Torna indietro   Forum Macchine > Macchine Edili / Industriali > Macchine per il Sollevamento > Autogru

Forum Autogru
Rispondi
 
Strumenti Tipo di vista
  #1  
Vecchio 09-11-2014, 12.47.27
Simo_90 Simo_90 non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 09-11-2014
Messaggi: 5
Predefinito Ormig 30 tt... Qualche consiglio in manovra

Ciao ragazzi! Sono nuovo di qua..
Lavoro sul settore nautico..
In cantiere uso una 30 TT acquistata qualche anno fa
Dunque l'esperienza non è tanta..
Sollevo barche dai 6 metri sino ai 12
Tra qualche giorno dovrei fare un alaggio di un 14 metri
Il proprietario dice che come peso siamo sulle 13 ton..
Qualcuno di voi conosce questa macchina? sa cosa è in grado di fare in completa sicurezza?
Vi ringrazio!
Rispondi citando
  #2  
Vecchio 09-11-2014, 19.46.09
maxltm maxltm non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 24-01-2009
Residenza: bergamo
Messaggi: 7
Predefinito

ciao Simo 90


Ho usato diverse ORMIG ma quella mai quello che ti posso dire è che sicuramente fà quello che dice la tabella principale
poi c'è l'altra quella da "corsa" che forse non è installata in cabina,
tu stai su quella principale e vai tranquillo che non succede nulla
abbi pazienza che col tempo e la passione imparerai a conoscerla e potrai osare qualcosa in più

ciao ciao buon lavoro
Rispondi citando
  #3  
Vecchio 09-11-2014, 21.23.49
L'avatar di Marco Bellincam
Marco Bellincam Marco Bellincam non è connesso
Moderatore officina agricola
 
Data registrazione: 22-01-2010
Residenza: Cisterna di Latina (LT)
Messaggi: 1,931
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Simo_90 Visualizza messaggio
...Dunque l'esperienza non è tanta...
Un'ottimo consiglio è quello di attenersi alle tabelle di portata, dato da Maxltm.
Poi le variabili sono tante.
Tanto per cominciare dovresti conoscere il baricentro dell'imbarcazione da sollevare ed i relativi punti di sollevamento, onde evitare danni anche all'imbarcazione stessa (crepe sulle carena, assi elica piegati ecc...)
Verificare attentamente la presenza di acqua in sentina che nel caso và eliminata, se durante il sollevamento la massa di acqua è libera di scorrere sul fondo può concentrarsi sia a poppa che a prua, spostando notevolmente il baricentro e rendendo pericolosa l'operazione, a volte questo fenomento si manifesta subito mentre si solleva, ma può anche impiegare tempo e manifestarsi improvvisamente (spesso i passaggi sono molto piccoli e l'acqua stessa ferma in un punto impiega tempo per scorrere ed accumularsi in un'altro)
Chiudere tutte le prese a mare, specialmente quelle dei motori, se aperte mentre si solleva si possono scaricare completamente gli impianti di raffreddamento dei motori, di conseguenza si alleggerisce la poppa anche di qualche quintale (secondo la capienza dell'impianto o dei sistemi di raffreddamento dei motori stessi) variando il baricentro e creando la stessa situazione di pericolo, ovviamente in caso di motori a poppa, se lo scafo è dotato di motori centrali lo svuotamento non influisce sul baricentro ma diventa utile per alleggerire il carico.
Vuotare le vasche delle acque nere, dell'acqua potabile ecc per alleggerire il tutto.
Altro fattore da non sottovalutare è la presenza di vento eccessivo, può rendere difficoltoso sia staccare lo scafo dall'acqua (contribuisce ad aumentare l'effetto ventosa, specialmente su scafi "open" tipo il cigarette ad esempio) e ruotare scafi con murata molto alta.
Oltre la rotazione il vento può creare un pericolosissimo effetto pendolo che in casi estremi riesce ad agire anche sul baricentro della gru (più si è vicini al limite massimo di peso sollevabile) rendendola instabile ed aumentando il pericolo di ribaltamento della stessa.

Da buon "ignorante" segnare sulla carena la posizione delle fasce prima di scaricare, in modo da riposizionarle negli stessi punti e facilitare un succesivo sollevamento (un ulteriore segno sotto il bottazzo aiuta in caso la carena venga ripulita ed i segni scompaiano del tutto).
Il discorso dell'acqua in sentina non è da sottovalutare, anche se si esegue il sollevamento con una gru di portata molto superiore che sonsenta una maggiore stabilità, lo spostamentto può avvenire sulle fasce del bilancino, creando la medesima situazione di pericolo.

OT, Io sono nel settore nautico dal 1998, tu da che parte sei?
__________________
Marco B
Rispondi citando
  #4  
Vecchio 09-11-2014, 21.49.15
mefito mefito non è connesso
Moderatore SOS Officina
 
Data registrazione: 26-05-2005
Residenza: Lombardia
Messaggi: 6,638
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Simo_90 Visualizza messaggio
Qualcuno di voi conosce questa macchina? sa cosa è in grado di fare in completa sicurezza?
Vi ringrazio!
Dovrebbe essere chi le usa a sapere cosa può fare!!!!!!
__________________
Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....
Rispondi citando
  #5  
Vecchio 10-11-2014, 14.29.18
Simo_90 Simo_90 non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 09-11-2014
Messaggi: 5
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da mefito Visualizza messaggio
Dovrebbe essere chi le usa a sapere cosa può fare!!!!!!
Sai com'è.. Non tutti nascono con l'esperienza...
vabbè! Lasciamo perdere..
Rispondi citando
  #6  
Vecchio 10-11-2014, 14.32.12
Simo_90 Simo_90 non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 09-11-2014
Messaggi: 5
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Marco Bellincam Visualizza messaggio
Un'ottimo consiglio è quello di attenersi alle tabelle di portata, dato da Maxltm.
Poi le variabili sono tante.
Tanto per cominciare dovresti conoscere il baricentro dell'imbarcazione da sollevare ed i relativi punti di sollevamento, onde evitare danni anche all'imbarcazione stessa (crepe sulle carena, assi elica piegati ecc...)
Verificare attentamente la presenza di acqua in sentina che nel caso và eliminata, se durante il sollevamento la massa di acqua è libera di scorrere sul fondo può concentrarsi sia a poppa che a prua, spostando notevolmente il baricentro e rendendo pericolosa l'operazione, a volte questo fenomento si manifesta subito mentre si solleva, ma può anche impiegare tempo e manifestarsi improvvisamente (spesso i passaggi sono molto piccoli e l'acqua stessa ferma in un punto impiega tempo per scorrere ed accumularsi in un'altro)
Chiudere tutte le prese a mare, specialmente quelle dei motori, se aperte mentre si solleva si possono scaricare completamente gli impianti di raffreddamento dei motori, di conseguenza si alleggerisce la poppa anche di qualche quintale (secondo la capienza dell'impianto o dei sistemi di raffreddamento dei motori stessi) variando il baricentro e creando la stessa situazione di pericolo, ovviamente in caso di motori a poppa, se lo scafo è dotato di motori centrali lo svuotamento non influisce sul baricentro ma diventa utile per alleggerire il carico.
Vuotare le vasche delle acque nere, dell'acqua potabile ecc per alleggerire il tutto.
Altro fattore da non sottovalutare è la presenza di vento eccessivo, può rendere difficoltoso sia staccare lo scafo dall'acqua (contribuisce ad aumentare l'effetto ventosa, specialmente su scafi "open" tipo il cigarette ad esempio) e ruotare scafi con murata molto alta.
Oltre la rotazione il vento può creare un pericolosissimo effetto pendolo che in casi estremi riesce ad agire anche sul baricentro della gru (più si è vicini al limite massimo di peso sollevabile) rendendola instabile ed aumentando il pericolo di ribaltamento della stessa.

Da buon "ignorante" segnare sulla carena la posizione delle fasce prima di scaricare, in modo da riposizionarle negli stessi punti e facilitare un succesivo sollevamento (un ulteriore segno sotto il bottazzo aiuta in caso la carena venga ripulita ed i segni scompaiano del tutto).
Il discorso dell'acqua in sentina non è da sottovalutare, anche se si esegue il sollevamento con una gru di portata molto superiore che sonsenta una maggiore stabilità, lo spostamentto può avvenire sulle fasce del bilancino, creando la medesima situazione di pericolo.

OT, Io sono nel settore nautico dal 1998, tu da che parte sei?
Marco questi accorgimenti li prendo tutti.. Posizione fasce.. macchina il più possibile vicino alla banchina.. braccio completamente alzato..
Il bilancino è omologato.. fasce nuove.. non dovrei avere problemi per quello..
Probabilmente mi faccio ingannare dalla voluminosità della barca..
Comunque basso sulcis.. Sant'Antioco!
Se è possibile ti vorrei chiedere qualche consiglio in privato.. Così non intasiamo il forum! Grazie mille
Rispondi citando
Sponsored Links
Vecchio 10-11-2014, 14.48.58
mefito
Questo messaggio è stato eliminato da mefito. Motivo: integrato nel successivo.
  #7  
Vecchio 10-11-2014, 14.54.59
mefito mefito non è connesso
Moderatore SOS Officina
 
Data registrazione: 26-05-2005
Residenza: Lombardia
Messaggi: 6,638
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da mefito Visualizza messaggio
Un conto è non avere esperienza,tutt'altro"fingere" di averla.
Se non hai il controllo completo della situazione dovresti astenerti.
Chi non ha esperienza deve essere supervisionato da un responsabile.
Che sia così che nascono quelle situazioni che tanto impazzano nei video su internet?
Citazione:
Originalmente inviato da Simo_90 Visualizza messaggio
Se è possibile ti vorrei chiedere qualche consiglio in privato.. Così non intasiamo il forum! Grazie mille
Anche questo sembrerebbe un "tentativo" di "scappare" dalle responsabilità.
Il forum permette un "controllo incrociato" delle affermazioi inserite.
Tutti quelli che leggono e rilevano inesattezze nelle affermazioni inserite,possono intervenire e nel caso evidenziarle.
Tutto ciò che passa in privato non può godere di questo importantissimo filtro,che sta alla base della credibilità di un forum.
__________________
Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....
Rispondi citando
  #8  
Vecchio 10-11-2014, 15.07.00
L'avatar di Marco Bellincam
Marco Bellincam Marco Bellincam non è connesso
Moderatore officina agricola
 
Data registrazione: 22-01-2010
Residenza: Cisterna di Latina (LT)
Messaggi: 1,931
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Simo_90 Visualizza messaggio
Sai com'è.. Non tutti nascono con l'esperienza...
Neanche io sono nato esperto, ma col tempo ho appreso le varie tecniche.
Anche gli errori vanno presi in considerazione, per poterli correggere e per evitare di ripeterli successivamente.
La discussione può continuare tranquillamente qui, sono sempre materie "tecniche" alle quali tutti possono partecipare.
__________________
Marco B
Rispondi citando
  #9  
Vecchio 10-11-2014, 21.25.53
Simo_90 Simo_90 non è connesso
Nuovo Membro
 
Data registrazione: 09-11-2014
Messaggi: 5
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Marco Bellincam Visualizza messaggio
Neanche io sono nato esperto, ma col tempo ho appreso le varie tecniche.
Anche gli errori vanno presi in considerazione, per poterli correggere e per evitare di ripeterli successivamente.
La discussione può continuare tranquillamente qui, sono sempre materie "tecniche" alle quali tutti possono partecipare.
Nessuno nasce esperto.. Sto solo chiedendo consigli a chi è più esperto di me..
Del resto ho solamente 24 anni.. Ed è così che li attirate i giovani nel mondo del lavoro?!
Tutti hanno iniziato non sapendo quasi nulla di ciò che sono diventati.. Vabbè!
Solamente Marco Bellincam mi ha dato giusti e preziosi consigli e lo ringrazio di cuore..
Rispondi citando
Rispondi


Utenti attualmente attivi che stanno leggendo questa discussione: 1 (0 utenti e 1 visitatori)
 
Strumenti
Tipo di vista

Regole di scrittura
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato

Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Ribaltamento cingolato...aiutooo!!!! QUALCHE CONSIGLIO haalonn Trattori Cingolati 28 31-07-2017 12.02.06
AAA cercasi Ormig Seardo Autogru 3 21-10-2014 12.34.47
problemi di manovra fl4d non gira ANTONIOFL4D SOS Officina MMT & Macchine Edili 9 03-09-2014 18.26.48
Ormig e Gottwald ALIANI Autogru 7 04-12-2010 16.17.53


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 03.38.19.


Powered by vBulletin versione 3.8.7
Copyright ©2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana : www.vBulletin.it
MMT Italia
MMT Italia è il primo portale italiano del settore
macchine movimento terra, industriali e agricole.
MMT Italia Srl
Via Lago di Lesi, 14 - 00019 Tivoli (RM)
Email: info@mmtitalia.it - P.IVA 11591861007
Informazioni su MMT Italia