Torna indietro   Forum Macchine > Lavori Agricoli e Forestali > Attrezzature Agricole

Attrezzature ed Equipaggiamenti Agricoli
Rispondi
 
Strumenti Tipo di vista
  #1  
Vecchio 23-03-2007, 21.43.01
antonio.bocchi@ antonio.bocchi@ non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 23-03-2007
Residenza: Appennino Parmense
Messaggi: 49
Smile Trebbia mini per cereali e macine a pietra.

Oggetto: trebbiatrice Colombini (www.colombini.com) Appassionato di biodiversità (frumenti antichi,ceci,lenticchie,fagioli,grano saraceno,ecc.) vorrei sapere se qualcuno l'ha provata e se va bene.
Vorrei allegare la foto del catalogo che mi ha inviato (in PDF di 32 KB) ma quando
clicco Carica ,compare la scritta " nessun documento selezionato".
Grazie
PS.. Mi sono reg. al forum solo stasera.
Rispondi citando
  #2  
Vecchio 09-08-2009, 21.15.40
L'avatar di Phoenix
Phoenix Phoenix non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 18-12-2008
Residenza: Prov. Roma
Messaggi: 38
Predefinito

Salve Antonio,benvenuto. Io non posso aiutarti a riguardo della trebbiatrice,però sono appassionato anche io di frumenti antichi e biodiversità,magari potremmo scambiarci qualche informazione.
__________________
MEMENTO AUDERE SEMPER !
Rispondi citando
  #3  
Vecchio 10-08-2009, 20.07.08
L'avatar di 411Vario
411Vario 411Vario non è connesso
Moderatore Area Agricola
 
Data registrazione: 31-08-2005
Residenza: Medicina (BO)
Messaggi: 325
Predefinito

Forse, però, ti conviene contattarlo anche in MP dal momento che è dal 14-03-2008 che non si collega la vedo dura che legga il tuo messaggio
__________________
Barcollo ma non mollo
Rispondi citando
  #4  
Vecchio 17-08-2009, 22.57.47
antonio.bocchi@ antonio.bocchi@ non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 23-03-2007
Residenza: Appennino Parmense
Messaggi: 49
Predefinito Trebbiatrice

Ho notato il messaggio solo stasera,prima avevo internet guasto.
Come piccola trebbiatrice ho comprato poi la Colombini un mese fa.
L'ho provata con 4 covoni fatti a mano di grano antico Terminillo (che aveva la paglia molto lunga e che quindi ho inserito nel battitore dalla parte dove ci sono le spighe ,fatte risucchiare queste ultime e poi tirato indietro la paglia. Poi ho passato la parte sgranata un paio di volte nel pulitore supplementare e il grano è venuto abbastanza pulito. Se uno è pignolo bisognerebbe prendere un altro pulitore a parte. Io ho preso anche questo però la consegna è prevista per fine settembre. Devo trebbiare anche del favino per uso umano però adesso non ho tempo e quando saranno maturi un po' di ceci.
Saluti Antonio
Rispondi citando
  #5  
Vecchio 22-08-2009, 08.51.02
marco1984 marco1984 non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 26-09-2006
Residenza: Valmadrera(LC)
Messaggi: 29
Predefinito

Ciao, se si può sapere, quanto costa una macchina del genere?
Riesci ad allegare una foto?
Ciao Grazie Marco
Rispondi citando
  #6  
Vecchio 22-08-2009, 23.37.09
antonio.bocchi@ antonio.bocchi@ non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 23-03-2007
Residenza: Appennino Parmense
Messaggi: 49
Predefinito

Di listino la versione funzionante col cardano del trattore e completa del kit di spranghe supplementari per fagioli e altre leguminose costa di listino 4165,00+ iva 20%. Poi si contratta. Appena posso farò la foto. Saluti Antonio
Rispondi citando
Sponsored Links
  #7  
Vecchio 30-08-2009, 22.58.00
antonio.bocchi@ antonio.bocchi@ non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 23-03-2007
Residenza: Appennino Parmense
Messaggi: 49
Predefinito Foto trebbiatrice

Allego la foto della trebbiatrice tratta dal depliant di Colombini,saluti Antonio
Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  TREBBIATRICE_COMANDATA_CON_PTO_DEL_TRATTORE.jpg‎
Visite: 4791
Dimensione:  130.4 KB  
Rispondi citando
  #8  
Vecchio 25-09-2009, 22.11.16
antonio.bocchi@ antonio.bocchi@ non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 23-03-2007
Residenza: Appennino Parmense
Messaggi: 49
Predefinito Trebbiatrice

Oggi ho trebbiato i ceci e i fagioli e sono venuti abbastanza bene. Poi ho trebbiato del favino varietà Divine (adatto anche per uso umano) che aveva il gambo un po' grosso ,ma tenendo il battitore a circa 600 giri riusciva a farlo passare.
In questa macchina la trebbiatura avviene in due tempi : 1°) si butta il prodotto nella bocca della trebbia che lo tira dentro ed espelle le parti grossolane mentre la granella , parte dei baccelli e le parti minute si raccolgono in un contenitore sotto.
2°) Si estrae il contenitore con il prodotto sporco e si versa gradualmente nella tramoggia del pulitore situato a lato del battitore. Si raccoglie il prodotto in una bacinella in basso. Nella 2° fase (sempre con inserita la presa di forza del trattore a 1000 giri) si accelera di più per ottenere un prodotto più pulito; se fosse grano che è più leggero bisognerebbe girare più piano. Comunque la lavorazione si vede dalle foto allegate che spero di poter caricare. Cordiali saluti a tutti Antonio
Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  DSC_3609.JPG‎
Visite: 6063
Dimensione:  150.8 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  DSC_3605.JPG‎
Visite: 4320
Dimensione:  91.2 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  DSC_3607.JPG‎
Visite: 10194
Dimensione:  116.2 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  DSC_3613.JPG‎
Visite: 12185
Dimensione:  124.8 KB  

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  DSC_3617.JPG‎
Visite: 9397
Dimensione:  96.7 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  DSC_3612.JPG‎
Visite: 3140
Dimensione:  162.8 KB  
Rispondi citando
  #9  
Vecchio 15-02-2010, 20.36.04
VAIO PARADISO VAIO PARADISO non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 06-11-2008
Messaggi: 1
Predefinito

Sono interessato alla trebbiatrice ed anche al frumento di vecchie varietà.
Rispondi citando
  #10  
Vecchio 22-02-2010, 11.29.31
antonio.bocchi@ antonio.bocchi@ non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 23-03-2007
Residenza: Appennino Parmense
Messaggi: 49
Predefinito

La trebbiatrice Colombini va bene solo per piccole quantità, cioè per delle parcelle che vuoi trebbiarle in purezza per conservare il seme perché essendo piccola si pulisce facilmente. E poi il prodotto che si ottiene (parlo del frumento) è sporco e quindi ho dovuto comprare un pulitore della Zanotti, precisamente il modello M 10 molto efficace. La trebbia Colombini la trovo molto comoda per fagioli e ceci perché ne faccio solo piccole quantità. Comunque per trebbiare il grano bene ho dovuto fare delle modifiche alla trebbiatrice perché quando me l'hanno consegnata usandola con le spranghe elicoidali ( nel battitore) molte spighe passavano senza essere trebbiate. Allora ho dovuto fare modifiche per avvicinare il battitore al controbattitore la cui distanza minima alla consegna era di circa 10-15 mm. quindi sbagliata.
Se non fai fagioli e ceci secondo me fai meglio a prendere la trebbiatrice di tipo vecchio. Qualche anno fa ho comprato anch'io una vecchia trebbia in provincia di Massa in Toscana;
è una trebbia marca Pacioni (LU) con battitore da 60, l'ho pagata 300euro e tutti mi dicono che l'ho presa molto bene. Il problema è che mancano tutte le cinghie (devo andare nei pressi di Bologna a prenderle in fabbrica) , qualche crivello vuole riparato e alcune parti in legno. Piano piano la sto restaurando e non vedo l'ora di provarla perché mi dicono che il frumento lo da molto pulito. Tutte le trebbie antiche piccole adesso sono super valutate perché sono molto ricercate. Poi ci vuole un trattore con la puleggia per fare andare il cinghione . Io trovo molto comoda anche una vecchia mietilega marca NIBBI che possiedo dagli anni 65-70. Ciao Antonio
Rispondi citando
  #11  
Vecchio 04-05-2010, 16.37.37
bloom bloom non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 29-03-2010
Messaggi: 9
Predefinito

ciao antonio
anche io sono appassionato di vecchie varieta di frumento.
volevo chiederti se della ditta colombini hai informazioni anche sui molini a macine in pietra.
tu il tuo grano che hai trebbiato lo hai macinato? se si cosa hai utilizzato?
ciao!
Rispondi citando
  #12  
Vecchio 07-05-2010, 22.53.34
antonio.bocchi@ antonio.bocchi@ non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 23-03-2007
Residenza: Appennino Parmense
Messaggi: 49
Predefinito

Scusa ma solo stasera ho notato il messaggio. Colombini non fabbrica personalmente i mulini ma penso che commercializzi mulini austriaci ( www.getreidemuehlen.com) .
Il mio frumento lo porto a macinare da un vecchio e bravissimo mugnaio che ha il mulino sulla sponda Reggiana del fiume Enza. Il problema dei mulini moderni è che fanno troppi giri e la farina si scalda troppo. Macinare a pietra bene è un arte. Io porto a macinare vari tipi di frumento tenero per es. Bolero che è di pasta soffice e si macina bene, cioè quando esce dalla macina è "scagliato" al punto giusto, cioè non è tritato e in questo modo burattando la farina, si separa facilmente dalla crusca, dando una farina di primo fiore molto bianca adatta anche alla pasta e ai dolci. Al contrario il frumento di forza Taylor è a pasta dura e se vuoi macinarlo bene un paio di giorni prima se il tempo è secco vuole inumidito con un paio di litri di acqua per quintale. Come frumenti antichi ho il Mentana, il Gentil rosso, l'Autonomia B, il Terminillo e il Poulard di Ciano. Sono all'inizio, quindi ho fatto macinare solo quest'ultimo ed è venuto benissimo. Merito del mugnaio ma anche della mola di diametro 130 cm e dei bassi giri al minuto, circa 80-100. Prima o poi penso anch'io di procurarmi 2 vecchie macine e da un bravo costruttore che cono sco farmi fare un mulino simile ( a parte l'alimentazione elettrica e non ad acqua, ma ciò che conta sono i giri che fa la macina, non come lo alimenti). Saluti Antonio
Rispondi citando
  #13  
Vecchio 07-05-2010, 23.48.21
LORENZOBOSCO LORENZOBOSCO non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 11-02-2010
Residenza: sorbolo PR
Messaggi: 67
Predefinito

saluti
x antonio bocchi@ bello notare con quanta passione ti prende il tuo lavoro e bello é leggerti ,io ho un mulino credo x grano a2 macine di pietra di diametro circa800mm orizzontali,la macina superiore e buca al centro dove un cono superiore rilascia il prodotto,la macina inferiore è piena e ruota portando all'esterno appunto,il prodotto.
Sotto alla seconda macina ce un registro a volantino che alza e abbassa la stessa aumentando e riducendo la distanza tra le due macine,e il motore elettrico a 380v e a mia sensazione credo che ruoti a un velocita di circa 100giri/min pero potrei anche calcolarla piu precisa,leggendo la targhetta del motore e rapportarli con i diametri delle pulegge (non avrei mai pensato che potesse eseguire una macinatura miliore di mulini convenzionali o sbaglio?)

ciao a tutti
Rispondi citando
  #14  
Vecchio 08-05-2010, 09.15.56
mefito mefito non è connesso
Moderatore SOS Officina
 
Data registrazione: 26-05-2005
Residenza: Lombardia
Messaggi: 6,973
Predefinito

Davvero molto interessante,meriterebbe una discussione specifica sulla lavorazione a pietra.
Aggiungo che l'industrializzazione ha alzato il livello minimo e medio qualitativo(lasciamo da parte le quantità) ,ma appiattisce ed annulla le eccellenze,che soppravvivono solo grazie alla passione dei singoli.
__________________
Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....
Rispondi citando
  #15  
Vecchio 09-05-2010, 01.43.50
antonio.bocchi@ antonio.bocchi@ non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 23-03-2007
Residenza: Appennino Parmense
Messaggi: 49
Predefinito

x Lorenzo Bosco
Tutti i cereali coltivati in biologico, come faccio io,per valorizzarli al massimo,andrebbero macinati a pietra.
L’industria moderna, macina il grano comune per mezzo di rulli o cilindri, che allargano lo strato periferico e la gemma del chicco a cui fa seguito la setacciatura a mezzo fibre di seta con la conseguenza che solo le parti interne riescono a passare attraverso i minuscoli fori del tessuto. I cilindri girano alla velocità di 300-350 giri il minuto contro gli 80-100 dei vecchi mulini con macina a pietra. I mulini a cilindri permettono di lavorare maggiori quantità di grano ma hanno il difetto di impoverire le farine di vitamine e sali minerali a causa dell’eccessivo grado di raffinazione e del surriscaldamento dovuto all’alta velocità di macinazione.
Il vecchio mulino a pietra permette di ottenere l'apertura di buona parte dello strato aleuronico, impregnando la farina con l'olio di germe, cosa che invece non avviene con la moderna macinazione a cilindri.
Comunque tornando alla tua domanda dipende da cosa intendi per migliore e che uso devi farne della farina. Per preparazioni che richiedono farina molto fine tipo 00, penso che il mulino a cilindri sia indispensabile, ma per tutte le farine dalla 0 in su la pietra si prende una bella rivincita. La farina più è abburattata fine meno proteine, sali minerali e vitamine contiene perché minore è il contenuto in parte corticale della farina. Quindi una farina 00 sarà più povera in fibra,sali minerali e vitamine, cioè meno salutare. La pietra perciò tratta la farina in modo più dolce e naturale.
Saluti Antonio
Rispondi citando
  #16  
Vecchio 09-05-2010, 22.30.28
antonio.bocchi@ antonio.bocchi@ non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 23-03-2007
Residenza: Appennino Parmense
Messaggi: 49
Predefinito

sempre x Lorenzo Bosco
mi dimenticavo di chiederti: ma il tuo mulino l'hai mai provato?
Rispondi citando
  #17  
Vecchio 10-05-2010, 00.03.29
LORENZOBOSCO LORENZOBOSCO non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 11-02-2010
Residenza: sorbolo PR
Messaggi: 67
Predefinito

saluti
sei davvero professionale e dettagliato,alquni tuoi passaggi ho dovuto rileggerli piu volte per comprenderli e notare le differenze da te menzionate.
si il mulino lo avuto in acconto di lavori e materiale forniti a un conoscente in difficolta
a me non serviva ma in tanta roba che ho ci sta an'chesso,comunque,l'ho provato a macinare del mais per galline e tenendo spessorate le 2 macine rilasciava il tritato con poca farina a differenza dell mulino a martelli-eletrico con griglia diam foro5mm
il difetto rillevante che ho riscontrato e :troppo alta la tramoggia carico prodotto2/2,10m
ciao tutti
Rispondi citando
  #18  
Vecchio 10-05-2010, 10.22.15
antonio.bocchi@ antonio.bocchi@ non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 23-03-2007
Residenza: Appennino Parmense
Messaggi: 49
Predefinito

Se la tramoggia è troppo alta potresti mettere una piccola coclea per l'alimentazione.
Rispondi citando
  #19  
Vecchio 10-05-2010, 14.53.22
L'avatar di Phoenix
Phoenix Phoenix non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 18-12-2008
Residenza: Prov. Roma
Messaggi: 38
Predefinito

Leggendo questi post rimango veramente molto contento. Noto con piacere che c'è ancora chi porta alla ribalta antiche tecniche di lavoarazione e tradizioni che altrimenti andrebbero perse. Ho pensato : "allora non sono l'unico matto in circolzione.." : Io ho un'azienda agricola e produco cereali e sto mettendo sù un molino a pietra aziendale per macinare i cereali prodotti in azienda e venderli direttamente. Ho recuperato due macine a pietra LAFERTE' di 140 cm di diametro. Una faticaccia ma abbiamo quasi finito. Antonio ha pienamente ragione, le farine macinate a pietra sono di qualità notevolmente superiore a quelle di produzione industriale a cilindri,aggiungo un'altro particolare: il germe è una delle fonti naturali più importanti di vitamina E che troviamo però anche nel resto della struttura del chicco,bisogna sapere che la vitamina E a contatto con l'acciaio caldo dei laminatoi dei mulini a cilindri si annulla. Perdiamo così un'altra fonte di vitamine naturali presenti in natura.
__________________
MEMENTO AUDERE SEMPER !
Rispondi citando
  #20  
Vecchio 10-05-2010, 16.54.22
antonio.bocchi@ antonio.bocchi@ non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 23-03-2007
Residenza: Appennino Parmense
Messaggi: 49
Predefinito

x Phoenix
in data 27-9-2009 ti avevo mandato un messaggio: l'avevi letto? Perché non avevo più saputo nulla, ciao Antonio
Rispondi citando
  #21  
Vecchio 10-05-2010, 23.09.30
antonio.bocchi@ antonio.bocchi@ non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 23-03-2007
Residenza: Appennino Parmense
Messaggi: 49
Predefinito

x LORENZOBOSCO
Hai detto che nel tuo mulino, la macina che gira è quella sotto, ma ne sei sicuro?
Nei vecchi mulini alimentati ad acqua invece quella fissa era sotto.
Rispondi citando
  #22  
Vecchio 10-05-2010, 23.22.26
LORENZOBOSCO LORENZOBOSCO non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 11-02-2010
Residenza: sorbolo PR
Messaggi: 67
Predefinito

saluti
si ti assicuro che è come avevo descritto in messaggio precedente,la macina superiore è buca al centro per far passare il prodotto e quella iferiore ruota portando allesterno il macinato
ciao a tutti
Rispondi citando
  #23  
Vecchio 11-05-2010, 10.09.36
L'avatar di Phoenix
Phoenix Phoenix non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 18-12-2008
Residenza: Prov. Roma
Messaggi: 38
Predefinito

Non riesci a leggere di che marca è questa macina? E' strano poichè nella concezione dei vecchi molini in genere è la macina sotto che è fissa e quella superiore gira,era anche una questione di peso,infatti per tenere ferma quella inferiore è sufficiente poggiarla sul banco,nel tuo caso bisogna bloccarla sull'asse che scorre al centro. I moderni molini oggi adottano questa soluzione ma sono molto più leggere le macine. Le tue di che spessore sono?
__________________
MEMENTO AUDERE SEMPER !
Rispondi citando
  #24  
Vecchio 11-05-2010, 23.30.28
LORENZOBOSCO LORENZOBOSCO non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 11-02-2010
Residenza: sorbolo PR
Messaggi: 67
Predefinito

saluti
spero di non sbaliare o trasgredire in regole del forum(conto su intervento dello staff se cosi fosse)provo a mettere foto dell mulino,inoltre devo corregere imperfezioni a riguardo su messaggio n°13:le macine sono di diam.600 spessore 100, altezza totale mulino1800 peso totale circa 300kg
ciao a tutti
Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  P5110031.jpg‎
Visite: 1158
Dimensione:  679.4 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  P5110040.jpg‎
Visite: 1128
Dimensione:  673.1 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  P5110033.jpg‎
Visite: 2947
Dimensione:  679.7 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  P5110036.jpg‎
Visite: 3068
Dimensione:  446.9 KB  

Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  P5110037.jpg‎
Visite: 1005
Dimensione:  441.0 KB   Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  P5110039.jpg‎
Visite: 1179
Dimensione:  686.6 KB  
Rispondi citando
  #25  
Vecchio 12-05-2010, 00.09.50
L'avatar di Phoenix
Phoenix Phoenix non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 18-12-2008
Residenza: Prov. Roma
Messaggi: 38
Predefinito

Si adesso i conti tornano. Con delle macine così piccole quel sistema è possibile. Con delle macine di 130 cm di diametro che sicuramente peseranno almeno 300/400 kg l'una mi sembrava un pò strano. Tieni presente che le mie macine da 140 cm pesano 600 kg l'una più o meno e sono alte circa 35 cm.
__________________
MEMENTO AUDERE SEMPER !
Rispondi citando
  #26  
Vecchio 19-05-2010, 10.38.45
antonio.bocchi@ antonio.bocchi@ non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 23-03-2007
Residenza: Appennino Parmense
Messaggi: 49
Predefinito

Visto che stiamo parlando della lavorazione dei cereali in particolare quelli antichi, volevo chiedervi se avete esperienze in merito ai decorticatori aziendali per farro. Intendo quelli la cui spesa non supera i 5000 euro. Qualcuno li ha provati e come funzionano: è vero che il prodotto va passato 2 volte? Infine mi hanno detto che il farro monococco è più noioso del dicocco e dello spelta da decorticare, è vero? Saluti Antonio
__________________
Antonio Bocchi

Ultima modifica di antonio.bocchi@ : 21-05-2010 alle ore 23.11.51
Rispondi citando
  #27  
Vecchio 19-05-2010, 23.51.34
bloom bloom non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 29-03-2010
Messaggi: 9
Predefinito

ciao antonio
ho letto solo oggi la vostra discussione sui molini in pietra e concordo pienamente sulla maggiore qualità di questo tipo di macinazione. mio zio mi porta sempre della farina di un mulino che macina in pietra che se non sbaglio deve essere dalle parti di fivizzano.
volevo pero chiederti se per caso sai se tutti quei piccoli molinetti in pietra ad uso familiare sono validi o se il risultato è più paragonabile a quello dei moderni mulini a cilindri.
grazie a presto
P.S. anche a me interessa avere informazioni riguardo quel tipo di decorticatori per farro, aspetto anche io notizie da altri lettori.
Rispondi citando
  #28  
Vecchio 20-05-2010, 10.41.03
antonio.bocchi@ antonio.bocchi@ non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 23-03-2007
Residenza: Appennino Parmense
Messaggi: 49
Predefinito

I mulini ad uso familiare in pietra danno certamente una farina più salutare che quella a cilindri ma non " scagliano" bene la farina come quelli con le grosse e vecchie macine di una volta, perché girano troppo forte e scaldano la farina.. Con "scagliare" intendo macinare la farina senza tritarla, cioè lasciare i pezzetti di crusca intatti. Poi quando buratti la farina, la crusca si separa meglio dal resto, non c'è un "trito" uniforme insomma. Se regoli male la distanza tra le 2 macine ed il frumento è troppo secco, può accadere che venga fuori una specie di "tritume" anche con i mulini di una volta, ma se il mugnaio ha esperienza questo non accade. A me è successo solo una volta che ero stato a macinare in Lunigiana, mi aveva fatto una farina tipo mulini a martelli, infatti non ci sono più tornato. Invece dove vado ora, a Currada in prov. di RE, il mugnaio anziano, conosce talmente bene il suo mulino che in base al rumore che fanno le macine ti sa dire se il frumento è soffice o duro oppure se è troppo secco o al contrario si impasta e di conseguenza regola sia la distanza delle macine che l'alimentazione del grano. Quel mulino fa circa 80-100 giri al minuto, trovami un mulino familiare che gira così piano. E poi la massa enorme delle vecchie macine disperde meglio il calore. Guarda il post di phoenix dove nel mulino che sta ultimando ha montato delle macine con queste caratteristiche. Certo per un uso familiare e facendo un po' di esperienza si potrà avere qualche soddisfazione anche coi piccoli mulini da casa, magari lasciandoli raffreddare spesso, però c'è sempre un abisso come risultati, anche se hai la il piacere di avere fatto tutto da solo. Comunque resto dell'idea che macinare bene a pietra è un' arte che purtroppo si va perdendo e ben vengano giovani appassionati e volenterosi che non disperdano questo antico mestiere.
__________________
Antonio Bocchi
Rispondi citando
  #29  
Vecchio 28-05-2010, 08.45.28
antonio.bocchi@ antonio.bocchi@ non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 23-03-2007
Residenza: Appennino Parmense
Messaggi: 49
Predefinito

Possibile che nessuno abbia un decorticatore con qualche prova in merito?
__________________
Antonio Bocchi
Rispondi citando
  #30  
Vecchio 11-06-2010, 12.04.53
cioccospak cioccospak non è connesso
Membro
 
Data registrazione: 02-09-2007
Residenza: lunigiana
Messaggi: 40
Predefinito

ciao
antonio.bocchi@ sono interessato anche io al parere su di una decorticatrice per farro , io ho visto lavorare un impianto della zanotti però è di dimensioni un po troppo grandi per l'uso che ne anderi a fare io (anche il costo) l'impianto però funziona bene ,ho visto che la zanotti ha anche una macchina di piccole dimensioni giusta per me,appena ho un attimo di tempo li voglio chiamare e sentire se è possibile vederla in funzione ,aspettiamo in tanto se qualcuno a provato una macchina di questa tagli (speriamo presto perchè qui il tempo stringe).
dimenticavo io sono dell'alta lunigiana e tu?
Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 visitatori)
 
Strumenti
Tipo di vista

Regole di scrittura
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Puleggia per trebbia Carraro turbo Storia delle Macchine Agricole 12 29-06-2009 16.33.19


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 17.37.10.


Powered by vBulletin versione 3.8.7
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana : www.vBulletin.it
MMT Italia
MMT Italia è il primo portale italiano del settore
macchine movimento terra, industriali e agricole.
MMT Italia Srl
Via Lago di Lesi, 14 - 00019 Tivoli (RM)
Email: - P.IVA 11591861007
Informazioni su MMT Italia