1 KB  

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  Pompa olio  (parti).jpg‎
Visite: 1594
Dimensione:  210.5 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  Pompa olio rid.jpg‎
Visite: 1073
Dimensione:  339.5 KB  
Rispondi citando
  #19  
Vecchio 27-04-2012, 23.52.26
rendefra rendefra non è connesso
Moderatore Officina Agricola
 
Data registrazione: 08-06-2007
Messaggi: 1,918
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
Grazie dei consigli e dell'aiuto morale!
Dunque le camicie non le ho bloccate in quanto non ho mosso il motore...pensavo che il blocco fosse necessario solo nel momento in cui il movimento dei pistoni va a spostare le camicie per aderenza; ma forse ho sbagliato.
Direi proprio di SI....!!!!!!!!!

Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
Oggi ho smontato il gruppo che ritenevo essere gli alberi di distribuzioneMF51
Si chiamano contralberi oppure alberi equilibratori.
Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
...errore...è la pompa dell'olioMF51
Errore ........................la pompa olio è ancora montata sul supporto di banco anteriore.
Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
..vedi foto...!!!
MF51
SI....... ma quella che metto io.........guarda dove si trova la pompa "allegato "
Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
...più di cento chili in varie parti e tante viti da schiodare con chiavi e prolunghe sopra il naso.
MF51
Ti avevo detto di usare cautela .............. non di staccare in tanti pezzi......... hai fatto un lavoro in più......... il blocco contralberi scendeva completo........
Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
Domani bloccherò le camicie con prigionieri e distanziatori, MF51
Dovevi farlo già giorni fà............
Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
PS: cerco di prevedere il comportamento dei pezzi..specialmente quando pesano più di me e mi stanno sopra!!!!...Quindi prendo cento misure...prima di fare un taglio solo!!!...ci vuole tempo e pazienza..e per fortuna ne ho...o almeno penso!!!
MF51
Posso capirti .................. ma ricordati che dopo devi rimontare tutto tu.....................
Saluti........ e sempre in campana i pezzi pesano..........
Files allegati
Tipo file: doc Questa è la pompa olio.doc‎ (253.5 KB, 479 visite)
__________________
Ren57
Rispondi citando
  #20  
Vecchio 28-04-2012, 22.01.08
MF51 MF51 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 30-05-2010
Messaggi: 50
Predefinito

Grazie Ren
Purtroppo quando ho smontato la testata non eravamo ancora in contatto e come ti ho detto ho valutato male la cosa, pensando che il peso dei cilindri e dei pistoni fosse sufficiente a mantenere in sede gli anelli di tenuta, almeno fino a che il motore restava fermo.
Oggi in rettifica mi hanno consigliato di smontare i cilindri (insieme ai relativi pistoni) perchè sembra che questo tipo di motore è fragile proprio negli anelli sottocanna e la gelata potrebbe aver creato una via d'acqua.
Io mi domando come mai ce ne fosse tanto poca nella coppa prima che iniziassi a smontare.....
Per i contralberi ho preso proprio un abbaglio, ma la forma scavata sembrava fatta apposta per pompare l'olio...anche se pensadoci a freddo non c'è un condotto dove possa essere spinto....
Comunque oggi ho trovato un fornitore che ha il manuale del motore, al momento non è stato possibile fotocopiarlo, ma Lunedì avrò tutti i dati del CO3 130 I Var 1
Ho tentato di smontare il cappello di biella del cilindro che gocciola, ma la testa dei bulloni sciacqua nella 22 e non entra nella 21...possibile che siano in pollici?...e poi sono molto bassi...ho desistito per evitare danni e cercare arnesi adatti (la posizione è davvero scomoda).
Mi sono reso conto troppo tardi che si poteva smontare il gruppo in blocco, tuttavia c'erano dei condotti di lubrificazione che impedivano di lavorare senza rischiare di romperli... e poi già così è stato un affaraccio... per smontare tutto insieme avrei dovuto attrezzare un martinetto sufficientemente alto...forse nel rimontare potrò abbreviare la sequenza.
Se puoi mi spieghi la funzione di questi contralberi...ho capito che generano una forza, dato che non sono cilindrici, ma cosa bilanciano i gomiti dell'albero motore?
Per ora mi fermo...sono alquanto stanco e anche un pò rattristato dalla lunghezza dell'opera...ma vinceremo!!!
Ciao a tutto il Forum
MF51
PS: la testata è stata spianata e rifinita sia alle sedi che alle guide valvole, ma non aveva giochi nè soffiature...per fortuna.
Rispondi citando
  #21  
Vecchio 28-04-2012, 23.14.50
rendefra rendefra non è connesso
Moderatore Officina Agricola
 
Data registrazione: 08-06-2007
Messaggi: 1,918
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
Oggi in rettifica mi hanno consigliato di smontare i cilindri (insieme ai relativi pistoni) perchè sembra che questo tipo di motore è fragile proprio negli anelli sottocanna e la gelata potrebbe aver creato una via d'acqua.
.
La rettifica ti ha dato un ottimo consiglio ......... chiudere il motore nelle attuali condizioni è un rischio.


Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
IComunque oggi ho trovato un fornitore che ha il manuale del motore, al momento non è stato possibile fotocopiarlo, ma Lunedì avrò tutti i dati del CO3 130 I Var 1
.
Se riesci ad inserirli nel forum ........saranno utili in futuro.
Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
Ho tentato di smontare il cappello di biella del cilindro che gocciola, ma la testa dei bulloni sciacqua nella 22 e non entra nella 21...possibile che siano in pollici?...e poi sono molto bassi...ho desistito per evitare danni e cercare arnesi adatti (la posizione è davvero scomoda).
.
Non mi risulta che ci siano misure in pollici.....utilizzi chiave a bussola con attacco da 3/4.......per svitare???


Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
.
Se puoi mi spieghi la funzione di questi contralberi...ho capito che generano una forza, dato che non sono cilindrici, ma cosa bilanciano i gomiti dell'albero motore?
.
I contralberi chiamati anche alberi equilibratori oppure anche masse rotanti........servono a ridurre le vibrazioni provocate dal movimento alternato dei pistoni. Il montaggio deve seguire una precisa fasatura......pena squilibrio del motore con coseguenze non gradevoli............ anche del portafoglio......
Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
MF51
PS: la testata è stata spianata e rifinita sia alle sedi che alle guide valvole, ma non aveva giochi nè soffiature...per fortuna.
E allora il problema ????????
__________________
Ren57
Rispondi citando
  #22  
Vecchio 29-04-2012, 00.53.56
MF51 MF51 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 30-05-2010
Messaggi: 50
Predefinito

Grazie delle informazioni
Ho preso nota di come si trovavano i contralberi al momento dello smontaggio e ho segnato un riferimento sull'ingranaggio che li mette in rotazione (da quel che capisco grazie a te è l'ingranaggio che muove anche la pompa dell'olio).
L'attacco della mia serie di bussole è da mezzo , ma quello che sento è una certa lentezza quando provo a forzare...inoltre i dadi sono bassi (credo si dica mezzi dadi) e lo spazio per mettere la chiave è poco... ho provato con una chiave a forchetta, ma la 22 balla allo stesso modo...
Lunedì guarderò l'elenco parti per sapere che dadi sono e certamente comunicherò al Forum i dati di cui verrò a conoscenza.
MF51
PS: riguardo al motivo del guasto non sò ancora cosa dire...l'ipotesi attuale e quella del gelo che ha danneggiato gli anelli di tenuta sotto i cilindri....bastava versare quel flacone di Paraflù già comprato...ma a quel momento avevo in mente di pulire il radiatore e così rimandai al giorno successivo...ma sono passati quattro mesi.
Rispondi citando
  #23  
Vecchio 29-04-2012, 09.07.51
rendefra rendefra non è connesso
Moderatore Officina Agricola
 
Data registrazione: 08-06-2007
Messaggi: 1,918
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
Grazie delle informazioni
Ho preso nota di come si trovavano i contralberi al momento dello smontaggio e ho segnato un riferimento sull'ingranaggio che li mette in rotazione (da quel che capisco grazie a te è l'ingranaggio che muove anche la pompa dell'olio).
.
Se terrai fede a quello che c'è scritto sul manuale a tua disposizione........non dovresti avere problemi.
Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
L'attacco della mia serie di bussole è da mezzo , ma quello che sento è una certa lentezza quando provo a forzare...inoltre i dadi sono bassi (credo si dica mezzi dadi) e lo spazio per mettere la chiave è poco... ho provato con una chiave a forchetta, ma la 22 balla allo stesso modo...
.
Le chiavi da 1/2 pollice tendono a flettere quando si fanno sforzi al limite della tenuta.......... ma si fà anche con quello si ha ovviamente nel limite delle proprie possibilità,prova a battere con un martello e punzone i bulloni..... a volte conta......


Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
PS: riguardo al motivo del guasto non sò ancora cosa dire...l'ipotesi attuale e quella del gelo che ha danneggiato gli anelli di tenuta sotto i cilindri....bastava versare quel flacone di Paraflù già comprato...ma a quel momento avevo in mente di pulire il radiatore e così rimandai al giorno successivo...ma sono passati quattro mesi.
Il trafilamento dalle camicie dell'acqua può essere un'ipotesi ma avresti dovuto trovarti anche l'olio motore emulsionato.....ma dipende sempre anche dalle ore che ha lavorato nelle condizioni da quando si è presentato il problema....
Saluti.....
__________________
Ren57
Rispondi citando
  #24  
Vecchio 29-04-2012, 13.10.23
enovob enovob non è connesso
Moderatore Veicoli Industriali e SOS Officina
 
Data registrazione: 26-03-2010
Residenza: alta murgia barese
Messaggi: 404
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
....Oggi in rettifica mi hanno consigliato di smontare i cilindri (insieme ai relativi pistoni) perchè sembra che questo tipo di motore è fragile proprio negli anelli sottocanna e la gelata potrebbe aver creato una via d'acqua.
.......
Ho tentato di smontare il cappello di biella del cilindro che gocciola, ma la testa dei bulloni sciacqua nella 22 e non entra nella 21...possibile che siano in pollici?...e poi sono molto bassi...ho desistito per evitare danni e cercare arnesi adatti (la posizione è davvero scomoda).
Mi sono reso conto troppo tardi che si poteva smontare il gruppo in blocco....
MF51
PS: la testata è stata spianata e rifinita sia alle sedi che alle guide valvole, ma non aveva giochi nè soffiature...per fortuna.
Salve MF51
Scusa se mi intrometto ancora, pur condividendo l'ipotetico passaggio di acqua dagli anelli delle canne, a mio modo di vedere non è dovuto alla gelata, bensì alla corrosione che può formarsi nelle sedi canne in mancanza di antigelo.Ti auguro che il problema non sia stato causato dalla gelata in quanto si entrerebbe nel campo della lesione del monoblocco.In ogni caso se il passaggio dell'acqua nell'olio è reale... non è mai troppo tardi per.... rimuovere il motore completo dalla macchina,forse si fa prima e si lavora in maniera meno scomoda.
Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
....PS: riguardo al motivo del guasto non sò ancora cosa dire...l'ipotesi attuale e quella del gelo che ha danneggiato gli anelli di tenuta sotto i cilindri....bastava versare quel flacone di Paraflù già comprato...ma a quel momento avevo in mente di pulire il radiatore e così rimandai al giorno successivo...ma sono passati quattro mesi.
L'antigelo non c'era e non si può più far nulla adesso, piuttosto devi accertarti quale sia la causa...ma prima devi definire sè è... un problema reale.
Saluti
Rispondi citando
  #25  
Vecchio 29-04-2012, 14.22.58
MF51 MF51 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 30-05-2010
Messaggi: 50
Predefinito

Grazie a Rendefra e Enovob.
dunque comincio dal fondo (dato che siamo in tema...)..... il problema mi appare reale più adesso che all'inizio.
Al primo vapore dallo sfiato olio avevo pensato ad un pò di pioggia entrata da qualche parte (inoltre avevo lavato il motore con l'idropulitrice)...ma poi dopo aver cambiato l'olio il vapore si presentava ancora e in più mi ha bollito il radiatore (termostato bloccato ).... ma quando ho scaricato di nuovo l'olio dalla coppa c'era pochissima acqua e non emulsionata...l'unica emulsione l'ho trovata sulle punterie e (poca) nel vano dell'astina olio.
Adesso invece gocciola ogni trenta secondi...sembrerebbe dai cilindri 1 e 3 o forse 2 (non è costante il punto di caduta delle gocce).
Quindi chiedo ad Enovob quale potrebbe essre il mio non problema?....domandona da rischiatutto!!!!
Rispondendo ancora ad Enovob...mi sono fatto quest'idea.... il motore non ha avuto mai Paraflù...pertanto la base delle canne e gli anelli sono stati attaccati dalla ruggine, arriva la gelata che aumenta molto la pressione nella zona e qualche anello o parte delle canne cede...se fosse il basamento crepato dovrei veder acqua all'esterno in quanto per la parte che vedo non ci sono passaggi d'acqua nascosti e il gocciolamento è lontano dalla zona aste, bensì concentrato sotto i pistoni (che invece sono completamente asciutti al di sopra dei rispettivi cieli).
Ripeto (scusate se sono noioso, ma mi sembra importante) che prima di alzare la testata ho trovato pochissima acqua nella coppa sia prima che dopo i cambi d'olio e non era emulsionata...quindi la mia ipotesi che fosse un tappo di testa a sfiatare acqua nel vano punterie era credibile...purtroppo i tappi sono posto.

A rendefra dico che è vero.... il gambo dell'attacco bussole tende a torcersi, ma molto prima sento la bussola scorrere e mi fermo per evitare di rovinare i dadi...domani saprò che dadi sono (anche a vista appaiono più piccoli di quelli dei supporti di banco che invece calzano bene nella 22.....

Per quanto riguarda il tempo in cui ilmotore ha lavorato dopo i primi vapori...direi non più di un'ora in varie prove e a basso regime.

Comunque ormai ho capito che debbo alzare canne e pistoni, sarà un'occasione per fare un check completo e pulire il monoblocco dalle stalattiti antiche
A proposito che voi sappiate è possibile usare i prodotti per il lavaggio delle caldaie? Mi risulta che non attaccano i metalli e che hanno un sistema di indicazione di fine reazione (cambia il colore) dopodiche si passa al risciacquo alcalino.
Ma questa è cosa da pensare una volta appurata l'integrità del monoblocco........ e dopo aver smontato canne e pistoni.
Per ora vi lascio alle festività..oggi ho fatto break...vi ringrazio ancora per l'interessamento.
A presto
MF51
Rispondi citando
  #26  
Vecchio 30-04-2012, 00.10.57
rendefra rendefra non è connesso
Moderatore Officina Agricola
 
Data registrazione: 08-06-2007
Messaggi: 1,918
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
..quindi la mia ipotesi che fosse un tappo di testa a sfiatare acqua nel vano punterie era credibile...
MF51
Ma ti saresti trovato anche più acqua nella coppa perchè l'acqua sarebbe scesa dagli scoli olio delle punterie ( a mio parere ).
Di solito se hai una trafilazione di acqua dagli anelli tenuta ...........supposizione forse probabile dato che la guarnizione testa risulta in ordine.........( per questo tipo di motore ) i casi sono due......... cedimento alloggiamento cilindro oppure spostamento dall'alloggiamento canna dovuto a un errore esempio........non fissaggio cilindri dopo lo stacco testa.
Saluti......
__________________
Ren57
Rispondi citando
  #27  
Vecchio 30-04-2012, 09.23.29
L'avatar di Engineman
Engineman Engineman non è connesso
Moderatore officina MMT
 
Data registrazione: 11-03-2006
Messaggi: 1,503
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
Adesso invece gocciola ogni trenta secondi...sembrerebbe dai cilindri 1 e 3 o forse 2 (non è costante il punto di caduta delle gocce)...
Introduco un punto fermo per evitare errate considerazioni diagnostiche.

La tenuta inferiore delle canne è assicurata solamente con testa montata e i suoi dadi o bulloni stretti alla coppia prescritta.

A canne libere non c'è carico sulle stesse, che quindi non possono assicurare la tenuta sotto.

Anche con dispositivi di ritegno canne montati, non c'è il prescritto carico sulle stesse, perchè questi dispositivi (tipo quello che avevo portato ad esempio in messaggio n° 7) servono solo ad evitare lo sfilamento delle canne ma non vi applicano uniformemente il carico di testa montata e serrata a coppia.

Quindi direi che i gocciolamenti in queste condizioni non sono significativi.
Rispondi citando
  #28  
Vecchio 30-04-2012, 09.50.49
rendefra rendefra non è connesso
Moderatore Officina Agricola
 
Data registrazione: 08-06-2007
Messaggi: 1,918
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Engineman Visualizza messaggio
.

La tenuta inferiore delle canne è assicurata solamente con testa montata e i suoi dadi o bulloni stretti alla coppia prescritta.
A canne libere non c'è carico sulle stesse, che quindi non possono assicurare la tenuta sotto.
.
Esatto, se MF51 non avesse lasciato dell'acqua nel monoblocco non si sarebbe accorto del gocciolamento di conseguenza il trafilamento che ha ora può avere compromesso la tenuta degli anelli......portando dello sporco(l'acqua) tra gli anelli .
Citazione:
Originalmente inviato da Engineman Visualizza messaggio
Quindi direi che i gocciolamenti in queste condizioni non sono significativi.
Io non rischierei di chiudere il motore dopo avere visto il gocciolamento per il motivo che ho precisato prima........... tanto più che MF51 aveva notato acqua nell'olio anche prima di staccare la testa.....
Saluti.....
__________________
Ren57
Rispondi citando
  #29  
Vecchio 30-04-2012, 21.57.52
MF51 MF51 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 30-05-2010
Messaggi: 50
Predefinito

Grazie ancora dell'interesse...spero proprio di non montarmi la testa
Purtroppo oggi ho trovato il magazzino ricambi chiuso per...ponte!!
Quindi ancora niente manuale nè dati certi.
Ho riprovato la chiave da 22 sui dadi dei cappelli di biella e confermo che ha un notevole gioco, cosa che non succede con altri dadi ( a tale proposito correggo quanto scritto in precedenza...i cappelli di banco hanno viti con testa da 24 marcati FA 10,9 mentre quelli di biella sono dadi aperti, molto più bassi e anche un pò smussati sul profilo verticale ....e non ficcano nella 22...).
Dopo-domani, primo giorno utile, andrò da un fornitore di attrezzatura professionale e cercherò di sapere come fare...oggi ho preso la misura con un calibro un pò troppo usato......poteva essere 21,5 o 22,2.......sarà meglio riprovare domani con un Pastorino.
Comprendo quanto dice Engineman sulla necessità di pressione omogenea sul profilo delle canne, tuttavia mi domando quanto tempo avrei avuto a disposizione per bloccarle ed evitare l'infiltrazione.
Considerate che nel basamento rimane dell'acqua anche dopo aver smontato il rubinetto di spurgo e la pompa ...quindi una possibile infiltrazione sarebbe stata possibile anche nel poco tempo necessario per tirare le canne dopo lo smontaggio della testata.
Non stò a raccontarvi cosa si vede sul fondo del monoblocco.......ma quando riuscirò ad estrarre cilindri e stantuffi allegherò qualche foto dei reperti.

Intanto buon Primo Maggio e buon riposo a chi negli altri giorni lavora.

Domani mi godrò la giornata!!!!
A presto per aggiornamenti.
MF51
Rispondi citando
  #30  
Vecchio 01-05-2012, 14.45.26
enovob enovob non è connesso
Moderatore Veicoli Industriali e SOS Officina
 
Data registrazione: 26-03-2010
Residenza: alta murgia barese
Messaggi: 404
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
...Quindi chiedo ad Enovob quale potrebbe essre il mio non problema?....domandona da rischiatutto!!!!
Rispondendo ancora ad Enovob...mi sono fatto quest'idea.... il motore non ha avuto mai Paraflù...pertanto la base delle canne e gli anelli sono stati attaccati dalla ruggine, arriva la gelata che aumenta molto la pressione nella zona e qualche anello o parte delle canne cede...se fosse il basamento crepato dovrei veder acqua all'esterno...
MF51
Non ho mai parlato di non problema, manifestavo perplessità su come è stata portata e come continua ad essere portata avanti la diagnosi.Comunque le gelate per la maggioranza dei casi, portano solo a lesioni ai componenti a contatto con l'acqua che nel contesto in esame sono monoblocco e canne cilindri e l'eventuale perdita non necessariamente deve apparire esternamente. Ipotizzando,altresì,la corrosione dei battenti alloggio canne mi sembra inopportuno stare a smontare canne e pistoni in versione...contorsionismo...poi...
Citazione:
Originalmente inviato da Engineman Visualizza messaggio
Introduco un punto fermo per evitare errate considerazioni diagnostiche.

La tenuta inferiore delle canne è assicurata solamente con testa montata e i suoi dadi o bulloni stretti alla coppia prescritta.

A canne libere non c'è carico sulle stesse, che quindi non possono assicurare la tenuta sotto.
.....
Quindi direi che i gocciolamenti in queste condizioni non sono significativi.
E' la più AUTOREVOLE conferma di quello che intendevo esprimere nel post precedente...grazie...EngineMAN
Citazione:
Originalmente inviato da MF51 Visualizza messaggio
...Comprendo quanto dice Engineman sulla necessità di pressione omogenea sul profilo delle canne, tuttavia mi domando quanto tempo avrei avuto a disposizione per bloccarle ed evitare l'infiltrazione.
....
MF51
La verifica di eventuale passaggio acqua da canne e/o basamento nell'olio andava fatta togliendo solo la coppa olio e prima di togliere la testa.
Saluti

Ultima modifica di enovob : 01-05-2012 alle ore 14.47.25 Motivo: errore di scrittura
Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 visitatori)
 
Strumenti
Tipo di vista

Regole di scrittura
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Motore SERMAN Bologna umb50 SOS Officina "Agricola" 35 10-01-2013 06.27.30


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 09.16.02.


Powered by vBulletin versione 3.8.7
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana : www.vBulletin.it
MMT Italia
MMT Italia è il primo portale italiano del settore
macchine movimento terra, industriali e agricole.
MMT Italia Srl
Via Lago di Lesi, 14 - 00019 Tivoli (RM)
Email: - P.IVA 11591861007
Informazioni su MMT Italia